Che delusione!

Lo dico sinceramente: sono molto deluso.
E non mi consola per niente il tracollo del PD.
Affari di Franceschini.
La loro, d’altronde era una sconfitta annunciata.
Impensabile, invece, era la frenata del PdL.
Mettendo da parte i proclami del cavaliere (che hanno avuto come conseguenza di rendere meno affidabili i suoi songaggisti che in passato erano stati molto attendibili), non mi aspettavo affatto un punteggio inferiore addirittura al 2008.

Certo, sono elezioni europee.
Certo, non c’era la chiamata al voto utile.
Certo, il sud è completamente mancato all’appello.
Certo, l’affluenza è stata molto bassa (sebbene la più alta in Europa).
Certo, il caso-Noemi.
Certo, il caso-Mills.
Certo, il caso-voli di Stato.
E perchè no, anche il caso-Kakà.
Certo, la maggioranza tiene bene dopo un anno di governo in piena crisi.
Certo, in alcune regioni (come Umbria e Marche) il PdL è stato superiore a tutti in modo inatteso.
Certo, metteteci pure tutto quello che volete…

Ma basta tutto questo per giustificare questo deludente 35%?
Non so se rimangiarmi quanto scritto nel post precedente: se doveva essere un referendum su Berlusconi non mi sembra sia andato poi tanto bene.

Oggi aspettiamo le amministrative e poi faremo una valutazione un po’ più completa e ragionata.
Per adesso sono solo sconfortato, anche perchè a quanto pare se non decisivamente, almeno in parte paga gettar fango e rimestare nel sudicio per screditare l’avversario politico.
Spero solo che i prossimi non siano 4 anni di becerume che immobilizzerebbe il Paese in mezzo al guano!

Saluti!

Comments
128 Responses to “Che delusione!”
  1. lm scrive:

    grigio

    e due. tu non sei solo un imbecille ma anche un testa di cazzo.

    non puoi rivolgere a me le accuse di non saper interpretare i dati macroeconomici quando fai errori plateali sul concetto di pressione fiscale.

    ti mancano le basi di economia, capito?

    e smettila una volta per tutte. ce l’hai per vizio ma l’anello al naso è ora che te lo togli.

  2. Grigio scrive:

    “anche io ho considerato prodi-TPS-Visco mentitori sul famoso tesoretto”

    Im-becille, mai mentitori come Berlusconi con l’abbassamento delle tasse! (sotto il 40%) E vero che non sai leggere i dati macronomici del paese PIL, debito pubblico ecc… ecc.., figurati se capisci di pressione fiscale!!!

    Buona penzolata sugli alberi in cerca di banane.

  3. Coguar84gg scrive:

    “ma ragionaci sopra: come è possibile che Tremonti si metta a rischio di spendere 21 milioni per distribuire 4 milioni. se ha speso sti soldi, da qualche parte nei conti dello Stato dovrebbe esserci la spesa. o no?”

    Sono molto, molto dubbioso.
    In primis perché facendo loro i conti possono far sparire le suddette cifre … soprattutto se devono far mangiare qualcuno ( e qui storicamente l’Italia può insegnare al mondo intero come fare … )
    Secondo perché ci sono degli elementi nell’attuale governo che hanno delle ombre giganti alle spalle che non mi permettono di pensare bene di loro.
    Tremonti non è uno stupido, ma non mi fido per niente della gente attorno a lui.
    Purtroppo questo sentimento di fiducia per me oltrepassa la capacità idea politica.

    Sono prevenuto … si, lo ammetto.
    E’ una mia debolezza.
    Sono più portato a credere a una giornalista ( la Gabanelli ) che fa il suo lavoro controcorrente che l’accozzaglia di semi-indagati e farabutti generali.
    Non sto dicendo che la sinistra abbia fatto meglio, tutt’altro, però la fiducia è una cosa che Berlusconi non si è conquistato …

  4. lm scrive:

    cougar

    ma ragionaci sopra: come è possibile che Tremonti si metta a rischio di spendere 21 milioni per distribuire 4 milioni. se ha speso sti soldi, da qualche parte nei conti dello Stato dovrebbe esserci la spesa. o no?

    poi se mi dici che lo potevano fare in altro modo possiamo anche concordare.

    non mi meraviglio che li consideri tutti mentitori. anche io ho considerato prodi-TPS-Visco mentitori sul famoso tesoretto.

  5. cougar84 scrive:

    LM: “PS. che è sta storia dei 4 milioni da distribuire con le social card ed il costo di 21milioni? questo è un classico slogan che indurrebbe a pensare che Tremonti non sa fare il proprio mestiere. c’è stata una interrogazione parlamentare e Sacconi ha detto che il costo di distribuzione dall’ottobre 2008 all’aprile 2009 è stato di 1,4milioni e non 21. dati del bilancio statale alla mano.

    quand’anche si facesse un piccolo calcolo, se il costo annuo a regime delle social card è di 450milioni, i 21 milioni di spese – comprese o non comprese nel costo erariale e sempreché attendibili come spesa di distribuzione – sarebbe del 4 e mezzo percento.”

    Non so perché ma mi fido di più di report che dell’interrogazione parlamentare. Anche perché se l’avessero fatta sporca e arriva uno in parlamento e chiede: “L’avete fatta sporca?” è OVVIO che questi dicono di no … anche perché hanno dimostrato che a mentire sono molto bravi …

    Domanda: accreditare direttamente i soldi su contocorrente / busta paga / pensione, non sarebbe stato meglio? Non avresti risparmiato?

    Dove sono sbagliati i calcoli di report?

  6. lm scrive:

    david e cougar

    quindi convenite con quello che dico io: se non caliamo gli ideali nella realtà in cui viviamo, non facciamo un buon ragionamento.

    “No, ma noi di sinistra abbiamo sempre criticato le porcate dei precedenti governi di sinistra … ma raramente vedo voi criticare mr b o i governi di destra.
    Esempio ne è la social card 4 Milioni da distribuire con una spesa di 21 Milioni …”

    questo non è corretto, è logico che nella contrapposizione quello che faccio io è bianco e quello che fai tu è grigio, io vedo il bicchiere mezzo pieno e tu lo vedi mezzo vuoto. ma le critiche ci sono.

    PS. che è sta storia dei 4 milioni da distribuire con le social card ed il costo di 21milioni? questo è un classico slogan che indurrebbe a pensare che Tremonti non sa fare il proprio mestiere. c’è stata una interrogazione parlamentare e Sacconi ha detto che il costo di distribuzione dall’ottobre 2008 all’aprile 2009 è stato di 1,4milioni e non 21. dati del bilancio statale alla mano.

    quand’anche si facesse un piccolo calcolo, se il costo annuo a regime delle social card è di 450milioni, i 21 milioni di spese – comprese o non comprese nel costo erariale e sempreché attendibili come spesa di distribuzione – sarebbe del 4 e mezzo percento.

    eddai…

  7. Grigio scrive:

    “ma solo Berlusca ed il governo di cdx è la pietra dello scandalo?”

    Im, sei un conservatore! Leggiti l’articolo del Pensatone, degno figlio della propaganda…

    https://ilpensatore.wordpress.com/2007/01/26/sui-lenzuoli/

    e

    http://archivio-radiocor.ilsole24ore.com/articolo-670219/liberalizzazioni-bersani-governo/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: