Libertà di stampa e libertà d’insulto.

Antefatto: da alcuni mesi i giornali nazionali, accompagnati dalla grancassa dei media internazionali, stanno sferzando il Presidente del Consiglio rinfacciandogli il suo stile di vita libertino. Alcuni lo hanno fatto in tono moralista e quindi di rimprovero; altri, invece, per come la vedo io, si sono limitati a gettarsi nel gossip dell’estate augurandosi che questo potesse portare beneficio alle casse dell’azienda.
Alcuni, si diceva, lo hanno fatto con un mero e palese intento politico; tutti gli altri per un mero e altrettanto palese intento economico.

E quando un giornale si mette a fare politica rischia di trascinare ogni discorso nel torbido.
Il finale atteso è infatti stato rispettato: tanta cacca nel ventilatore e tutti ne sono rimasti insozzati.

Il sillogismo che ha legato ogni inchiesta, ogni titolo, ogni articolo apparso in questi mesi sulle pagine dei suddetti giornali è tanto semplice quanto devastante: il Cavaliere è un puttaniere e non è quindi in grado di portare avanti la sua azione di governo.

Detto questo mi verrebbe da aggiungere l’altra teoria, quella secondo cui Berlusconi ha fatto diventare le istituzioni un bordello in cui portare le sue concubine, ma in realtà sarebbe stupido e da ingenui addebitare questo risultato a lui soltanto e siccome questo la gente lo sa, mi par di poter sostenere che l’unica vera argomentazione portata avanti dal gruppo Repubblica e dall’Unità sia solo quella citata per prima.

Si è aperta così una porta da cui pian piano ha cominciato a passare chiunque e chiunque si è sentito in diritto di poter dire la sua, qualunque fosse il tono e qualunque fosse il contenuto.

E giù illazioni, allusioni, calunnie e diffamazioni.
Si è andati dal “Berlusconi va con le minorenni” al “Berlusconi è impotente” passando ovviamente per “Berlusconi è un porco”.
Il finale era sempre lo stesso: un premier così non può governare il nostro Paese.

Tesi sostenuta da alcuni, ma sconfessata da molti, che hanno continuato a pensare che tutto sommato, nel privato ognuno si comporta come meglio crede.
Ci vorrebbe più coerenza e decisamente più dignità, ma da lì a spingere alle dimissioni un politico per una cosa del genere, beh…ce ne corre.

Dunque l’attacco dei giornali schierati contro il Cav si è fatto sempre più insistente.

Al che lo stesso Cavaliere si è rotto le palle e come suo solito ha rovesciato il tavolo su chi lo stava tallonando.

Apriti cielo: “ecco il vero volto del regime”.
Della serie: io sono la STAMPA e posso dire quel che mi pare e tu non puoi reagire perchè altrimenti sei un mascalzone.
Al tempo stesso non accetto alcuna tua risposta, ma resto fiso alla mia meta: voglio la tua testa e per averla sparerò tutte le cartucce che ho nella sacchetta, siano esse a salve, siano esse capace di ucciderti. E tu non potrai comunque far niente…

In buona sostanza, il dilemma di sempre: la libertà di stampa ha dei limiti? e se si a che livello?

Che Berlusconi non sia un vero politico è un dato di fatto.
Probabilmente, altri ci avrebbero pensato un milione di volte prima di reagire con la stessa veemenza del Cavaliere. Berlusconi invece no, conta fino a dieci e se nulla è cambiato scatta.

Per alcuni sarà il peggiore dei modi possibile, per altri l’unica conseguenza logica possibile.
E questo perchè ognuno ha la sua interpretazione di “libertà di stampa”.

Per me è un errore querelare a destra e a manca i giornali ostili.
Ma è giusto che la stampa si comporti in modo così scorretto nei confronti di un personaggio pubblico, forte com’è del ricatto politico che lo costringerebbe al silenzio, pena, la gogna mediatica come tiranno liberticida?

Rileggetevi le famose “domande” di Repubblica.
Niente di più sciocco.
Niente di più offensivo.
Le risposte sono scontate. Tanto quanto le allusioni che diffondono nell’opinione pubblica.
Rileggetele ancora una volta e poi domandatevi: è davvero questa la libertà di stampa che vogliamo difendere o forse qualcosa ci è sfuggito di mano trasformandola in libertà d’insulto?

Comments
105 Responses to “Libertà di stampa e libertà d’insulto.”
  1. nicola scrive:

    😀 ahahahah ma sei un fior fior di pensatore. Che pensatore sei se ti bevi tutto quello che spara Berlusconi? Leggo il tuo blog e mi pare che tu abbia fatto un copia e incolla dal Giornale. Prova a guardare i fatti, per cominciare. E prova a spiegare cosa ci guadagni da questa tua obbedienza cieca. Ciao pensatore, da uno che non e’ di sinistra. (ma d’altra parte che importanza ha? o stai con Berlusconi o sei contro, e quindi comunista. E quindi anche Fini diventa comunista. Anche Montanelli. Anche Travaglio. Tutta gente di destra, la destra vera, il partito di Berlusconi non e’ destra)

  2. wellburn scrive:

    Vedere ai cari amici di sinistra come gli viene l’ulcera dimenandosi ad insultare Berlusconi… senza che il suo governo cada…NON HA PREZZO!

  3. Alessandro scrive:

    Sostenete un’iniziativa dal basso per la libertà di stampa:
    http://www.rivistahydepark.com

  4. Sympatros scrive:

    Silvio Berlusconi, 2006:

    “Resto sconcertato alla notizia che Feltri venga condannato per un reato di opinione. A questo punto è definitivamente urgente depenalizzare i reati a mezzo stampa” (Ansa, 13 febbraio 2006).

    Silvio Berlusconi, 2009…… denuncia i giornali di mezzo mondo
    ——————————–
    Vittorio Feltri, 2008

    “Il guaio di Silvio è la gnocca”.

    Vittorio Feltri, 2009

    “Il Cavaliere è accusato di fare ciò che dubito possa fare: dedicarsi a una sfrenata attività sessuale. Fantasie. Frequento da alcuni anni gli urologi. Questioni di prostata, data l’età. Se hai un cancrone proprio lì, la prostata va eliminata col tumore. E allora addio rapporti. Facendo strame della privacy, affermo che Silvio nel ‘96 fu operato di cancro alla prostata al San Raffaele. Non racconto balle se dico buonanotte al sesso. Berlusconi ha 73 anni, non ha più la prostata. La scienza fa miracoli tranne uno: quello. Ma vi sono quotidiani che hanno sprezzo del ridicolo, e insistono. Fossi in Silvio avrei la tentazione di sbandierare in tv il certificato del dottore”.

    Ghedini, 2009

    “è pronto ad andare in aula a spiegare che non solo non è un gran porco, ma nemmeno impotente”. Anzi, di più: intende “spiegare a venti milioni di italiani, suoi affezionati elettori, che è perfettamente funzionante”.

    Dimostrazione dal vivo!

  5. Sympatros scrive:

    Sono tentato di diventare berlusconiano… sì, in questo momento di difficoltà, mi sono lasciato intenerire. E se fosse un geniale sparigliatore di carte? Uno che spregiudicatamente risolve i problemi d’Italia.. accordandosi con Gheddafi per i clandestini e, spiazzando tutti, stabilisce un comparaggio con Putin, risolvendoci il problema energetico e rendendoci autonomi dalla sudditanza americana, ma nello stesso accontentandola, mandando soldati in Afganistan? E se fosse … e se fosse … e se fosse, ma poi penso che un uomo della Provvidenza l’abbiamo già avuto, anche Lui osannato e risolutore di problemi e poi abbiamo visto come è andata a finire… a puttane. E’ destino dell’Italia produrre uomini della Provvidenza… però l’ultimo l’ha fatto catramato, anche se, quel che giusto è giusto, di puttane se ne intende più dell’altro, bisogna riconoscerlo.

    Berlusconi tra America e Russia:

    ei fe’ silenzio ed arbitro s’assise in mezzo a loro…

    c’è però una differenza con Napoleone…… Napoleone s’assise fra i due secoli, l’un contro l’altro armati, e li zittì…. Berlusconi, fra America e Russia, e viene zittito.

    L’eroe, che agli occhi degli altri tale non appare, per avvertimento del contrario, finisce per ricoprire il ruolo di Pulcinella!!

  6. pippo io scrive:

    è UN GRANDE, UN VINCENTE ! STARA’ ALTRI 4 ANNI! VINCENTE FORZA!

    Conferenza stampa congiunta tra Jose Luis Zapatero e il premier Silvio Berlusconi. Il giornalista di ‘El Pais’ prende la parola e chiede al presidente del Consiglio “del giro di prostituzione, di veline” che e’ notizia sui giornali di tutto il mondo. Il premier lo interrompe con una battuta: “E’ invidioso, eh?”. “Certo”, risponde sorridendo il cronista, per poi aggiungere: “Non crede che questa vicenda stia danneggiando l’immagine dell’Italia?…”. Il presidente del Consiglio interviene ancora: “Guardi che molte turiste straniere hanno prenotato per le vacanze del prossimo anno…”.

    Ma il giornalista di El Pais non si da’ per vinto e incalza: “Non crede che questa vicenda stia rovinando i suoi rapporti con le istituzioni, con il presidente della Camera… Lei non ha pensato alle dimissioni?”. A questo punto Berlusconi sbotta: “Vedo che lei legge solo l’Unita’ e la Repubblica. Complimenti”.

  7. Anonimo scrive:

    Che pena vedere un vecchio imbalsamato davanti al capo di un altro paese dire : “la tv e’ buona, i giornali sono cattivi” (la tv e’ sua, i giornali non tutti suoi purtroppo per lui).

    Non possiamo fare a meno di lui, non scherzate, come ci salveremo senza di lui? Che razza di paese sara’ senza di LUI ……..

    E’ proprio vero, questa merda profuma piu’ di altre merde, teniamocela altri 20 anni

  8. Anonimo scrive:

    -foto di Villla Certosa, pubblicate dopo che Berlusconi dichiara che sono innocenti

  9. Nick scrive:

    Provo a riprendere la discussione con Marco da cui dissento fortemente

    “non sono forse rimaste TUTTE illazioni? SI!”

    Bè per me NO!!!

    E poi illazioni di chi?

    Mi pare che l’unica cosa che non sia stata provata sia rimasta sotto la forma di “domanda senza risposta” sia il fatto che VERONICA LARIO ha detto che Berlusconi “frequenta le minorenni”.
    Se Veronica Lario ha sbagliato le illazioni sono sue e non di Repubblica, che si è limitata a chiedere a Berlusconi dove ha conosciuto Noemi, quando l’ha conosciuta ecc…
    Come è naturale che sia alla luce di queste PESANTI dichiarazioni. Per le quali Berlusconi non ha chiesto spiegazioni alla moglie, ma ai giornali.

    Quanto al resto……

    -veline in parlamento.. subito rimosse le candidature non appena salta fuori la notizia.
    -voli di stato (Berlusconi assolto perchè precedentemente si era fatto una legge apposta. Ma resta l’immoralità della cosa.)
    -foto di Villla Certosa, pubblicate dopo che Berlusconi dichiara che sono
    -dichiarazioni del fidanzato di Noemi smentiscono quelle di Berlusconi e della famiglia e di Noemi che sono state costruite ad arte (e che si smentiscono da sole, perchè le differenze tra le tre diverse dichiarazioni sono lampanti)
    -non si sono trovate prove certe del compagno di Veronica Lario indicato dalla Santanchè. Killeraggio giornalistico?
    -registrazioni della Daddario provano che ne è stato come dice Ghedini “l’utilizzatore finale” senza averla pagata…… Se è questo il modo di mantenere le promesse……
    -la Daddario è iscritta al PDL e come professione (per cui è conosciuta nell’ambiente) fa la escort (prostituta) di lusso. Mmh. Velinismo o mignottocrazia?
    -dai verbali risulta che Tarantini era solito fare feste a base di cocaina.
    La domanda se anche nelle feste di Berlusconi circolasse droga è lecita o no?
    -nelle feste sono coinvolte (almeno) 30 ragazze, di cui abbiamo le foto.

    Questi sono solo alcuni tra i FATTI che sono stati accertati

    Nick

  10. Orlando scrive:

    Sentilo qua il nostro Giovane Premier:
    “Il premier ha colto l’occasione per respingere ancora una volta tutte le accuse emerse dalle recenti inchieste della magistratura: “Penso che gli italiani si riconoscano in me: sono uno di loro, che è stato povero, si interessa di cose che interessano a loro, ama il calcio, sa sorridere, ama gli altri e tra gli altri soprattutto le belle donne”. “Silvio Berlusconi – ha proseguito – ha un consenso da record assoluto in un momento di crisi e nonostante gli attacchi feroci che riceve. Dal momento delle elezioni a oggi, il presidente del Consiglio ha visto aumentare il consenso del 15%”.”

    Il giovane simpatico Guascone che ha scordato di dire che le Belle donne, se non le paga, comunque le infila in qualche ruolo istituzionale/televisivo a SPESE NOSTRE. Ma tu veramente ti riconosci in lui?

  11. pippo io scrive:

    sull’impotenza del premier, per noi voyeur segaioli sfigati comunisti morlamente superiori, c’è una simpatica boutade di beha sull’antefatto
    http://antefatto.ilcannocchiale.it/2009/09/09/la_stanza_del_bottone.html
    ma qui stiamo proprio travlicando :_) il segno.
    ahahahahah

    povero berlusca:
    – una zoccoletta e un puttanierucolo stanno o hanno vuotato il sacco e lui è nel pieno della merda, perchè ha strombazzato promettendo e non mantenendo, come al solito.
    – a palermo indagano sulle stragi di mafia e qualche sorpresa pare salterà fuori.
    – il secondo grado di dell’utri è alle porte.
    – la pronuncia sul lodo alfano pure.
    – Mills è già stato condannato in primo grado.
    – Fini è incazzato.
    – Il Milan e Ronaldinho fanno cagare.
    – dopo baget bozzo se n’è andato anche mike.
    – il suo medico scapagnini è messo male.
    – uno dei suoi servi caruso non sa più cosa dirsene.

    povero berlusca

Trackbacks
Check out what others are saying...
  1. […] Libertà di stampa e libertà d’insulto. Antefatto: da alcuni mesi i giornali nazionali, accompagnati dalla grancassa dei media internazionali, stanno sferzando il Presidente del Consiglio rinfacciandogli il suo stile di vita libertino. blog: il pensatore | leggi l'articolo […]

  2. […] Libertà di stampa e libertà d’insulto. Antefatto: da alcuni mesi i giornali nazionali, accompagnati dalla grancassa dei media internazionali, stanno sferzando il Presidente del Consiglio rinfacciandogli il suo stile di vita libertino. blog: il pensatore | leggi l'articolo […]

  3. […] Libertà di stampa e libertà d’insulto. Antefatto: da alcuni mesi i giornali nazionali, accompagnati dalla grancassa dei media internazionali, stanno sferzando il Presidente del Consiglio rinfacciandogli il suo stile di vita libertino. blog: il pensatore | leggi l'articolo […]

  4. […] Libertà di stampa e libertà d’insulto. Antefatto: da alcuni mesi i giornali nazionali, accompagnati dalla grancassa dei media internazionali, stanno sferzando il Presidente del Consiglio rinfacciandogli il suo stile di vita libertino. blog: il pensatore | leggi l'articolo […]



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: