Le “confessioni” di Travaglio.

Non ho nè voglia nè tempo di star qui a correggere e puntualizzare le piccole o grandi inesattezze che Travaglio ha detto nel suo Passa Parola di ieri, ma c’è un passaggio veloce veloce che più degli altri mi ha fatto rimanere allibito.
Si parla del processo contro Berlusconi per le tangenti alla guardia di finanza; come racconta Travaglio il Cav fu condannato in primo grado, scatta la prescrizione in Appello e la Cassazione lo assolve perchè le prove sono contraddittorie e insufficienti, riproponendo, tra le possibilità, quella avanzata dal fratello di Berlusconi, Paolo, che in un primo momento aveva confessato di essere lui il mandante di quei pagamenti alle fiamme gialle.
E qui arriva il punto rovente, ennesima dimostrazione dell’incoerenza del giornalista piemontese.

Riporto fedelmente dalla trascrizione fatta per il suo blog:
Non è sempre colpevole chi confessa, vedete per esempio il caso dei rumeni: i giudici avevano ritenuto che Paolo si fosse autoaccusato per coprire il fratello Silvio.

A questo punto la domanda sorge spontanea: perchè se una confessione non è sempre valida, Travaglio se ne ricorda solo quando quella scagiona Berlusconi e se ne dimentica invece quando l’avvocato Mills accusa il Cavaliere con una confessione per giunta più volte ritrattata?

Ai posteri l’ardua sentenza…

Comments
72 Responses to “Le “confessioni” di Travaglio.”
  1. adolfo scrive:

    Il Presidente del Consiglio, intervistato ieri da “El Mundo” (importante giornale spagnolo), è tornato sul caso Mills.
    “Non ho mai conosciuto il signor Mills – ha detto Berlusconi – e sono assolutamente certo di venire assolto quando il processo riprenderà”.
    Riferendosi poi alla Dottoressa Gandus, presidente del collegio giudicante, il Premieri ha ricordato che si tratta di “una nota esponente di sinistra che si e’ espressa piu’ volte contro le leggi del nostro governo. Il dubbio sulla sua imparzialita’ e’ legittimo. Purtroppo, una parte della magistratura italiana e’ politicizzata e ha usato e usa il proprio potere come arma di lotta politica contro gli avversari”.

    “Ricordo solo pochi dati: dal 1994 al 2006, ben 789 magistrati si sono occupati di Silvio Berlusconi con indagini e processi che hanno portato a 587 visite della polizia giudiziaria o della Guardia di Finanza e a 2.500 udienze, piu’ di un record mondiale! Conclusione: sono sempre risultato innocente, perche’ fortunatamente i giudici imparziali sono ancora la maggioranza”.

    Berlusconi ha difeso poi il lodo Alfano, nato “da un’esigenza indicata dalla stessa Corte Costituzionale, ovvero la necessita’ di consentire alle piu’ alte cariche dello Stato di svolgere appieno e con serenita’ il proprio importante mandato. In Italia, il principio del giusto processo prevede la piena partecipazione al dibattimento.
    In un processo che dura due o tre anni con una cadenza di due o tre udienze la settimana – ha concluso il Presidente del Consiglio – e’ praticamente impossibile partecipare e difendersi per coloro che svolgono alte ed impegnative funzioni istituzionali”.

    (da: http://www.giustiziagiusta.info )

  2. Cougar84 scrive:

    Sono d’accordissimo con tequiero riguardo a quest’ultimo commento.

  3. tequilero scrive:

    Torniamo Ot.
    Mi ha colpito questa frase del Pensatore:
    “sui romeni: il dna però non è una sentenza… Ci sono due testimoni che li inchioderebbero e in ogni caso siamo fermi a ben prima del rinvio a giudizio…ergo, Travaglio ha glissato su indizi per ora fondamentali..”

    Il dna non sarà una sentenza ma in un caso di stupro il fatto che non risulta il dna dell’indagato mi sembra una prova molto forte.
    Quanto ai testimoni che li inchioderebbero, dovresti specificare un pochino meglio.
    I testimoni non li inchiodano sullo stupro, ma riferiscono di aver visto uno di loro sul luogo in cui è avvenuto il fatto.
    C’è una bella differenza, visto che si deve fare un processo per violenza sessuale e si devono inchiodare i responsabili di quel reato non quelli di favoreggiamento o di falsa testimonianza.
    E da quello che leggo la faccenda relativa ad uno degli indagati sembra ulteriormente complicarsi:
    http://www.repubblica.it/2009/03/sezioni/cronaca/violenza-sessuale-4/primavalle-mistero/primavalle-mistero.html
    Nel frattempo visto che sono due deliquenti rumeni ce ne strafreghiamo bellamente del fatto che i media gli hanno additati come autori certi di un reato aberrante, su FB si sono creati gruppo con la foto dei due che invitavano al taglio del pisello e alla pena di morte e i politici hanno cavalcato la vicenda senza alcun ritegno chiedendo pene esemplari e invitando i giudici a non commettere legerezze.
    E’ un caso orribile e i sospettati sono persone verso le quali è difficile provare simpatie.
    Ma è proprio in questi casi, che uno come te che studia giurisprudenza e non vuole fare il giudice, che dovrebbe analizzare con cura anche le prove a discarico ed evitare giudizi troppo affrettati.

    Saluti.

  4. Matteo scrive:

    Caruso

    SempliceMentiSapendoDiMentire

    A me sembra come quando, da bambino, c’erano quei bambini che, senza alcun motivo apparente ma solo per farsi notare, rompevano le balle agli altri…… e tu eri costretto, dopo mille avvertimenti, a picchiarli …. e più li picchiavi e più rompevano le balle…. E così tu caruso: uno ci può mettere tutto l’impegno possibile per cercare di farti vedere le cose da più prospettive, ma tu (ostinatamente) scegli sempre quella più ottusa, più scontata e – guarda caso – corrispondente a quella di PdL/ilGiornale/Libero/Facci/Lupi/Ghedini/Capezzone…… e più uno spiega, argomenta, espone … e più tu senza assorbire nemmeno uno dei consigli che ti vengono dati, scrivi sempre delle stupidità sconcertanti.
    Insomma, fattelo dire: le levi proprio dalle mani dalle mani..!!!!!

    Quindi o lo fai di proposito, cosicché il tuo bellblog sia cliccato, oppure mi -devo ripetere – bellomio non capisci un emerito cazzo, e quindi:

    … beato te che un capisci un cazzo….

    P.S.: io, fossi in te, starei un po’ più sui libri e un po’ meno sul blog.

  5. lm scrive:

    fresconi nel senso che pensavano di aderire a chissà quale club di eletti oppure ritrovatisi iscritti non si sa come. La precisazione è d’obbligo, perchè risulterebbe che l’anchorman ha detto di essersi sbagliato e il generale Della Chiesa di essersi trovato iscritto senza aver detto si.

    E sono due persone per bene, avendolo provato con il lavoro e l’impegno sociale, uno addirittura con il sacrificio della vita.

    ciao e saluti, alla prossima.

  6. lm scrive:

    teq, non ti risponderei, non perchè abbia paura della domanda, ma perchè mi risulta che la materia sia un po’ complicata.

    la mia prudenza viene da questo: ho conosciuto alcuni datori di lavoro e massimi dirigenti di banca (qualcuno di quetsi ultimi, in gioventù, proveniente dall’Azione cattolica) che erano iscritti anche alla P2 e mi sono fatto il convincimento che pochi ne traevano vantaggio, diversi erano persone per bene, molti erano fresconi (prendi ad esempio un noto anchorman, oppure il povero ma grande Dalla Chiesa)

    io la penso così: tu sei libero di porre la domanda, io sono libero din lasciar cadere la domanda.

    ah, se potessimo sempre discutere con serenità e rispetto reciproco su questo blog, anzichè sentire gli insulti quotidiani.

  7. tequilero scrive:

    Ok lm, odio le discussioni che si protraggono all’infinito sempre sullo stesso punto.
    Così come non sopporto quelli che nei blog ti fanno l’analisi logica di quello che scrivi e prendono spunto da una tua singola frase e ci ricamano sopra km di commenti.
    Ho capito il tuo punto di vista e ti ringrazio per la pazienza con cui mi ha risposto.
    Permettimi, infine, una domanda.
    Se io scrivessi: Berlusconi ha una certa tendenza alla menzogna. Perchè non ricordare che ha affermato il falso in riferimento alla sua iscrizione alla loggia massonica P2, tu che cosa mi risponderesti?

    Ciao

  8. Piolo scrive:

    “…A questo punto la domanda sorge spontanea: perchè se una confessione non è sempre valida, Travaglio se ne ricorda solo quando quella scagiona Berlusconi e se ne dimentica invece quando l’avvocato Mills accusa il Cavaliere con una confessione per giunta più volte ritrattata?…”

    Perchè ci sono situazioni più o meno verosimili. A parità di azione (la ritrattazione in questo caso) mi sembra normale non considerare quelle che logicamente non stanno in piedi ed evidenziare quelle che danno adito a dubbi.

  9. lm scrive:

    Veramente io mi espressi in questo modo, rivolgendomi peraltro al pensatore:

    “questa non è giustizia. d’altra parte chi se l’aspetta più da questa parte della magistratura. Perchè non ricordare che gli inquirenti volevano far dichiarare il falso contro Berusconi allo stalliere, offrendogli di andare a morire a casa”.

    il significato non è quello che vedi tu: non si vede dalle mie parole che “il tutto è dimostrato”.

    D’altra parte, perchè Travaglio e Di pietro hanno preso per i fondelli il Berlusca e Dell’Utri per aver essi detto, con riferimento al comportamento di Mangano nello specifico, che costui era un eroe? Evidentemente si sono basati su altre circostanze, come il fatto che il Mangano era un mafioso e non perchè sapessero se era vero o meno il comportamento riportato.

    ho fatto anche io così: il significato contestualizzato della mia affermazione era la sfiducia nella giustizia della Gandus come di altri inquirenti che (ripeto) in 15 anni hanno cercato di mettere le mani addosso al Berlusca.

    Sei tu che spostando l’argomento su quel che probabilmente interessava a te, hai chiesto le prove, chiedendo di non citare Iannuzzi e Dell’Utri. Ritenni la tua richiesta provocatoria, perchè sapevi benissimo che non potevo avere prove valide sul piano giuridico (se ci fossero state Ghedini sarebbe subito partito con la denuncia), e non ti risposi.

    Abbi pazienza, io non sono un cultore di Travaglio e Di Pietro. Tra le mie deformazioni mentali c’anche quella di farmi un’opinione diretta di come si svolgono i processi.

    Dalla sentenza uscirà fuori che i giudici hanno preso per buona la prima dichiarazione di mills, che non hanno considerato la ritrattazione perchè fatta a caso ripensato, che la ricostruzione del perito di mills è illogica, inconferente e improponibile. alè.

    Se volevi capire perchè la la sentenza è carta straccia mentre è verità assoluta la parola di due persone non del tutto disinteressate, non lo chiedere a me perchè non è quello che io ho detto.

  10. tequilero scrive:

    lm, vedi, la tua affermazione (quella riportata nel vecchio post E ora?)lascia intedere a chi legge che i Magistrati hanno commesso un reato per tentare di accusare berlusconi e che il tutto è dimostrato.
    Ed anche se non ci troviamo di fronte ad un processo penale, quando si fanno affermazioni di questo tipo, il minimo che ti può capitare è che qualcuno di chieda le fonti.
    Quello che mi ha colpito, comunque, è che sei una persona molto attenta a leggere tutte le carte della difesa quando si tratta di Berlusconi ed un pò meno attenta quando si tratta di accusare gli accusatori (scusa il gioco di parole) del PdC.
    Vedi in un caso, come fai giustamente notare tu, abbiamo un processo con accusa e difesa che si confrontano e, noi, spettatori, abbiamo accesso a tutti gli atti, grazie ai diversi organi di stampa, per farci un’idea di quanto sta accadendo.
    Nell’altro, quello delle accuse ai Magistrati di Mangano, ci troviamo di fronte ad un resoconto di un giornalista che riporta le affermazioni di una persona morta.
    Giornalista che, peraltro, nella sua carriera è incappato in qualche incidente di percorso, tipo raccontare di un fantomatico incontro a Lugano di 4 p.m. teso ad incastrare Berlusconi.
    Peccato che poi l’incontro sia risultato totalmente inventato.
    Volevo solo capire perchè in un caso una sentenza diventa carta straccia, senza aver ancora letto le motivazioni e nell’altro un articolo di giornale e le parole di due persone, non del tutto disinteressate, diventa la verità assoluta.

    Ciao

  11. giammi scrive:

    vi invito a visitare specialmente a ilpensatore

    http://giovannialvaro.wordpress.com/

  12. lm scrive:

    cuogar, sto aspettando di leggere le motivazioni.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: