Parola di Roberto Saviano

Sono mesi che non scrivo.
Ammetto di aver perso (quasi del tutto) ogni interesse verso le questioni politiche e giudiziarie che per anni hanno tenuto vivo e insieme affossato il nostro Paese.
Ma ci sono ancora avvenimenti in grado di solleticare il mio spirito critico (nonchè polemico) e a rispolverare i mai sopiti convincimenti che davvero il lupo si traveste da agnello. E non si vergogna a puntare il dito contro gli altri animali.

Succede così che, sul caso Ruby, si possono leggere dichiarazioni di questo tenore:

Le sentenze vanno accettate ma allo stesso tempo non si può cedere alla logica poco democratica, secondo la quale non potrebbero essere commentate. Come ogni azione umana, come ogni azione pubblica che produce effetti sulla vita di ciascuno, anche le sentenze possono essere commentate. (cit)

Fabrizio Cicchitto? Sandro Bondi? Renato Brunetta? Nicolò Ghedini?
No….
Parola di Roberto Saviano!
Amen.

Proprio non gli è andata giù che la procura abbia perso 7 a 0. Peggio del Brasile nella semifinale mondiale, che almeno un gollettino l’aveva segnato.
Stavolta non c’è niente a cui appellarsi. Nemmeno una piccola prescrizione, una legge per aggiustare i processi, un acquisto di giudici…nulla.

Ma allora perchè questo ribaltamento totale di ciò che ci era stato detto fino a pochi mesi fa?
Un cappottamento ideologico, che probabilmente necessiterà dell’intervento di qualche esperto neuropsichiatra/chirurgo.

Domande a cui nemmeno il miglior Giacobbo saprebbe dare risposta.

Fatto sta che il Vate ha parlato!
Mi chiedo, dunque, se ora che finalmente è stato sdoganato questo concetto, si possa fare un salto indietro alle precedenti sentenze di condanna?

Tenendo sempre conto di quanto sia tristissimo non accettare le assoluzioni.
E’ il segno distintivo di un giustizialismo che oltraggia il diritto e non punta ad una Giustizia che sia Giusta, bensì ad una giustizia contra personam (e non importa chi sia la “personam”)…

Ma ormai abbiam capito: il lupo ha imparato a fare “beeeeee”!

Annunci
Comments
1.627 Responses to “Parola di Roberto Saviano”
  1. Sagra ha detto:

    Il povero Cesaronzo, ormai mitico professore stronzo, s’è infognato nella disperata ricerca di una parvenza di risposta al problema delle Galassie in espansione che viaggiano a velocità prossimali a “c”:
    Quale potrebbe essere il loro tempo ?
    Quale interazione hanno con “c” ??
    Come fanno a farci pervenire un’informazione, viaggiando ad una velocità superiore all’informazione stessa ???

    Attendiamo fiduciosi l’ennesima stronzata cosmica.

  2. Anonimo ha detto:

    Cesare è ormai uno dei grandi campioni mondiali di arrampicata libera sugli specchi. Quasi nessuno si arrampica come lui dopo le puttanate che ha sparato e che pietosamente cerca in tutti i modi di recuperare. Avra’ imparato l’arte dai politici mafiosi che ha sempre difeso a spada tratta in questo blog.

  3. ......... ha detto:

    Cesaruccio è proprio rincoglionito, ha ragione Sagra … non sa come uscire dal cul-de-sac in cui si è andato a ficcare. Cesaruccio, ma sei rimbambito… io non ho detto che non sono entrato nella discussione in merito al principio sì e principio no, ho detto che non ci sono entrato “seriamente”, perché l’interlocutore era manifestamente sprovvisto dei mezzi necessari a quel tipo di discussione…. invece sulle galassie sono entrato nel merito “seriamente”, perché la cazzata che hai detto era eccessiva e volendo potresti anche capirla, se metti da parte il puntiglio stupido di non darla vinta.

  4. Sagra ha detto:

    “…“Non riesce a trovare una storia convincente per spiegare come le Galassie lontane viaggino più velocemente di “c”, avendo il medesimo tempo di “c”.”
    non ha nessun significato…”

    Il piecoro stronzo (che prende pure lo stipendio da professore di fisica) spiega benissimo come mai le nostre eccellenze devono andare a lavorare nelle università straniere mentre quelli più stronzi raccomandati restano qui in Italia.

    La frase citata sopra è la sintesi del tuo pensiero, non certo del mio.
    Cerca di far funzionare quella vecchia caffettiera che hai al posto del cervello:
    Le Galassie lontane per poter viaggiare ad una velocità misurabile, devono necessariamente il nostro stesso tempo, altrimenti qualunque ragionamento sulla loro velocità se ne va allegramente a puttane.
    La storiella delle Galassie l’hai tirata fuori tu ed è tutta tua.
    Ora non sai più come uscirne e da quella vecchia merda che sei sempre stato cerchi disperatamente di salvare quella stolida faccia di culo che ti contraddistingue nelle tue foto accademiche.

    E da perfetto stronzo accademico cerchi di salvare il culo tirando fuori la tua spocchia da ebete portaborse quale sei sempre stato.

  5. cesare ha detto:

    ah, comunque, per smetterla di divagare con le vostre PUTTANATE:
    “niente supera c” non e’ un principio fisico, ma un’affermazione da bar.
    Io ve l’ho detto come si deve esprimere per avere senso fisico: la velocita’ della luce e’ il limite per la propagazione del segnale (massa, energia, informazione…), naturalmente la TRR e’ una teoria locale. Ma voi non capite nemmeno cosa significhi 🙂 🙂 🙂

  6. cesare ha detto:

    Sagra, la frase:
    “Non riesce a trovare una storia convincente per spiegare come le Galassie lontane viaggino più velocemente di “c”, avendo il medesimo tempo di “c”.”
    non ha nessun significato.
    Rassegnati, la fisica non fa per te: “il tempo di c” solo tu, nella tua infinita dabbenaggine, puoi capire che cazzo voglia dire!
    ahahahahahhahah
    sei l’idiota piu’ inutile che abbia mai incontrato in un blog

  7. cesare ha detto:

    “ci sarebbe da discutere su questa affermazione, ma non è questa che mi ha fatto entrare “seriamente” nella discussione. ”
    Sympatros, vai a cagare, ci sono piu’ di mille tuoi commenti del cazzo nei quali tenti di contestare la mia affermazione. Falsario testa di minchia, guarda che qui resta tutto…o sei in una fase grave di Alzheimer?

  8. Sagra ha detto:

    Il misero Cesaronzo è in piena depressione defecatoria: continua mestamente a cagare nell’attesa che gli venga una mezza idea su cosa rispondere.
    Questa storia che il tempo delle galassie lontane in espansione sia diverso dal nostro gli sconvolge l’intestino. Non riesce a trovare una storia convincente per spiegare come le Galassie lontane viaggino più velocemente di “c”, avendo il medesimo tempo di “c”.
    Quell’anima perversa di Einstein ha scritto che più un oggetto si avvicina alla velocità di “c”, più il suo tempo si allunga.
    Le prove con gli orologi atomici montati sulle stazioni orbitanti lo hanno dimostrato: periodicamente è necessario fare piccole correzioni perché il tempo è diverso.
    E viaggiano a velocità molto inferiori a quelle della Luce…
    E tutte le sue scemenze su oggetti superluminali cadono tristemente nella merda.

    Cosa hanno fatto di male la mamma ed il papà di Cesaronzo per meritarsi un figlio così stronzo ???

  9. Sagra ha detto:

    “…Sono però troppo buono e rispondo al povero Salvatore….”

    =====

    La triste verità è che sei troppo stronzo per riuscire a rispondere a chiunque.

    Se il Tempo diventa diverso in funzione dello Spazio che si espande, significa che la Velocità la puoi solo misurare a “testa di cazzo”, visto che è una funzione derivata di Tempo e Spazio; la cosa poi non è altro che un diverso modo di definire la somma di patate e cipolle che, con una pazienza da “certosino santo”, l’amico Sympatros cerca da anni di farti entrare in quel cetriolo che ti ritrovi al posto della testa.

    Cerca di capire che per la Relatività la grandezza fisica “Velocità di c” non è derivata, bensì è primaria e che le grandezze derivate sono lo Spazio ed il Tempo.
    Pertanto voler definire “superabile “c” è un po’ come voler definire “variabili” Tempo e Spazio nella fisica galileiana, dove sono immutabili per definizione: una cagata pazzesca !!!

    Sono anni che cerchiamo invano di fartelo capire. Ma tu non ci arriverai mai !!!!

    Testa di cazzo sei nato e testa di cazzo morirai !

    E adesso vai a cagare…

  10. ......... ha detto:

    sei un coglione che cerca maldestramente di fare il furbo, cerchi di nasconderti dietro un dito e dici

    non è corretto assumere come principio fisico che “niente superi c”

    ci sarebbe da discutere su questa affermazione, ma non è questa che mi ha fatto entrare “seriamente” nella discussione. Seriamente sono entrato nella discussione quando tu hai avuto la dabbenaggine di dire che le galassie di confine superano c in velocità, questa è una cazzata megalattica… la questione del principio sì e del principio no si potrebbe anche fare, se tu fossi in possesso dei mezzi logici ed espressivi, secondo me ti mancano… ma lasciamo perdere i principi e i massimi sistemi. Tu hai detto che le galassie superano c in velocità, questo hai detto….. e questo non è vero.

    1 Le galassie di confine in uno spaziotempo espanso non possono mai superare in velocità la luce che si trovi nello stesso contesto spazio temporale… la velocità della luce nel vuoto negli spazi espansi si chiama sempre c… quindi le galassie non superano c

    2 Ma tu cretinescamente aggiungi, ma le galassie di confine superano in velocità il nostro c che si trova in uno spazio “statico”. Hai fatto una bella frittata, anche il c degli spazi espansi supera il nostro c… questo lo dico per seguire il tuo scemo ragionamento. Le cose stanno in modo differente

    3 Non si puo’ mettere in gara di velocità qualcosa che si trovi negli spazi espansi con velocità che si trovino in altri contesti. Si puo’ parlare di velocità solo nello stesso contesto

    4 L’espansione non è una velocità, perché il diretto interessato è lo spaziotempo non puo’ concorrere con gli oggetti che ha al suo interno. Oggetti all’esterno dello spaziotempo probabilmente non ce ne sono quindi… solo il Padreterno potrebbe mettersi a concorrere con l’espansione dello spaziotempo.

    5 Sommare una non velocità(espansione) ad una velocità (galassie luce) non dà una velocità, allo stesso modo che sommare due patate e due cipolle non fa quattro patate e nè quattro cipolle.

    Ps Siccome sta intervenendo un po’ di noia, io proporrei una pausa almeno di un mesetto, in modo che poi si ricomincia con rinnovato entusiasmo e divertimento

  11. Cesare ha detto:

    Sono però troppo buono e rispondo al povero Salvatore:
    “Il nostro tempo è uguale oppure è diverso da quello delle lontane galassie in espansione ???”
    Se intendi la misura del tempo di un SRI solidale a noi, esso è palesemente differente da quello di un SRI solidale ad una galassia che si muove con una data velocità rispetto alla nostra. Se invece intendi il tempo cosmologico…beh, GIYF

  12. Cesare ha detto:

    Ma come si fa a discutere con dei tromboni come voi?
    Io vi sto solo dicendo da quasi un decennio che non è corretto assumere come principio fisico che “niente superi c”. Tutto il resto sono cazzate dette da voi o che voi cercate goffamente di attribuirmi.

  13. Sagra ha detto:

    Cesaronzo lo stronzo s’è fatto beccare con le braghe calate.
    Ha scritto una stronzata colossale sul fattore tempo nella grandezza velocità e cerca in tutti di uscire dal pantano in cui s’è infilato dribblando con i giochetti sul tempo assoluto, locale, non locale, Alcubierre, sfoderando tutto lo scibile per riuscire a cavarsi elegantemente d’impaccio.

    Cesaronzo è il solito stronzo che cerca di fare il professore, infilandoci puntualmente lo svarione che lo sputtana di brutto.
    Adesso s’arrabatta come può, ma sempre uno stronzo rimane!!

    Cesaronzo deve rispondere su quale tempo vige nelle lontane galassie, che corrono a velocità prossimali (lui dice superiori! Ma lui è lo stronzo per eccellenza!!) a quelle della luce e secondo la Teoria della Relatività hanno un tempo diverso dal nostro, che non ci espandiamo.

    Come si risolve il busillis ???

    Forza, coglionazzo d’un professore !!
    Facci vedere come te la cavi…

  14. Sagra ha detto:

    “…Io rispondo: indicami dove avrei parlato di unicorni, razza di cretino!
    Sagra: vedi, hai ammesso implicitamente che esistono gli unicorni…”

    =====

    Cerca di fare la persona seria quando scivoli sulla tua merda, invece di arrotolartici allegramente come niente fosse.
    Rispondi senza fare scherzi da scemo, perché noi non siamo i tuoi allievi, che devono per forza darti ragione, anche se ti considerano una vera chiavica di fisico da quattro soldi.

    Alle corte:
    Il nostro tempo è uguale oppure è diverso da quello delle lontane galassie in espansione ???

    Allo stronzo l’ardua risposta…

  15. ......... ha detto:

    Poverino, tenti di scegliere la versione più gradita… però (e mi dispiace pure) le cose non stanno così. La verità è che Nick ti ha abbandonato alle tue manie o monomanie, preso atto della tua non recuperabilità…. io e Sagra siamo più buoni e abbiamo pietà di te, la nostra è solo un’opera di beneficienza, perché anche noi siamo consapevoli della tua disastrata situazione… certo tu non ti puoi sputtanare, chi è puttana non si puo’ sputtanare, la sua condizione è dichiarata e palese, quindi non si puo’ sputtanare, beato te.

    Ma torniamo seri. Stando così le cose e fin quando non interverrà qualcosa di nuovo, non come i neutrini e i tuoi takioni, fin quando le cose stanno così niente puo’ superare c in velocità. Le galassie sono appesantite da quintalate d’informazione non potranno mai superare c, c non esiste solo da noi, la luce e la sua velocità è anche accanto alle galassie di confine e quella luce va più veloce delle galassie. Ricordati, non ti dimenticare, che l’espansione non è una velocità, perciò non si puo’ sommare ad una velocità…. se proprio la vuoi sommare, per un insano piacere, ricordati di sommarla sia alle galassie che alla luce che si trovi lì accanto, per par condicio e vedrai che persino tu ti accorgerai che la luce è più veloce. Puttanato!

  16. cesare ha detto:

    Sagra dice: tu parli di unicorni!
    Io rispondo: indicami dove avrei parlato di unicorni, razza di cretino!
    Sagra: vedi, hai ammesso implicitamente che esistono gli unicorni.
    Ma come si fa ad essere scemi come Sagra?
    :)))))))

  17. cesare ha detto:

    No, Nick ha capito che non e’ vero che niente superi c e ha smesso di sputtanarsi come voi due idioti.

  18. cesare ha detto:

    Sei tu che stai parlando di tempo assoluto, brutta bestia! Mi accusato di averlo nominato ed io ho detto di non averlo fatto. Ma sarai testa di cazzo?

  19. Sagra ha detto:

    Cesaronzo, professore di merda sempre più stronzo, ammette implicitamente che esiste un tempo assoluto ed uno relativo o locale, come dice lui.
    A questo punto il problema non cambia di una sola virgola: Come si fa a stabilire qual’è il valore del tempo locale delle galassie in espansione ???
    Il tempo assoluto non esiste, se non nella concezione tolemaica del nostro Cesaronzo di merda.
    Il tempo locale non abbiamo la minima idea di come rapportarlo al nostro.

    Adesso il nostro “professore dei miei coglioni” ci spiegherà come intende calcolarlo.

    Come vedi, gira e rigira, la frittata è sempre la stessa !!

  20. ......... ha detto:

    Nick, non educato al gusto e al piacere di prenderti per il culo, si è arreso, cioè ti abbandonato alla tua evidente cretinaggine, alla cretinaggine di un beota che pur di fare andare qualcosa più veloce di c ha sommato una non velocità(espansione) ad una velocità, cioè ha sommato due patate e due cipolle pretendendo di avere come risultato quattro patate. Si puo’ parlare correttamente di velocità solo se i corridori si trovano nello stesso contesto spaziotemporale. In ogni dove sia negli spazi “statici” che espansi niente è più veloce di c.

  21. cesare ha detto:

    ” Nick era specialista della materia, io sono un profano”
    Sympa, vedo che non hai capito…ti ho paragonato a Nick perche’ stavi dicendo bestialita’ simili alle sue, del tipo le velocita’ non locali di Alcubierre con le quali si e’ sotterrato, avendo dovuto ammettere che esistono velocita’ maggiori di c, in relativita’ generale.
    Comunque e’ vero che e’ un complimento, perche’ tu sei piu’ cretino di Nick, effettivamente…lui almeno si e’ arreso all’evidenza.

  22. cesare ha detto:

    Sagra sei un falsario di merda:
    tu riporti che io abbia scritto “quando mai ho parlato del tempo” , ma io ho scritto “quando mai ho parlato del tempo assoluto?”
    EMERITA TESTA DI CAZZO!!!

  23. Sagra ha detto:

    Il miserrimo Cesaronzo, massima esegesi dello stronzo, ha finalmente partorito la comica finale. La velocità è una funzione dello Spazio e del Tempo. Affermare la stratosferica puttanata “quando mai ho parlato del tempo” discutendo amenamente dì velocità significa solo è semplicemente che sei negato anche per la fisica più elementare. Ti sei guadagnato il “posto” all’università facendo il portaborse e la cosa si evidenzia il tutto il suo splendore.

  24. ......... ha detto:

    povero beota che beato ti bei… ti rendi conto che mi hai fatto un complimento? Nick era specialista della materia, io sono un profano…. un profano che mette in evidenza le tue incoerenze e bestialità argomentative. Si puo’ parlare di velocità solo in locale e l’espansione non è una velocità. Ma come il movimento a ritroso della luce dagli spazi espansi verso gli spazi statici non lo riporti più in campo? Ti vergogni? Eppure era così geniale. Nick ti sei eclissato, se ci sei batti un colpo… cesaruccio chiama e pienza a te!

    Memento: la luce che si trova nello stesso contesto spaziotemporale delle galassie di confine e va nella stessa direzione delle galassie è più veloce delle galassie, che tra l’altro hanno quintalate di informazione.

  25. Cesare ha detto:

    Sympa, è inutile che ti faccia suggerire le risposte da Nick…tanto dici cazzate lo stesso.
    Non è vero che si possa parlare di velocità SOLO locali, sennò il discorso sarebbe già finito. Io ti ho detto che localmente l’informazione non può superare c. Ricordagli il suo Alcubierre, al povero nick 😁

  26. Cesare ha detto:

    Sagra che cazzo dici? Prima mi accusi di aver parlato di tempo assoluto e poi vieni a dire che non si può parlare di velocità? Non si capisce nemmeno cosa intendi, se intendi qualcosa, cretino!

  27. Sagra ha detto:

    Cesaronzo, sempre più stronzo, latita meditabondo nei cessi della sua università, alla vana ricerca di una stronzata qualsiasi che valga come “pezza a colore” per l’ennesima (plateale!!) figura di merda.

    Ma non abbiate alcun timore: Cesaronzo è un genio della puttanata e qualcosa di sicuro troverà.

    Basta saper attendere…

  28. Sagra ha detto:

    La vecchia zoccola non risponde.
    S’è infilato da solo nella trappola e non riesce ad uscirne.
    Vediamo cosa s’inventerà per parare la colossale figura di merda.
    Povera Italia…

  29. Sagra ha detto:

    “,,,Sagra sei una volpe! Non hai capito niente di relatività: indicami dove avrei parlato ti tempo assoluto, imbecille…”

    La vecchia zoccola travestita da professore di fisica svicola quando incontra il gattone.
    Forse dimentica che nel momento stesso in cui parla di “velocità”, (derivata dallo spazio e dal tempo) hai già citato il tempo, di cui ti sei improvvidamente dimenticato.

    In una breve frasetta sei stato capace di dimostrare quanto sei fesso.
    Forse io non avrò capito la relatività, ma tu sei proprio negato per la fisica, anche quella da terza media.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: