Coglioni e farab(r)utti.

Certo non si può dire manchino di coraggio i lettori di Repubblica.
Bisogna riconoscerglielo, perchè ne hanno da vendere.
Non è da tutti mettere in piazza i propri difetti.
Loro invece, sembrano farlo addirittura con una certa facilità: perciò c’è solo da invidiarli.
Chi non vorrebbe essere umile come loro? A tal punto da gridare all’Italia tutta (e perchè no al mondo intero), che più “coglioni” e “farabutti” di loro non ce n’è?!

Era già successo ad aprile del 2006. Accade di nuovo oggi.
Il filo “rosso” che lega queste loro autodafè è, udite udite, Silvio Berlusconi.
A ben vedere, si portrebbe dire che il Cavaliere sia diventato la loro coscienza: come apre bocca lui i lettori di Repubblica si mettono in interessato ascolto e dopo aver assimilato i concetti appena espressi, anche se non li toccano in prima persona o vengono palesemente stravolti, li vedi munirsi di carta e penna e scendere in piazza con questi cartelli da gogna cittadina.

“Siamo tutti coglioni”.
“Siamo tutti farabutti”.

Bene a sapersi: almeno sappiamo con chi abbiamo a che fare…

Battute a parte: a me questa gente dà l’idea d’esser bestiame mandato al macello.
Repubblica li imbecca e loro rispondono al comando. Vanno per strada coi loro palloncini colorati e i loro foglietti stampati, le loro magliette griffate della frasetta della giornata e sorridono, sebbene a vederli sembrano esattamente quello che dicono di essere: “coglioni”.

Già…perchè non è da persone intelligenti prender pretesto da ogni parola per scender le scale a due a due pur di farsi vedere in veste di protestanti.
E che proteste poi…

Capissero almeno quel ch’è stato detto, me ne starei anche zitto; ma siccome fanno casino per il nulla più totale e lo fanno pure in maniera sgrammaticata, allora non posso che biasimarli.

Sento spesso definire come imbecilli manipolati gli elettori di centrodestra: ma nessuno si chiede cosa accada nelle tenere menti di quei giovani fermamente intenzionati a suicidare la loro dignità?

Ridiamoci su…ma sappiamo bene che non ci resterebbe che piangere…

Ah, dimenticavo: IO NON SONO NE’ UN COGLIONE NE’ UN FARABUTTO!

Comments
75 Responses to “Coglioni e farab(r)utti.”
  1. Giacomo scrive:

    Ti sbagli, io mai ho pensato che gli elettori
    di centrodestra siano tutti “imbecilli manipolati”..beh, oddio,
    conoscendone, qualcuno magari… ma non divaghiamo:
    penso solo che in fatto di evasione fiscale, collusioni con
    mafie varie, sprezzo per l’ambiente, servilismo,
    razzismo e quant’altro, la destra non abbia
    nulla da imparare.
    Nulla di personale, è che ne conosco,
    eccome se ne conosco di soldatini osannanti,
    zerbini con chi comanda e ringhiosi con
    i deboli, ed i più stanno li, ti piaccia o no.
    Auguri.

    P.S.
    In effetti coglione lo sono, che ti ho letto
    e pure commentato, ma prometto che
    rinsavirò.

  2. Porca vacca, stai messo bene…
    (avanguardia operaia, immagino)

  3. giovanni dalle bande rosse scrive:

    Ciao Osservatore Attonito

    Volevo dirti che le iniziali del tuo nick mi somo molto simpatiche ma solo a senso inverso.

    Ti ricorda qualcosa?

    A…….a O…..a

    Metti tu le altre letterine vediamo quanto 6 bravo.

    Grazie!!!!

  4. Nick scrive:

    @Osservatore Attonito

    Non mi hai risposto nel merito dell’articolo di Pansa.
    Dice falsità o no?

    PS
    Ribadisco per l’ennesima volta e per evitare equivochi che quello che mi disturba non è il fatto che parla male di D’Alema. Dato che dice la verità di D’Alema può dire tutto quello che vuole.
    Travaglio più volte lo ha criticato e si è beccato anche delle querele.

    Il fatto è però che la posizione di Curzio Maltese (Repubblica) in merito al rapporto tra egiornalismo poltica e non è cambiata minimamente. Mentre nell’articolo si parla di doppiopesismo di Repubblica.
    I “giornalisti” del Giornale e di Libero che criticavano D’Alema ora invece sono tutti critici con Repubblica e difendono il premier.

    Doppiopesismo di chi?

  5. Anon scrive:

    Chi si vuole informare si informa, chi vuole difendere la delinquenza come il proprietario di questo blog faccia pure , ma credo che non lascera’ un bel mondo ai propri figli.

    http://www.nuovimondi.info/Article2282.html

  6. Mork scrive:

    Che dire di questo blog?
    Si può ragionare intorno a temi che presentino sfaccettature, dubbi, aperture ad interpretazioni. Ma questi post non lasciano alcuno spazio ad interpretazioni, sono provocazioni volgari ed ottuse di Caruso che, coscientemente, partecipa poco alla discussione preferendo nascondersi nell’ombra dopo aver lanciato il sasso.
    Caruso, ma perché vuoi cadere così in basso? Ammettilo e guarda alla realtà: Berlusconi è ed è sempre stato a dir poco INADEGUATO per certe cariche istituzionali, la politica per lui è sempre stata STRUMENTALE al parare il suo (_._) dalla gattabuia!

  7. sagra scrive:

    “Che tu possa purificarti il cervello dalla coperta merdosa che ti ottenebra i pensieri.”

    Vedo che hai apprezzato la ruspante genuinità di chi esprime il proprio pensiero considerato “coglione e farabutto” da quel “milord” del tuo idolo.

    Certi “pezzenti risaliti” rivelano sempre da dove provengono, quando cercano di passare per quello che non sono.

    Ed il tuo capo è un perfetto “pezzente risalito”.

    Vai a farti fottere a pagamento, come fa lui.

    Sagra

  8. Alla Sagra di paese scrive:

    Complimenti per la raffinatezza dei tuoi miseri pensieri, Sagra. I personaggi come te sono residuati bellici di un periodo ormai morto e sepolto che purtroppo tu, insieme ai tuoi simili, volete riesumare con le vostre parole e atteggiamenti. Che tu possa purificarti il cervello dalla coperta merdosa che ti ottenebra i pensieri.

  9. sagra scrive:

    per Osservatore Attonito e Rincoglionito

    Quello che salta piacevolmente all’attenzione è l’elevato grado di preoccupazione che trasuda dalle parole stizzose di un Berluscones “coglione e farabutto” come te.

    La strizza al buco del culo si nota dalla scioltezza delle tue parole, ed infonde gioia e leggerezza al cuore di vede nei tuoi occhi per la brutta piega che sta prendendo il “Governo migliore degli ultimi 150 anni”.

    La merda sale e quelli come te cercano di fermare l’onda.

    Continua, che la cosa di sollazza e ci rilassa.

    Non ti bacio perché puzzi troppo, ma ti voglio bene lo stesso.

    Sagra

  10. pippo io "de simbol" scrive:

    eh carissimo oa, fortunatamente non sei al centro dell’universo e quindi se vedo che hai zero commenti zero non perdo ulteriore tempo per conoscere le tue opinioni, di cui già mi faccio un’idea leggendo quello che scrivi qua sopra (e lo fai solo per attirare gente nel tuo blog).
    Dai, su, un consiglio grafico di marketing, roba che dovrebbe piacerti: rendi il numero di commenti meno visibile così non risalta così tanto e fai una figura meno meschina.
    Vado nei blog dove mi pare e dove m’è permesso, quando non sono desiderato vengo bannato come tutti e non muore mica nessuno sai?
    La cosa più giusta comunque l’hai detta tu: apriti una pagina su Facebook, invece che un blog zero commenti, pascolando poi nel web per cercare (senza riuscirci) di attirare altri nel proprio blog.
    Su, dai, do the evolution.

  11. Matteo Maratea scrive:

    DAGOSPIA VENDUTO A BERLUSCONI
    di WSI
    Il sito di gossip di Roberto D’Agostino passa armi e bagagli alla Mondadori. E’ il piu’ recente atto di normalizzazione del governo sui media. Ultima chicca: la pubblicita’ di Dagospia gestita adesso dagli industriali del Sole 24 Ore.

    http://www.wallstreetitalia.com/articolo.asp?art_id=787023

    Sarà vero?

    http://www.dagospia.com/

  12. Orlando scrive:

    Nemmeno io lo sono. Leggo comunque Repubblica, mi viene il vomito per il Giornale e i suoi commentatori che non serve che si identifichino con alcuna etichetta…

    Non sono un farabutto, non sono un coglione… fortunatamente non sono nemmeno un “berluscones”.

    Tuttavia le parole espresse dal Premier sono state chiare… e le azioni (o meglio le non azioni) attualmente prese in RAI a discapito di Report e AnnoZero danno da pensare.
    E se pensi “meglio che chiudano quei programmi dichiaratamente comunisti” io penso “perché non chiudere qualche programma dichiaratamente berlusconiano”? Tipo Porta a Porta o Matrix. O il TG1 (che ora ha scoperto Tarantine che fortunatamente faceva pure affari col PD).

    Perché è giusto eliminare trasmissioni che non piacciono al centro-destra e non trasmissioni che non piacciono al centro-sinistra?

  13. Anon scrive:

    “E no, non mi piace che i potenti tentino di controllare l’informazione, ma mi fa ancora più schifo che chi l’ha fatto in modo pesante fino a ieri, oggi si innalzi a vessillo della libertà di informazione.”

    La differenza tra te e una persona onesta e’ proprio questa, mentre la persona onesta cerca di condannare TUTTI quelli che lo fanno di destra e sinistra (gli altri non li ho proprio difesi se leggi) tu giustifichi da vero Berlusconiano il disprezzo di tutte le regole perche’ l’ha fatto qualcun’altro.

    Come il Caruso a cui piace la delinquenza perche’ tanto ci sono altri delinquenti.

    Ma non ti vergogni?

    “E ancora una volta ribadisco che in ogni caso il controllo di Berlusconi è minimo, altrimenti Santoro, Gabanelli, Floris, Fazio e compagnia sarebbero spariti da tempo.”

    Infatti stanno sparendo.

    Ma riscoprire il senso della vergogna no?

  14. Pippolo, figliolo, semplicemente non sai articolare i tuoi pensieri in modo da non offendere ad ogni riga che scrivi.
    Quindi per te la cosa più comoda è andare nei blog di chi non la pensa come te non per confrontarsi e capire i rispettivi punti di vista, ma semplicemente per offendere. Perfetto stile da centro sociale.
    Inoltre, se volessi stare appresso agli status symbol (con la y, peraltro) mi farei la pagina su Feisbùk (massì, diamoci alla scrittura creativa!), cosa che invece rifuggo con ogni millimetro del mio essere…

    PS: comunque vedo che la tua linea di pensiero è seguita, interessante… nell’era di Internet o hai commenti sul tuo blog o sei uno zero e la tua opinione non vale un cazzo. Davvero interessante.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: