Berlusconi Vs Magistratura: novità dal fronte.

Odi et amo.
Non è Catullo che parla di Lesbia, ma la sintesi delle relazioni tra i magistrati e Berlusconi.
Resta da capire chi sia l’innamorato perso dell’altro.
A volte ho il sospetto che sia il Cavaliere; altre, le toghe.
Prendiamo il caso Ruby: la Procura di Milano non ha avuto la pazienza di aspettare neanche 24 ore dalla sentenza della Consulta sul legittimo impedimento, che ha voluto fare un dono prezioso al Presidente del Consiglio.
Con le prime avvisaglie di elezioni anticipate, eccogli servito su un piatto d’argento, l’argomento che Berlusconi sa utilizzare con maggior dimestichezza davanti al suo pubblico: la persecuzione giudiziaria.
Non entro nel merito della vicenda. Mi limito a rilevare una tempistica che quantomeno fa sorgere il sospetto che i magistrati del capoluogo lombardo fossero rimasti col coltello tra i denti fino al suono della tromba costituzionale che ha chiamato all’arrembaggio della nave governativa.
Ora però, dopo le smentite e le miminizzazioni dei fatti delle settimane precedenti, ad opera del questore, dei funzionari e addirittura dell’eterno nemico, il procuratore Edmondo Bruti Liberati, il dubbio che si stesse preparando un’imboscata e che la si sia perfettamente scatenata, ferisce gli occhi più di una manciata di sabbia lanciata con cattiveria dall’avversario per stordire i sensi dell’aggredito.

Nel frattempo, comunque, anche Berlusconi si dava da fare per non lasciare i magistrati senza regalo.
Consapevoli che rivoluzionare la Costituzione non sarebbe mai stato possibile, con queste opposizioni e col Paese in balia del giustizialismo manettaro di sobillatori alla Di Pietro e alla Travaglio (ipocriti e incoerenti almeno quanto il PD e l’UdC), i legali del Premier hanno condotto una serie di battaglie perse in partenza: l’ultima è stata quella sul legittimo impedimento. Che ha avuto dei risvolti clamorosamente controproducenti.
Nel tentativo di creare uno scudo per le più alte cariche dello Stato, così da marcare un solco tra Politica e Magistratura, il governo ha varato una legge che dalla Suprema Corte non solo è uscita stravolta, ma addirittura peggiorata nei suoi intendimenti.
Per esser chiari: se l’idea era quella di sottrarre l’esecutivo all’incertezza della spada di Damocle della giustizia ad orologeria e ideologicizzata, eccoti l’inganno trovato ad arte dalle toghe, che hanno finito col ritrovarsi tra le mani un’arma ancor più affilata.
Da oggi, sarà infatti il giudice a decidere, discrezionalmente, l’agenda politica del Premier e dei suoi ministri.

Un paradosso inaccettabile; almeno per chi crede fermamente nella supremazia della Politica e nella forza della Democrazia e allo stesso tempo teme le ingerenze di una magistratura che anno dopo anno si sta dimostrando tutto meno che imparziale, se non addirittura intenzionata a “correggere” le anomalie istituzionali che il Popolo, con diverse votazioni, ha nonostante tutto accettato.

A questo punto, come dicevo all’inizio di questo post, acclarato il perverso rapporto d’odio e amore (incompresi e inconsci) tra magistrati e Presidente del Consiglio, c’è solo da essere pessimisti sul futuro dell’Italia. Fin tanto che l’opposizione non arriverà a comprendere la necessità di una “soluzione finale”, di tipo costituzionale, che risolva una volta per tutte il conflitto tra Politica e Magistratura, sottraendo alla seconda le possibilità che ha oggi di ribaltare la volontà popolare e compromettere una legislatura.

Comments
383 Responses to “Berlusconi Vs Magistratura: novità dal fronte.”
  1. cesare scrive:

    Lo sai Nick che io ci sono SEMPRE…😀

  2. Nick scrive:

    Che dici Renzo C ? Continuiamo qui la discussione su Vulpio / De Magistris / Toghe Lucane ? Sempre se ti va
    Nell’altro post cesare è partito in quarta sulla corruzione susseguente il che vuol dire commenti su commenti sulla causalità invertita.

  3. fioik scrive:

    ma tutte scemenze.. ma come si fa a dare un esempio a tutti noi cittadini ..una cosa davvero sconcertante …

  4. gina scrive:

    Ecco la “La doppia morale della Boccassini”… viene quasi da gridare “Vergognaaaa magistraturaaaa” da non perdere:
    Leggete qui tutta la verita’ di una magistratura che predica bene ma…razzola male:
    http://diariopernondimenticare.blogspot.com/2011/01/la-doppia-morale-della-boccassini.html
    Ieri sera a porta a porta hanno gia’ dato un accenno…..ecco gli accusatori chi sono….ecco chi e’ la “Casta” ….divulgate

  5. gina scrive:

    Ecco la “La doppia morale della Boccassini”…scoup viene quasi da gridare “Vergognaaaa magistraturaaaa” da non perdere:

    Leggete qui tutta la verita’ di una magistratura che predica bene ma…razzola male:

    http://diariopernondimenticare.blogspot.com/2011/01/la-doppia-morale-della-boccassini.html

    Ieri sera a porta a porta hanno gia’ dato un accenno…..ecco gli accusatori chi sono….ecco chi e’ la “Casta” ….divulgate🙂

  6. Santoro scrive:

    Si è bloccato tutto?????

  7. cesare scrive:

    “Come può occuparsi dei problemi del paese se non è nemmeno in grado di procurarsi, da solo, del sesso a pagamento?”
    Questa e’ bellissima! Dai vieni di la’ che ti rispondo..qui non se ne puo’ piu’!
    ahahahahahahahaha!

  8. Nick scrive:

    E’ possibile risalire ai tabulati anche dopo molto tempo?
    Io dico di sì , poi fai tu!
    E poi quale illecito scusa?
    I magistrati non hanno commesso nessun illecito

    Vuoi forse dire che i magistrati avevano messo sotto controllo i telefoni del premier e di Ruby da tempo?
    E che magari prevedevano pure che Berlusconi avrebbe in seguito telefonato in questura? Non aspettavano altro per incastrarlo?
    Proprio diabolici questi magistrati!

    Non vedo la “pistola fumante” e cioè la prova del complotto.
    Vedo invece ipotesi di reato gravissime, supportate da fatti che vanno chiariti.
    E nella migliore delle ipotesi un premier con costumi sessuali disinibiti (il che sono fatti suoi fino a quando non va al Familly Day e non parla di fidanzate, un autogol) e soprattutto ricattabile.

    Come può occuparsi dei problemi del paese se non è nemmeno in grado di procurarsi, da solo, del sesso a pagamento?

  9. cesare scrive:

    bello “perlatro”..e’ meglio di pereo😀

  10. cesare scrive:

    Quindi tu sei convinto che non fossero sotto controllo quei telefoni in quanto non hanno pubblicato testi precedenti al giorno della telefonata in questura? (perlatro mica sono scemi i magistrati da fare un illecito cosi’ esplicito!)

  11. Nick scrive:

    “che bisogno c’era di metter tutti i nomi dei clienti della brasiliana?
    Sarai d’accordo che c’e’ uno sputtanamento enorme a persone che non c’entran nulla?”

    I pm devono mettere negli atti nomi e cognomi delle prostitute e dei loro clienti . Se quel passo si trova in un punto del discorso essenziale per le indagini non possono tagliarlo
    Altro discorso è come questi dati vengono diffusi e quello che giornali e siti internet decidono di evidenziare.
    Il nome e i dati personali ininfluenti è facilissimo mascherarli, a questo devono provvedere coloro che diffondono queste notizie.

    Vai a pagina 121…

    Non capisco. Quelli sono i tabulati non le chiamate. Ovviamente è possibile conoscere dopo a chi sono state fatte le varie chiamate, ma non il contenuto delle stesse.

  12. cesare scrive:

    pare che l’alibi della fidanzata non regga se e’ vero che e’ fidanzato solo dal 22 agosto con Roberta…a meno che, a quanto si capisce, prima non stesse con Nicole…
    Viva il gossip
    ahahahahahahahahahahahahahahahah!

  13. cesare scrive:

    Nick
    “b) Prima del 27 nessuna intercettazione, come dicevo io. Sfuma quindi l’ipotesi del complotto organizzato da tempo. Berlusconi se l’è andata a cercare telefonando in questura. ”
    Vai a pagina 121…

  14. cesare scrive:

    che bisogno c’era di metter tutti i nomi dei clienti della brasiliana?
    Sarai d’accordo che c’e’ uno sputtanamento enorme a persone che non c’entran nulla?

  15. cesare scrive:

    “Mi riservo per tanto di non credere a quanto racconta, fino a quando non mi si dice il nome del magistrato di cui si parla.”
    Gia’..libero di non crederci.

  16. Nick scrive:

    dimenticavo, attualmente si trovano anche sul sito di Libero.

  17. Nick scrive:

    Toh, guarda, stamattina sono andato a cercarle, in quanto ieri sera ho sentito in Tv da un esponente del governo che sono online (su Dagospia, non sul sito del Fatto o di Repubblica. E la privacy, così spesso sbandierata?) .

    Le avevo appena trovate su Affari Italiani (su Dagospia hanno tolto il link ) ma mi hai preceduto.

    Intanto una cosa: non c’è nessuna fuga di notizie imputabile ai magistrati.
    Se queste carte sono uscite è perchè i magistrati, come si legge nella richesta di autorizzazione alla Giunta, vedendo scritto su una targhetta ottonata il nome : “segreteria Onorevole Berlusconi”, hanno chiesto , con un profondo senso delle istituzioni, all’avvocato Ghedini il permesso di perquisire quei locali , e questi ha opposto l’immunità dicendo che quei locali , in uso a Spinelli, sono pertinenza del presidente del Consiglio.
    Questi atti sono passati quindi alla giunta per le autorizzazioni e la “fuga di notizie” quindi è imputabile alla politica.

    Detto questo 2 cose saltano subito all’occhio, anche a una prima occhiata.

    a) Non sono stati intercettati politici
    b) Prima del 27 nessuna intercettazione, come dicevo io. Sfuma quindi l’ipotesi del complotto organizzato da tempo. Berlusconi se l’è andata a cercare telefonando in questura.

    Ora mi aspetto che chi parlava di golpe giudiziario, dica quali sono le intercettazioni non pertinenti ai fini dell’inchiesta e perchè .

    Il link è su Affari Italiani.

    Quanto a Liviadotti ho dimostrato, in una precedente discussione, che nel suo libro ha dato delle informazioni sbagliate e in contrasto con i dati CEPEJ che dice di citare.
    Mi riservo per tanto di non credere a quanto racconta, fino a quando non mi si dice il nome del magistrato di cui si parla.
    Troppo comodo parlare senza fare nomi .

  18. cesare scrive:

    Nick in rete ci sono le 389 pagine dell’inchiesta bufala a Berlusconi.
    Trovato il link?

  19. cesare scrive:

    io non mi perdo mai, Sympatruccio mio😀

  20. Sympatros scrive:

    Ma possibile che, dovunque vai, ti devi perdere in cretinate!!

  21. cesare scrive:

    cercatore1
    “te la do’ lo stesso”
    lo spieghi ad Amgelo che do’ si puo’ scrivere anche cosi’, che’ mi ha rotto le scatole tempo fa dicendo che si DEVE scrivere “do”!!

  22. cesare scrive:

    lo vedi Nick che avevo ragione io nel dire che si cerca di far parlare i morti nel processo Mori…i vivi tendono ad incazzarsi se gli metti in bocca cose non dette🙂
    “Se è per questo dicono anche che Berlusconi è un liberale”
    a modo suo🙂
    “che è un ottimo statista”
    anche
    ” che il confllitto d’interessi non esiste”
    bisogna esser ciechi per dirlo!
    “e che la pressione fiscale non è aumentata.”
    non ti ricordi il conto fatto da lm? In assoluto e’ calata: eppure coi conti eri bravino…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: