Basta ipocrisie!

Lo ammetto: è veramente difficile sostenere Berlusconi. E’ come se facesse di tutto per farsi dare dell’imbecille e far passare i suoi elettori per degli emeriti idioti. Le sue manie di protagonismo le conosciamo e in parte ce le facciamo andar bene perchè sappiamo siano comprese nel “pacchetto” (genio e sregolatezza), ma dovrebbe ogni tanto … Continua a leggere

Crisi di sistema.

E così, cinque anni dopo il verdetto sul lodo Schifani, anche lo scudo processuale che porta il nome del ministro Alfano ha avuto la stessa sorte: bocciato. La sorpresa non sta però nel finale della vicenda. Che il Lodo Alfano potesse esser considerato incostituzionale era impossibile da negare. Il disorientamento lo provoca invece la sentenza … Continua a leggere

Berlusconi non ha più scudi.

La Consulta ha appena espresso il suo verdetto: 9 giudici contro 6 hanno decretato illegittimo il cosiddetto Lodo Alfano. Violata la Costituzione agli articoli 138 e 3. Per Berlusconi si riaprono le porte dei tribunali…

Ma che stai a dì?!

“Una difesa da Fattoria degli animali”. Così, Richard Owen sul Times e felicemente ripreso da Repubblica. “Un interessante esempio di duplicità di pensiero”, dice il corrispondente del giornale londinese,  notando che per il “cadaverico” avvocato Ghedini, un conto è la legge e un altro conto è “l’applicazione della legge”. Segue poi il ricordo dell’incontro conviviale … Continua a leggere

Lodi mattutine.

La Consulta ha avviato l’esame della legge 124 del 2008 su cui dovrà esprimere un giudizio di costituzionalità, ovvero di compatibilità tra il cosiddetto Lodo Alfano e i principi espressi nella nostra Carta fondamentale. Sicuramente qualcuno starà pregando: chi perchè la Corte lo bocci definitivamente, facendogli fare la fine del precedente tentativo del 2003 (lodo … Continua a leggere

Una strana idea di democrazia.

Oggi ho pochissimo tempo per scrivere (come pure avrete notato nei giorni scorsi), ma dopo aver letto l’articolo di Piero Ostellino sul Corriere a commento dell’iniziativa dell’onorevole Antonio Di Pietro di acquistare un’intera pagina su diversi quotidiani internazionali per gridare una improbabile richiesta d’aiuto per salvare la democrazia in Italia, mi sono convinto che non … Continua a leggere

Se Di Pietro e Repubblica rivendicano il principio di imparzialità.

Toh, guarda. D’un tratto anche per Repubblica e Di Pietro l’imparzialità di un giudice può essere messa in dubbio dai comportamenti privati di quel magistrato. Così, mentre in passato qualunque posizione politica fosse stata espressa contro Berlusconi e il suo governo da chi poi avrebbe dovuto giudicarlo in tribunale non era da considerarsi compromettente la … Continua a leggere

Alla faccia del lodo Alfano.

Che te ne fai, dico io, di una legge che impedisce l’apertura del dibattimento quando poi è sufficiente finire sotto inchiesta (a qualunque titolo) per venire giudicati dall’opinione pubblica? Non serve aspettare una sentenza: molti la condanna o l’assoluzione ce l’hanno in testa da molto prima e quella che uscirà dai tribunali non avrà alcun … Continua a leggere

Domande inutili.

Siccome non credo che Napolitano perderà mai tempo dietro a cialtroni come Grillo e compagnia cantante, alle 5 domande che il comico rivolge al Presidente della Repubblica dalle colonne del suo blog rispondo io. PRIMA DOMANDA: Perché ha firmato il Lodo Alfano che consente l’impunità a Silvio Berlusconi nel processo Mills? PRIMA RISPOSTA: intanto il … Continua a leggere

Se anche i giudici si confessano di parte. Qualcosa non va.

Milano, quinta sezione della Corte d’Appello. Nelle motivazioni con cui i magistrati hanno respinto l’istanza di ricusazione del giudice Gandus, si legge: Non si vuol davvero credere che a tutt’oggi un giudice, ufficialmente e pubblicamente collocabile in una certa area ideologico-politica, non possa serenamente e correttamente affrontare un processo in cui sia imputato un esponente … Continua a leggere

Due cose sul processo Mills.

Quando mi iscrissi a giurisprudenza erano in molti a dirmi: eh, ci vuole memoria per ricordarsi tutte quelle leggi. La cosa non mi spaventava, anche perchè avevo il sospetto che se davvero i miei studi fossero serviti soltanto a quello, allora i codici erano del tutto inutili. Certo, in ogni articolo di legge si sostanzia … Continua a leggere

Scopri le differenze: la Realtà Vs Travaglio.

non è reiterabile, salvo il caso di nuova nomina nel corso della stessa legislatura né si applica in caso di successiva investitura in altra delle cariche o delle funzioni. Questo era il testo della legge, (comma 5) quindi la realtà. Questo invece, come la traduce Travaglio sul suo blog. questo è pure “reiterabile… in caso … Continua a leggere

Non siamo noi gli stupidi…

In poche ore, Napolitano ha confermato alcuni dubbi e certezze che anche qui su questo blog erano già stati espressi sulle questioni più attuali e a cui in molti, sempre qui, su questo blog (ma non solo), non hanno mai dato peso, anzi…, dall’opportunità di un parere costituzionale ad opera del CSM sulle leggi in … Continua a leggere

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!