Mr Obamaaaa.

il blog di DAW

il blog di DAW

E’ notizia di oggi che “mr Obamaaaa” non chiuderà Guantanamo come invece aveva fatto intendere solo qualche mese fa.
In politica estera non sembra cambiato molto dal suo predecessore.
Ma allora in cosa si differenziano davvero? E perchè Bush fu considerato il peggior presidente degli Stati Uniti d’America mentre chi oggi sta mantenendo la stessa rotta in molti campi continua ad esser definito molto “cool”?
Continua a leggere il mio post sul blog di DAW!!!

Comments
46 Responses to “Mr Obamaaaa.”
  1. Mork scrive:

    pike,

    esprimo una mia opinione: l’articolo che hai scritto è tutt’altro che equilibrato ed equidistante, esprime, e su questo sono d’accordo con Alieno, omofobia ed un evidente intenzione di scontro dx Vs sx senza niente restituire all’intelligenza di molti gay.

    Te lo dice un eterosessuale convinto, praticante, sposato e con figli.

  2. Alieno scrive:

    Tu certamente si.

  3. Pike scrive:

    Ossessione verso gli omosessuali?
    Semplicemente volevo dimostrare che i gay non sono tutti di sinistra.
    E che la destra non è necessariamente omofoba.

  4. IL PENSATORE scrive:

    1.
    Il 26 settembre 1968, la sua Edilnord Sas acquistò dal conte Bonzi l’intera area dove lei, signor Berlusconi, edificherà Milano2. Lei pagò il terreno 4.250 lire al metro, per un totale di oltre tre miliardi di lire. Questa somma, nel ’68, quando lei aveva 32 anni e nessun patrimonio familiare a disposizione, era di enorme portata. Oggi, tabella Istat alla mano, equivarrebbe a oltre 38.739.000.000 lire. Dopo l’acquisto, lei aprì un gigantesco cantiere edile, il cui costo arriverà a sfiorare i 500 milioni al giorno, che in 4-5 anni edificherà l’area abitativa di Milano2. Tutto questo denaro chi gliel’ha dato, signor Berlusconi? Chi si nascondeva dietro le finanziarie di Lugano?

    -UN MIO AMICO

    2.
    Il 22 maggio 1974 la sua società Edilnord Centri Residenziali Sas compì un aumento di capitale che così arrivò a 600 milioni di lire (4,8 miliardi di oggi. Fonte Istat). Il 22 luglio 1975 – un anno dopo – la medesima società eseguì un altro aumento di capitale passando dai suddetti seicento milioni a due miliardi (14 miliardi di oggi. Fonte Istat). Anche in questo caso, che è solo l’esempio di alcune delle tante e fortissime ricapitalizzazioni delle sue società, signor Berlusconi, vogliamo sapere da dove e da chi le sono pervenuti tali ingentissimi capitali in contanti. Se lei non lo spiega, signor Berlusconi, si è autorizzati a ritenere che sia denaro di dubbia origine, denaro dall’orribile odore.

    -ALCUNI MIEI AMICI MI HANNO FATTO UN PRESTITO. CHE IMPORTA?

    3.
    Il 2 febbraio 1973, lei, signor Berlusconi, fondò un’altra società: la Italcantieri Srl. Il 18 luglio 1975 questa sua piccola impresa diventò una Spa, con un aumento di capitale a 500 milioni. In seguito, quei 500 milioni diventeranno 2 miliardi, e lei farà in modo da emettere anche un prestito obbligazionario per altri 2 miliardi. Nell’arco di nemmeno tre anni, una sua società forte di un capitale di 20 milioni, appunto Italcantieri Srl, si trasformerà in un colosso, moltiplicando per 100 il suo patrimonio. Come fu possibile? Da dove prese, chi le diede, in che modo entrò in possesso, signor Berlusconi, di queste fortissime somme in contanti? Risponda. Lo spieghi.

    -MI MERITAVO UN AIUTINO E GLI AIUTINI NON SI NEGANO AGLI AMICI

    4.
    Il 15 settembre 1977 la sua società Edilnord Sas, signor Berlusconi, cedette alla neo-costituita Milano2 Spa tutto il costruito di Milano2 più alcune aree ancora da edificare. Tuttavia, quel giorno lei decise anche il contestuale cambiamento di nome della società acquirente. Infatti l’impresa Milano2 Spa cominciò a chiamarsi così proprio in quella data. Quando fu fondata a Roma, il 16 settembre ’74, rispondeva al nome Immobiliare San Martino Spa, «forte» di lire 1.000.000 di capitale e amministrata da Marcello Dell’Utri, il suo «segretario». Sempre il 15 settembre 1977, quel milione di salirà a 500, il 19 luglio 1978 a due miliardi. Un’altra volta: tutto questo denaro da dove arrivò?

    -I SOLDI SONO MENO VALIDI DI QUELLI DEGLI AMICI NON COLLUSI ALLA MAFIA?

    5.
    Signor Berlusconi, il cuore del suo impero, la notissima Fininvest, lei sa bene che nacque in due tappe. Il 21 marzo 1975 a Roma lei diede vita alla Fininvest Srl, venti milioni di capitale, che l’11 novembre diventeranno 2 miliardi con il contestuale trasferimento della sede a Milano. L’8 giugno 1978, ancora a Roma, lei fondò la Finanziaria di Investimento Srl, soliti 20 milioni, amministrata da Umberto Previti, padre del noto Cesare. Il 30 giugno 1978, quei venti milioni diventeranno 50, e il 7 dicembre 18 miliardi (81 miliardi di oggi). Il 26 gennaio 1979 le due «Fininvest» si fonderanno. Ebbene, questa gigantesca massa di capitali da dove arrivò, signor Berlusconi?

    -UMANITA’

    6.
    Signor Berlusconi, lei almeno una volta sostenne che le 22 holding alla testa del suo impero societario vennero costituite da Umberto Previti per pagare meno tasse allo stato. Nessuno dubiterà mai più di queste sue affermazioni, quando lei spiegherà per quale ragione affidò consistenti quote delle suddette 22 holding alla società Par.Ma.Fid. di Milano, la medesima società fiduciaria che nel medesimo periodo gestì il patrimonio di Antonio Virgilio, finanziere di Cosa Nostra e grande riciclatore di soldi sporchi per conto di Alfredo e Giuseppe Bono, Salvatore Enea, Gaetano Fidanzati, Carmelo Gaeta e altri boss della mafia siciliana operanti a Milano. Perché la Par.Ma.Fid.?

    -SE POSSO DARE UNA MANO LO FACCIO VOLENTIERI

    7.
    E’ universalmente noto che lei, signor Berlusconi, come imprenditore è nato col «mattone» per poi approdare alla tivù. Ebbene, sul finire del 1979, lei diede incarico ad Adriano Galliani di girare l’Italia ad acquistare frequenze televisive, ed infatti Galliani si diede molto da fare. Iniziò dalla Sicilia, dove entrò in società con i fratelli Inzaranto di Misilmeri, frazione di Palermo, nella loro Retesicilia Srl. Soltanto che Giuseppe Inzaranto, neo-socio di Galliani, era anche marito della nipote prediletta di Tommaso Buscetta, che nel 1979 non è un «pentito», è un boss di prima grandezza. Questo lei lo sapeva, signor Berlusconi? Sapeva di aver sfiorato i vertici della mafia?

    -SVARIATE VOLTE. A CASA MIA, A CASA LORO….CHE IMPORTA?

    8.
    E’ certo che a lei, signor Berlusconi, il nome dell’Immobiliare Romana Paltano non può risultare sconosciuto. Certo ricorda che nel 1974 la suddetta società, 12 milioni di capitale, finì sotto il suo controllo amministrata da Marcello Dell’Utri. Fu proprio sui terreni posseduti da questa immobiliare che lei edificherà Milano3. Così pure ricorderà, signor Berlusconi, che nel ’76 quel piccolo capitale di 12 milioni salirà a 500 e il 12 maggio 1977 a 1 miliardo. Inoltre lei modificherà anche il nome a questa impresa, che diventerà la notissima «Cantieri Riuniti Milanesi Spa». Ancora una volta: da dove prese, chi le fornì i 988 milioni (5 miliardi d’oggi) per quest’ennesima iniezione di soldi?

    -MA LEI NON HA AMICI?

    9.
    Lei signor Berlusconi, certamente rammenta che il 4 maggio 1977 a Roma fondò l’Immobiliare Idra col capitale di 1 (un) milione. Questa società che possiede beni immobiliari pregiatissimi in Sardegna, l’anno successivo – era il 1978 – aumentò il proprio capitale a 900 milioni di lire in contanti. Signor Berlusconi, da dove arrivarono gli 899 milioni che fecero la differenza? E poi: da dove, da chi, perché lei entrò in possesso delle stratosferiche somme che le permisero di far intestare all’Immobiliare Idra proprietà in Costa Smeralda – ville e terreni – il cui valore è da contarsi in decine di miliardi? Dica la verità, signor Berlusconi. Sveli anche questo mistero impenetrabile.

    -NO

    10.
    Signor Berlusconi, in più occasioni lei ha usato – vedi l’acquisto dell’attaccante Lentini dal Torino Calcio, ad esempio – la finanziaria di Chiasso denominata Fimo. Anche in questo caso, come in precedenza per la finanziaria Par.Ma.Fid., ha scelto una società fiduciaria al cui riguardo le cronache giudiziarie si sono largamente espresse. La Fimo, infatti, era la sede operativa di Giuseppe Lottusi, riciclatore di soldi sporchi dalla cosca dei Madonia, e Lottusi il 15 novembre del 1991 verrà condannato per questo a 20 anni di reclusione. Ebbene, la transazione per l’acquisto di Lentini, tramite la Fimo, avvenne nella primavera del 1992. Perché la Fimo, signor Berlusconi?

    -E’ TUTTO !?
    SA …HO UN PAESE DA GOVERNARE, IO .

  5. Anonimo scrive:

    Ho notato che sei molto bravo a fare il doppiatore di Silvio e aspiri alla carica ufficiale di Daniele Capezzone del Domani..
    Ti dispiace rispondere anche a queste domande che Bossi fece a Silvio nel ’99??

    1.

    Il 26 settembre 1968, la sua Edilnord Sas acquistò dal conte Bonzi l’intera area dove lei, signor Berlusconi, edificherà Milano2. Lei pagò il terreno 4.250 lire al metro, per un totale di oltre tre miliardi di lire. Questa somma, nel ’68, quando lei aveva 32 anni e nessun patrimonio familiare a disposizione, era di enorme portata. Oggi, tabella Istat alla mano, equivarrebbe a oltre 38.739.000.000 lire. Dopo l’acquisto, lei aprì un gigantesco cantiere edile, il cui costo arriverà a sfiorare i 500 milioni al giorno, che in 4-5 anni edificherà l’area abitativa di Milano2. Tutto questo denaro chi gliel’ha dato, signor Berlusconi? Chi si nascondeva dietro le finanziarie di Lugano? Risponda.

    2.

    Il 22 maggio 1974 la sua società Edilnord Centri Residenziali Sas compì un aumento di capitale che così arrivò a 600 milioni di lire (4,8 miliardi di oggi. Fonte Istat). Il 22 luglio 1975 – un anno dopo – la medesima società eseguì un altro aumento di capitale passando dai suddetti seicento milioni a due miliardi (14 miliardi di oggi. Fonte Istat). Anche in questo caso, che è solo l’esempio di alcune delle tante e fortissime ricapitalizzazioni delle sue società, signor Berlusconi, vogliamo sapere da dove e da chi le sono pervenuti tali ingentissimi capitali in contanti. Se lei non lo spiega, signor Berlusconi, si è autorizzati a ritenere che sia denaro di dubbia origine, denaro dall’orribile odore.

    3.

    Il 2 febbraio 1973, lei, signor Berlusconi, fondò un’altra società: la Italcantieri Srl. Il 18 luglio 1975 questa sua piccola impresa diventò una Spa, con un aumento di capitale a 500 milioni. In seguito, quei 500 milioni diventeranno 2 miliardi, e lei farà in modo da emettere anche un prestito obbligazionario per altri 2 miliardi. Nell’arco di nemmeno tre anni, una sua società forte di un capitale di 20 milioni, appunto Italcantieri Srl, si trasformerà in un colosso, moltiplicando per 100 il suo patrimonio. Come fu possibile? Da dove prese, chi le diede, in che modo entrò in possesso, signor Berlusconi, di queste fortissime somme in contanti? Risponda. Lo spieghi.

    4.

    Il 15 settembre 1977 la sua società Edilnord Sas, signor Berlusconi, cedette alla neo-costituita Milano2 Spa tutto il costruito di Milano2 più alcune aree ancora da edificare. Tuttavia, quel giorno lei decise anche il contestuale cambiamento di nome della società acquirente. Infatti l’impresa Milano2 Spa cominciò a chiamarsi così proprio in quella data. Quando fu fondata a Roma, il 16 settembre ’74, rispondeva al nome Immobiliare San Martino Spa, «forte» di lire 1.000.000 di capitale e amministrata da Marcello Dell’Utri, il suo «segretario». Sempre il 15 settembre 1977, quel milione di salirà a 500, il 19 luglio 1978 a due miliardi. Un’altra volta: tutto questo denaro da dove arrivò?

    5.

    Signor Berlusconi, il cuore del suo impero, la notissima Fininvest, lei sa bene che nacque in due tappe. Il 21 marzo 1975 a Roma lei diede vita alla Fininvest Srl, venti milioni di capitale, che l’11 novembre diventeranno 2 miliardi con il contestuale trasferimento della sede a Milano. L’8 giugno 1978, ancora a Roma, lei fondò la Finanziaria di Investimento Srl, soliti 20 milioni, amministrata da Umberto Previti, padre del noto Cesare. Il 30 giugno 1978, quei venti milioni diventeranno 50, e il 7 dicembre 18 miliardi (81 miliardi di oggi). Il 26 gennaio 1979 le due «Fininvest» si fonderanno. Ebbene, questa gigantesca massa di capitali da dove arrivò, signor Berlusconi?

    6.

    Signor Berlusconi, lei almeno una volta sostenne che le 22 holding alla testa del suo impero societario vennero costituite da Umberto Previti per pagare meno tasse allo stato. Nessuno dubiterà mai più di queste sue affermazioni, quando lei spiegherà per quale ragione affidò consistenti quote delle suddette 22 holding alla società Par.Ma.Fid. di Milano, la medesima società fiduciaria che nel medesimo periodo gestì il patrimonio di Antonio Virgilio, finanziere di Cosa Nostra e grande riciclatore di soldi sporchi per conto di Alfredo e Giuseppe Bono, Salvatore Enea, Gaetano Fidanzati, Carmelo Gaeta e altri boss della mafia siciliana operanti a Milano. Perché la Par.Ma.Fid.?

    7.

    E’ universalmente noto che lei, signor Berlusconi, come imprenditore è nato col «mattone» per poi approdare alla tivù. Ebbene, sul finire del 1979, lei diede incarico ad Adriano Galliani di girare l’Italia ad acquistare frequenze televisive, ed infatti Galliani si diede molto da fare. Iniziò dalla Sicilia, dove entrò in società con i fratelli Inzaranto di Misilmeri, frazione di Palermo, nella loro Retesicilia Srl. Soltanto che Giuseppe Inzaranto, neo-socio di Galliani, era anche marito della nipote prediletta di Tommaso Buscetta, che nel 1979 non è un «pentito», è un boss di prima grandezza. Questo lei lo sapeva, signor Berlusconi? Sapeva di aver sfiorato i vertici della mafia?

    8.

    E’ certo che a lei, signor Berlusconi, il nome dell’Immobiliare Romana Paltano non può risultare sconosciuto. Certo ricorda che nel 1974 la suddetta società, 12 milioni di capitale, finì sotto il suo controllo amministrata da Marcello Dell’Utri. Fu proprio sui terreni posseduti da questa immobiliare che lei edificherà Milano3. Così pure ricorderà, signor Berlusconi, che nel ’76 quel piccolo capitale di 12 milioni salirà a 500 e il 12 maggio 1977 a 1 miliardo. Inoltre lei modificherà anche il nome a questa impresa, che diventerà la notissima «Cantieri Riuniti Milanesi Spa». Ancora una volta: da dove prese, chi le fornì i 988 milioni (5 miliardi d’oggi) per quest’ennesima iniezione di soldi?

    9.

    Lei signor Berlusconi, certamente rammenta che il 4 maggio 1977 a Roma fondò l’Immobiliare Idra col capitale di 1 (un) milione. Questa società che possiede beni immobiliari pregiatissimi in Sardegna, l’anno successivo – era il 1978 – aumentò il proprio capitale a 900 milioni di lire in contanti. Signor Berlusconi, da dove arrivarono gli 899 milioni che fecero la differenza? E poi: da dove, da chi, perché lei entrò in possesso delle stratosferiche somme che le permisero di far intestare all’Immobiliare Idra proprietà in Costa Smeralda – ville e terreni – il cui valore è da contarsi in decine di miliardi? Dica la verità, signor Berlusconi. Sveli anche questo mistero impenetrabile.

    10.

    Signor Berlusconi, in più occasioni lei ha usato – vedi l’acquisto dell’attaccante Lentini dal Torino Calcio, ad esempio – la finanziaria di Chiasso denominata Fimo. Anche in questo caso, come in precedenza per la finanziaria Par.Ma.Fid., ha scelto una società fiduciaria al cui riguardo le cronache giudiziarie si sono largamente espresse. La Fimo, infatti, era la sede operativa di Giuseppe Lottusi, riciclatore di soldi sporchi dalla cosca dei Madonia, e Lottusi il 15 novembre del 1991 verrà condannato per questo a 20 anni di reclusione. Ebbene, la transazione per l’acquisto di Lentini, tramite la Fimo, avvenne nella primavera del 1992. Perché la Fimo, signor Berlusconi?

  6. Mork scrive:

    Il problema era la guerra in se, le torture disumane autorizzate da Bush per estorcere confessioni e molte altre “porcate” (chiedo licenza) dell’amministrazione Bush… Una prigione di per se non è roba antidemocratica.

    Facciamo a capirsi, dai.

  7. Marco Caruso scrive:

    @ Mork: domanda facile facile e secca…….ma il problema quando c’era Bush era Guantanamo o i tribunali speciali?
    no perchè allora è bene far chiarezza.
    a me pareva che il tutto partisse dal fatto che proprio quella prigione era roba antidemocratica…poi era scontato che si utilizzassero tribunali speciali per giudicare quei terroristi…

  8. Mork scrive:

    Caruso,

    tanto per chiarire: io non sostengo affatto che Obama sia infallibile ma almeno aspettiamo di vedere quali saranno le nuove regole per i processi, al momento ancora sospesi come annunciato) e vediamo se sono aderenti ai principi dei diritti umani oppure no.
    Mi ripeto: non facciamo processi alle ipotesi (neanche le intenzioni, pensa un po!)

  9. Mork scrive:

    Caruso,
    evidentemente non hai letto l’articolo del sole24ore perché dice cose diverse da quelle che scrivi tu. Leggere per credere, allo stato dei fatti non c’è alcun motivo per sbraitare contro Obama mentre ce ne erano moltissimi per farlo contro Bush. Spero che non hai archiviato nella cantina della memoria i fatti e le dimostratissime bugie dell’amministrazione Bush nell’affare terrorismo/iraq e via discorrendo.

    Dico: non si può mica immaginare di chiudere Guantanamo, rilasciare tutti i prigionieri con una stretta di mano e dire “ok, abbiamo scherzato”. A me non sembrerebbe giusto e sinceramente non mi è passato neanche un minuto per la testa una cosa del genere. Ho sempre immaginato che chiudere Guantanamo fosse sinonimo di chiudere la prigione delle torture e delle confessioni estorte con in modo disumano. Da studente in giurisprudenza immagino che apprezzi questo aspetto.

    I fatti dicono che ai prigionieri di Guantanamo verranno riservate maggiori garanzie per processi più giusti di quelli impostati da Bush, e dicono anche che Guantanamo è sulla via di chiusura secondo i programmi impostati. Se poi questo non accadrà allora ne riparleremo, ma fare adesso questi discorsi direi che rappresenta più fare illazioni che altro.

    La cosa più importante: la Guantanamo delle torture è stata chiusa.
    Quella della detenzione e dei processi militari no. Su questo non ci vedo niente da criticare.

    Penso infine che se Obama avesse chiuso Guantanamo e rilasciato tutti i prigionieri tu avresti trovato motivi per criticarlo assai più feroci. E forse (FORSE) avresti avuto pure ragione.

  10. Marco Caruso scrive:

    @ Mork: no, non mi sembra di stare dicendo cose molto diverse da quelle pubblicate ormai su tutti i giornali e rilanciate dal resto dei media.

    la questione è molto semplice: a me Obama non dispiace, ma non si può dire stia portando avanti quel cambiamento (almeno sulle questioni più spinose che hanno catapultato Bush sulla graticola) su cui in tanti si erano creati più d’un’illusione…

    nell’ottica dei devoti di Obama, quei tribunali e quella prigione in territorio cubano dovrebbero essere di per sè una delusione.
    soprattutto alla luce di quanto detto in campagna elettorale.

    alla fin fine, Obama si sta rendendo conto che non tutto quello che faceva Bush era poi così da sprovveduti…

    solo che guai a dirla una cosa del genere…Obama non si può criticare…

    ti sei chiesto come mai quei terroristi non verranno mai processati da una corte federale?
    perchè non sarebbe possibile portarli davanti a un giudice ordinario americano, dal momento che quelli sono in carcere per un magheggio giuridico al limite della legalità (o del tutto fuori…).
    ecco: mi ricordo tutte le cose sbraitate contro Bush…ma ora non sento nessuno più che dice quelle cose contro Obama…

  11. caposkaw scrive:

    i quadrupedi sono i terroristi islamici.
    oppure, tu li consideri dei superuomini?
    dato che te sei te, non si sa mai…

  12. caposkaw scrive:

    niente da fare.
    quando tra un anno guantanamo chiuderà, e i prigionieri trasferiti in galere militari sul territorio americano, gli stessi fessi di adesso, diranno che era proprio quello che avevano capito, e continueranno a dilinquarsi per obamino…
    è brutto ammettere di non aver capito un accidente, ma quelli come loro non capiscono un accidente da 100 anni…

    e poi che centra berlusconi? la vostra ossessione è sconcertante e maniacale.

  13. Mork scrive:

    Caruso,

    ma tu ti rendi conto che stai scrivendo palesemente contro questo:

    http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Mondo/2009/05/guantanamo-obama-processi.shtml?uuid=13d206e8-4178-11de-bcb6-e2592521560f&DocRulesView=Libero

    …?

    Guarda che ti sloghi la spalla a furia di sventolare la bandiera del pdl con il cervello tutto concentrato ad osservare come ondeggia bene al vento. (passami il sarcasmo ma il tuo post davvero rasenta la comicità!).

  14. iraqi sola scrive:

    Ancora che difendi Bush che ha fatto una guerra per il petrolio iracheno!!! Perchè non ti scandalizzi di questo invece che perder tempo con queste frescacce? O forse pensi che G.W. sia andato lì per uno slancio di carità nei confronti degli iracheni? Belle democrazia adesso in iraq. proprio un bel paesino civile e democratico. Ringraziamo i neocon.

  15. 1984 scrive:

    marco ti ho trovato una differenza. è solo una ma accontentati per ora. non mi pare una piccola cosa comunque

    Svolta nella politica sanitaria degli Stati Uniti. La copertura medica pubblica verrà allargata a quattro milioni di bambini che non hanno l’assicurazione privata. A 10 giorni dall’insediamento di Barack Obama alla Casa Bianca, il Senato degli Usa ha approvato il progetto di legge che prevede di allargare l’assistenza sanitaria pubblica.

  16. Mork scrive:

    Marco, scusa ma la mia opinione è che se avessimo più politici alla Barak Obama in Italia, ovvero giovani ed intelligenti, credo che tutti ne avremmo da guadagnare. Se poi sostieni che esiste solo il tuo cavaliere unico ed insostituibile…. bah, ad ognuno il suo oppio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: