Gli irresponsabili di WikiLeaks.

Quali saranno le conseguenze delle rivelazioni del sito WikiLeaks lo scopriremo solo nelle prossime ore e settimane. Ho però la sensazione che gli effetti non potranno che essere venefici. Se l’idea era quella di smascherare i segreti dei Governi occidentali per dare a noi cittadini la possibilità di giudicare al meglio i comportamenti di chi … Continua a leggere

Se la guerra è giusta solo con Obama.

Forse non lo sapete, ma in Afghanistan 4 mila marines e 700 soldati afghani sono in marcia verso Helmand per stanare i terroristi talebani e rompere così le resistenze di quelli che fino a poco tempo fa erano definiti “insorti”. E’ considerata l’azione militare più imponente dai tempi del Vietnam. A guidare l’avanzata c’è un … Continua a leggere

L’amico Barack.

“Oltre al fatto che a me il premier Berlusconi piace personalmente anche i nostri popoli si amano e hanno profondi legami e profonda comunità di valori“. Parola di Barack Obama. Ora però smettetela di tentare in tutti i modi di infangare il nome dell’Italia sperando che a rimetterci sia Sansone-Berlusconi assieme a tutti i filistei-italiani. … Continua a leggere

Mr Obamaaaa.

E’ notizia di oggi che “mr Obamaaaa” non chiuderà Guantanamo come invece aveva fatto intendere solo qualche mese fa. In politica estera non sembra cambiato molto dal suo predecessore. Ma allora in cosa si differenziano davvero? E perchè Bush fu considerato il peggior presidente degli Stati Uniti d’America mentre chi oggi sta mantenendo la stessa … Continua a leggere

Regime.

Berlusconi finisce sulle prime pagine dei più importanti giornali internazionali in sorridente compagnia del presidente americano Obama (quello che il Cav definì “bello giovane e abbronzato” e che per quella frase si sarebbe risentito a tal punto da compromettere i rapporti con gli USA) e del presidente russo Medvedev: dovrebbe essere motivo d’orgoglio, che proprio … Continua a leggere

UE e ONU arrivano sempre troppo tardi.

Le notizie sui lanci di razzi verso la regione più a nord di Israele che ci arrivano dal Libano sono l’ennesima conferma dell’impotenza, colposa o dolosa, dell’ONU nella gestione del dopo-crisi di qualunque conflitto (ma qui ci interessa fermarci a delle brevi considerazioni su quello arabo-israeliano, senza aprire altri “fronti”, anche se sarebbe necessario e … Continua a leggere

Israele colpisce Hamas ma i media parlano solo di morti “civili”. Qualcosa non torna!

Pare siano più di 500 le vittime dell’offensiva israeliana tra i palestinesi. Le agenzie italiane e internazionali ogni ora aggiornano il contatore e rilanciano quei numeri all’opinione pubblica, che pressochè all’unisono ne rimane sconcertata. Eppure c’è qualcosa che sfugge in tutto questo bailamme di cifre. Ci parlano di bambini straziati dalle deflagrazioni di missili e … Continua a leggere

Grillo neo-propagandista filo-palestinese.

Pensavo che “Delirio” fosse solo il nome da lui scelto per il suo tuor, ma evidentemente mi sbagliavo: dev’esser più un’ammissione del suo stato di crisi mentale generalizzato. Probabilmente è per questo che Grillo salta da uno sfondone all’altro. Oggi per esempio s’è messo a fare propaganda filo-palestinese. Come se ad Hamas non bastassero già … Continua a leggere

Forza Israele.

Ho scelto un titolo ad effetto, me ne rendo conto, ma volevo che la mia posizione sul punto fosse inequivocabile. Si può discutere quanto vogliamo, seduti davanti ai nostri pc al sicuro delle mura di casa nostra, ma non bisogna essere esperti di diritto internazionale o di geopolitica mediorientale per capire da che parte stare. … Continua a leggere

Cose della Repubblica. Bush non ha mai detto che l’Iraq fu un errore.

Eppure, se andate su Repubblica.it, il titolo dell’articolo che campeggia nella sezione esteri del giornale online parla chiaro. Ma davvero il presidente americano uscente ha fatto una simile ammissione? Niente affatto. In realtà, nell’intervista rilasciata alla ABC si dicono cose ben diverse. Addirittura Bush si dice convinto di non aver mandato i propri soldati a … Continua a leggere

E’ evidente che Gasparri si sbagliava…

A stretto giro di posta, Obama ha ricevuto un altro avviso da Al Quaeda, che tante differenze rispetto a Bush non deve quindi averne viste: o si cambia e l’America si converte oppure andrete incontro ad un attentato ben peggiore di quello dell’ 11 di settembre (2001). Un benvenuto coi fiocchi… E’ evidente che Gasparri … Continua a leggere

Dulcis in fundo. Obama chiama Berlusconi. Il colloquio più lungo.

Come volevasi dimostrare. Parafrasando Veltroni: Obama è certamente migliore della gente che (in Italia) lo sostiene…

Improvvido.

Berlusconi, bisogna ammetterlo, a Mosca è stato a dir poco improvvido. No, non tanto per la battuta (che battuta è e quella rimane, perchè c’è una bella differenza tra dare a un nero di “abbronzato” in senso offensivo e dire che è “abbronzato” in un contesto scherzoso…ormai manco i neri si scandalizzano più per queste … Continua a leggere

Repubblica mette le mani avanti: se McCain vincerà sarà solo grazie ai razzisti!

Il brusco crollo nei sondaggi che davano vincente Obama con distacchi siderali dal senatore McCain, deve aver messo paura ai filo-democratici di casa nostra: quelli, per intenderci, che nel 2004 davano Bush per sconfitto perchè considerato (da loro, ovvio) il presidente più odiato dagli americani, salvo poi esser risultato il presidente più votato nell’intera storia … Continua a leggere

Frattini ci porta al fronte. Finalmente.

Finalmente il Frattini che mi aspettavo. Ero seriamente preoccupato: dal governo Berlusconi mi aspettavo una partenza lanciata a 365 gradi, ma dopo il travolgente inizio del consiglio dei ministri napoletano avevo la sensazione che una questione mancasse all’appello: il ruolo dell’Italia nel mondo. Oggi, dopo le prime perplessità su Libano (nessuna revisione delle regole d’ingaggio … Continua a leggere

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!