Firenze, 2011.

Mentre sono sull’autobus il chiacchiericcio non si placa un attimo. La notizia del giorno è sulla bocca di tutti e tutti ne discutono cercando una risposta. Ancora non si conoscono molti dettagli; la sparatoria in piazza Dalmazia è di poche ore fa e le voci girano incontrollate. Sono morti due senegalesi, un altro è in … Continua a leggere

Non imitatelo.

Guardate bene quest’uomo. Ecco: è un esempio da non imitare. Dice di essere di destra, ma è soltanto un ignorante. La croce uncinata nazista non è simbolo di appartenenza politica, bensì il segno di riconoscimento degli imbecilli. Spero seriamente che qualche pubblico ministero gli faccia fare una pausa di riflessione nelle patrie galere. O meglio: … Continua a leggere

Previsione e prevenzione.

Come al solito siamo costretti a sperare che tragedie come quella abruzzese ci siano almeno di lezione per il futuro. Oggi infatti non è il caso di schierarsi pro o contro chi si è detto in grado di prevedere il sisma che ha distrutto 26 paesi e messo in ginocchio L’Aquila, perchè l’unica cosa da … Continua a leggere

Sciacalli.

Non sono solo quelli che si intrufolano tra le macerie delle case abbandonate dopo il sisma razziando tutto ciò che è stato lasciato in fretta e furia dai loro abitanti, ma anche quelli che cercano di approfittare di simili tragedie per accaparrarsi la loro fetta di consenso politico o mediatico: ovvero, quello che stanno facendo … Continua a leggere

L’Alitalia come il Galaxy Express 999.

Berlusconi “minaccia” l’Europa: le Ferrovie dello Stato potrebbero acquistare Alitalia. Noi abbiamo inteso il senso di questa affermazione paradossale, ma poichè saranno in tanti a ricamar sopra queste parole la dissolutezza e l’inadeguatezza del Cavaliere come capo del Governo…beh, anticipiamo tutti e ci ridiamo su!

Ora si spiega tutto. In TelecomItalia scambiano le sconfitte per vittorie.

Ecco perchè son sempre contenti… Da notare una cosa. Qui non si tratta di rider solo di questo “topmanager” motivatore. Ma anche di piangere per la mancanza di palle della platea. Possibile nessuno abbia avuto il coraggio di interrompere quel giovanotto per correggere la sua castroneria?!?!

Mamma coraggio, mamma vergogna, mamma stupida. Madri tra la Vita, l’aborto e la premura verso i figli.

C’è chi è disposto a sacrificare la propria vita per quella del proprio figlio, rassegnandosi con Amore alle sofferenze che conseguiranno alle sue scelte. C’è poi chi invece non è disposto, neanche di fronte al miracolo e alle speranze della Vita, ad accettare i sacrifici che possono nascere assieme ad un figlio malato. C’è infine … Continua a leggere

Il Papa rinuncia. Al di là di tutto, chiediamoci cosa ci siamo persi.

Al di là di tutto sarebbe bene chiedersi cosa ci siamo persi. Non farò appello a Voltaire, ma semplicemente all’intelligenza delle persone e alla superiorità delle ragioni della tolleranza su qualunque tipo di intransigenza ideologica! Ecco perchè, dopo la sbornia rabbiosa di ieri nel commentare le vicende delle stupidità italiane, e abbandonati i sofismi e … Continua a leggere

Precettazione ideologica.

L’Italia, purtroppo, si sa, è la nazione dei due pesi e delle due misure. In pratica, chiunque può paralizzare il Paese a suon di blocchi stradali, ferroviari, aeroportuali. Ma la condicio sine qua non per evitare la precettazione è il far parte di associazioni operaie protette dal sindacato, o in alternativa è sufficiente dirsi pacifi(n)sti … Continua a leggere

14 Luglio. Forse non tutti sanno che…

105 anni fa (1902), in questo stesso giorno, crollò il campanile di piazza San Marco a Venezia. Fu completamente ricostruito in 10 anni e restituito alla città e ai suoi turisti nel 1912! PS: le foto le ho fatte io….

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!