Era meglio il lodo Alfano…

Bocciata una legge, se ne fa un’altra.
Ma se il lodo Alfano aveva elementi condivisibili, questa pseudo riforma del processo, giustificata sulla scorta delle indicazione della Corte Europea dei Diritti, ha veramente poco di apprezzabile. E di salvabile.
Solo le intenzioni, forse.
Si, perchè che i procedimenti in Italia siano interminabili e violino costantemente il principio costituzionale della “ragionevole durata” è una verità impossibile da smentire, ma era davvero questa del “processo breve” l’unica via per risolvere l’annoso problema?
Direi di no.
Anzi: se ne intacca uno per crearne altri cento.
Il provvedimento proposto in Senato vuole i processi chiusi in 6 anni: due per ogni grado di giudizio a partire dalla richiesta di rinvio dell’indagato/imputato al dibattimento.
Peccato che in tutta Europa i tempi iniziano a decorrere da molto prima, ovvero dal primo avviso di garanzia.
Cade perciò da subito lo spirito imitativo a cui il ddl sembrava inizialmente ispirato.
Perchè dire di voler seguire i diktat UE e poi non farlo?
Questa la prima assurdità!
In secondo luogo, è impossibile pensare ad una velocizzazione e ad uno snellimento del nostro sistema Giustizia partendo da singole norme del tutto scollegate da una necessaria visione d’insieme.
In questo caso, le contraddizioni di cui il provvedimento è gravido denotano una superficialità del legislatore veramente imbarazzante.
Non starò qui a fare un elenco noioso delle cose che non vanno, basti però pensare a come con una legge del genere si creerebbero disparità di trattamento tra incensurati e recidivi e tra imputati per reati diversi che difficilmente supererebbero il vaglio di costituzionalità.
Oppure: pensate all’assurdo caso per cui un processo si prescrive prima ancora che si prescriva il reato. Avremmo quindi una situazione per cui un reato sarebbe perseguibile per un tempo ulteriore alla morte del processo.

Insomma, per tornare all’incipit del post: era molto meglio il lodo Alfano.

Una soluzione, comunque ci sarebbe: imporre tempi certi ai magistrati.
Trasformare i termini “ordinatori” in termini “perentori”, in modo da costringere le Toghe a ritmi “forzati” a pena di sanzioni disciplinari e ovviamente la chiusura anticipata del processo a causa di una loro negligenza.
Ma servirebbe molto di più…anche se purtroppo all’orizzonte non si vede granchè…

Certo è che se son questi i frutti degli accordi politici tra il Cav e Fini, beh…meglio che continuino a litigare, fanno più bella figura!

Annunci
Comments
33 Responses to “Era meglio il lodo Alfano…”
  1. Mork ha detto:

    Ciao Nick

    scusa, ma dove ho scritto che io voglio scusare o difendere la sinistra?
    …è ovvio che la mia posizione è totalmente sintetizzata dalla tua ultima frase.

    Ciao

  2. Nick ha detto:

    scusate l’ho riscritto perchè era ri-scomparsp

  3. Nick ha detto:

    @Mork

    Giustissimo quello che dici.
    Senonchè a non rispettare quella legge è stata proprio la sinistra.

    http://www.terzoocchio.org/controinformazione/sull-ineleggibilita/2006/03/

    Il signor D’Alema insomma non è che sia poi così diverso dal signor Berlusconi.
    A me fanno schifo entrambi allo stesso modo (scusa Marco)

    http://www.beppegrillo.it/2008/11/passaparola_lun_4.html

    E poi come mai la sinistra non ha mai fatto una legge per il conflitto d’interessi?
    Solo Di Pietro l’ha chiesta sempre ma non avendo i numeri non ha ottenuto molto.
    E la legge Mastella sulle intercettazioni ..? Chi l’ha fatta?
    Insomma, voglio dire questo. Se l’Italia e la giustizia è ridotta in questo modo oggi la colpa è sia della destra che della sinistra.

    Bisogna cambiare la classe dirigente. E se Berlusconi se ne deve andare se ne deve andare via pure D’Alema. Altrimenti non cambia niente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: