Senza pudore.

Su La Repubblica di oggi, segnalo l’ennesimo infame e infamante articolo del commissario D’Avanzoni, il quale, colto dall’ennesimo attacco di livore antiberlusconiano, è riuscito a buttar giù un pezzo intriso di calunnie e fesserie, che se davvero ci fosse un regime non potrebbe non esser punito che con la decapitazione. Non vi chiedo nemmeno di … Continua a leggere

Travaglio e D’Avanzo, procuratori aggiunti del pool antiberlusconiano.

Pensate a un reato. Uno qualsiasi. Non ditemelo. Non importa. Vi so già dire chi è il colpevole. Berlusconi Silvio! Vero? Ecco…se vi chiamate Giuseppe D’Avanzo o Marco Travaglio o fate parte dell’allegra combriccola, la vostra risposta sarà sempre: SI! A prescindere da tutto (o quasi). E se mai qualcuno vi dovesse spiegare che forse … Continua a leggere

Quando D’Avanzo criticava il metodo Travaglio.

“Discutiamo di questo metodo, cari lettori. Del “metodo Travaglio” e delle “agenzie del risentimento”. Di una pratica giornalistica che, con “fatti” ambigui e dubbi, manipola cinicamente il lettore/spettatore. Ne alimenta la collera. Ne distorce la giustificatissima rabbia per la malapolitica. E’ un paradigma professionale che, sulla spinta di motivazioni esclusivamente commerciali (non civiche, non professionali, … Continua a leggere

Travaglio: la sua difesa è un autogol!

Travaglio risponde a D’avanzo. Paventa anche l’ipotesi di una querela. Dice: è tutto falso (e gli crediamo!). Non ho conosciuto Aiello; e Ciuro l’ho conosciuto quando ancora non era considerato mafioso! Toh! Ma come?! Forse mi sbaglio, ma mi sembrava di aver capito che le amicizie fossero da considerarsi pericolose anche se giudicate col senno … Continua a leggere

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!