Sinistra redivIVA.

Dopo aver moltiplicato i numeri del Circo Massimo (dicevano di essere in 3 milioni, ma eran meno di 300mila), Veltroni non ha perso l’occasione di moltiplicare le ansie degli abbonati Sky: “il governo vi raddoppierà il canone”. Ah. Niente di vero, tranne gli occhi di Veltroni e compagni letteralmente iniettati di sangue. Invidia e livore … Continua a leggere

Grillo vuol fare il Masaniello dalla Svizzera.

Si dirà: ma perchè non vi fatte i fattacci vostri e lasciate perdere comici e giornalisti che nessuna responsabilità hanno verso l’opinione pubblica? Non sono mica politici che dovrebbero rispondere delle loro azioni al proprio elettorato! E’ evidente che questo ragionamento fila fino a un certo punto. Poi si arresta e finisce con lo sbattere … Continua a leggere

Perchè la sinistra finisce sempre per difendere i privilegi?

Premesso che non sono mai d’accordo quanto una tassa aumenta… Nel pacchetto anti-crisi è stato “scoperto” un articoletto che provocherà il raddoppio (dal 10 al 20%) dell’iva sugli abbonamenti alle pay-tv (per intenderci, Sky e, in una microparte, anche Mediaset). La sinistra, anzi…il centrosinistra sedicente riformista, il PD insomma, si è subito scagliato contro il … Continua a leggere

Trova le differenze: se occupi sei uno squadrista; se okkupi sei un giovane democratico.

Avviso ai naviganti: chi occupa è un fascista. Detto da fonte tanto autorevole non me lo sarei mai aspettato, eppure… …eppure Epifani non ha lasciato spazio a molte interpretazioni: quando un gruppo di giovani di AN hanno occupato due uffici della Cgil per protestare contro l’ostinazione con cui il compagno Guglielmo attacca pervicacemente, ciecamente e … Continua a leggere

E ora chi glielo dice a Travaglio che Santoro è davvero più permaloso di Sarkozy ed emanatore di editti come il Cav?

“Se mi sbaglio sono pronto a cospargermi il capo di cenere, ma non credo proprio che Michele voglia censurare la sua imitazione.” Travaglio dixit, 10 novembre 2008 Impossibile: secondo l’Imputato è semplicemente irrealistico che il suo amico e martire della censura berlusconiana abbia potuto diffidare taluno ad imitarlo. Non crede “all’editto” santoriano ed è pronto … Continua a leggere

L’Italia delle due sinistre.

Tempi duri per i liberali di destra. Pare proprio che il Bel Paese abbia paura di affidarsi ad una vera politica liberale, non solo in campo economico. E anche i sostenitori di quella, sembrano viaggiare col freno a mano tirato. A questo, aggiungiamoci che negli ultimi 15 anni (e per almeno altri 5 a venire) … Continua a leggere

Perchè si sappia: ecco la differenza che passa quando una legge la fa Berlusconi e quando la fanno le sinistre…

C’è poco da fare e ancor meno da dire. Tutti giorni abbiamo la dimostrazione e la riprova di come si gridi allo scandalo per il sol fatto che a muovere le trame legislative è il Cavaliere; niente di più: diventa quasi troppo perfino appurare e giudicare nel merito una nuova legge o la novellazione di … Continua a leggere

Tutte le balle sulla salva-processi di Berlusconi. Ecco perchè non è una legge ad personam.

A qualcuno non piace la norma che sospende per un anno alcuni processi per avvantaggiare lo smaltimento di pratiche urgenti di procedimenti relativi a reati di assoluta gravità, come quelli per cui è previsto l’ergastolo od una pena superiore ai 10 anni e tutti quelli legati a mafia, terrorismo e criminalità organizzata. Dicono favorisca anche … Continua a leggere

Pacifisti a giorni alterni.

Ironie della sorte…e delle coscienze. Capita in Italia che ci si batta tanto per i diritti del popolo Rom, aggiungendo che verso di esso abbiamo tutti un debito perchè come Europa in preda al delirio nazifascista abbiamo contribuito o lasciato che venissero imprigionati nei campi di concentramento. Proprio come gli ebrei e gli omosessuali. Sempre … Continua a leggere

Mao tse Dux.

E’ incredibile. Da Verona al Pigneto passando per Ponticelli, la convinzione è rimasta tale e quale, seppure smentita dalla realtà dei fatti. Per le intellighentie progressiste e democratiche(?) sono comunque tutti episodi di stampo fascista, commessi da violenti spinti dall’odio razziale e dal clima xenofobo rinfocolati dal nuovo governo di centrodestra. Non gli importa che … Continua a leggere

Il clima culturale e politico in Italia.

Piccolo esempio di sillogismo progressista. A Verona, un ragazzo viene pestato e lasciato esangue a terra, in fin di vita, percosso da un branco di “figli di buona famiglia” con le svastiche nel cuore e nella (o sulla) testa. Per Veltroni è il sensore di un clima culturale e politico nel quale si vanno affermando … Continua a leggere

Chi di share ferisce, di share perisce.

Settimana scorsa Veltroni aveva sparato fuochi d’artificio a ripetizione, sentenziando che l’aver battuto di due punti di share Berlusconi nelle tribune elettorali Rai significava una palese disaffezione dell’elettore nei confronti del Cavaliere e che quindi la rimonta era compiuta. Non era servito spiegare al leader PD che in quell’occasione Berlusconi aveva dovuto “battersi” contro la … Continua a leggere

Veltroni: è ancora di sinistra? Anche sulla giustizia insegue vecchie proposte del PdL.

Quando al governo c’è il centrodestra, per il centrosinistra va tutto bene così com’è ed ogni proposta di riforma si trasforma in un attacco all’unità della Repubblica o alla Costituzione, un passo verso la dittatura o la macelleria sociale. Quando poi al governo va il centrosinistra, lo scenario cambia: è tutto da rifare. E tornano … Continua a leggere

Forza Ciarrapico. Il fascista che piaceva anche a Veltroni. Ma che oggi sta con Silvio.

Sono andati a pescare la candidatura numero 11 nella lista del PdL nel Lazio per il Senato. Trattasi, praticamente, di qualcuno che non entrerà in Parlamento. Nemmeno nelle più rosee aspirazioni elettoralistiche. Dunque resta da chiedersi perchè fare un’operazione di questo genere. La risposta è semplice: mancanza di argomenti veramente nuovi da colmare con una … Continua a leggere

Due domande al governo Prodi. Ma Visco e Mr Prezzi? Il primo silurato da Veltroni, il secondo inutile, visto che i prezzi aumentano.

Funziona così: in politica la riconoscenza non esiste e soprattutto, pur di piazzare gli amici si è disposti, a spese dei cittadini, a far sedere su cadreghe inutili e ridicole gente altrettanto inutile e ridicola. Sto parlando di Visco, il rinnegato, osannato come il Rambo della lotta all’evasione fiscale, oggi depennato dalla lista dei candidati … Continua a leggere

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!