Opposizione livorosa.

“Sono vicino a Silvio con il mio affetto e la mia stima.”
“La sua persona esce ulteriormente rafforzata dopo questo attacco di cui è stato vittima, attacco indegno di un Paese serio.”
“Mi auguro che lo sdegno che accomuna oggi la gran parte degli italiani possa tradursi da domani in comportamenti più degni di una società civile.”
“Non c’ è niente, proprio niente.
Ma si può colpire una persona così?”
“Siamo stupefatti che si cerchi di aggiungere fango a fango.”
“Stanno gettando fango nel ventilatore. E a chi arriva, arriva.”

“Sono attentati politici e personali dalle conseguenze distruttive. Senza che esistano filtri a tutela delle persone. Anzi, senza garanzie di nessun tipo perché, offerta in questo modo agli occhi del pubblico, la vicenda si rivela innanzitutto come l’ autentico massacro di una persona, la sua distruzione senza difese e senza scampo.”

“Inutile chiedersi chi e come sta impaginando questo iper-pettegolezzo criminale in una trama politicamente sensibile, e se ci saranno, come si dice, altri uomini politici coinvolti in una sceneggiatura micidiale. Forse dai veleni ci si libera solo con una presa di coscienza, con un atto civile di solidarietà fra gli operatori dell’ informazione.”

No…non si parla del caso Noemi.
E…no, non è una presa di coscienza da parte del quotidiano La Repubblica.
Berlusconi non c’entra niente.

Era il 2007, mese di marzo.
E queste sono le parole che l’opposizione e i giornalisti di largo Fochetti riservano a commento della vicenda umana del portavoce di Prodi (e poi del suo governo), Silvio Sircana, fotografato mentre con la sua auto si accosta là dove un transessuale aspettava di ricevere qualche cliente e sbattuto in prima pagina dal Giornale e poi da tutti gli altri.

Così Franceschini:
“L’on. Sircana ha tutta la mia solidarietà personale e politica. E’ del tutto evidente che siamo di fronte alla costruzione di un caso per gettare fango su di lui e sul ruolo che attualmente ricopre”.

E le parole di Sircana, ovviamente confortate dal sostegno di tutta la sua parte politica:
“Non si crocifigge una persona, per una sciocchezza del genere. Non si espone alla gogna mediatica un uomo, per una piccola e stupida deviazione di percorso, in una sera di mezza estate. Se quello che è successo dovesse essere oggetto di qualsiasi analisi di tipo processuale, anche presso il più spietato dei tribunali religiosi, verrebbe derubricato così: il fatto non sussiste. E invece, su un fatto che non esiste, si è montata purtroppo una panna ignobile. Quindi perché avrei dovuto dimettermi? Per una non-notizia? No, non ci sto. Le vere notizie sono altre…”!

Ecco appunto.
Le vere notizie sono altre!
Ma evidentemente c’è chi pensa che il caso Noemi valga più di qualunque altro fatto.
Perchè di mezzo c’è Berlusconi e l’occasione è troppo ghiotta.
Così è stato organizzato un tribunale morale alle intenzioni senza avere nemmeno il coraggio di mettere nero su bianco il capo d’accusa principale.

Una vergogna.
Che per lo meno ha messo in mostra il lato più sincero di questa opposizione livorosa: farebbero di tutto pur di affondare il proprio avversario.
Pare però che gli italiani più che a vaccinarsi contro Berlusconi abbiano preferito vaccinarsi contro questa sinistra e questa mentalità forcaiola.
E i sondaggi lo dimostrano…

Comments
156 Responses to “Opposizione livorosa.”
  1. Heinz scrive:

    …e soprattutto rispondi, non farai mica come Sua Silvietà?

  2. Mork scrive:

    Concordo con Heinz,

    Quali capacità politiche?
    Quelle di corrompere? Quelle di fare comunella con Craxi e da egli ottenere inimmaginabili e documentatissimi favori? Quelle di farsi le leggi ad personam? Quelle di firmarsi, in qualità di presidente del consiglio, leggi che salvano e/o favoriscono le SUE televisioni? Quelle di pararsi il (_._) da una condanna certa per corruzione attraverso il lodo alf-ano? …e tralascio innumerevoli altri episodi.

    Caruso, ti prego, per amor proprio cerca di tornare lucido.

  3. Heinz scrive:

    “evidentemente la gente si fida di lui perchè guarda più alle sue capacità politiche che a quelle di uomo nel privato”

    Quali capacità politiche? Crociera per i terremotati? Crisi solo psicologica?

  4. Heinz scrive:

    Allora non hai capito proprio nulla, ormai è più di un mese che va avanti. Tu, tutto il centro-destra compatto e perchè no qualcuno anche a sinistra continua a pensare che la faccenda sia tutta in un ipotetico scandalo sessuale. NO!!!! NO!!!! Pensatore, non pensi una fava.

    Il problema vero è la MENZOGNA SISTEMATICA, l’omertà mafiosa di cui Berlusconi e quelli intorno a lui avvolgono questo caso. Le contraddizioni, le smentite, i “non ho mai detto” (tipo la puntata di Porta a Porta – ed è ripugnante che si sia svolto uno spettacolo così squallido: una conferenza stampa, cos’altro era? – intitolata PARLO IO) sono riprovevoli e non se ne può dare la colpa alla sinistra. Nulla di tutto ciò che ritenete un complotto rosso contro il paese, disinformazione e pettegolezzo sarebbe mai avvenuto se Berlusconi avesse risposto con sincerità fin dal primo giorno.

    In passato Berlusconi non ha mai fatto nulla per nascondere la propria vita privata, allora che continui ad essere di pubblico dominio anche ora.
    Non si contano più le contraddizioni e le smentite di sè stesso scaturite da Berlusconi e dal governo intero, non si contano più le mosse disgustose fatte ad arte per adattare la realtà agli stravolgimenti di Berlusconi.

    Esempio? Berlusconi dice che le donne della sua “squadra” non lo hanno difeso. Prontamente succede questo: Santanchè rivela al mondo che Veronica Lario distrugge famiglie, la Carfagna scrive una lettera pietosa al Corriere che non è vero niente che Silvio è un pover’uomo e seduttore innato (questo c’entra sempre, che sia lei o il primo ministro finlandese) ed è stato vittima delle circostanze. Naturalmente Il Giornale e Libero sono in prima linea contro l’Espresso (che ha del rosso in copertina naturalmente) e Repubblica (scendiletto del PD) e rappresentando il giornalismo esemplare (secondo voi) impiegano largamente le prime pagine per mostrare al mondo la verità della Santanchè e di Mario Giordano.
    Ma nel frattempo il mondo, sobillato dai grumi eversivi (l’Internazionale Rossa evidentemente) condivide in sostanza una visione antitetica a quella di Giornale e compagnia bella attraverso giornali rossi come il Financial Times.

  5. Grigio scrive:

    Anonimo vai ad accendere un cero a Mangano.

  6. Anonimo scrive:

    Pensatore,dopo quest’ennesimo “togli la foto di Falcone” io al tuo posto la metterei piu’ grande in alto!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: