Chi di share ferisce, di share perisce.

Settimana scorsa Veltroni aveva sparato fuochi d’artificio a ripetizione, sentenziando che l’aver battuto di due punti di share Berlusconi nelle tribune elettorali Rai significava una palese disaffezione dell’elettore nei confronti del Cavaliere e che quindi la rimonta era compiuta. Non era servito spiegare al leader PD che in quell’occasione Berlusconi aveva dovuto “battersi” contro la … Continua a leggere

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!