Metodo Travaglio: “tutti tranne l’IdV”.

Nuova puntata del “metodo Travaglio”.

Scrive il “gazzettino dell’IdV”:

Ricordate il processo a Clemente Mastella e famiglia […]? Bene […], il Parlamento ha deciso di abolirlo. Venerdì, alla chetichella, come si usa in questi casi, il Senato della Repubblica ha approvato per alzata di mano la proposta della giunta per le autorizzazioni a procedere di sollevare un conflitto di attribuzioni fra poteri dello Stato dinanzi alla Consulta contro i giudici di Napoli che osano processare l’ex ministro della Giustizia del centrosinistra, ora eurodeputato di centrodestra, senza chiedere il permesso al Parlamento. Tutti d’accordo (Pdl, Lega, Udc, Pd), tranne l’Idv.

Si noti come viene enfatizzato il “tutti d’accordo”. Tranne l’IdV.

Tralasciamo pure la sua fantasiosa ricostruzione dei fatti, secondo cui il tutto si sarebbe svolto quasi di nascosto, venendo difficile immaginare una seduta della Giunta per le autorizzazioni ed una del Senato come dei segretissimi incontri carbonari, arriviamo al punto più interessante: sostiene Travaglio che gli unici a non prender parte a questa sorta di “inciucio” per parare il culo a Mastella (una specie di soccorso di “casta”), sarebbero stati i senatori dipietristi, dimostratisi così fedeli alla linea della legalità, tante volte evocata.

Ma sarà stato davvero così?

Andando a leggere i resoconti stenografici, della Giunta per le autorizzazioni e della seduta Senato, come citati nell’articolo sul Fatto Quotidiano, traspare una realtà ben diversa da quella descritta dal giornalista torinese.
I suoi “amichetti” dell’Italia dei Valori(?) hanno sempre votato a favore delle richieste sollevate dai difensori di Mastella, assieme a tutti gli altri partiti e gruppi parlamentari. “Unanimità”.

Il 3/11/2010, il senatore Li Gotti, partecipava alla seduta della Giunta per le elezioni, con i suoi colleghi del PdL, del PD e dell’UdC.

La Giunta, previa verifica del prescritto numero legale, approva all’unanimita` la proposta del relatore, dandogli mandato di predisporre la relazione per l’Assemblea.

Il 17/11/2010 (e non, come sostiene Travaglio, il 19…), sempre il senatore Li Gotti, così parlava per nome e per conto dell’IdV.

La deliberazione della Giunta è dunque ineccepibile e per questo annuncia il voto favorevole del Gruppo.

Poi c’è chi se la prende se qualcuno avanza il sospetto che tra i giornalisti c’è chi “chiagne e fotte”…
Basta avere un “metodo”. E quello messo a punto da Travaglio è quasi infallibile.
Quasi…

Comments
105 Responses to “Metodo Travaglio: “tutti tranne l’IdV”.”
  1. Anonimo scrive:

    A mark,ma va a cagher,compris!!!!

  2. Luigi scrive:

    Grazie cesare, per quel poco di cui ho esperienza, sono completamente d’accordo con te!

  3. cesare scrive:

    Ciao Luigi
    1) io trovo, come universitario, che la riforma Gelmini sia il primo reale tentativo di riforma di un sistema che ha mostrato il suo fallimento, l’errore iniziale di tagliare in maniera trasversale sara’ rimediato con successive correzioni che premieranno le Universita’ virtuose (come del resto sta gia’ accadendo grazie agli sconti nei trasferimenti da Atenei non virtuosi e alla distribuzione dei ricercatori “ex Mussi” agli Atenei che hanno rispettato il tetto del 90% del FFO)
    2) La proliferazione di piccole Universita’ senza tradizione e soprattutto la crescita esponenziale dei settori scientifico disciplinari utile solo a dar nuovi posti incardinati. Ovviamente l’autonomia e’ importante, ma essendo stata gestita in modo criminale, in certi Atenei, e’ giustissimo dare un bel giro di vite. Poi, e’ vero che le discipline umanistiche sono importanti, ma la ricerca ha un costo ordini di grandezza inferiore rispetto a quella scientifica e non si puo’ trattarle allo stesso modo! Come anche le borse di studio erogate in base al reddito e praticamente senza guardare al merito…io non sono convinto che il diritto allo studio debba esser interpetato come un dovere di assistenzialismo! Deve poter accedere all’Universita’ solo chi ne ha davvero le capacita’ e le famiglie bisognose vanno aiutate quando il figlio mostra caratteristiche di eccellenza, non A PRIORI. Il messaggio che vorrei che passasse e’ che non tutti sono fatti per studiare all’Universita’, invece purtroppo adesso anche gli scalzacani vogliono quel pezzo di carta (e alla fine e’ peggio per loro)! La societa’ non e’ in grado di assorbire tutti i laureati che stiamo producendo e la cui qualita’ e’ spesso molto bassa.
    La riforma sta effettivamente puntando alla meritocrazia, finalmente!
    Ciao

  4. Luigi scrive:

    Caro cesare, ciao!
    Volevo chiedere a te un paio di cose:

    1) come giudichi la riforma della Gelmini, per quanto se ne sa

    2) quali sono secondo te i mali dell’università italiana e quali le tue ricette..

    So che non ci si puo’ sbrigare in due parole ma sono curioso di sapere qual e’ il tuo competente giudizio in materia.

  5. cesare scrive:

    Amgela, non prenderai lezioni di garantismo dai berlusconiani, ma avevi scritto una CAZZATA sul garantismo ed io te l’ho fatta notare, fortunatamente hai capito il tuo errore semantico e a me basta questo.
    Anche a me non frega niente di parlare con una testa di cazzo come te (ti ricordo che mi avevi gia’ offeso per prima in passato) ma non lascio passare gli errori.
    Stupida puttanella🙂

  6. Anonimo scrive:

    Angela, hai accettato il mio consiglio, ma hai capito male. la Domenica è il giorno del riposo, è il giorno in cui “si stacca”.
    Tu invece riesci a trovare altri motivi per confonderti le idee.

    PS: “. ..ma su qualcosa di più sostanzioso”. E che cos’è, l’ araba fenice? il mistero d’Ippolito?

    Santoro

  7. Angela scrive:

    Cesare, non sprecare tempo a rispondermi perchè io penso che uno come te merita solo di essere ignorato. Quindi,non sprecare il mio e tuo tempo.

    Comunque, prenderò per buona la tua ” descrizione” del garantismo, con tanto di citazione, primo perchè spiega bene che appunto il garantismo riguarda l’ambito giudiziario, e poi per spiegare perchè non prendo lezioni di ” garantismo” dai berlusconiani, che di solito riescono a ” leggere” questa dottrina come se ci fosse un’invisibile aggiunta, questa:

    IL garantismo si intende da applicare specialmente ai potenti , specificatamente se ilpotente si chiama Sillvio Berlusconi e suoi cari-congiunti-amici. Sempre che questi cari-congiunti-parenti siano ancora nelle grazie di Silvio, ovvio ( vedi Veronica, vedi Fini )

    Sì, perchè se si va a verificare, diventa molto facile ” scoprire” come i sacri principi del garantismo giudiziario per i berlusconiani si attenuino fino al punto di scomparire se invece colpisce persone come extracomunitari, o cittadini islamici oppure studenti che scioperano, oppure cittadini come Di Pietro, che molti garantisti avrebbero voluto in galera per non si capisce quali accuse ( forse quelle inconsistenti di Facci), oppure ancora altri magistrati, accusati di ” golpe” senza uno straccio di prova.

    Quindi, lezioni di garantismo dai berlusconiani, no.

    ” L’oggetto di questo confronto è un metodo giornalistico: ti domando perchè mai dovremmo considerare “servo” chi omette per favorire un partito e non anche Travaglio che ha omesso (a voler esser “garantisti”) per favorire l’immagine dell’IdV?!”

    Si parlava delle ” accuse” all’IDV di avere inciuciato. E quindi, conseguentemente, a Travaglio di avere voluto fare uno spot pro IDV. Ma una cosa tiente l’altra, se l’IDV non ha inciuciato Travaglio non ha mentito. Quindi se vuoi acccusare qualcuno( non necessariamente in tribunale), ma in genere, SE avessi davvero una mentalità garantista( il dubbio, la garanzia di non accusare senza prove, etc, che non sono benefici solo se riguardano l’ambito giudiziario ) non accuseresti nessuno sulla base della tue convinzioni ma su qualcosa di più sostanzioso.

    Anonimo che mi ha ” ricordato ” che era Domenica. Grazie, lo sapevo. Sai, dato che era Domenica ne ho approfittato per fare una gitarella a Napoli. E non ti dico la meraviglia nello scoprire che c’era ancora l’immondizia a Napoli !

  8. enrix scrive:

    Travaglio su voglioscendere interviene, e dice che “ha verificato”.
    Li Gotti ha annunciato voto favorevole da parte del suo gruppo, che invece dopo pochi minuti, al momento della votazione, “non ha alzato le braccia”.
    Cioè, si sarebbe astenuto, in contraddizione con la dichiarazione di voto testè pronunciata.

    A parte che sarebbe una bella barzelletta anche così, io comunque non ci credo.

  9. cesare scrive:

    Da un punto di vista opposto al tuo, ma stavolta sono d’accordo con te anonimo:
    SONO PATETICI

  10. anonimo scrive:

    16 anni appresso ad un delinquente.

    16 anni a vedersi passare sotto il naso leggi vergogna.

    16 anni di figure di cacca e balle per i pecoroni al seguito.

    16 anni a vedere affossata un intera nazione per salvare il culo di una sola persona.

    16 anni e OGGI gli angioletti di FLI scrivono queste cose ….

    http://www.corriere.it/politica/10_novembre_28/generazione-italia-lettera_6874ae2a-fafa-11df-abbf-00144f02aabc.shtml

  11. cesare scrive:

    Giusto, Paolo, ci spieghi per favore dove Caruso avrebbe “toppato”?
    Rileggendo, la sua analisi dei fatti mi sembra pura espressione di buonsenso.

  12. Marco Caruso scrive:

    @ Sagra:

    sono sempre stato garantista e continuerò ad esserlo. Coerentemente.
    Tu fai un po’ come ti pare…ma d’altra parte, tu vivi nel rancore e perdi la ragione; io non soffro di queste ossessioni e riesco a ragionare in maniera indipendente…

  13. Marco Caruso scrive:

    @ Mork:

    tu offendi perchè non hai niente da dire. O magari (per te) sei affetto dal disturbo di Tourette.
    In ogni caso, quando il cervello funziona male, la lingua funziona peggio.

  14. Marco Caruso scrive:

    @ Paolo:

    sono davvero curioso…dov’è che avrei toppato?
    E’ palese che Travaglio abbia fatto un mega spot all’IdV.

  15. Paolo Marani scrive:

    Quando Caruso viene messo in castagna, si comporta esattamente come i berluscoidi che si ostina a difendere. Allarga il discorso e solleva un gran polverone di relativismo, giusto per mascherare il fatto che ha toppato!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: