Indovina chi non viene a cena?

Ovvio, la CGIL… Annunci

Sciopero generale: un flop annunciato. Parola di CGIL.

Questa dev’esser la giornata delle letture che mi lasciano di stucco. Dopo quella di stamattina, oggi pomeriggio sfogliavo la homepage di Repubblica quando son rimasto interdetto di fronte allo schermo. Come come come? Per lo sciopero generale di venerdì prossimo, la CGIL aspetta un milione di persone…….in 108 piazze italiane. Ah…incredibile…il maggior sindacato italiano, prima … Continua a leggere

Lo sciopero preventivo.

Poi si lamenta che nessuno lo invita a cena… Ma Epifani è di un’antipatia insopportabile… Lo ha dimostrato ancora ieri, alzandosi per l’ennesima volta da un tavolo tra governo e parti sociali, in cui Berlusconi e l’esecutivo spiegavano cosa avrebbero inserito nel pacchetto di aiuti concreti alle famiglie e alle imprese per arginare gli effetti … Continua a leggere

Separati in piazza.

Se c’è una cosa che non ho mai capito è perchè mai ci si debba prostrare penitenti ai piedi del totem dell’unità sindacale, quando i sindacati già di per sè uniti non sono. Oltre infatti alle tre grandi confederazioni (CGIL CISL e UIL), che quindi sono tutto meno che una sol cosa, c’è poi tutta … Continua a leggere

Urge revisione del concetto di rappresentanza sindacale.

Come si può trattare con decine di sigle sindacali e poi vedersi bocciare una trattativa pur quando si è già ottenuta l’approvazione delle tre confederazioni principali, ma non di quelle minoritarie?!?!?!?! Evidentemente, democrazia e sindacato non vanno troppo d’accordo…

Alitalia prigioniera dei sindacati.

Per chi ancora fosse convinto che a far fallire la vendita di Alitalia ad AirFrance fu l’allora capo dell’opposizione, Berlusconi, i sindacati tra ieri sera ed oggi hanno tenuto a ribadire che il merito era ed è tutto loro! Anche stavolta, nella scelta tra un sacrificio necessario e la perdita totale del lavoro, i saggi … Continua a leggere

E ora tocca al sindacato. Dopo la sinistra di piazza, ha da riorganizzarsi anche quella di piazza.

Coi comunisti di palazzo sono stati sconfitti anche quelli di piazza. Non si tratta di congetture politiche, ma di logica. I lavoratori che hanno votato Lega o PdL non hanno semplicemente abbandonato la sinistra rifondarola o dilibertiana, ma già prima quella a loro più vicina, cioè quella rappresentata nel sindacato. I veri sconfitti, a sinistra, … Continua a leggere

I sindacati e i comunisti fan paura.

Ai giovani negano il futuro. Preferendo difendere i privilegi di pochi lavoratori cinquattottenni. E anche ad Alitalia. Airone infatti si è ritirata dall’asta (che praticamente è rimasta senza concorrenti): governo esoso e confederazioni sindacali troppo agguerrite. Impossibile ogni piano industriale di rilancio, a queste condizioni. Persino la Bonino se n’è accorta. Ma non è nemmeno … Continua a leggere

L’iniquità non sta nello scalone, ma nei padri (che hanno avuto tutto) che negano il futuro ai figli (che rischiano di non avere niente).

Il governo barcolla sulle pensnioni. Ma sembra proprio non voler mollare. Non dico debba andare a casa. Ci mancherebbe, ha il diritto di governare per l’intera legislatura. E’ pur vero però che ha il dovere di farlo. Non possiamo seguitare ancora molto in balia di questo indecente tira e molla. Una settimana fa sembrava fosse … Continua a leggere

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!