Ecco chi è pronto a “fottervi”.

Prodi, Bolkestein, Bersani, Di Pietro. Cos’hanno in comune l’ex Presidente del Consiglio italiano ed ex Presidente della Commissione Europea, l’ex commissario europeo per il mercato interno, il leader dell’Italia dei Valori e il segretario del Partito Democratico? Sono coloro i quali, in Europa e in Italia si sono fatti promotori delle cosiddette liberalizzazioni dei servizi … Continua a leggere

Astensione attiva.

Credo sia il caso di chiarire una questione sulla quale regna una confusione pazzesca. Pur essendo quasi impossibile mettere un punto definitivo all’argomento, mi assumo comunque la responsabilità di dare una mia personale interpretazione e come tale contestabile. Purchè lo si faccia in modo civile e ragionato. Il tema è quello dell’astensione, cosiddetta “attiva”, ad … Continua a leggere

Quattro NO. Ed un SI.

Dopo aver rifilato al Cavaliere una sonora scoppola alle elezioni amministrative, a sinistra fiutano il sangue della preda ferita e sperano di potergli assestare il colpo di grazia il 12 e il 13 giugno, giorni durante i quali ci si dovrà esprimere sui quesiti referendari presentati dalle opposizioni. In particolar modo dall’Italia dei Valori di … Continua a leggere

Elezioni anticipate dopo il referendum? Perchè si, ma soprattutto perchè no.

No, non mi riferisco alle (im)possibili conseguenze del divorzio tra i coniugi Berlusconi, ma molto più concretamente al domino che potrebbe innescarsi con una vittoria del SI ai quesiti referendari che andrebbero così a modificare la legge elettorale in vigore. Alcuni ipotizzano appunto un ritorno alle urne. Ma a che prezzo? Berlusconi avrebbe certamente un’occasione … Continua a leggere

Colpo di scena. Grillo batte in ritirata.

11 novembre: la Cassazione ritiene insufficienti le firme raccolte da Grillo e i suoi per poter indire i tre referenda proposti. Viene però concessa udienza ai promotori referendari: appuntamento al 25 novembre. In quella sede sarà lo stesso comico genovese a difendere la validità della sua iniziativa. Non si sa molto di più (per ora): … Continua a leggere

2 Giugno 1946. Il parto pilotato della Repubblica Italiana.

Che l’Italia sia un Paese cresciuto all’ombra di tanti misteri è ormai risaputo. Quel che invece non tutti sanno è che la Repubblica stessa c’è addirittura nata circondata da mille sospetti. Dei quali si discute ancora oggi, a 62 anni dal referendum che ha segnato la Storia della nostra nazione appena uscita dalla Guerra e … Continua a leggere

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!