Basta ipocrisie!

Lo ammetto: è veramente difficile sostenere Berlusconi.
E’ come se facesse di tutto per farsi dare dell’imbecille e far passare i suoi elettori per degli emeriti idioti.
Le sue manie di protagonismo le conosciamo e in parte ce le facciamo andar bene perchè sappiamo siano comprese nel “pacchetto” (genio e sregolatezza), ma dovrebbe ogni tanto ricordarsi che esiste un Popolo, quello che ha voluto come base del suo partito, che non merita di trovarsi così spesso nell’imbarazzo più totale di fronte certi atteggiamenti o a certe dichiarazioni.
Ciò non significa che stia (s)cadendo nel falso moralismo o nel perbenismo di molti dei suoi oppositori: semplicemente, talvolta mi cadono le…braccia e vien naturale chiedersi perchè diavolo lo faccia!?
Prendiamo la sua intervista al giornale tedesco Frankfurter Allgemeine Zeitung: che significa che “non ha mai reclamato alcuna forma di tutela, ma che è stato il suo partito a presentare un disegno di legge contenente lo scudo alle più alte cariche dello Stato”?
Ovviamente (e giustamente) ci scappa la risata: è praticamente un decennio che un lodo ne tira un altro…
Bisognerebbe la facesse finita di nascondersi dietro ipocriti sofismi, anche perchè questa finta ambiguità peggiora solo le cose: sia agli occhi di chi lo disprezza sia agli occhi di chi invece in qualche modo e ormai per chissà ancora quale arcano motivo (le speranze sono più che affievolite) lo apprezza nonostante tutto.
Sarebbe stato sufficiente rispondere a tono: in Occidente sono già molte le democrazie che adottano forme di tutela speciale per proteggere chi governa dalle imboscate giudiziarie e l’Italia non può essere da meno.
Anzi, probabilmente, ammettere di essere alla testa di questa svolta legislativa gli avrebbe solo portato consensi, facendolo apparire innovatore rispetto al conservatorismo giustizialista che aleggia sul nostro Paese.
Certo, il conflitto d’interessi non sarebbe stato un dato trascurabile, ma che importa? La contingenza impone sicuramente uno scontro campale con le opposizioni, ma una buona legge è fatta per restare anche in futuro e quindi nessuno avrebbe avuto il diritto di impedire al Parlamento di legiferare una norma che guardasse lontano.
Nascondersi dietro un dito non serve a niente.
Meglio esser chiari. E magari anche un po’ più attenti.
Come si può presentare una proposta di legge così importante senza accorgersi delle castronerie che contiene?
Ha ragione Napolitano: ma non per quel che pensano a sinistra o su Repubblica (il gazzettino di PD e IdV).
Il nuovo Lodo Alfano, infatti, in alcun modo andrebbe a pregiudicare la nostra forma di Governo, nè stravolgerebbe i ruoli di Presidente della Repubblica e Presidente del Consiglio; semmai, come dice il Capo dello Stato, subordinare ad una delibera del Parlamento l’applicazione di una forma di tutela che la Costituzione già gli garantirebbe in via indipendente, è una porcata totale!
Ed è normale che poi la gente, anche per questo, se la rida.
Non si cerchi di mascherare le cose: lo scudo va inteso riferito al Presidente del Consiglio e, aggiungo io, anche ai singoli ministri; deve essere retroattivo e, a rigor di logica (sebbene non ne condivida assolutamente l’applicazione), perfino rinnovabile (altrimenti che senso avrebbe!!???).
Si vada pure allo scontro, ma lo si faccia senza esitazioni e tentativi di mistificazione.
A bleffare bisogna esser bravi! Soprattutto, bisogna farlo quando ancora l’avversario non può conoscere le carte che hai in mano. Se quello capisce il tuo gioco fai solo la figura del pollo e ti fai spennare!
Dal PdL vorrei tante cose, ma la prima tra tutte è che diventasse un partito senza paura: che non temesse di riformare il Paese. Non si può metter d’accordo tutti e, soprattutto, non si può far fessi tutti.
Men che meno i propri elettori!

Buon weekend a tutti…

Comments
306 Responses to “Basta ipocrisie!”
  1. cesare scrive:

    Hai idea Sympa delle “dosi” che regolarmente prendete tu e Viagra da parte mia e di Enrix?
    Probabilmente non te ne rendi nemmeno conto, meglio cosi’!
    Sognalo tu San Toro!

  2. Sympatros scrive:

    Ciao, Cesare, ci “vediamo” domani… speriamo per te che ci sia il rientro pomeridiano di Sagra, che ti darà la dose quotidiana di cui tu hai bisogno, così farai sogni Tori!

  3. cesare scrive:

    https://ilpensatore.wordpress.com/2010/10/19/a-volte-succede-a-volte-no/#comments
    Guarda qua, metti “c’arivi” e capirai la citazione, povero sfigatissimo cacciatore di errori🙂

  4. cesare scrive:

    “c’arivi” e’ una citazione colta del mitico Kalevala, tonto!

  5. Sympatros scrive:

    c’arivi!!….. ma dove cacchio vuoi arrivare, Cesare…. non ci potrai mai arrivare, specie se scrivi c’arivi

  6. cesare scrive:

    Sympa perche’ invece non leggi tu?
    “Del reato ipotizzato a carico di Mori si è invece saputo solo ieri. (cioè più di 4 mesi fa – ndr)”
    Invece lunedi’:
    “Il suo nome compare nell’avviso di garanzia consegnato lunedì a Massimo Ciancimino, anche lui indagato per concorso esterno”
    Chi decide QUANDO MANDARE gli avvisi di garanzia?
    Vediamo se c’arivi…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: