Ossessioni antiberlusconiane.

Vabbè che il giornalismo anglosassone è considerato il più autorevole nel mondo, ma davvero dobbiamo berci qualunque cosa stia scritta sulle colonne dei quotidiani d’Oltremanica?

Forse è giunta l’ora di smetterla di credere alle storie proprie del tempo che fu.
Ultimamente dovremmo aver imparato che anche in Inghilterra l’informazione ha subito un brusco declino qualitativo, dimostrato anche, ma non solo, dalle campagne mediatiche portate contro il nostro Paese e il suo Capo del Governo, Silvio Berlusconi!

Gli interessi politici ed economici sembrano aver prevalso su tutto.
Così, il Financial Times, l’Economist e l’Herald Tribune, ogni volta che hanno potuto, hanno attaccato il Premier e gli italiani facendo passare il primo per un mezzo tiranno e i secondi per dei perfetti imbecilli.

L’ultima sonora starnazzata è arrivata nella maniera più inaspettata, perchè risibile e decisamente fuori contesto.
Ci ha pensato una cronista di moda, tale Suzy Menkes che, sprezzante del ridicolo, commentando le sfilate milanesi, ha sbottato così dalle pagine del suo giornale: “Date la colpa a Berlusconi“.
Di cosa, di grazia?
Il Cavaliere, secondo l’articolista, sarebbe reo di aver corrotto gli stilisti italiani col suo stile “velinaro”, facendo sembrare le modelle delle escort senza pudore appena uscite da palazzo Grazioli.

Un commento che non è stato preso bene dagli interessati che hanno prontamente replicato, rispedendo al mittente simili assurdità.

A me, sinceramente, non frega assolutamente niente di queste polemiche.
Non avrei gli strumenti tecnici per affrontarle.
Quel che invece mi preme far notare è come il famigerato giornalismo anglosassone sia ormai piegato a logiche più economiche che d’informazione.

Questo di cui vi ho raccontato è da considerarsi un puro attacco al Made in Italy, che alla faccia di Inglesi, Francesi e Americani è sinonimo di qualità, di eccellenza e di bellezza.

La ‘offensività dell’articolo della Menkes, poi, è talmente palese che meriterebbero l’assordante silenzio tipico di chi si trova a dover discutere con un perfetto imbecille e preferisce non dargli troppo spago.

Ma tant’è…

Chissà però che almeno qualcuno dei tanti estimatori degli anti-italiani che militano all’estero non cominci ad aprire gli occhi e si renda conto della pretestuosità con cui spesso e volentieri per colpire il nostro Paese si spara su Berlusconi, anche quando il Cavaliere non c’entra proprio nulla.

Questo fatto mi ricorda tanto l’atteggiamento di certi anti-berlusconiani di casa nostra che, ossessionati da Berlusconi non lesinano figure di merda clamorose.
La più bella, forse, quella fatta dalla platea di AnnoZero dall’architetto Massimiliano Fuksas (che ieri sera ha replicato davanti alle telecamere di Striscia la Notizia)…

PS: quasi mi dimenticavo. Sempre sul Corsera.it campeggia un articolo in cui si raccolgono le “confessioni di una top model“…….inglese.
Di cosa si pentiva?
D’aver considerato il suo corpo un oggetto da mercificare e dell’essersi prostituita a suon di migliaia di sterline a serata.
Anche questa è colpa di Berlusconi, cara la nostra Menkes?

Comments
72 Responses to “Ossessioni antiberlusconiane.”
  1. alieno scrive:

    Sparviero ma che uomini frequenti per pensare che la gente si ecciti con cosi poco?La bava alla bocca?Mica andrà in studio a girare un porno,racconterà la sua storia e ognuno potrà farsi un idea sul livello di etica che regna in questo paese.Comunque mi sa che la Daddario sarà un altra Stefania Ariosto verrà massacrata per coprire quello che ha da dire con contorno di messaggi intimidatori.

  2. sparviero scrive:

    DONFRENGO
    dimenticavo CHI PUO FARE APPELLO AL CUORE DEGLI UOMINI CON PIU EFFICACITESE NON UNA DONNA

    GANDHI

  3. sparviero scrive:

    donfrengo
    errare é umano perseverare é da grillino
    quando si mette in lista qualcuno si domanda tutti i dati anagrafici e non é previsto chiedere se fa lavoro notturno.
    vedi sarebbe interessante (ma so che é inpossibile) sapere quanti saranno davanti al televisore con seri propositi,ma parecchi avranno laz bava alla bocca con parecchie corse alla toelette

  4. Nick scrive:

    Non è che le cose che dice, se vista da più di 5500000 di persone, danno più fastidio del mestiere che rappresenta?

  5. donfrengo scrive:

    a quanto pare la puttana andava bene solo quando era il lista per il PDL.
    C’era un FITTO rapporto con il Popolo della Libbertà

  6. Nick scrive:

    @sparviero
    E io che predicavo la continenza e il buon senso….

    Fammi capire: la Daddario non dovrebbe andare in televisione perchè è una escort (o come dici tu una puttana; ma non si chiamavano escort?!)?
    Ma non era la sinistra la falsa moralista?

  7. donfrengo scrive:

    tu voli alto sparviero

  8. sparviero scrive:

    se la notizia é vera per la prima volta avremo i televisori piu puliti d’europa
    mi immagino di gia grillini grilletti che con la lingua penzoloni arrapati che si leccano lo schermo.
    non ho mai visto tanta inbecillita per una puttana ,basta uscire fuori dal portone di casa per trovarne per tutti gusti e meno care.
    mi raccomando perversi pulitevi le mani dopo il lavoretto

  9. donfrengo scrive:

    Matteo mi hai tolto le parole dal video

    e mancano tutte le amande nox, i solleciti,i ciccio e tore e i cazzi mazzi vari….

    ne devo fare uno COMPLETO, parto dal 2000 e mi riguardo tutti i PRURITI e LE SGOZZATURE che in questi anni hanno fatto “INFORMAZIONE” .

  10. Matteo Maratea scrive:

    La seconda riguarda Annozero:

    ATTESA PER PATRIZIA D’ADDARIO AD “ANNOZERO”
    http://www.agi.it/cronaca/notizie/200910011155-cro-rt11074-attesa_per_patrizia_d_addario_ad_annozero

    “Non conosco il programma, comunque ci sara’ il solito problema se un programma di questo tipo e con queste presenze e’ compatibile con il servizio pubblico”, ha fatto notare Paolo Romani, viceministro con delega alle Comunicazioni.

    Allora io mi chiedo: invitare la protagonista di Cogne e tutta la sua gang è compatibile con il servizio pubblico?
    Adesso divento cattivo:
    contare tutti i peli delle fica dell’assassina più troia del mondo è compatibile con il servizio pubblico?
    Misurare le le tette finte di una mignotta in uno studio televisivo è compatibile con il servizio pubblico?
    Cosa ne pensate?
    Adesso al lavoro!

  11. donfrengo scrive:

    “Preferisci MORIRE o DIVENTARE MINISTRO ?”
    Un comico nato quel Bocchino

    Perchè quando Belpietro dice che la Daddario è stata candidata dal PDL perchè è piu’ “SVEGLIA”(NON MI RICORDO BENE QUAL?ERA L?AGGETTVO) della Concita?

  12. Nick scrive:

    Ho dimenticato di scriverlo: la prima parte del mio post ere rivolta a .mxml

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: