I fatti di Villabate. Reloaded.

Era il 2008. Qualcuno pendeva dalle labbra di pentiti, mafiosi e giornalisti da strapazzo, che inveivano contro Schifani, allora presidente del Senato, invitandolo a render conto in merito ad alcune frequentazioni, bollate già prima di ogni giudizio come concorso esterno in associazione mafiosa. Qualcun altro, al contrario, cercava di mettere ordine nel caos generato da un’informazione … Continua a leggere

Senza pudore.

Su La Repubblica di oggi, segnalo l’ennesimo infame e infamante articolo del commissario D’Avanzoni, il quale, colto dall’ennesimo attacco di livore antiberlusconiano, è riuscito a buttar giù un pezzo intriso di calunnie e fesserie, che se davvero ci fosse un regime non potrebbe non esser punito che con la decapitazione. Non vi chiedo nemmeno di … Continua a leggere

Il gioco delle tre carte.

L’Espresso fa l’inchiesta, il Times la prende per buona e la copia e infine Repubblica pubblica accredita il tutto col crisma della Santa Stampa Straniera. Ecco come funziona il gioco delle tre carte. Ecco svelato “metodo” con cui giornali nazionali e internazionali palleggiano le stesse notizie per sputtanare il premier italiano. Ricapitolando: l’Espresso esce con … Continua a leggere

Ciarpame giornalistico.

Sfogliate Repubblica. Edizione cartacea o online, non fa differenza. Le informazioni che vi leggerete sono le medesime. In entrambi i casi, vi troverete di fronte ad un orribile esempio di ciarpame giornalistico. Gli sputasentenze di largo Fochetti ridotti a schiavi del loro antiberlusconismo. Firme un tempo autorevoli passate dalle inchieste di mafia al gossip senza … Continua a leggere

L’informazione che non funziona.

Possibile che in Italia non solo si debba andare a caccia della notizia, ma si debba poi pure esser costretti a ricostruirla dal momento che una versione integrale e non equivoca è praticamente impossibile ottenerla? Questa frammentarietà dell’informazione non è un problema di regime di questo o di quel colore, bensì proprio di cultura giornalistica! … Continua a leggere

Indovinate di cosa parlerà stasera Santoro?

Della crisi internazionale? No. Dei bombardamenti USA in Afghanistan e in Pakistan? Macchè…chi oserebbe mai intaccare il mito di Obama figo e pacifiGo? Del ritorno alle leggi razziali? Figuriamoci, così farebbero solo un piacere al Cavaliere facendo fare la figura del fesso a Franceschini. Dell’influenza A? Niet, riprovare. Del primo mese post-terremoto in Abruzzo? Blah… … Continua a leggere

Santoro Santo subito!

Ancora che parlano di AnnoZero. Che sia stato indecente lo hanno capito praticamente tutti. Quello che non tutti però hanno capito è che Santoro per il Cav e il governo è un po’ come fu Veltroni (e oggi Franceschini): una benedizione! Più quello parla(va) e più Berlusconi si rafforza(va). Al contrario di quanto pensano i … Continua a leggere

Regime.

Berlusconi finisce sulle prime pagine dei più importanti giornali internazionali in sorridente compagnia del presidente americano Obama (quello che il Cav definì “bello giovane e abbronzato” e che per quella frase si sarebbe risentito a tal punto da compromettere i rapporti con gli USA) e del presidente russo Medvedev: dovrebbe essere motivo d’orgoglio, che proprio … Continua a leggere

La P2 quando vuoi tu.

In uno dei suoi ormai proverbiali sproloqui, il signor Beppe Grillo ha pensato bene di ritirar fuori il fantasma della P2 per dimostrare ancora una volta (se mai ve ne fosse ancora bisogno) quale sia il livello della nostra informazione. Galeotto fu Mills e chi lo condannò. Mentre i giornali stranieri infatti hanno dato un … Continua a leggere

Ecco perchè la sinistra continuerà a perdere.

Purtroppo, quando non si hanno contenuti da proporre si deve sempre necessariamente ripiegare a parlar d’altro, meglio ancora a parlar male del proprio avversario. Il dramma diventa insopportabile quando questo atteggiamento lo assume una forza politica che dovrebbe invece esprimere idee in grado di convincere i cittadini che la scelta migliore per loro non è … Continua a leggere

Cosa c’è dietro certa antimafia?

E se dietro l’antimafia militante, quella dei professionisti del sospetto su tutto e su tutti, quella dei giornalisti sempre pronti ad ipotizzare oscure trame tra servitori dello stato e “servitori del disonore”, si celasse qualcosa di più della voglia di protagonismo e della vanità con cui si incipriano mentre contano le copie dei libri venduti … Continua a leggere

Se Travaglio si prestasse al contraddittorio…ne uscirebbe con le ossa rotte. Il suo ultimo Passaparola ai raggi x.

Come ti smonto Travaglio e il suo falso “metodo” giornalistico.
Stavolta però vi propongo un articolo pubblicato sul sito Censurati.it e scritto da Antonella.
Il pezzo è lungo, quindi mettetevi comodi e buona lettura.

NB: le parti in blu sono le annotazioni dell’autrice.
Facciamolo questo contraddittorio a Travaglio.

A seguito delle infamanti calunnie che ho letto sul sito di beppe grillo nella rubrica “passaparola” di marco travaglio, mi trovo costretta (di nuovo) a fare un’analisi pezzo per pezzo a quanto dichiara. Provando come il suo modo di fare in realtà è pura opinione, provando che non parla di fatti ma di congetture, e di come queste congetture molto (troppo) facilmente le spaccia per verità assolute. Omettendo quando c’è da omettere, citando solo chi dice lui, infamando il più possibile, ovunque colga. Mi sono ritrovata a sgretolare le sue parole dopo che ho commentato con i fatti le sue falsità sul sito di beppe grillo e questa mattina senza stupore ho visto che il commento era stato cancellato.
Allora punto per punto ecco travaglio, suo malgrado con un contraddittorio (le parole in maiuscolo sono le mie, il resto e’ di travaglio)

Cose della Repubblica. Bush non ha mai detto che l’Iraq fu un errore.

Eppure, se andate su Repubblica.it, il titolo dell’articolo che campeggia nella sezione esteri del giornale online parla chiaro. Ma davvero il presidente americano uscente ha fatto una simile ammissione? Niente affatto. In realtà, nell’intervista rilasciata alla ABC si dicono cose ben diverse. Addirittura Bush si dice convinto di non aver mandato i propri soldati a … Continua a leggere

Scopri le differenze: la Realtà Vs Travaglio.

non è reiterabile, salvo il caso di nuova nomina nel corso della stessa legislatura né si applica in caso di successiva investitura in altra delle cariche o delle funzioni. Questo era il testo della legge, (comma 5) quindi la realtà. Questo invece, come la traduce Travaglio sul suo blog. questo è pure “reiterabile… in caso … Continua a leggere

Il giustizialismo dipietresco.

Dunque, appare oggi sul blog dell’onorevole Di Pietro una video intervista a Niccolò Ghedini (avvocato del Premier e parlamentare in quota PdL) che dal caso Mills frana a quello Saccà e le relative intercettazioni. Obiettivo primario dell’intervistatore (come si evince anche dal titolo del post “non si può mentire per sempre”) è mettere in luce … Continua a leggere

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!