Firenze, 2011.

Mentre sono sull’autobus il chiacchiericcio non si placa un attimo. La notizia del giorno è sulla bocca di tutti e tutti ne discutono cercando una risposta. Ancora non si conoscono molti dettagli; la sparatoria in piazza Dalmazia è di poche ore fa e le voci girano incontrollate. Sono morti due senegalesi, un altro è in fin di vita all’ospedale. Qualcuno ha puntato la pistola contro dei ragazzi, in un mercato, e ha fatto fuoco. Le prime ipotesi descrivono la scena come un regolamento di conti. La comunità africana a Firenze è nutrita e buona parte di essa è ben visibile quando si girano le strade e i luoghi più significativi del centro storico della città. Hanno tra le mani orologi, cinture, borsette: tutta roba contraffatta. Alcuni allestiscono bancarelle di fortuna con cartoni o teli di stoffa su cui dispiegano la loro merce, che va dalla bigiotteria ad una varietà di occhiali firmati, anch’essi contraffatti. Di tanto in tanto si vedono correre tra i passanti e si intuisce che di lì stiano per passare vigili o poliziotti intenti nei loro giri di ronda.
L’idea di fondo che influenza le prime ricostruzioni è quella che lega questi ragazzoni di colore alla criminalità che li sfrutta e che li può punire se le cose non vanno come dovrebbero andare…
Non c’è traccia di razzismo nei pensieri dei fiorentini. E’ una ipotesi che stenta a trovare spazio nei ragionamenti della gente.

Sono da poco passate le tre. Non ho nemmeno bisogno di prenotare la mia fermata: scendo al capolinea. Ho appuntamento con la mia fidanzata in piazza San Marco e decido che per raggiungerla la strada migliore è quella che taglia il mercato di San Lorenzo, che sotto Natale è una vera fucina di idee regalo…
Imboccata via Nazionale avverto una certa concitazione: il passo delle persone è svelto e devo fare attenzione a schivare quelle che procedono in senso contrario al mio sul marciapiede.
Non ho nemmeno il tempo di chiedermi cosa abbia scatenato questa fuga di massa: intercetto ansiosi ammonimenti tra i passanti. “Hanno sparato ancora”.
I rotori dell’elicottero della polizia mi sovrastano. Sirene. Gazzelle e Pantere si precipitano sul posto. Ambulanze. E’ un macello.
C’è una tensione palpabile.

Raggiunte le prime bancarelle tutti gli interrogativi sono fugati: l’hanno preso o forse si è suicidato. In ogni caso è finita!
Non era un “regolamento di conti”. Un italiano sui 50 anni aveva deliberatamente preso la mira contro alcuni senegalesi.
Ma neanche stavolta si parla di razzismo, bensì di follia.
Un pazzo ha sparato. Un pazzo ha ucciso.

Non mi fermo a guardare. Passo oltre, tenendo in cuore sentimenti contrastanti.
Dispiaciuto per quei giovani, ma sollevato al pensiero che non ci fosse più alcun pericolo. Il “giustiziere” era a terra, assieme ai suoi bersagli…
Di lì a poco, i banchi di San Lorenzo cominceranno a sbaraccare, come se non ci fosse più spazio, almeno per oggi, ai sorrisi, alle spese per i regali… Il Natale è lontano: può aspettare che per qualche ora si pianga e si rifletta su quanto accaduto.
Nelle stesse ore, decine di senegalesi si sono raccolti per dar vita ad una manifestazione spontanea, durante la quale non sono mancati attimi di tensione, per urlare il loro dolore e gridare “vergogna” contro chi non è in grado di garantire la loro sicurezza e quella dei cittadini di Firenze.
Il sindaco Renzi si è affrettato ad indire una giornata di lutto in ricordo delle vittime.

Perchè vi ho raccontato tutto questo?
Perchè sono sicuro che nessuno vorrebbe leggere notizie così tremende, almeno quanto nessuno vorrebbe trovarsi a far da comparsa ad un set da far west in cui volano pallottole tra la gente.
Ma soprattutto, perchè penso che, passato lo spavento e provando a far fruttare la commozione che fatti del genere possono suscitare, sia doveroso interrogarsi sui limiti della società multietnica e multiculturale così come la conosciamo.

Fino a ieri, infatti, a parte i pochi assidui frequentatori del centro città, la maggior parte dei fiorentini non aveva la benchè minima idea delle dimensioni di un fenomeno, quello dell’immigrazione, che solitamente relegano sui giornali e di cui parlano distrattamente solo quando la cronaca gli punta i riflettori addosso.
La mancanza di un’integrazione compiuta, la povertà e l’assenza di concrete possibilità di costruirsi una vita dignitosa, invece, fa di questi extracomunitari dei capri espiatori per squilibrati come Casseri, che facilmente possono identificarli come un vulnus in una società che vedrebbero più virtuosa senza di loro.

Non basta parlare di razzismo o di follia omicida, applicando delle etichette buone solo per spenderle poi sui media nazionali: l’ignoranza non si combatte con degli slogan e men che meno con le canzonette. Ci vogliono fatti. E spesso la politica latita o sbraita, andando dal lassismo sinistroide all’estremismo leghista, col risultato di abbandonare a loro stesse associazioni e cittadini che si ritrovano a dover sopportare in totale solitudine il peso di una realtà dalle mille sfaccettature, che vanno dall’onestà di tanti, alla disperazione di molti, che poi sfocia nella rinuncia alla legalità.

Facile parlare di accoglienza, senza poterla garantire.
Pura demagogia.
Ha senso lasciare al loro destino persone che vengono in Italia cariche di mille speranze e si ritrovano poi in balia della criminalità, a vivere in condizioni disumane, tra gli sguardi sospettosi di chi se le ritrova per la strada?
Soprattutto in tempi di crisi come quelli che stiamo vivendo, con una società in crescente fibrillazione, servono risposte che non possono più tardare ad arrivare!

Comments
1.316 Responses to “Firenze, 2011.”
  1. Nick scrive:

    21 gennaio 2012 15:43

    “Non ti ho mai sentito parlare di rispetto sacrale, meticoloso, maniacale, formalistico, ossessivo per le regole”
    Infatti l’ho spiegato a Guzzanti in quella discussione che sono in disaccordo con questa ossessione per le regole. Le eccezioni sono fondamentali per evitare il collasso di un sistema!

  2. cesare scrive:

    Ed ora veniamo a Mills:
    su Attanasio la sentenza Mills parla chiaro e ovviamente io mi attenevo ad essa..se adesso vengono ammesse prove che in tal sentenza non furono ammesse CI SARA’ DA DIVERTIRSI..infatti l’unica base della sentenza del cazzo con la quale Mills e’ stato accusato di un reato che non puo’ aver commesso e’ “i soldi non possono provenire da Attanasio e QUINDI provengono da Bernasconi”..logica insipida e priva di qualunque prova, tranne una lettera inutilmente smentita centinaia di volte da Mills stesso e dal fisco inglese. Benissimo, se adesso viene pure fuori una prova del passaggio di quel denaro da Attanasio a Mills ce la ridiamo PORCELLINI miei,…
    ahahahahhahahahhahahahahahahahahahahahahahhahahahahahahahahhahahaha!

  3. cesare scrive:

    “Io parlavo delle frasi della Costituente sostenendo che se si leggono si evince che per la maggior parte di loro la magistratura è un potere . Lo puoi smentire ?”
    No bello, hai parlato di PADRI costituenti e io ti ho citato Togliatti…di’ pure che non c’entra come Montesquieu..coglionazzo😀
    Da dove, si evince, stronzo? Dal fatto che scrivono esplicitamente che e’ un ordine e da nessuna parte si sognano di scrivere che e’ un potere…il tuo modo di “evincere” in questo campo e’ simile a quello che usi in fisica…COGLIONAZZO. Ma in fisica riesci a far di peggio, tranquillo😀

  4. cesare scrive:

    “La prima è che si meriterebbe di aver fatto il culo , la seconda è che la farà franca come sempre (in quest’ultima c’è un principio di diffamazione . Come sempre ?!)”
    Non e’ una conclusione, ma una cosa che auspico in quanto e’ un dato di fatto che Why not e’ un’inchiesta porcata nella quale sono state accusate persone ingiustamente. Quindi dovrebbe pagare, ma come non hai mai pagato nessuno per porcate del genere probabilmente non paghera’ per la cosuccia delle intercettazioni. COGLIONAZZO
    Riguardo al potere legislativo il discorso era pregresso e io facevo riferimento a quello, nel quale se non avevi voluto capire che intendevo DIRETTAMENTE sei scemo del tutto. Comunque sei solo un povero coglionazzo, perche’ cerchi di spostare il discorso invece di restare sul pezzo:
    il potere giudiziario se esiste e’ nullo.
    La magistratura non e’ il potere giudiziario perche’ la costituzione afferma che e’ un ordine e dunque non e’ certamente nulla!
    COGLIONAZZO.

  5. Nick scrive:

    Mills “Ha aggiunto un particolare a propria discolpa: avrebbe avuto la sensazione che la storia della percezione del den aro da Attanasio non sarebbe stata gradita dai pm.”

    Ma secondo te cosa gli conviene dire ? Imbecille ! Eri tu a dire di non credere alla storia di Attanasio .
    Sentenza di primo grado per Berlusconi l’11 febbraio con tutta probabilità prima della prescrizione del 14 . Ci sarà da ridere?.
    Il processo per Mills ormai c’è stato e comunque vada Mills è stato quantomeno ricompensato per aver salvato Berlusconi dalla galera mentendo ai suoi processi . Ciò è assodato .C’è da esserne fieri ?

    Sai che ti dico ? Nei prossimi giorni mi assento per un po’: per ora mi hai troppo schifato .

  6. Nick scrive:

    “La sovranità appartiene al popolo e per esso al Parlamento”
    E’ questo che intendevo e tu hai voluto farmi dire che l’esecutivo non esiste. E’ per questo che ti ripeto che sei un falsario e mi attribuisci cose non dette. Inoltre ho specificato il fatto delle note ed e’ un discorso di molto precedente a questo…FALSARIO”.

    ————————————————————————

    E dove sono le scuse ?

    “tu hai voluto farmi dire che l’esecutivo non esiste”
    Dai tuoi assunti :

    1) il potere legislativo è l’unico che deriva dal popolo

    e

    2) la funzione giudiziaria non è un potere PERCHE’ non deriva dal popolo

    se ne deduce che la funzione esecutiva non può essere un potere in quanto se lo fosse non potrebbe derivare dal popolo .
    Inoltre

    3) l’organo o il complesso di organi che esercita tale funzione per te non è un potere

    quindi per la nostra costituzione e dai tuoi ragionamenti il potere esecutivo non dovrebbe esistere in quanto non può essere nè la funzione esercitata nè l’organo che lo esercita.
    Sei tu che hai detto 1 , 2 , e 3. .! Io ne ho tratto le conclusioni che mi sono parse più comode per portare acqua al mio mulino .Nelle discussioni mica sono obbligato a farti favori ma solo a essere corretto . E pure tu lo sei .
    Dunque aspetto le scuse .

    “La sovranità appartiene al popolo e per esso al Parlamento”

    Questo non ribalta il fatto che la sovranità e quindi il potere non appartiene al governo anzi hai ribadito ancora una volta che il potere sovrano è del popolo e del parlamento, Ma come ragioni ?
    E comunque anche se tu avessi detto una cosa sbagliata prima e una giusta dopo io non sono obbligato a considerare quella giusta come la rettifica di un commento facendoti favori se tu non lo dici esplicitamente.
    E se capissi male e tu non volevi dire affatto questo ? No ! Sei tu che quando sbagli lo devi ammettere invece di darmi del falsario e quando comunichi ti devi sforzare di essere comprensibile e non andare dietro a 1000 tesi contraddittorie , Se poi perdi il filo sono cazzi tuoi e non miei e non mi puoi chiedere di andare dietro a uno dei fili che ci somiglia.

    Non c’entra nulla , comunque la frase di Togliatti è del 1963 un po’ recente , pronunciata da politico , dopo che il suo partito ritenne che i magistrati avevano invaso le prerogative parlamentari nei confronti del suo partito .
    Dunque sostanzialmente di parte.
    E cosa dicevi delle frasi di parte ? L’oste, il vino .la costituzione comunista.. e poi mi citi un comunista.
    Io parlavo delle frasi della Costituente sostenendo che se si leggono si evince che per la maggior parte di loro la magistratura è un potere . Lo puoi smentire ?
    Potrebbero aver scelto il termine ordine per evidenziare il carattere diffuso del potere, la sua costituzione non gerarchica e l’indipendenza sia esterna che interna del singolo giudice . Ecco, questa è la mia opinione.

  7. Nick scrive:

    “Infatti e’ solo l’appartenza all’IDV che sottolineo. Ma tu non capisci una sega”.

    No, tu nel precedente commento hai tirato fuori due conclusioni
    La prima è che si meriterebbe di aver fatto il culo , la seconda è che la farà franca come sempre (in quest’ultima c’è un principio di diffamazione . Come sempre ?!)
    E in quello successivo hai aggiunto che chi appartiene all’IDV si deve dimettere e che questa è l’unica conclusione.
    Coglione.
    Non hai esordito dicendo che se le accuse sono vere o sono false non conta e che se vuole essere coerente con lo statuto si deve dimettere. No, hai esordito dicendo sostanzialmente che adesso come in passato è stato sempre colpevole e che l’ha fatta e la farà sempre franca!
    E poi hai pensato bene di dare lezioni morali (tu ? di cosa ? Ma se ti va bene pure Cosentino ! ) dicendo che si deve dimettere , non che si dovrebbe dimettere per essere coerente con lo statuto .

    “L’avevo specificato subito dopo che indendevo DIRETTAMENTE e tu hai semplicemente fatto finta di non vederlo, falsario!”
    Cazzate.
    L’hai specificato dicendo : ho sbagliato , avrei dovuto dire così ? NO !
    Hai detto invece che io non ci arrivavo al fatto che nel tuo commento in realtà intendevi un’altra cosa
    E questo dopo che ti avevo mostrato che il ragionamento faceva acqua.
    Capito , cretino e pezzo di merda?
    Dimostra il contrario .

  8. cesare scrive:

    Mills “Ha aggiunto un particolare a propria discolpa: avrebbe avuto la sensazione che la storia della percezione del den aro da Attanasio non sarebbe stata gradita dai pm.”
    Sai Nick che non vedo l’ora di sentire l’ultima deposizione di Attanasio…quanto ci divertiremo, coglionazzo?😀😀😀😀😀

  9. cesare scrive:

    “La sovranità appartiene al popolo e per esso al Parlamento”
    E’ questo che intendevo e tu hai voluto farmi dire che l’esecutivo non esiste. E’ per questo che ti ripeto che sei un falsario e mi attribuisci cose non dette. Inoltre ho specificato il fatto delle note ed e’ un discorso di molto precedente a questo…FALSARIO.

  10. cesare scrive:

    “io l’ho trascritto in “italiano” perché altre volte che ho cercato di scriverle direttamente in greco il computer o non lo scriveva o faceva pasticci.”
    ROTFL..scusa pietosa..ti ho dimostrato che i pasticci li fai tu, non il computer, scemo😀

  11. cesare scrive:

    “Ma non puoi dire che deve dimettersi, perchè è in obbligo : potrebbe fregarsene come fanno gli altri . E potrebbe essere perseguitato o indagato.”
    Infatti e’ solo l’appartenza all’IDV che sottolineo. Ma tu non capisci una sega.
    “L’unico potere che deriva dal popolo è quello legislativo , L’hai detto tu .”
    L’avevo specificato subito dopo che indendevo DIRETTAMENTE e tu hai semplicemente fatto finta di non vederlo, falsario!
    “Io e Angela ti abbiamo risposto 10000 volte invitandoti a leggere quello che ne dicevano i Padri Costituenti Questa è l’unica risposta possibile..”
    Ma vaffanculo! Ti ho linkato quel che diceva lo stesso Togliatti, imbecille spaziale!
    ahahahhahahahahahahahhaha!
    La magistratura e’ un ordine e non e’ un potere.
    E vai pure a cagare FALSARIO SCHIFOSO.

  12. Nick scrive:

    “Sei talmente falso che vai oltre il ridicolo: tu sai solo tagliare le mie frasi e REINTERPRETARLE con la tua logica del cazzo”.

    “tu ci devi semplicemente spiegare perchè questi argomenti vanno bene se utilizzati nei confronti del potere giudiziario e non nei confronti del potere esecutivo ”
    Ma quando mai ho parlato di potere esecutivo nella costituzione? Io ti ho detto che l’unico potere che deriva dal popolo e’ quello legislativo ed e’ l’unico citato nelle note alle disposizioni finali che ti ho linkato”.

    L’unico potere che deriva dal popolo è quello legislativo , L’hai detto tu . Il che esclude che quello esecutivo possa derivare dal popolo .

    Ora se tu vuoi cambiare questo assunto puoi farlo ma ti devi scusare , perchè io non ho cambiato nulla di quello che hai detto e se tu adesso vuoi dire che il potere legislativo è l’unico che deriva DIRETTAMENTE dal popolo, questa è una aggiunta postuma in contrasto con quello che avevi detto prima . Non me la puoi presentare dicendo che avevi detto questo quando avevi detto altro . E’ scorretto.

    Intendevi dire questo ? Benissimo scusati per avermi dato dal falso , e prendo atto della rettifica .
    A tutti può capitare di sbagliare .
    Se non lo fai io sono liberissimo di scrivere che hai detto quello che hai detto e di intendere la frase per come si legge in italiano sei tu a dover difendere le tue tesi non io, io comunque sono sempre corretto . Se tu ti contraddici con quello che hai detto prima sono cazzi tuoi e non miei . Chiaro ?
    Quindi scusati e dimmi se intendi modificare questo assunto tipicamente Berlusconiano .

    “L’unico potere che deriva dal popolo è quello legislativo”

  13. Nick scrive:

    E potrebbe essere perseguitato o indagato ingiustamente

  14. Nick scrive:

    E se l’unica conclusione è questa perchè ne tiri due ?

    “Dovrebbero fargli un culo cosi’…invece non succedera’ un cazzo come al solito ”

    Gli altri partiti non ne hanno codici etici? Solo che di quelli te ne freghi perchè per te il politico indagato è quasi sempre perseguitato o i magistrati commettono quasi sempre errori .

    Pertanto puoi dire che secondo il codice etico deve dimettersi
    Ma non puoi dire che deve dimettersi, perchè è in obbligo : potrebbe fregarsene come fanno gli altri . E potrebbe essere perseguitato o indagato.

    La cosa buffa è che tu non la puoi dire una cosa simile
    Io la posso dire .
    E la dico perchè sono serio . Secondo me si deve dimettere momentaneamente almeno dal partito e questo lo dico anche se da quello che ho letto qui
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/01/21/magistris-genchi-rinviati-giudizio-abuso-dufficio/185516/
    le accuse sono veramente ridicole . Durerà pochissimo il processo.

    Ma chi si è lamentato se Pisanu ha detto che le utenze non erano sue ? E come faceva De Magistris a sapere di chi erano le utenze?

    PS

    Sei deficiente non sai nemmeno contare!!
    ———————————————————————————————————————

    Io e Angela ti abbiamo risposto 10000 volte invitandoti a leggere quello che ne dicevano i Padri Costituenti Questa è l’unica risposta possibile..
    Mica io sono nella loro testa! Come faccio a sapere perchè hanno preferito usare un vocabolo piuttosto che un altro ?
    Con la stessa logica si potrebbe chiedere perchè non hanno mai utilizzato la locuzione “potere esecutivo”.
    Perchè ? Volevano dire che il potere esecutivo non esiste ? E se le cose non stanno così perchè non l’hanno scritto ? Eh ? Si può concludere che se un potere non è citato i Costituenti abbiano voluto escluderlo ?

    Vedi di rispondere alle altre domande del commento delle 16:54 visto che dici che io non avevo risposto solo a una domanda .
    Ma ti freghi da solo ?

  15. cesare scrive:

    “Ah no, ho letto male c’è il rinvio a giudizio .. ma non è po’ un prestino per tirare conclusioni ?”
    L’unica conclusione e’ che uno dell’IDV deve dimettersi.
    Ho risposto a tutte le tue domande, e decine di volte ma tu fingi di non vederlo..sei tu che non hai risposto all’unica mia:
    perche’ la Costituzione dice che la magistratura e’ un ordine e non un potere?
    Quindi hai perso tu, coglionazzo.

  16. Nick scrive:

    Pero’ secondo i principi guida (del cazzo) dell’IDV dovrebbe dimettersi da Sindaco…o no?
    Credo di si . Dunque ?

  17. Nick scrive:

    Ah no, ho letto male c’è il rinvio a giudizio .. ma non è po’ un prestino per tirare conclusioni ?
    Tu in particolare dovresti aspettare il terzo grado e dovresti giudicarlo un fallimento del giudice nel caso in cui De Magistris venisse assolto anche ove vi fosse la prova che è stato giustamente indagato. Mentre dovresti dire: hai visto ? Solo dopo che viene condannato .
    Io posso permettermi di essere più serio , visto che ho sempre sostenuto che per me contano gli atti e quello che emerge dagli atti .

    Hai fatto bene a cambiare argomento, visto come eri messo . Allora cosa sai ? Devi essere informatissimo visto che sei saltato subito alle conclusioni .

    O sei semplicemente doppiopesista ?
    Garantista a corrente alternata ?

  18. Nick scrive:

    Ok , chiuso . Non hai risposto . Ho vinto ,
    E adesso semplicemente vaffanculo .

    Complimenti per il garantismo e la solidarietà mostrata nei confronti del pm che indaga De Magistris .
    Lo conosci per caso ?
    Un altro Vittorio Mele ?

  19. cesare scrive:

    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/topnews/2012/01/21/visualizza_new.html_47897594.html
    Dovrebbero fargli un culo cosi’…invece non succedera’ un cazzo come al solito.
    Pero’ secondo i principi guida (del cazzo) dell’IDV dovrebbe dimettersi da Sindaco…o no?

  20. cesare scrive:

    “E io delle tue frasi prendo quello che voglio senza tagliare nulla ovviamente”
    Falso come una moneta da 3 Euro!
    ahahahhahahahahahahahahhaha!
    Sei talmente falso che vai oltre il ridicolo: tu sai solo tagliare le mie frasi e REINTERPRETARLE con la tua logica del cazzo.
    Ed e’ la stessa cosa che provi a fare con la Costituzione e col pensiero di Montesquieu…ma ti va sempre male….
    COGLIONAZZO

  21. cesare scrive:

    “Invece di fare il prepotente”
    Ma sei scemo del tutto?
    Prepotente un cazzo! Tu vuoi provare a prenderti una rivincita per le boiate che hai detto in fisica..e la’ non c’e’ speranza perche’ le cose sono evidenti e la natura da’ ragione a me.
    Sul diritto si puo’ dire tutto e il contrario di tutto, quindi sono due scuole di pensiero con visioni opposte sulla funzione giudiziaria…il fatto e’ che NESSUNO DI QUELLI che hai citato e’ cosi’ folle da IDENTIFICARE la magistratura col potere giudiziario.
    Smentiscimi, coglionazzo😀

  22. Nick scrive:

    Nick il potere legislativo deriva DIRETTAMENTE dal popolo…ce la fai?

    Invece di fare il prepotente vedi di rispondere alle domande che ti ho posto .
    E’ vero che da quelle premesse si arriva a quelle conclusioni ? Vanno riviste le premesse ?

    Io arrivo dove voglio arrivare e se tu ti contraddici non sono cazzi miei. Significa che non ti sai esprimere.
    E io delle tue frasi prendo quello che voglio senza tagliare nulla ovviamente
    La rettifica è ammessa ma va fatta abbassando la testa e chiedendo scusa.

    Allora : sei stato tu a dire : io ti ho detto che l’unico potere che deriva dal popolo è quello legislativo ?

    E è vero o no che il potere giudiziario non è un potere perchè non deriva dal popolo ?

    Vanno riviste le premesse ?
    Sarebbe interessante perchè sono le premesse di certo Berlusconismo

    http://www.ilgiornale.it/interni/la_mignottocrazia_esiste_ma_piazza_e_pericolosa/12-02-2011/articolo-id=505376-page=0-comments=1

  23. Nick scrive:

    “Il potere giurisdizionale è dunque costituito dall’insieme degli organi investiti della funzione giurisdizionale che , nella loro unità darebbero vita a un’istituzione , appunto autononoma e indipendente. La funzione giurisdizionale è esercitata dai magistrati ordinari istituiti e regolati dalle norme dell’ordinamento giudiziario ”

    Ecco che ancora una volta si dice che degli organi costituiscono un potere autonomo e indipendente: la magistratura ! Che esercita le sue funzioni attraverso i magistrati ordinari .

    Alla faccia di chi fa finta di ignorarle queste cose e diffonde propaganda !

  24. Nick scrive:

    cesare dice:
    Solo i folli possono identificare la magistratura con un potere!

    Giancarlo Rolla afferma:
    Pertanto il legame con il popolo si manifesta nel modo più mediato ed ideale di quanto accade con altri POTERI costituzionali .

    Il che significa , avendo Giancarlo Rolla identificato la magistratura con un potere costituzionale, che egli è un folle.
    Secondo cesare però !

    PS………….

    Ovviamente non è soltanto Rolla a sostenere quel che dico .
    Basta farsi un giro su Google Books e fare una ricerca sui libri di diritto costituzionale utilizzati nelle università per rendersi conto di come stanno effettivamente le cose e svegliarsi dal torpore in cui ci ha precipitato certo berlusconismo .
    Invito chiunque non la pensa come me a farlo e a intervenire o a smentirmi .

    Esempi
    -Fantacchiotti pag . 12
    -Moschella pag. 73
    -Martinez pag. 422
    -Solenne pag. 398, 405
    -Drago pag . 431
    -Autori vari , edizione Palmaria Diritto Costituzionale

    Questi sono i primi 6 che vengono fuori assieme a Rolla se si ricerca in Google Books “magistratura ordine”.

    Un esempio delle frasi contenute nei manuali :

    “Il potere giurisdizionale è dunque costituito dall’insieme degli organi investiti della funzione giurisdizionale che , nella loro unità darebbero vita a un’istituzione , appunto autononoma e indipendente. La funzione giurisdizionale è esercitata dai magistrati ordinari istituiti e regolati dalle norme dell’ordinamento giudiziario ”

    Questa frase è presa da Diritto Costituzionale, ed. Palmaria , libro scritto da molteplici autori (tutti comunisti ) per aiutare gli studenti a fissare i concetti fondamentali comuni a qualunque manuale prima dell’esame .Se non si sa come minimo questo l’esame non si passa ovunque si abbia studiato.
    Tutti folli !

  25. cesare scrive:

    “Non ti ho mai sentito parlare di rispetto sacrale, meticoloso, maniacale, formalistico, ossessivo per le regole”
    Infatti l’ho spiegato a Guzzanti in quella discussione che sono in disaccordo con questa ossessione per le regole. Le eccezioni sono fondamentali per evitare il collasso di un sistema!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: