Riprovate, sarete più fortunati.

apertura del Corriere

apertura del Corriere

Giornataccia a Largo Fochetti.
Posso solo provare a immaginare le facce nella redazione di Repubblica: tese e seccate mentre devono passare le ultime notizie di giornata: Berlusconi che torna da Washington spavaldo dopo le parole di stima che Obama ha rivolto a lui come amico e all’Italia come fedele alleato; e l’archiviazione dell’inchiesta sui voli di Stato su cui il gruppo Espresso aveva puntato parecchio dopo aver visto miseramente fallire il caso-Noemi.

Suvvia, non disperate…riprovate, sarete più fortunati.

(foto, fonte DAW)

Comments
50 Responses to “Riprovate, sarete più fortunati.”
  1. max scrive:

    Qua tutti sanno tutto…
    Il Berlusca sta per cadere dalla carega(e comunque mica cade da tanto in alto,eh…),
    il Berlusca è un puttaniere e paga le troie per ascoltarlo raccontare le barzellette(anche perchè,poarin,ormai el ga 186 anni…cos’altro può fare?!),
    il Berlusca è un camorrista e Letizia gli ha fatto conoscere quelli di Casoria per risolvere il problema Napoli/monnezza(sarà el tema del prossimo bessssseller de Saviano?MA la Noemi ela camorrista anche ela?)…
    Sarà che non ho la palla di vetro e non prevedo il futuro,
    sarà che non mi fido di una che mi dice di aver registrato tutto ma che da quello che leggo sopra il nastro non l’ha fisicamente mostrato a nessuno(esistelo?Non esistelo?Elo un video?Na canson?Ma se vede tette e culi?),
    sarà che qua si può dire tutto senza dover portare inutili e noiosissime prove che avvalla i nostri pensieri,
    ma:
    1)…Sto blog mi piace,ma proprio tanto,davvero!E voi siete tutti simpatici!
    2)…Oh ma qua son l’unico che no sa niente?!Me sento tremendamente solo…Aiuto!!!
    Ciao a tutti!

  2. benedetto scrive:

    GLI ELETTORI ANALI DEL PDL SEMPRE PIU PATETICI… UN GIORNO LE TOGHE SONO ROSSE, UN ALTRO GIORNO HANNO RAGIONE… CHE VOLTAGABBANA DEL CAZZO. SIETE VERAMENTE PATETICI.
    MA INSOMMA STO REGIME C’E’ O NO? HUAUHAUAHAUHAUHAH

    CMQ IL GOVERNO STA PER CADERE, E PER QUALCOSA DI GROSSO, QUESTE SONO CAZZATE. STAY TUNED.

  3. benedetto scrive:

    ASPETTATE CHE SALTINO FUORI I LEGAMI TRA BERLUSCONI , LETIZIA (PAPA DI NOEMI) E LA MAFIA DI CASORIA PER IL CASO MONNEZZA A NAPOLI, POI RIDIAMO SUL SERIO.

  4. tequilero scrive:

    David,
    quando si tratta di accuse al caro leader la tecnica é:
    – parlare di altro;
    – affermare che qualcun’altro, uno a caso, Di Pietro, ha fatto lo stesso, se non peggio;
    – affermare che Travaglio è stato condannato;
    – fare paragoni con altre inchieste;
    – uno spruzzatina di toghe rosse, poi, non fa mai male a nessuno;
    – la proprietà del giornale che ha scritto l’articolo, la vogliamo tener fuori?
    – i soliti manettari, le persone sono innocenti fino a sentenza passata in giudicato

    Davanti al Caro Leader se mettono tutti il cappello da cowboy e cavalcano i cavilli manco fossero john wayne ghedini… le domandine no…quelle non se le fanno… se le lasciano tutte per l’artri…

  5. david scrive:

    ma no tequilero, è che ad alessandro j’è partito il tasto “play” che c’ha sulla nuca per errore

  6. tequilero scrive:

    Ammazza quante domanda che ti fai Alex.
    Allora vediamo:

    Ma la questione è un altra come mai baffino dopo una sua visita a bari incominciò a parlare di scosse??
    Avrà avvertito un terremoto?

    La stessa domanda la si può fare a dipietro che quando gli intercettarono l’amico dell figlio, lui lo venne a sapere per grazia ricevuta….
    E che solo l’unto del signore può avere contatti con l’aldilà?
    Certo l’uomo del popolo ha un contatto più diretto, diciamo alla pari, ma Di Pietro perchè lo vogliamo sminuire così?

    oppure quando un magistrato indaga su …abbiamo una banca…. viene trasferito senza neanche un fiato dell anm ….
    E se vede che l’avevano trattenuto tutto per difendere De Magistris.
    Ma se parli della Forleo, cioè il GIP, e scrivi che indagava su…abbiamo una banca… hanno fatta bene a stare zitti.
    In Italia le indagini le fanno i PM.

  7. filippo tacchini scrive:

    sarà anche poco affidabile.. vediamo se vengono fuori le registrazioni… ci fosse na volta che il pedofilo fosse fuori da sti casino..

    incredibile..

  8. alessandro scrive:

    Chiunque incontrando delle persone si porta dietro un registratore o si chiama laura patrizia o pinco pallino. per me è una persona in malafede…
    Ma la questione è un altra come mai baffino dopo una sua visita a bari incominciò a parlare di scosse??
    La stessa domanda la si può fare a dipietro che quando gli intercettarono l’amico dell figlio, lui lo venne a sapere per grazia ricevuta….
    oppure quando un magistrato indaga su …abbiamo una banca…. viene trasferito senza neanche un fiato dell anm ….
    Alex

  9. tequilero scrive:

    …Allora visto che la Patrizia (che incontra gli uomini con il registratore)…
    E non è l’unica.
    Ma se quella con il registratore si chiama Laura e lo fa per la gloria del caro leader allora non ci si trova nulla di strano.
    Anzi.
    Ci scriviamo su un bell’articolo.

  10. david scrive:

    ma alessandro, ti rendi conto che viene presentato in parlamento europeo, italiano e in comune una regazzetta solo perchè è andata ad un paio di feste con silvio?

    ma chi credi che paghi lo stipendio a queste??

    io boh, proprio questo masochismo imperante non lo capisco…

  11. alessandro scrive:

    ….Allora visto che la Patrizia (che incontra gli uomini con il registratore) non è minorenne, vediamo quale reato gli si può affibbiare a buon Silvio….. pensa e ripensa………. trovato è stata pagata, allora sfruttamento della prostituzione…. bene tra qualche settimana poco prima del G8 arriverà un bel avviso di garanzia per induzione alla prostituzione, ed relativo sfruttamento…
    Ecco viaggiando per la sua terra natia, a baffino un lieve venticiull gli ha mormarato all\’ orecchio è pronta la SCOSSA….
    Alex

  12. hugho scrive:

    …vedi mio caro pensatore…quando venne fotografato Mastella che faceva il caxxo del comodo suo con i \”voli di stato\” scorazzando per lo stivale a proprio piacimento, gli elettori di sinistra si riscoprirono molto indignati di questo comportamento, lasciamelo dire, letteralmente di merda di un \”loro\” ministro.
    Il problema è che adesso te (e tutti quelli come te incapaci di alcuna critica verso il Cavaliere) sei/siete contento/i che tutto questo venga nuovamente archiviato, malgrado ci siano foto (alcune le abbiamo potute vedere tutti) che mostrano Apicella, ballerine di flamengo e veline/puttanine varie in direzione \”Villa Certosa\”, purchè si possa \”provare\” (ammesso che una domanda di archiviazione possa essere addotta come prova) che \”i sinistri\” siano sistematicamente in malafede nei confronti di Berlusconi.
    E\’ proprio questa la differenza fra un elettore di sinistra ed uno di destra (soprattutto di questa destra italiana): l\’elettore di sinistra, quando viene preso per il culo da quello che hanno più o meno direttamente votato, si incazza…mentre l\’elettore di destra a parità di situazione è indifferente (se non addirittura contento in alcune circostanze) quando quello che hanno votato glielo butta nel culo.
    un saluto.
    (scusa i vari francesismi che mi sono permesso)

  13. DrRos scrive:

    non capisco perchè ha messo quella serie di
    pardon!

  14. DrRos scrive:

    Premetto che non sono d\’accordo con la decisione…
    Aggiungo che d\’ora in poi non voglio più sentir parlade di toghe rosse et simili…MAI PIU\’…
    perchè se davvero ci fosse stato questo PRESUNTO accanimento, la vicenda non sarebbe finita così…

    perciò, ogni qualvolta verrà tirata fuori la parolina magica \”comunisti,toghe rosse,attacco da parte della magistratura\” io tirerò fuori il link a repubblica e tanti saluti…

    \”buuuh…i comunisti mi vogliono ammanettare, ce l\’hanno con me non ho fatto niente cattivoni…\”
    \”NO…i comunisti ti hanno salvato il culo sulla vicenda dei voli di stato,stai zitto verme\”

    Io non mi dispero proprio, ora però a disperarsi sarà qualcun\’altro, visto che ci sono le PROVE che quest\’accanimento è tutta una puttanata inventata da Berlusconi e alla quale una certa fetta di italiani ha abboccato😄

    buona giornata!

  15. pippo io scrive:

    va bene riproviamoci

    PATRIZIA LA SCOSSA: “LA MIA NOTTE a palazzo Grazioli. SOLO 1000 € PERCHé NON SONO RIMASTA”
    Fiorenza Sarzanini per il Corriere della Sera
    Patrizia D’Addario è candidata nelle liste di «La Puglia prima di tutto», schieramento inse¬rito nel Popolo della Libertà alle ultime elezioni co¬munali a Bari. Ha partecipato alle prime settimane di campagna elettorale al fianco del ministro per i Rapporti con le Regioni Raffaele Fitto e degli altri politici in corsa per il Pdl. Ma adesso ha deciso di rinunciare perché vuole raccontare un’altra verità. La D’Addario ha cercato il Corriere e registriamo, con la massima cautela e il beneficio d’inventario, la sua versione, trattandosi di una candidata alle amministrative.
    OBAMA E BERLUSCONI ALLA CASA BIANCA
    «Mi hanno messo in lista – afferma – perché ho partecipato a due feste a palazzo Grazioli. Ho le prove di quello che dico e voglio raccontare che cosa è successo prima che decidessi di tirarmi indie¬tro. Il mio nome è ancora lì, ma io non ci sono più».
    Raffaele Fitto
    Cominciamo dall’inizio. Quando sarebbe andata a palazzo Grazioli?
    «La prima volta è stato a metà dello scorso ottobre ».
    Chi l’ha invitata?
    «Un mio amico di Bari mi ha detto che voleva farmi parlare con una persona che conosceva, per partecipare a una cena che si sarebbe svolta a Roma. Io gli ho spiegato che per muovermi avrebbero dovu¬to pagarmi e ci siamo accordati per 2.000 euro. Allora mi ha presentato un certo Giampaolo».
    Qual era la proposta?
    «Avrei dovuto prendere un aereo per Roma e lì mi avrebbe aspettato un autista. Mi dissero subito che si trattava di una festa organizzata da Silvio Berlusconi ».
    E lei non ha pensato a uno scherzo?
    «Il mio amico è una persona di cui mi fido ciecamente. Ho capito che era vero quando mi hanno consegnato il biglietto dell’aereo».
    Quindi è partita?
    «Sì. Sono arrivata a Roma e sono andata in taxi in un albergo di via Margutta, come concordato. Un autista è venuto a prendermi e mi ha portato all’Hotel de Russie da Giampaolo. Con lui e altre due ragazze siamo entrati a palazzo Grazioli in una macchina con i vetri oscurati. Mi avevano detto che il mio nome era Alessia».
    E poi?
    «Siamo state portate in un grande salone e lì abbiamo trovato altre ragazze. Saranno state una venti¬na. Come antipasto c’erano pezzi di pizza e champagne. Dopo poco è arrivato Silvio Berlusconi».
    Lei lo aveva mai incontrato prima?
    «No, mai. Ha salutato tutte e poi si è fermato a parlare con me. Ho capito di averlo colpito perché mi ha chiesto che lavoro facessi e io gli ho parlato subito di un residence che voglio costruire su un terreno della mia famiglia. Ci ha mostrato i video del suo incontro con Bush, le foto delle sue ville, ha cantato e raccontato barzellette.
    Lei è tornata subito a Bari?
    «Era notte, quindi sono andata in albergo e Giampaolo mi ha detto che mi avrebbe dato soltanto mille euro perché non ero rimasta».
    C’è qualcuno che può confermare questa storia?
    «Io ho le prove».
    Che vuole dire?
    «Che quella non è stata l’unica volta. Sono tornata a palazzo Grazioli dopo un paio di settimane, esattamente la sera dell’elezione di Barack Obama».
    Vuol dire che la notte delle presidenziali degli Stati Uniti lei era con Berlusconi?
    «Sì. Nessuno potrà smentirmi. Ci sono i biglietti aerei. Anche quella volta sono stata in un albergo, il Valadier. Con me c’erano altre due ragazze. Una la conoscevo bene. È stato sempre Giampaolo a organizzare tutto».
    E che cosa è accaduto?
    «Con l’autista ci ha portato nella residenza del presidente, ma quella sera non c’erano altre ospiti. Abbiamo trovato un buffet di dolci e il solito piani¬sta. Quando mi ha visto, Berlusconi si è ricordato subito del progetto edilizio che volevo realizzare. Poi mi ha chiesto di rimanere».
    Si rende conto che lei sostiene di aver trascorso una notte a palazzo Grazioli?
    «Ho le registrazioni dei due incontri».
    E come fa a dimostrare che siano reali?
    «Si sente la sua voce e poi c’erano molti testimo¬ni, persone che non potranno negare di avermi vista ».
    Scusi, ma lei va agli incontri con il registrato¬re?
    «In passato ho avuto problemi seri con un uomo e da allora quando vado a incontri importanti lo porto sempre con me».
    E lei vuol far credere che non è stata controlla¬ta prima di entrare nella residenza romana del premier?
    «È così, forse sono stata abile. Ma posso assicura¬re che è così».
    E può anche provarlo?
    «Berlusconi mi ha telefonato la sera stessa, appe¬na sono arrivata a Bari. E qualche giorno dopo Giampaolo mi ha invitata a tornare. Ma io ho rifiutato».
    A noi la sua versione sembra poco credibile…
    «Lo dicono i fatti. Berlusconi mi aveva promesso che avrebbe mandato due persone di sua fiducia a Bari per sbloccare la mia pratica. Non ha mantenuto i patti ed è da quel momento che non sono più volu¬ta andare a Roma, nonostante i ripetuti inviti da par¬te di Giampaolo. Loro sapevano che avevo le prove dei miei due precedenti viaggi».
    E non si rende conto che questo è un ricatto?
    «Lei dice? Io posso dire che qualche giorno dopo Giampaolo ha voluto il mio curriculum perché mi disse che volevano candidarmi alle Europee».
    Però lei non era in quella lista?
    «Quando sono cominciate le polemiche sulle veli¬ne, il segretario di Giampaolo mi ha chiamata per dirmi che non era più possibile».
    Quindi la candidatura alle Comunali è stata un ripiego?
    «A fine marzo mi ha cercato Tato Greco, il nipote di Matarrese che conosco da tanto tempo. Mi ha chiesto un incontro e mi ha proposto la lista ‘La Pu¬glia prima di tutto’ di cui era capolista lo zio. Io ho accettato subito, ma pochi giorni dopo ho capito che forse avevo commesso un errore».
    Perché?
    «La mia casa è stata completamente svaligiata. Mi hanno portato via cd, computer, vestiti, biancheria intima. È stato un furto molto strano».
    Addirittura? Ma ha presentato denuncia?
    «Certamente. Ma ho continuato la campagna elettorale. È andato tutto bene fino al giorno in cui Berlusconi è arrivato a Bari per la presentazione dei candidati del Pdl. Io lo aspettavo all’ingresso dell’Hotel Palace. Lui mi ha guardata, mi ha stretto la mano ed è entrato nella sala piena. Io ero in lista, quindi l’ho seguito. Ma all’ingresso della sala sono stata bloccata dagli uomini della sicurezza e del partito che mi hanno impedito di partecipare all’evento».
    È il motivo che adesso la spinge a raccontare questa storia?
    «No, avrei potuto continuare a fare campagna elettorale e trattare con loro nell’ombra. La racconto perché ho capito che mi hanno ingannata. Avevo chiesto soltanto un aiuto per un progetto al quale tengo molto e invece mi hanno usata».

  16. Mork scrive:

    Caruso, sei commovente nel tuo amore sperticato per berlusconi.

    Cerca di imparare una cosa: un governo senza una critica severa è come un rete stradale senza vigili urbani o polizia.
    Ma sei troppo giovane ed innamorato del premier per accettare questi consigli.

  17. Anonimo scrive:

    a dersuchende,……. ma va a cagher. compris

  18. alessandro scrive:

    Infatti ci riprovano… baffino passa da Bari, incontra amici .. è dalla procura della repubblica della città pugliese, incominciano le prime bordate..
    Tutto nasce da alcune intercettazioni telefoniche su appalti della sanità pugliese, be qualcuno può obbiettare è la sinistra che governa la puglia che centra Silvio…. centra centra durante una intercettazione salta fuori la conversazione di un imprenditore che parla di ragazze ed feste a casa del Cavaliere…. già alcune di esse sono state interrogate ….. Secondo voi adesso cosa succede ??
    Articolo apparso oggi sul Corriere…
    Alex

Trackbacks
Check out what others are saying...
  1. […] dicevo “riprovate, sarete più fortunati“, scherzavo…era pura ironia. Evidentemente qualcuno l’ha presa sul serio e ora […]



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: