Parola di Roberto Saviano

Sono mesi che non scrivo.
Ammetto di aver perso (quasi del tutto) ogni interesse verso le questioni politiche e giudiziarie che per anni hanno tenuto vivo e insieme affossato il nostro Paese.
Ma ci sono ancora avvenimenti in grado di solleticare il mio spirito critico (nonchè polemico) e a rispolverare i mai sopiti convincimenti che davvero il lupo si traveste da agnello. E non si vergogna a puntare il dito contro gli altri animali.

Succede così che, sul caso Ruby, si possono leggere dichiarazioni di questo tenore:

Le sentenze vanno accettate ma allo stesso tempo non si può cedere alla logica poco democratica, secondo la quale non potrebbero essere commentate. Come ogni azione umana, come ogni azione pubblica che produce effetti sulla vita di ciascuno, anche le sentenze possono essere commentate. (cit)

Fabrizio Cicchitto? Sandro Bondi? Renato Brunetta? Nicolò Ghedini?
No….
Parola di Roberto Saviano!
Amen.

Proprio non gli è andata giù che la procura abbia perso 7 a 0. Peggio del Brasile nella semifinale mondiale, che almeno un gollettino l’aveva segnato.
Stavolta non c’è niente a cui appellarsi. Nemmeno una piccola prescrizione, una legge per aggiustare i processi, un acquisto di giudici…nulla.

Ma allora perchè questo ribaltamento totale di ciò che ci era stato detto fino a pochi mesi fa?
Un cappottamento ideologico, che probabilmente necessiterà dell’intervento di qualche esperto neuropsichiatra/chirurgo.

Domande a cui nemmeno il miglior Giacobbo saprebbe dare risposta.

Fatto sta che il Vate ha parlato!
Mi chiedo, dunque, se ora che finalmente è stato sdoganato questo concetto, si possa fare un salto indietro alle precedenti sentenze di condanna?

Tenendo sempre conto di quanto sia tristissimo non accettare le assoluzioni.
E’ il segno distintivo di un giustizialismo che oltraggia il diritto e non punta ad una Giustizia che sia Giusta, bensì ad una giustizia contra personam (e non importa chi sia la “personam”)…

Ma ormai abbiam capito: il lupo ha imparato a fare “beeeeee”!

Comments
3.460 Responses to “Parola di Roberto Saviano”
  1. cesare ha detto:

    “l’allontanamento provocato dall’espansione non cambia la velocità degli oggetti che vi sono dentro, siano galassie, luce o frigoriferi, si allontanano ma la loro velocità è sempre la stessa”
    ma non dire puttanate!!
    la velocita’ va definita rispetto ad un osservatore! La velocita’ di una galassia “trascinata” dall’espansione col cazzo che rimane la stessa (se definisci opportunamente il sistema di coordinate come ti insegnano gli astrofisici).

  2. Sagra ha detto:

    Quello sguallariato di Cesaronzo, dopo aver proclamato ai 4 venti l’ultima sua stronzata, s’è prudentemente ritirato nei cessi della sua università e non esce più !!

    Forza Cesaronzo, trova un briciolo di coraggio e difendi la tua ultima stronzata:

    “…No, stronzo, sei tu e solo tu nella tua immensa cretinaggine perche’ applichi ad una particella priva di massa lo stesso ragionamento che applichi ad una galassia massiva, testa di cazzo di una capra ignorante!…”

    Ora ci devi spiegare come fanno le “galassie massive” ad andare più veloci del fotone !!!

    Attendiamo frementi ed ansiosi i tuoi afflati fecali…

  3. Anonimo ha detto:

    … le galassie massive … 😁😁😁

  4. .............. ha detto:

    cesaruncolo ha fatto il miracolo, la massa-galassie di confine supera in velocità la luce che sta nello stesso spazio espanso delle galassie, cioè in locale con le stesse galassie….. mi meraviglio come mai non gli abbiano ancora dato il Nobel. La luce poverina, nello stesso spazio espanso delle galassie, è condannata ad andare a 300000 kms, mentre le galassie massive, pur essendo in locale con la luce, la superano in curva e gli fanno mangiare la polvere… cesaruncolo è evangelico vuole che gli ultimi siano i primi, anche in locale secondo cesaruncolo le galassie superano la luce.

  5. Sagra ha detto:

    @ Cesaronzo, confusionario stronzo.

    “…No, stronzo, sei tu e solo tu nella tua immensa cretinaggine perche’ applichi ad una particella priva di massa lo stesso ragionamento che applichi ad una galassia massiva, testa di cazzo di una capra ignorante!…”

    Vorresti per caso dire che se il fotone viaggia a “c”, la “galassia massiva” riesce a superare “c” ??
    Facci capire, genio della fisica !!!

  6. Sagra ha detto:

    @ Cesaronzo

    “…Non siamo ai tempi di Einstein e ogni buon fisico la conosce…”

    Difatti tu sei una schifezza di fisico e non ci hai capito un cazzo.
    Capita in tutte le professioni di trovare l’imbecille con tanto di laurea.
    Sei semplicemente negato.

  7. Sagra ha detto:

    @ Cesaronzo, indelebilmente stronzo.
    Il fatto che ti abbiano dato la laurea in fisica non esclude che tu sia uno stronzo.
    Ricorda:
    Fisici si diventa.
    Stronzi si nasce.
    E tu lo nascesti…

  8. .............. ha detto:

    corrige una volta stabilito

  9. .............. ha detto:

    Cszzoro, possibile che non ci capisci niente, hai scelto la parte del ciucciu nella musica e ti riesce bene. Eppure una volta stabilita che l’espansione non è una velocità, dovrebbe risultarti tutto più facile…. l’allontanamento provocato dall’espansione non cambia la velocità degli oggetti che vi sono dentro, siano galassie, luce o frigoriferi, si allontanano ma la loro velocità è sempre la stessa… aumenta soltanto lo spazio che si frappone tra noi e loro, l’aumento dello spazio non ha niente a che fare con la velocità. L’unica “velocità” che potrebbe superare la velocità della luce è l’espansione, ma purtroppo per voi l’espansione NON è una velocità. Cesaruncolo si arrampica sugli specchi.

  10. Anonimo ha detto:

    Dai, fate uno sforzo, vi viene meglio 😁😁😁

  11. Sntoro ha detto:

    Zi Dima,

    cesare dice: “Per la Galassia puoi invece definire un sistema di coordinate comoventi ed un sistema di coordinate proprie, in tal modo, se derivi per il tempo cosmologico la distanza propria trovi una velocita’ maggiore di c.
    Non si scappa, questa e’ fisica.”

    Ci capisci? eppure lo trovi anche sull’ipse dixit di Sagrozzone, lo Zappala. Però Sagrozzono non l’ha capito e tu non l’hai nemmeno letto.

    Dai, fate uno sforzo, vi viene meglio :)D

  12. .............. ha detto:

    cesaruncolo…. tu, oltre a dire stronzo e merda, roba che si ritorce contro, non hai spiegato mai niente, perché evidentemente non sei in grado di spiegare niente….. un fisico normale, non solo di nome ma anche di fatto, non avrebbe perso tempo con dei profani non in grado di capire….. non ti accorgi che ti stai prendendo per culo da solo…. ciaula sei uno spasso.

    La piscina magica

    ci sono due coppie di nuotatori, una coppia nuota nella prima metà della piscina, l’altra coppia nella seconda metà. La prima coppia è formata da c e da galassie, la seconda da c2 e galassie2. c e c2 vanno alla stessa velocità e precisamente a 300000 Kms; nelle rispettive metà c>galassie e c2>galassie2, essendo le velocità dei nuotatori invariate la distanza fra le due coppie resterà inalterata. MA la piscina è magica, magicamente e all’improvviso dal punto centrale dei suoi due lati lunghi si allunga e si dilata e dallo stesso punto immette molta e nuova acqua e allora cosa succede?
    La prima coppia vede allontanarsi la seconda coppia e gli SEMBRA che vada più veloce, mentre in verità la seconda coppia nuota sempre alla stessa velocità, c2 va sempre a 300000 kms e galassie2 è sempre<c2, aumenta soltanto l’espansione della piscina e lo spazio da percorrere che si frappone fra le due coppie.

    Noi e la luce del contesto della nostra galassia siamo i nuotatori della prima metà della piscina, le galassie di confine e la luce dello stesso contesto delle galassie di confine sono i nuotatori della seconda metà della magica piscina.

  13. cesare ha detto:

    “Come vedi, chi ha asserito di “conoscere la TRR” sei tu, non certo io”
    Infatti io la conosco, idiota. Non siamo ai tempi di Einstein e ogni buon fisico la conosce.
    La cosa ridicola sono un fotografo ed un insegnante di lettere in pensione che pretendono di spiegarla ad un fisico…e non si rendono conto di quanto li stia prendendo per il culo (dopo aver provato per anni a spiegare le cose con educazione)

  14. Anonimo ha detto:

    ” per proteggere stupidamente il suo errore”
    ma quale errore testa di merda! Solo tu commetti errori continui di ragionamento

  15. cesare ha detto:

    “Grazie che va sempre a c… sei tu che lo fai andare a più di c, non io!”
    No, stronzo, sei tu e solo tu nella tua immensa cretinaggine perche’ applichi ad una particella priva di massa lo stesso ragionamento che applichi ad una galassia massiva, testa di cazzo di una capra ignorante!

  16. Sagra ha detto:

    “…repetita iuvant: ma quanto sei imbecille…”

    Il povero Santoronzo, generalmente abbondante di stronzate, attraversa un momento di carestia da stronzi.
    Coraggio !! Torneranno tempi migliori e le stronzate non ti mancheranno…

  17. .............. ha detto:

    Cazzorino non capirà mai e cesaruncolo, per proteggere stupidamente il suo errore, farà sempre finta di non capire, ma io imperterrito ci provo sempre e comunque

    La piscina magica

    ci sono due coppie di nuotatori, una coppia nuota nella prima metà della piscina, l’altra coppia nella seconda metà. La prima coppia è formata da c e da galassie, la seconda da c2 e galassie2. c e c2 vanno alla stessa velocità e precisamente a 300000 Kms; nelle rispettive metà c>galassie e c2>galassie2, essendo le velocità dei nuotatori invariate la distanza fra le due coppie dovrebbe restare inalterata. MA la piscina è magica, magicamente e all’improvviso dal punto centrale dei suoi due lati lunghi si allunga e si dilata e dallo stesso punto immette molta e nuova acqua e allora cosa succede?
    La prima coppia vede allontanarsi la seconda coppia e gli SEMBRA che vada più veloce, mentre in verità la seconda coppia nuota sempre alla stessa velocità, c2 va sempre a 300000 kms e galassie2 è sempre<c2, aumenta soltanto l’espansione della piscina e lo spazio da percorrere che si frappone fra le due coppie.

    Noi e la luce del contesto della nostra galassia siamo i nuotatori della prima metà della piscina, le galassie di confine e la luce dello stesso contesto delle galassie di confine sono i nuotatori della seconda metà della magica piscina.

  18. .............. ha detto:

    L’espansione non è una velocità: anche se lo ripeto, repetita NON iuvant per cazzorino

  19. Anonimo ha detto:

    repetita iuvant: ma quanto sei imbecille

  20. Sagra ha detto:

    Leccaculo Santoronzo fa anche l’offeso !!!

    Orsù, consolati !!! Vedi il lato positivo della cosa.
    La lingua almeno riesci ad usarla per qualcosa, visto che col cervello non ci combini niente.

    By, by, baby…

  21. Sntoro ha detto:

    ma quanto sei imbecille.

    Sarà la vecchiaia o la lettura di B.Russell?

  22. Sagra ha detto:

    @ Cesaronzo di merda. Mai che capisse una minchia !!

    “…Nella tua infinita stupidita’ non ti sei nemmeno reso conto di esserti posto al pari di Einstein!…”

    Per la verità chi ha scritto la coglionata sei proprio tu:
    “…“…Sagra, tu non conosci la Relativita’, io si’. E dici cazzate cosi’ grosse che non ti puoi nemmeno rendere conto!…”

    Come vedi, chi ha asserito di “conoscere la TRR” sei tu, non certo io. Io mi sono limitato a scrivere che ne ho letto l’ottimo “ABC” che ne ha fatto un fisico divulgatore eccellente come B. Russell e che faresti bene a leggere anche tu, almeno per evitare di scrivere cazzate enciclopediche, indegne persino di uno studentello di terza media.

    Ennesima conclamata riprova che non capisci neanche quello che leggi.
    E Santoronzo non riesce manco a capire quanto sei scemo e ti segue leccandoti il culo sporco di merda.
    Consolati !! Hai trovato uno molto più stronzo di te…

  23. Sntoro ha detto:

    cesare v/ Sagrone: “ammazza don Pie’ che padellata!” diceva Fabrizi

  24. ........... ha detto:

    per chiudere in dolcezza…… l’espansione non è una velocità, l’espansione provoca allontanamento, rispetto ad un osservatore esterno, ma non AUMENTO di velocità: due patate+ due cipolle non AUMENTA il numero delle patate. patate =velocità, cipolle=espansione

  25. ........... ha detto:

    corrige nello

  26. ........... ha detto:

    Grazie che va sempre a c… sei tu che lo fai andare a più di c, non io!

    Te lo spiego come ad un bambino….. se ti spediamo come osservatore nel stesso contesto espanso delle galassie di confine, tu vedrai in quel contesto che i fotoni e la luce andranno più veloci di qualsiasi oggetto che ivi si trovi, pur andando sempre alla stessa velocità della luce, cioè a 300000 kms, saranno sempre la velocità più veloce anche in quello spazio espanso….. l’espansione non fa cambiare la velocità della luce, ma non fa cambiare nemmeno le altre velocità che sono sempre inferiori a quelle della luce…. il fatto che, spostando l’osservatore in altro luogo, per esempio da noi, l’osservatore sia in grado in qualche modo di misurare l’allontanamento (non ho detto velocità) delle galassie e non quello dei fotoni non significa un cazzo…. l’espansione non lascia indietro la luce e allontana solo le galassie. I fotoni che si trovano dove ti abbiamo spedito come osservatore, andranno più veloci delle galassie sia che tu come osservatore ci sia e sia che tu non ci sia.

  27. cesare ha detto:

    Sagra afferma: “Per la verità è nota la risposta guista che diede Einstein ad uno strozo tuo pari che fece per primo la tua stessa affermazione: La TRR la conosciamo solo io ed il Padreterno.”

    Nella tua infinita stupidita’ non ti sei nemmeno reso conto di esserti posto al pari di Einstein!
    La tua arroganza ti acceca, capra!

  28. cesare ha detto:

    “Rispondendo così dimostri di non sapere che cazzo dire.”
    Sbagli Sympatros! Ti sto cercando di spiegare che una particella priva di massa non puoi trattarla come un oggetto massivo: essa viaggia a c rispetto a qualsiasi SRI, e quindi non puoi trovare un sistema solidale ad essa.
    Per la Galassia puoi invece definire un sistema di coordinate comoventi ed un sistema di coordinate proprie, in tal modo, se derivi per il tempo cosmologico la distanza propria trovi una velocita’ maggiore di c.
    Non si scappa, questa e’ fisica.

  29. Sagra ha detto:

    @ Cesaronzo, superlativo stronzo.

    “…Sagra, tu non conosci la Relativita’, io si’. E dici cazzate cosi’ grosse che non ti puoi nemmeno rendere conto!…”

    Per la verità è nota la risposta guista che diede Einstein ad uno strozo tuo pari che fece per primo la tua stessa affermazione: La TRR la conosciamo solo io ed il Padreterno.

    Non andare a cagare un’altra volta. Tanto non serve…

  30. Sagra ha detto:

    @ Cesaronzo, professore stronzo, inetto ed incapace.

    “…Dicendo cosi’ dimostri di non sapere un cazzo dei fotoni, studia …”

    Per la verità nel discorso nostro l’unica cosa che ci serve di sapere è che i fotoni nel vuoto viaggiano a “c”. Non ci vuole un genio per saperlo.
    Se poi la “scienza superinfusa” del genio della fisica “Mastro Cesaronzo Nettacessi”, impiegato presso le latrine del dipartimento di fisica dell’università di Ferrara è tutta qui, rendiamo omaggio a cotanto mostro della conoscenza.

    Ma vai a cagare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: