Se i magistrati violano la Costituzione pur di boicottare il nucleare.

Ascoltate bene.
Sentite niente?
Esatto…
Silenzio totale.

I più strenui difensori della Costituzione hanno lasciato il fronte.
C’è chi combatte la battaglia antiberlusconiana al posto loro…

Al solito, i magistrati.
A questo giro sono i togati della Cassazione e domani è prevista la discesa in campo di quelli della Corte Costituzionale.

I primi hanno deciso che il referendum sul nucleare sia da mantenere in vita, nonostante due piccoli particolari: il Governo, col decreto “omnibus”, ha nei fatti azzerato le norme su cui erano state raccolte le firme necessarie alla consultazione popolare che si terrà alla fine di questa settimana. Gli effetti della decisione dell’Esecutivo, detto in soldoni, sono gli stessi che si sarebbero determinati in seguito alla vittoria dei SI quesito referendario.
La Cassazione però, violando l’articolo 75 della Costituzione, ha ben pensato di lasciare agli elettori una possibilità che secondo la Carta non gli spetta, ovvero, quella di poter essere consultati su una norma che non esiste, ma che un domani (non prima di 12 mesi) potrebbe esistere.
In pratica, contrariamente a quanto prescritto dall’articolo 75 della Costituziona, domenica e lunedì si svolgerà, in tema di energia nucleare, un referendum consultivo e non più abrogativo.

I costituzionalisti comunque tacciono.
Stavolta, evidentemente, gli sta bene così.
Quando si tratta di fare un torto al Cavaliere, tutto è possibile. Anche farsi beffe della Costituzione, oltre che del buonsenso.
Si, perchè non è solo una questione giuridica quella in ballo. Sul nucleare si sta giocando una partita sporchissima e che i demagoghi dell’ambientalismo ideologico intendono vincere a colpi di mistificazione e disinformazione.
Non ultima, quella relativa proprio al referendum.
In quanti, infatti, sono a conoscenza del fatto che il quesito referendario è cambiato?
La norma che avrebbe dovuto travolgere è stata abrogata.
Il Governo ha deciso, come mezza Europa, di prendersi una pausa e riflettere sul da farsi, anche per non rischiare un voto dato solo ed esclusivamente sull’onda dell’emotività prodotta dagli eventi che hanno coinvolto la centrale di Fukushima e che oscurano le parole più concrete di scienziati e personalità del calibro di Veronesi e di Margherita Hack (solitamente e all’occorrenza intruppati nelle fila della sinistra antagonista…)!

Non è comunque l’unico scandalo che cade però nell’indifferenza generale.
Pochi minuti fa, dalle pagine dei quotidiani online, abbiamo avuto il “piacere” di assistere alle dichiarazioni di uno dei giudici della Corte Costituzionale che domani dovrà esprimersi sulla richiesta dell’Avvocatura di Stato per l’annullamento del referendum sul nucleare.
Abbiamo perciò scoperto come la pensa il giudice Alfonso Quaranta, che ha praticamente già dettato la linea, anticipando così il verdetto che sarà a questo punto fondato sul pregiudizio più che sui convincimenti che scaturiranno a seguito delle considerazioni della parte appellante.
Il suo “parere personale”, come si è gettato a dire, ha il sapore della fregatura annunciata: “non penso ad uno stop“…
Ma i giudici non dovevano ESSERE imparziali e NON anticipare il giudizio?

Silenzio, silenzio…

Annunci
Comments
161 Responses to “Se i magistrati violano la Costituzione pur di boicottare il nucleare.”
  1. Nick ha detto:

    hxxp://www.climatrix.org/2010/02/inganni-e-bugie-radioattive.html

    hxxp://www.senzanucleare.it/?p=134

  2. Nick ha detto:

    Comunque cesare, anche gli scienziati raccontano cazzate.

    “Siamo costretti a comprare energia..”
    No, la Francia è costretta a vendercela sottocosto (4 volte meno di del costo di produzione), in quanto il nucleare non si può accendere e spegnere a convenienza Noi la acquistiamo perchè ci conviene e ci costa meno di quella che produciamo. Un affare per noi e non per la Francia.
    A proposito: le bollette sono molto più di quelle degli altri paesi a causa delle tasse e incentivi (l’80% dei quali vanno a petrolieri

    “siamo completamente dipendenti dall’estero”
    Falso, abbiamo le nostre centrali idroelettriche e esportiamo pure energia alla Francia

    “se ci fosse un disastro in uno di questi paesi noi avremmo tutti i danni senza averne i vantaggi
    Pura propaganda. . Dipende dal disastro.
    Le centrali distano dalle nostre Alpi più di 100 km . Se succede un disastro come quello di Chernobyl o di Fukushima chi vive nelle regioni del nord può stare relativamente tranquillo.
    Altri disastri non sono possibili o altamente improbabili dicono i nuclearisti .

    http://www.adnkronos.com/IGN/Sostenibilita/Risorse/?id=3.1.404279132

  3. Nick ha detto:

    cesare, entrambi però votano sì .
    Quindi sarà pure necessaria la ricerca ma questo nucleare è improponibile in quanto costoso e pericoloso..

  4. cesare1 ha detto:

    Jo
    un fisico anche se politicizzato come la Hack o di parte per il termico come Rubbia non puo’ negare l’evidenza scientifica: il nucleare e’ inevitabile per la sua convenienza, specialmente in vista dell’aumento dei costi dei combustibili fossili. Ho portato diversi link in proposito, se guardi la discussione tra me e Nick…

  5. JO ha detto:

    @ Cesare : volevo una tua opinione: ho visto ilvideo che tu hai postato della Hack,lei dice certe cose e non credo che sia una opinionista da 2 soldi. E non credo nemmeno che non sappia nulla di Rubbia del suo lavoro e del suo pensiero in merito ( ci sono i video di Rubbia sul nucleare).
    Come mai al di la del voto( Lei voterà SI ma lascia anche intendere che sarebbe un po’ anche per il no) due opinioni così contrastanti ? Addirittura la Hack viene accusata di collaborare col governo. E sul tubo volano insulti anche per lei.

  6. cesare1 ha detto:

    “un AntiSantoro e un AntiTravaglio della sua parte politica, bravi e intellettualmente onesti”
    In effetti se fossero l’antitesi dei due personaggi che nomini sarebbero intellettualmente onesti per definizione.

  7. Malombra ha detto:

    Nick, se facesse quelle due cose, non sarebbe Silvio Berlusconi.

    Notte

  8. Nick ha detto:

    Se Berlusconi vuole provare a vincere le prossime elezioni deve fare due cose

    a) Mettersi a lavorare per il paese e portare a casa qualche riforma che interessi i cittadini
    b) Liberarsi di tutti quei “servi liberi” , che sono la sua rovina, e trovare al più presto un AntiSantoro e un AntiTravaglio della sua parte politica, bravi e intellettualmente onesti, e disposti però quindi a criticarlo sul serio quando sbagla

    Non credo che nessuno di loro sia disposto a suggerirgli la seconda.
    E non credo che Berlusconi abbia la capacità di realizzare la prima.

    ‘notte.

  9. Nick ha detto:

    ah , ok ho capito.
    Mi chiedevo cosa fosse .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: