Ciarpame giornalistico.

Sfogliate Repubblica. Edizione cartacea o online, non fa differenza. Le informazioni che vi leggerete sono le medesime.

In entrambi i casi, vi troverete di fronte ad un orribile esempio di ciarpame giornalistico.
Gli sputasentenze di largo Fochetti ridotti a schiavi del loro antiberlusconismo.
Firme un tempo autorevoli passate dalle inchieste di mafia al gossip senza pudore.
L’informazione piegata ad un preciso disegno politico.

Dalla procura de La Repubblica di Ezio Mauro, il piemme Carlo Bonini getta in pasto alla giuria dei lettori nuove prove che evidentemente ritiene schiaccianti: il racconto di non precisati testimoni (e quando mai!!!!) delle registrazioni secretate dai magistrati baresi in cui si sentirebbe Berlusconi invitare una prostituta ad aspettarlo nel “letto grande”.

Se vi state chiedendo come abbiano fatto quelli di Repubblica ad avere riscontri di quei files audio, beh, sappiate che non c’è niente di illegittimo: quei nastri giravano da tempo.
Se invece vi state chiedendo come mai allora si è aspettato tanto prima di parlarne…ohibò…e chi lo sa!?

Il Bonini però mette le mani avanti e riferisce che in realtà quegli stralci di registrazione lui non li ha sentiti e addirittura non sarebbe neppure certo del fatto che la voce che si sente sia proprio quella di Berlusconi perchè l’audio non è perfetto, ma disturbato.

Ma che importa? E’ una prova più che sufficientemente attendibile per lui e merita la prima pagina.

E’ l’informazione, signori. Che vi aspettavate? Che si attendessero riscontri? Che si facessero prima di tutto verifiche sui testimoni e la loro credibilità?

Suvvia, stiamo parlando de La Repubblica e sappiamo bene tutti che quando l’obiettivo è Berlusconi non c’è orecchio che senta o occhio che veda.
Si carica a testa bassa e non ci si pensa più.

E’ l’informazione al tempo del regime, signori.
Quella fatta sulla base delle imbeccate degli amici procuratori.
Non si capisce infatti come sia possibile che sul Corriere omettano di specificare il cognome della seconda ragazza interrogata dai magistrati, motivando questa decisione spiegando che quella testimonianza è stata secretata, e poi su Repubblica quel cognome viene scritto nero su bianco in barba al rispetto della privacy della signorina ventitreenne e alle regole in materia di procedura processuale penale.

E’ l’informazione, signori.
Quella fatta di tanto fango, anzi, tanta merda e lanciata in un ventilatore col solo intento di sporcare più persone possibile.

E’ l’informazione, signori.
Quella fatta di illazioni, allusioni, quella diffamante, a cui basta un sentito dire per autocelebrarsi come Verità assoluta.

E’ l’informazione, signori.
Quella sbattuta in prima pagina ad hoc per sputtanare, fatta contra personam da giornalisti emblema della cialtroneria.

E’ l’informazione, signori.
Quella fatta solo per colpire l’avversario politico.
Quella che vi fanno credere sia genuina e attualissima, mentre invece è meschina e centellinata col contagocce, conservata negli archivi per quando ve ne sarà più bisogno…

E’ l’informazione, signori.
Quella che pretendono sia uguale per tutti e se fai tanto di sollevare qualche dubbio ti becchi di servo.

E’ l’informazione, signori.
Quella fatta da Repubblica. E allora si spiega tutto!

Comments
123 Responses to “Ciarpame giornalistico.”
  1. Anonimo scrive:

    A grigio ,….topo metallizzato, siete arrivati secondi, ….come al solito. au revoir

  2. Anonimo scrive:

    a grigio, sei arrivato secondo,……come al solito. au revoir

  3. Grigio scrive:

    Anonimo

    per te il condom al posto giusto non lo metto, te lo lascio fare al naturale.
    🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: