Dalle Stelle, allo stallo.

  Diciamoci la verità: nemmeno Grillo si aspettava di vincere queste elezioni. Il ruolo che aveva previsto per sè e il suo Movimento all’interno del Palazzo, era quello dell’antagonista o, se vogliamo, del controllore, in perfetta continuità con quello che aveva predicato già nelle piazze. Ritrovarsi tra le mani circa il 25% dei consensi a … Continua a leggere

Ingroia il partigiano.

“Nella caccia ai patrimoni degli evasori, si possono abbassare le garanzie e basarsi sugli indizi!” Firmato, Antonio Ingroia, candidato premier per la lista Rivoluzione Civile ed ex magistrato antimafia della procura di Palermo nonchè sedicente erede di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Che si fotta la Costituzione, insomma. E vadano a quel paese quelli che … Continua a leggere

Monti che sale, Grasso che scende.

  Forse, adesso qualcuno capirà. Forse, adesso qualcuno capirà che grave errore sia stato nominare Mario Monti come Presidente del Consiglio dei Ministri. E qualcun altro, magari, capirà che esiste davvero un problema se giudici e pubblici ministeri, dopo anni di battaglie nelle aule di tribunale, hanno tanta voglia di entrare in politica. Col Professore, lo … Continua a leggere

The day after

Fare finta di niente è impossibile. Negli ultimi mesi, i segnali di disagio sociale si erano moltiplicati e i rischi di una sua degenerazione violenta erano noti e prevedibili. La Crisi ha irretito tutti: in Italia, in Europa, i giovani, i vecchi, i padri di famiglia. Ad ognuno di loro ha tolto sicurezze, sogni e … Continua a leggere

Buongiorno Italia (dei Valori)

Parliamoci chiaro: prima o poi doveva succedere. Qualcuno sarà rimasto sorpreso, altri invece hanno esclamato qualcosa tipo: “lo dicevo, io!”. In ogni caso, di tutta questa vicenda che coinvolge Di Pietro, sono due gli aspetti più interessanti. Al di là di come la si pensi, infatti, è impressionante la fragilità di un partito che, colpito … Continua a leggere

Si stava meglio quando si stava peggio.

Ebbene sì: si stava meglio quando si stava peggio! Qui lo dico e lo confermo. Preferivo lo smisurato e spesso ingiustificato ottimismo del Cavaliere, al triste grigiore con cui questo governo tecnico sta offuscando il futuro del nostro Paese. Siamo passati dal “fare per crescere”, di berlusconiana memoria, all’odierno “meglio non creare aspettative” con cui Monti vuol … Continua a leggere

Tra speranza e turbamento.

Tra speranza e turbamento. Ecco come sto vivendo questi giorni. Vorrei lasciarmi coinvolgere da chi vede in questo governo di illuminati professori universitari e banchieri di successo una possibilità di riscatto per il nostro Paese. Ma più forte ancora è la sgradevole sensazione d’esser stato defraudato di un mio diritto fondamentale: scegliere. Guardo le facce … Continua a leggere

Il riso abbonda sulla bocca degli stolti (francesi e tedeschi).

Finalmente, dopo tanto tempo, ho qualcosa da condividere con Casini: “nessuno può ridicolizzarci”! Il riferimento è a ciò che è successo ieri a Bruxelles, con Sarkozy e la Merkel che ridacchiano guardandosi negli occhi dopo una domanda su quanta fiducia riponessero nel nostro Paese e nel suo capo di governo. Un fatto imbarazzante, che però l’opposizione (meno … Continua a leggere

Spaesati.

Alla luce dei risultati referendari i commenti si sprecano. Da par mio ho poche parole per spiegare l’umore e la sfiducia che provo: mi sento spaesato. E come me credo buona parte dell’elettorato moderato, non necessariamente “di destra”. Il punto è che ci è diventato impossibile continuare a fidarci di una classe politica incapace di … Continua a leggere

Se i magistrati violano la Costituzione pur di boicottare il nucleare.

Ascoltate bene. Sentite niente? Esatto… Silenzio totale. I più strenui difensori della Costituzione hanno lasciato il fronte. C’è chi combatte la battaglia antiberlusconiana al posto loro… Al solito, i magistrati. A questo giro sono i togati della Cassazione e domani è prevista la discesa in campo di quelli della Corte Costituzionale. I primi hanno deciso … Continua a leggere

Riflettere, rifondare, ripartire.

…e aggiungerei: riformare! Commentare queste elezioni amministrative è quanto di più facile si possa fare. A livello politico è stata una debacle per il centrodestra e per il Cavaliere in particolare, che va addirittura a rischiare di perdere la sua Milano. Il PD gongola, ma di meriti dei suoi esponenti ne vedo ben pochi. Infine, … Continua a leggere

Berlusconi contro tutti. Ancora una volta.

Diciamolo pure: la misura è colma. E allora, che se ne parli. E ci si scandalizzi, perfino; ma senza rassegnazione, perchè l’Italia è il Paese che amiamo e che vorremmo vedere fuori dalla crisi: sia essa economica, morale o civile. Non lasciamo, però, che l’indignazione e lo scoramento che possiamo provare di fronte ad una … Continua a leggere

Unica soluzione: tornare a lavorare!

Guardo i risultati delle elezioni americane e penso: chissà se Berlusconi saprà trarne un qualche insegnamento… Il messaggio di un popolo alle urne nei confronti di chi lo governa è sempre inequivocabile: la fiducia che le promesse si trasformino nelle realtà sperata non è eterna e chi non lavora per il Paese viene punito. Nel … Continua a leggere

Avranno capito?

Devo esser sincero: non me l’aspettavo. Ma non perchè fossi stato a sentire le previsioni dei vari Bersani e Bindi, chè tanto ormai si sa che sono del tutto inattendibili… Pensavo piuttosto che gli ultimi mesi fossero stati troppo infuocati per il governo e Berlusconi in particolare per non provocare un qualche effetto. E invece: … Continua a leggere

Leggi ad libertatem o leggi ad personam?

Domanda da un milione di dollari. A cui, personalmente, proverei a rispondere così: “entrambe”! Ora, immagino che qualcuno dei miei lettori si sia già portato le mani alla testa e scrocchiandosi le dita si stia preparando a riversarmi commenti su commenti con cui vorrebbe castigare il mio presunto servilismo, ma…conscio di questa possibilità e fermamente … Continua a leggere

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!