Berlusconi non ha più scudi.

La Consulta ha appena espresso il suo verdetto: 9 giudici contro 6 hanno decretato illegittimo il cosiddetto Lodo Alfano. Violata la Costituzione agli articoli 138 e 3.

Per Berlusconi si riaprono le porte dei tribunali…

Comments
30 Responses to “Berlusconi non ha più scudi.”
  1. pippo io scrive:

    Berlusconi conferma che “il governo va avanti tranquillamente, se possibile con più grinta di prima, perchè si sente assolutamente indispensabile alla democrazia”. Quanto al suo ruolo di imputato, il premier ha detto: “Ci sono due processi farsa, risibili, assurdi, che illustrerò agli italiani, anche andando in tv. Mi difenderò nelle aule dei tribunali, mostrando agli italiani di che pasta sono fatto”.

    Vai a Forum da Santi Licheri (buonanima) allora🙂🙂😀
    C’è anche bruno Sacchi dei ragazzi della terza C, vai vai :-D:-D:-D

    scusa pensatore, ma il “Che stai a dì” del post di ieri era già riferito alle dichiarazioni che avrebbe fatto berlusconi?😀

  2. pippo io scrive:

    “Ma le danze inizieranno già domani, quando nell’aula della Corte d’Appello prenderà il via il processo di secondo grado per il solo avvocato Mills, condannato a 4 anni e 6 mesi di reclusione. che gli avvocati della difesa hanno chiesto che il Presidente del Consiglio venga convocato in aula per testimoniare come “teste e imputato di procedimento connesso”.

    ciao silvio, hai impegni domani?😀😀😀

  3. pippo io scrive:

    “Viva l’Italia, Viva Berlusconi”😀😀
    che ridere, neanche in Animal House ci sono passaggi così esilaranti.

  4. Marco Caruso scrive:

    @ nick: Berlusconi è sempre un po’ imbarazzante nei toni e nei modi.

    questo però non vuol dire che potendo avrei detto anch’io le stesse cose. Solo in forme diverse…

    le ambiguità di questa situazione sono molteplici…

  5. pippo io scrive:

    http://www.repubblica.it/2009/10/sezioni/politica/giustizia-12/attacco-a-rosi-bindi/attacco-a-rosi-bindi.html
    🙂 scusa se insisto!
    vedi che gente che c’è a sinistra? una bindi con un minimo di decenza avrebbe dovuto rispondergli ” Ma succhiamelo!” proprio così, “succhiamelo ma lavati la dentiera”.

  6. pippo io scrive:

    molto bene! tutto questo però non deve passare come se niente fosse successo.
    Il berlusconi adesso dovrà andare a processo, ma non ci andrà, i brillantissimi avvocati che ha, grazie ad altre leggi scritte e cucite su misura, lo manderanno in prescrizione. certo che l’arringa di pecorella e ghedini sull’uomo super pares non pare abbia portato tanta fortuna no?
    Ma un paese decente dovrebbe pretendere seduta stante due cose:
    1) dimissioni immediate del ministro della giustizia alfano, un ministro della giustizia che evidentemnte non conosce la costituzione: la sentenza di ieri certifica inequivocabilmente questo fatto. Cosa se ne fa un qualsiasi stato di un ministro della giustizia che non conosce la costituzione al punto di scrivere una legge incostituzionale? fosse stato un lodo gasparri avrei potuto capire, ma qua c’è di mezzo il ministro. Via, incompetente!
    2) anche napolitano dovrebbe farsi da parte e il suo sarebbe un gran gesto. ha firmato una legge anticostituzionale lui garante della costituzione, è stato trattato a pesci in faccia a caldo da berlusconi, danno e beffa, un minimo di amor proprio e amore per la nazione.
    Disastro istituzionale con le dimissioni di napolitano? può darsi, ma quest’italia deve rinascere da qualche cenere. Non un giorno di più è sostenibile con berlusconi e la sua ristretta ghenga alla guida del paese.

    E qualcuno dica a Bossi che c’è gente in piazza da ieri sera che lo aspetta… a mani nude come Bud Spèencer e Terence Hill😀

  7. Anonimo scrive:

    A Mork,…….ma va a cagher. compris

  8. Marco Caruso scrive:

    @ davide: svenuto? si…ma dal sonno!

  9. Marco Caruso scrive:

    @ sharino: ehilà…chi si risente…

    di quali pubblicità parli? il blog è rimasto tale e quale da quando non ti sei fatto più vivo…e anche i banner son sempre gli stessi.
    soprattutto…non sono pubblicitari…

  10. Sharino. scrive:

    Che bello scartabellare oggi i tuoi post…
    https://ilpensatore.wordpress.com/2009/05/21/domande-inutili/

    forse quelle domande non furono poi così inutili, non trovi?

    ad ogni modo vedo che hai aggiunto parecchi banner e pubblicità varie…
    Se non sbaglio criticasti Grillo per una mossa del genere, e poi lo criticasti anche di ipocrisia… che simpatico pulpito😀

  11. Nick scrive:

    @Marco
    Caro Marco abbiamo fatto delle previsioni azzeccate prima sulle reazioni della destra e della sinistra alla presunta bocciatura del lodo…

    -Berlusconi ha fatto il solito casino gridando come al solito ai “magistrati rossi” e al “pericolo comunista” e il Pdl parla di “sentenza politica”
    -L’unico che ha chiesto a Berlusconi di dimettersi è Di Pietro
    -Bersani (il nuovo leader del PD?) ha detto testualmente: “non è successo niente”🙂

    E’ successa una cosa imprevista però.

    Napolitano ha preso le difese della corte costituzionale (e chi se lo sarebbe aspettato?)
    In questo modo Berlusconi ha potuto dire di lui: “sapete tutti da che parte sta”.
    Berlusconi ha cioè fatto credere di avere anche Napolitano contro di lui assieme al “72 per cento della stampa”, alle televisioni, e agli “spettacoli comici”.
    Un genio.

    E la sintesi qual’è?

    Menomalechesilvioc’è🙂

    PS

    Dicevi che Berlusconi è certe volte eccessivo nelle sue dichiarazioni.
    Queste come ti sono sembrate?

  12. Davide scrive:

    Caruso è svenuto, non ha retto il colpo.

  13. Chris scrive:

    Berlsuconi non cade sul lodo. Fidati. Speriamo che si pari il c**o su altre cose…vedremo.

  14. anonimo scrive:

    Domani i deputati dell’Europarlamento pronti a discutere della situazione italiana.

    Conflitto di interessi, monopolio mediatico, ingerenze nella Rai, e ora le crescenti intimidazioni contro quella frazione di informazione estranea al controllo del premier. Il Parlamento europeo ha deciso di investirsi del caso Berlusconi con un apposito dibattito della seduta plenaria di domani, prevedendo inoltre un’intera sessione di voto su una risoluzione lunedì 21 ottobre.

    È nei compiti dell’assemblea di Bruxelles monitorare la situazione dei diritti umani, inclusa la libertà di informazione, nei singoli paesi. È però un’anomalia che una questione interna a uno Stato membro venga elevata a capitolo specifico dell’ordine del giorno. L’anomalia viene dunque riconosciuta nel “problemaitaliano”, e non è la prima volta. Già cinque anni fa l’Europarlamento se n’era occupato, votando praticamente all’unanimità un testo che condannava il nostro paese con le medesime motivazioni odierne. I deputati forzisti di allora accusarono, come oggi, i connazionali del centrosinistra di “cercare una rivalsa europea dopo la sconfitta elettorale” e di “portare discredito e menzogne all’Italia e al suo premier”, ma si trattava ai fatti di accuse del tutto immeritate.

    L’iniziativa partì da due europarlamentari italiani della sinistra, il giornalista Lucio Manisco e l’ex magistrato antimafia Giuseppe Di Lello, producendo tra l’altro un documentato e incontestato dossier sulla presa di Berlusconi sui media. Ma a sostenere la loro richiesta di un dibattito in aula furono praticamente solo gli stranieri, di ogni latitudine e colore politico. I membri dell’allora Ds e Margherita, incluso il deputato Napolitano, si rifiutarono invece di firmarla. Dopo mesi di inerzia, solo quando fuchiaro che la risoluzione elaborata incontrava il favore di larga parte dell’assemblea, la votarono e aggiunsero il proprio cappello con emendamenti dell’ultim’ora e conferenze stampa a voto concluso.

    La risoluzione fu comunque durissima, denunciando tra l’altro la “combinazione unica di poteri economico, politico e mediatico nelle mani di un solo uomo” e chiedendo all’Italia una legge sul conflitto di interessi, una riforma dell’audiovisivo di segno opposto alla legge Gasparri, ritenuta “incompatibile col diritto comunitario”, nonché misure per assicurarel’indipendenza della Rai dal governo. Simultaneamente, si chiedeva alla Commissione di monitorare la situazione italiana e di legiferare a tutela del pluralismo mediatico, ipotizzando addirittura il ricorso al famigerato, e mai applicato, articolo 7 dei Trattati, che prevede la sospensione di un paese dalle riunioniinterministeriali.

    Le raccomandazioni delle due assemblee sono però rimaste carta straccia. L’Italia non ha fatto nulla, nonostante un governo di centrosinistra, e nemmeno l’esecutivo europeo, del resto nominato dai governi. E agli eurodeputati, anche tra i più moderati, non piace che le lorodeliberazioni vengano ignorate.

  15. heinz scrive:

    @Marco Caruso

    Alla fine sono stati proprio 3. Dovrebbero pubblicare anche i singoli voti dei giudici, sarebbe tutto da vedere. Rimane il fatto che almeno secondo 9 persone la diversa applicazione che Ghedini propugnava sarebbe stata passare il segno troppo palesemente, anche se il senso del limite certa gente l’ha perso da un po’.

    Ma rimango scettico sui ribaltoni o terremoti, che mi pare avvengano solo nelle prese di posizione della Lega, sempre più ridicole e senza dignità.
    Rimango disgustato dal vedere che uno che fa il ministro della Giustizia non sappia distinguere un diritto da un dovere, però sono del tutto d’accordo con Berlusconi: ormai bisogna proprio essere di sinistra (oppure almeno essere definiti tali) per difendere la costituzione.

  16. Anonimo scrive:

    Bocciato il lodo Alfano. Ad Hammamet stanno già dando aria alle stanze.

  17. lm scrive:

    singrald, anche io aspetto di leggere le motivazioni.

    in effetti, la stessa fattispecie prima era una sospensione, ora è una immunità.

    non me lo spiego.

    poi c’è da vedere come hanno trattato la materia dell’interesse allo svolgimento della funzione pubblica, prima ritenuto degno di apprezzamento.

  18. singrald scrive:

    lm ha ragione, da una prima occhiata pare che la Corte abbia simpaticamente cambiato idea, per quanto aspetto di leggere la motivazione di quest’ultima sentenza PER ESTESO prima di dirmi certo al 100%. Però a grandi linee:

    1) Il Lodo Schifani era stato trattato come una legge che dispone una SOSPENSIONE PROCESSUALE (i processi si congelano per tutta la durata della carica, per poi riprendere alla scadenza di questa), e la Corte aveva fatto rilievi quali la durata della sospensione, le cariche coinvolte eccetera. NON aveva detto che il Lodo andava contro un articolo fondamentale della Costituzione quale l’ARTICOLO 3. Invece, la Corte Costituzionale deve pronunciarsi sulla legittimità Costituzionale di una certa legge, per cui se ravvisa un contrasto con una norma superiore deve dirlo, e lo dice. Dell’Art. 3 non ha parlato.

    2) Il Lodo Alfano ha accolto i rilievi della precedente sentenza della Corte Costituzionale, che però adesso lo giudica contrastante con l’articolo 3 della Costituzione perchè lo definisce una IMMUNITA’ e non una sospensione processuale.

    Visto che la sostanza dei due Lodi è rimasta la stessa (e io credo sia ancora una sospensione, e non una immunità!) perchè la Corte Costituzionale ha CAMBIATO IDEA? Se sin dall’inizio avesse ritenuto il Lodo (Schifani) contrario all’articolo 3 Cost l’avrebbe detto, come era sua dovere fare. Non l’ha detto perchè, ai tempi, evidentemente non l’ha ritenuto contrastante con l’art. 3 Cost. Adesso sì: cosa è cambiato?

  19. anonimo scrive:

    Che pena.

    Una mummia piena di soldi rubati costretto in tutti i modi a scappare dagli imbrogli di una vita.

    I suoi avvocati (che purtroppo paghiamo anche noi visto che li ha fatti eleggere con il SUO sistema proporzionale) troveranno il modo di allungare i tempi,prescrivere, trovare il cavillo e nuove porcate per questo vergognoso essere.

    Una cosa pero’ dovra’ fare , rendere conto del tutto a Dio quando sara’ il momento.

    Allora non ci sara’ il Ghedini di turno o tutti i beoti che credono alle sue frottole da imbonitore di gonzi e che corrono ad appoggiarlo.

  20. Orlando scrive:

    Francamente è da quando lo hanno approvato che si sapeva che violava l’art. 3. Non vedo dove sia né il rammarico né la sorpresa. Nemmeno la reazione… 11 giudici di sinistra? casomai 9… comunque sta ormai delirando…

  21. madai scrive:

    Aspettiamo Ghedini o Ghedoni … per il cavillo. Italia per bene 1 Italia della Mafia 0. Saluti

  22. Mork scrive:

    lm,

    mavalà mavalà mavalà mavalà!!!

    Adesso che il Lodo Alfano è stato bocciato spero si possa iniziare a ricostruire l’Italia e la vera democrazia, non la videocrazia, e sarebbe bello se la gente come te cominciasse a tenere la schiena più dritta, senza se e senza ma.
    LA LEGGE E’ UGUALE PER TUTTI.

  23. lm scrive:

    io direi che sarebbe giusto far notare alla Consulta che in materia costituzionale non si può contraddire quello che loro hanno sentenziato cinque anni fa.

    cosa è successo in cinque anni nell’evoluzione del diritto costituzionale che li fa ritornare sui loro passi?

    la sentenza è politica. e sui motivi se ne riparlerà nei prossimi giorni.

  24. .mxml scrive:

    @lm : bhe direi che e giusto farglielo notare…

  25. lm scrive:

    glielo ha già detto l’ineffabile Di Pietro

  26. Matteo Maratea scrive:

    Allora Caruso hai visto????
    INCOSTITUZIONALE.
    Tutte le fregnacce che scrivevi tu e i tuoi solidali sono ed erano minchiate!!!
    La consulta scrive:
    «Violati gli articoli 138 e 3: serviva una legge costituzionale, principio di uguaglianza violato».

    http://www.wallstreetitalia.com/articolo.asp?art_id=795482

    E adesso chi avrà il coraggio di dire a Napolitano che ha firmato una legge porcata-incostituzionale consapevolmente??!?!?

  27. il giovane vetusto scrive:

    Gioisci “Pensatore”, almeno così quando verrà prescritto potrai andare a dire in giro che è innocente.

  28. .mxml scrive:

    proprio ieri sandro bondi diceva a ballarò che nessuno avrebbe gridato alla “sentenza politica” …
    ma poi … http://www.ilgiornale.it/interni/la_consulta_e_illegittimo_lodo_alfano_serviva_modifica_costituzione/politica-giustizia-incostituzionale-consulta-lodo_alfano-berlusconi-bocciato-corte_costituzionale/07-10-2009/articolo-id=388984-page=0-comments=1

    sono daccordo con anonimo.. ne vedremo delle belle (belle si fa per dire…)

  29. anonimo scrive:

    La legge e’ tornata uguale per tutti ? Non credo proprio. Il passato?

    Rogatorie , depenalizzazioni, accorciamenti delle prescrizioni etc etc etc .

    Un delinquente che deve stare li solo per questo.

    Vedrete le prossime vergognose leggi e decreti per continuare lo schifo del Berlusconismo e del massacro della legalita’.

Trackbacks
Check out what others are saying...
  1. […] Berlusconi non ha più scudi. […]



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: