Nessuno verrà lasciato solo. L’orgoglio di un popolo che affronta il dolore.

Assieme alla tristezza, l’orgoglio!

Guardo le immagini che arrivano dall’Abruzzo e non riesco in alcun modo a fare a meno di lasciarmi andare alle emozioni: piango e mi commuovo…avrei voglia di unirmi ai soccorsi, di dare un aiuto, ma è stato categoricamente sconsigliato di muoversi in solitaria per evitare d’esser d’intralcio a chi è già sul posto per alleviare le sofferenze dei superstiti ed estrarre i morti dalle macerie.
Anche da casa però si può fare molto: recatevi alla Charitas e chiedete di cosa c’è bisogno o aderite alle raccolte fondi ufficiali per sostenere la popolazione abruzzese e da un euro a un pacco di pasta ad un giacchetto penso tutto possa servire.

Ma che soddisfazione vedere tutta l’Italia, tutto un popolo unito nel dolore e desideroso di dare una mano.
Un po’ come se L’Aquila fosse il nostro Ground Zero: l’orrore è ancora lì davanti ai nostri occhi, ma nessuno sta rimanendo solo e io mi auguro che anche in futuro l’impegno rimanga quello.

La macchina dei soccorsi si è letteralmente precipitata a pochi minuti dalla scossa che ha messo in ginocchio tutto l’aquilano, probabilmente salvando molte più vite di quanto non avrebbero potuto fare se fossero intervenuti con colpevole ritardo.

Perfino il governo (assieme all’opposizione) sembra si stia muovendo al meglio mettendo a disposizione immediatamente fondi importanti e coordinando gli aiuti.

In passato in molti hanno detto di vergognarsi di essere italiani per una volgare questione politica: io invece mi sento fieramente italiano e felice di vivere in un’Italia che sa sempre solidarizzare col più debole, rimboccarsi le maniche e guardare al futuro con speranza.

Viva l’Italia!
Rialzati (per la seconda volta…eheh), Abruzzo!

Comments
19 Responses to “Nessuno verrà lasciato solo. L’orgoglio di un popolo che affronta il dolore.”
  1. pippo io scrive:

    comunicato della Protezione civile (1° aprile 2009): «Ieri si è riunita all’Aquila, nella sede della Regione Abruzzo, la Commissione Nazionale per la Previsione e la Prevenzione dei Grandi Rischi… per fornire ai cittadini tutte le informazioni disponibili alla comunità scientifica sull’attività sismica delle ultime settimane in Abruzzo: attività che viene costantemente monitorata, pur non essendoci nessun allarme in corso». Il vicecapo della Protezione civile, Bernardo De Bernardinis, filosofeggiava: «Bisogna saper convivere con le caratteristiche dei territori». La «comunità scientifica» confermava «che non c’è pericolo perché il continuo scarico di energia riduce la possibilità di eventi particolarmente intensi». Quanto all’allarme di Giampaolo Giuliani, tecnico dei laboratori del Gran Sasso, su un imminente «terremoto disastroso», Guido Bertolaso si scagliava contro «quegli imbecilli che si divertono a diffondere notizie false», chiedeva una punizione esemplare e denunciava Giuliani per «procurato allarme».

    per me bertolaso non è affatto un imbecille, il caso però ha voluto che questo giro abbia ampiamente fatto la figura dell’imbecille se uno considera le dichiarazioni di una settimana fa. La macchina si muove pare a meraviglia, l’emergenza aldilà dei comunicati del regime sembra quasi sotto controllo per la situazione di totale distruzione in cui si è, però chi ha un ruolo istituzionale dovrebbe a mio modo di vedere essere un po’ più umile e rilasciare dichiarazioni eticamente corrette, cioè che non possano essere smentite dai fatti a stretto giro. se un territorio è sismico e da qualche mese la gente è appanicata perchè quotidianamente ci sono scosse e scossette non è il caso di uscire con comunicati tranquillizzanti, bastava dire “stiamo monitorando la situazione ma non possiamo dire con certezza se e quando ci sarà una scossa e di quale intensità”.
    Piccolo inciso, per il resto penso che come popolo dobbiamo farci carico dell’emergenza non solo ora, perchè ora la protezione civile sta facendo grandi cose, ma soprattutto tra qualche mese quando i riflettori saranno inevitabilmente meno e più fiochi.

  2. ZCZC scrive:

    La macchina dei soccorsi si è letteralmente precipitata a pochi minuti dalla scossa che ha messo in ginocchio tutto l’aquilano, probabilmente salvando molte più vite di quanto non avrebbero potuto fare se fossero intervenuti con colpevole ritardo.

    Catalano di “Quelli della notte” non avrebbe saputo dirlo meglio!

  3. Caposkaw scrive:

    “ideologia deviata”?
    i nazi hanno solo fatto quello che la loro ideologia gli ordinava. non hanno “deviato” da niente.
    anche agnolotto non “devia” dalla sua ideologia… il fatto che applicando le sue bestialità si arriverebbe a 20 milioni di morti solo in Italia, non è una deviazione, è una logica conseguenza

  4. Caposkaw scrive:

    pippo, mi sembra che i due articoli dicano la stessa cosa. solo che repubblica lo dice in modo sinistro, dato che per quelli lì il governo di centrodestra non può fare nulla bene…

  5. Cougar84 scrive:

    “cougar, se credi questo, anche far fuori un 6 milioni di ebrei è solo politica…
    io non ho un’opinione così bassa.”
    Beh, non proprio … lì è stata un ideologia deviata a giustificare quelle azioni, mentre qui si tratta “solo” di politica banale.

    Certo, come te non condivido queste cose.
    Ciao

  6. Alieno scrive:

    Sorry già appartengo ad un ente di volontariato ho gia dato i miei dati e la mia disponibilità per partire e sto aspettando la chiamata.

  7. pippo io scrive:

    scusate confrontate questi due link.
    qualcuno bara e lo fa sulla pelle dei terremotati, o è repubblica o berlusconi/il giornale. che vadano a fare in culo i “baroni” (ma io non so chi bara…………………)

    http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=342180

    http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/cronaca/terremoto-nord-roma-1/logistica/logistica.html

  8. Maury scrive:

    Alieno,avessi la tua eta’ mi sarei gia messo in contatto con qualche associazione per aiutare i terremotati.Con le parole non si fa molto…..
    Maury

  9. Caposkaw scrive:

    cougar, se credi questo, anche far fuori un 6 milioni di ebrei è solo politica…
    io non ho un’opinione così bassa.

  10. Alieno scrive:

    @ Caposkaw

    Di indegni al parlamento elencherei pure un tal Ciarrapico e tanti altri.

    @Maury
    dell’Italia io non sono stanco,dei pecoroni italici si e molto.

  11. Cougar84 scrive:

    “niente da fare, di mangiacarogne della sua razza ce ne sono troppe nella nostra Italia…”
    Purtroppo questa si chiama politica …

    Comunque per una volta do ragione a Marco.

    Viva l’Italia!

  12. Caposkaw scrive:

    un miserabile mezzouomo, tal agnoletto indegnamente deputato al parlamento europeo, ha, da buon mangiacarogne, approfittato del sisma per chiedere le dimissioni di bertolaso…
    niente da fare, di mangiacarogne della sua razza ce ne sono troppe nella nostra Italia…

  13. pippo io scrive:

    grande rispetto ai terremotati a cui non serve di certo in questo momento nè compassione nè retorica da quattro soldi

  14. Maury scrive:

    Come non detto……
    Maury

  15. Paolo Marani scrive:

    Caruso che piange e si commuove… ma dai! E io che pensavo avesse il cuore di pietra.

    Vediamo se piangerà e si commuoverà quando il governo NON cambierà il piano casa per incentivare le ricostruzioni, ristrutturazioni antisismiche e energetiche, per non togliere i finanziamenti ai PONTI, alle TAV, e a tutte le altre opere inutili, come l’allargamento dei tinelli di mezza italia.

    Non è buffa una italia che due giorni fa sognava di allargare la mansarda, e si accorge solo ora che c’è un paese quasi da ricostruire ? (perchè mezza italia è così, soprattutto le case fatte dai palazzinari alla ligresti & co).

    Opere utili, non beneficienza!

  16. numero 34 scrive:

    Guarda, fino a pochi secondi fa avevo tutta l’intenzione di andare a donare il sangue (DAVVERO, non di scriverlo su un blog tanto per fare il fighetta..), poi la tua Operation Sciacallaggio-AntiSciacallaggio mi ha lasciato inorridito..
    Mi chiedo.. se ora il presdelCons fosse Prodi o un sinistro.. la reazione sarebbe la stessa..??

    ..Allegria!! (cit.)

  17. Maury scrive:

    Marco concordo con te!Vengo da una regione dove il terremoto ha fatto vittime e danni immensi e sono vicinissimo agli abruzzesi,terra di gente meravigliosa.Cerchero’,anch’io,come tanti altri di dare il mio contributo,spero solo che ci siano pochi post come quello dell’alienato,perche’ non se ne puo’ piu’.Se siete stanchi dell’Italia,l’ Europa e grande…
    Maury

  18. Alieno scrive:

    Non riesco a comprendere il tuo essere orgoglioso,di cosa?Una scossa che in america o giappone non avrebbe fatto niente,qui ha raso al suolo interi paesi e ucciso un centinaio di persone.Perchè?Perchè ce siamo sempre fregati di rispettare le regole e la natura,siamo il paese dei furbetti.Abbiamo costruito case con materiali scadenti e in maniera abusiva,cavandocela con i condoni.E ci stupiamo quando la natura ci ricorda che non la si può prendere in giro?Non so tu ma io mi sono rotto di vivere nel paese delle eterne emergenze.

  19. Andrea Sferrella scrive:

    Marco se vuoi copia questi dati sul tuo blog! Vedo che dal mio sono già un centinaio i click sui link per le donazioni. Noi abruzzesi vi ringraziamo per la solidarietà.

    http://andreasferrella.wordpress.com/come-aiutare-i-terremotati/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: