O guapp’ !

ATTENZIONE! Post altamente polemico….ma aaaaanche pacato. Sembrava che con l’arrivo di Luigi De Magistris la situazione a Napoli dovesse radicalmente cambiare. Ha allestito una giunta che avrebbe dovuto far tremare i polsi alle persone di malaffare. Ha fatto proclami talmente simili a quelli che eravamo soliti ascoltare dalla viva voce di Berlusconi che ci ha … Continua a leggere

A Napoli si stringe il cappio al collo di Veltroni. E del PD.

A vederli così abbarbicati sui loro sedili di governo, qualcuno potrebbe perfino pensare che vi sia stata un’eruzione del Vesuvio che li ha fossilizzati in quelle posizioni e che nessuno se ne sia accorto. Tant’è…per smuovere il ticket Bassolino-Iervolino ci vuole ben più di un terremoto politico-giudiziario. Ci vuole ben più di un terremoto…e basta, … Continua a leggere

Si è svegliato il Vesuvio?

Che a Napoli la “cosa pubblica” fosse gestita in modo malsano era chiaro a tutti. Che i conti non tornassero, anche. Quello che non si riusciva ancora a capire era perchè nonostante i mille (più che) sospetti la magistratura non avesse mosso un dito. Tutti ci aspettavamo un’eruzione, prima o poi…e finalmente il tappo è … Continua a leggere

Il problema è la camorra come alibi.

Ne prendiamo coscienza, Presidente. Ma ora? Che si fa? La retorica sulla camorra lascia il tempo che trova. Dubito che qualcuno, prima del suo discorso, Presidente, avesse dubbi sul fatto che è la criminalità organizzata a gestire il business della monnezza in Campania. Il problema semmai è che tutti lo sanno ma nessuno ha mai … Continua a leggere

La migliore delle risposte possibili. #2 (il governo spazzino)

Guido Bertolaso sarà sottosegretario ad hoc con delega ai rifiuti. I membri del governo saliranno così a 61, rendendo perciò necessaria una deroga alla “legge Bassanini” che ne prevedeva un tetto a 60. Tant’è però. Perchè il problema non è tanto il numero dei componenti dell’esecutivo (che comunque è bene si attesti a quelle cifre … Continua a leggere

Promesse mantenute.

Pronti via, il governo Berlusconi non intende perder tempo. Se dalle elezioni era stato dato un preciso segnale finalizzato tutto ad un nuovo reale decisionismo, la squadra messa su da Silvio IV non ha voluto tradire le aspettative. Da questo consiglio dei ministri napoletano appare chiara una cosa, al di là dei giudizi che si … Continua a leggere

Cestiniamo Bassolino.

Presentata a Palazzo Madama dall’onorevole Antonio Paravia e sottoscritta da 70 senatori una mozione per la rimozione di Antonio Bassolino e lo scioglimento della giunta della regione Campania. Il tutto, mentre da Bruxelles arriva il deferimento (atteso) nei confronti dell’Italia riguardante proprio la questione rifiuti. La quale, con grande sorpresa, scopro non interessa soltanto Napoli, … Continua a leggere

Napoli, soluzione strutturale del problema rifiuti. Portare tutto in Germania.

L’aveva promessa Romano Prodi, di concerto col ministro dell’Ambiente Pecoraro Scanio, subito dopo la nomina di De Gennaro a super(?) commissario straordinario(?) per l’emergenza rifiuti a Napoli. Eccola qua, la soluzione strutturale. Mandare la monnezza in Germania. A spese di tutti i contribuenti. Complimenti!

Tenetevi la vostra monnezza!

Che rimangano pure a Napoli i rifiuti che gli stessi napoletani producono! Facciamola finita col buonismo di maniera! Si responsabilizzassero e civilizzassero pure alle falde del Vesuvio! Quelli non vogliono discariche, non vogliono siti di stoccaggio provvisorio, non vogliono i termovalorizzatori…non vogliono nemmeno la spazzatura che producono. Di più: da 15 anni vivono estate e … Continua a leggere

Vedi Napoli e poi muori…

Si diceva così per dire che dopo aver visitato Napoli, con la sua bellezza e il suo fascino, potevi anche non aver bisogno di vedere altro. Oggi non si può proprio più nemmeno pensare una cosa del genere! Il capoluogo campano è diventato nel tempo crogiolo di criminalità e sporcizia. Impossibile goderselo senza avere il … Continua a leggere

L’inceneritore Campania: non brucia rifiuti, ma chi dovrebbe risolvere il problema si.

In circa 14 anni, in Campania si sono alternati 6 commissari straordinari. Che avrebbero dovuto risolvere il problema rifiuti, ma che sono sempre tornati a casa con le pive nel sacco. E 2 miliardi di euro in meno…nelle tasche dei cittadini. Qualunque sia il motivo, siamo di fronte al fallimento della politica e delle persone … Continua a leggere

Noi fessi, loro…furbi.

Tornando a casa da Firenze la via che percorro mi regala sempre scorci fantastici, idilliaci, ameni…nonchè degli odori che più che altro paion fragranze. Ecco quel che si può vedere in una zona a metà strada (quindi vicinissima) tra Firenze e Campi Bisenzio. questo dall’alto…ora ve la faccio vedere “dal basso”. Vi lascio immaginare l’olezzo … Continua a leggere

Il pallone sopra ogni cosa.

Il pallone, da che mondo è mondo è spesso la risposta più efficace alle depressioni sociali, alle distorsioni di una società sempre più spaccata in due; è la valvola di sfogo per gli onesti lavoratori che al termine di una settimana in cui si sono spaccati la schiena in fabbrica o in ufficio sentono che … Continua a leggere

Napoli: non sono i poveri i violenti, ma i camorristi.

No, non ditemi che è tutta colpa della povertà! Non ditemi che la città è disperata e il degrado genera violenza! Non dite di queste cose, perchè sono proprio questi luoghi comuni ad uccidere ogni speranza di Napoli e del meridione. Forse sarò monotono, ma il problema è tutto da ribaltare, è culturale: c’è da … Continua a leggere

Vedi Napoli e poi…scappi

A Napoli ci sono già oltre 12000 agenti delle forze dell’ordine, con un rapporto poliziotti/abitanti senza pari in tutto il resto dell’Italia. La proposta di spedire nella città partenopea anche l’esercito, sinceramente mi fa sorridere amaro. Forse sarebbe più opportuno interrogarsi sui motivi politici e socio-culturali del fenomeno criminale, in continua excalation e provvedere subito … Continua a leggere

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!