Grillo ha capito come giocare senza perdere mai.

@ Tutti: per la gioia di grandi e piccini, eccovi il mio ennesimo post su Grillo……..

Lo ammetto in mancanza di idee è sicuramente il mio bersaglio preferito!

Un tempo era solo un comico; poi è diventato il leader politico del movimento antipolitico che più ha spopolato in Italia e che ha attirato a sè molte personalità del mondo dei girotondi; infine si è trasformato in un marchio pubblicitario, una sorta di certificazione, come quelli che trovate sugli elettrodomestici che ne garantiscono gli standard europei: è Beppe Grillo.
Dopo cinque anni di indefesso lavoro, come ha tenuto a ribadire lui stesso, col blog e i meet-up, finalmente ha lanciato la sua iniziativa (non)politica: “armiamoci e partite”.

I partiti sono morti e sepolti (dice) e allora lui è pronto ad una svolta: crea liste civiche che parteciperanno alle elezioni comunali in diverse città italiane. Tutte sotto lo stesso “marchio di garanzia ovviamente”: liste civiche Grillo & friends.
Lui, insomma, ci mette il nome ma è agli altri che lascia l’onere di giocarsi la faccia e sacrificare ogni energia disponibile.

In fin dei conti: se le cose vanno bene e le liste avranno successo chi pensate se ne prenderà il merito? Il nome è il suo, mica quello dei signori Pinco e Pallino che si presenteranno sul serio alla gente. Se vincerà o conquisterà qualche poltrona nei vari consigli comunali sarà grazie alla eco del cognome che quelle liste si portano appresso. E finirà per averne un controllo indiretto perchè la linea la detta lui e chi non dovesse pensarla come lui potrà pure scordarsi il “bollino”!

Se invece capitoleranno in ogni dove (com’è già successo), beh…tutta colpa dei partiti: che sono morti, ma che hanno una coda talmente lunga che le ultime frustate son difficilissime da evitare. E poi che volete farci: gli italiani sono un popolo di cialtroni che preferiscono andar dietro ai nani e alle ballerine e che preferiscono esser governati da ladri e amici di amici. Mica dai buffoni.
In ogni caso, Grillo non avrà perso, ma al contrario suggerà linfa vitale per il suo impero dell’indignazione da ogni sconfitta, che tenterà di ribaltare nell’ennesima motivazione per abbattere il regime che esclude gli onesti cittadini che non hanno trovato altra bandiera che lui!

Un genio: ha scoperto il modo per giocare a fare il politico senza perdere mai! E il tutto sulla pelle degli altri!
La cosa bella è che di “uomini del miracolo” ne abbiamo già conosciuti in passato. Ma almeno c’avevano messo anche la faccia e non solo il nome!

Comments
27 Responses to “Grillo ha capito come giocare senza perdere mai.”
  1. Sharino scrive:

    Se la proposta è “spazio ai giovani” lui può metterci la spinta mediatica, non può candidarsi in prima persona, ha più di 60 anni.

    Se la proposta è “via i condannati dal parlamento” lui può organizzare un v-day, mettere un po’ di forza mediatica a disposizione dei ragazzi che la pensano come lui, ecc.. ma di certo NON PUO’ candidarsi in prima persona, proprio perché è stato condannato.

    Questa si chiama “coerenza”.
    prendi il dizionario su su… su!

    La cosa triste è che questa informazione ce l’hai già.
    Come fai ad ignorarla e a ripetere il messaggio governativo, anche quando stride con ciò che tu in prima persona SAI?
    Ci vuole la faccia come il culo, e gasparri ce l’ha, ma almeno lui viene pagato profumatamente…

  2. Marco Caruso scrive:

    bel pistolotto Sharino, ma mi pare tu mi abbia dimostrato quel che sostenevo, ovvero che Grillo in prima persona non ci pensa nemmeno a scendere in campo, ma si limita a prestare il suo nome e la sua reputazione.

    per chiarire: io mi riferivo ad un più “basso” livello politico.
    a fare i girotondi sono andati in tanti e molti di quelli poi si sono addossati la responsabilità di andarsi a cercare i voti necessari per essere eletti nella convinzione che fosse il modo migliore per dare rappresentanza ad una voce che altrimenti rimarrebbe ai margini delle strade e quindi inutilmente fuori dalle “stanze dei bottoni”.

    la mia “tesi accusatoria”, come la definisci, è più che manifesta e confermata: Grillo si limita ad essere un marchio e non uno strumento vero e proprio.
    sempre politicamente parlando, s’intende. Ma forse dovrei dire “intendo”, visto che tu hai generalizzato il concetto estendendolo anche oltre i confini da me fissati…

  3. Sharino scrive:

    rispondo per non lasciare un equivocabile vuoto, ma soprattutto per il piacere di mostrarti, che la faziosità è una cosa e la stupidità è un’altra.

    Hai affermato: “…Ma almeno c’avevano messo anche la faccia e non solo il nome!”

    e ti ho risposto:
    Marco davvero è una tesi tua quella del “Grillononcimettelafaccia”?

    e tu con arroganza confermi la tesi e ti aspetti pure delle spiegazioni… ok.. eccole…


    Vai a 1:00 del video e ascolta…
    “l’abbinamento (al web n.d.r.) della MIA PERSONA, abbastanza apprezzata, ma con una dote, se mi permettete: in trent’anni di lavoro io mi sono guadagnato un po’ di REPUTAZIONE…”

    Quindi bg riconosce in prima persona di utilizzare la SUA reputazione, non la tua, caro pensatore.

    ma andiamo avanti:

    qui mi sembra esserci andato lui, di persona.

    Qui è vicino casa mia, a chiaiano, mi sembrava fosse lui..


    Qui il giornalista sembra screditare una persona in particolare..

    http://www.youtube.com/watch?v=nUodyZN9dcc (1:20)
    Ed ecco, colpo di grazia del ragionamento, un Gasparri con in mano un biglietto dove si era già segnato l’elenco… a matrix (mica una rete locale) per screditare una persona…. appunto.. in particolare.

    Mi domando perché ho preso questi link, sono cose che hai sicuramente già visto, e sono solo alcune delle migliaia in cui è lapalissiano che si sta giocando la faccia, che scende in piazza e dove si becca anche bamba da feltri…

    Ma soprattutto, mi domando con quale faccia, con quale rispetto per se stessi, si possa criticare una persona (oltretutto ricca) che si fa avanti con la sua reputazione SAPENDO che i media faranno di tutto per rovinarla (e come vediamo ci mettono impegno e ci stanno riuscendo) usando COME TESI ACCUSATORIA che lui non mette in gioco la faccia…

    Davvero Marco, ci sono cose su cui possiamo discutere, tipo se c’è un Dio, se tutto quello che è stato montato su berlusconi è una cospirazione dei magistrati, o se Grillo vuole impossessarsi del mondo tramite la casaleggio…

    Ma ci sono delle cose che si vedono, che si possono dimostrare facilmente, e che sono facili da comprendere per chiunque, eccetto quelli che hanno serie difficoltà mentali.

    Per tua stessa ammissione sei solo fazioso, non stupido, eppure ultimamente per far gioco alla tua faziosità fai spesso finta di essere anche stupido.

    Senza offesa, ma te la sei cercata.
    Sharino.

  4. Marco Caruso scrive:

    @ Sharino: sono troppo curioso……..mettimi tutti link che vuoi……mi piacerebbe saperne di più sul Grillo politico che si propone al voto del popolo…

  5. ReyTS scrive:

    “1) sono giovani e non sono iscritti a partiti, quindi non sono “politici””

    Sharino, non commento qui spesso, ma seguo abbastanza Marco, mia piccola impressione nelle risposte che tu dai è che tu sia uno di quei classici individui a cui piace parlarsi addosso.

    Io sarò forse ignorante in tante materie, ma alcune cose penso siano chiare a chi voglia vederle. Anche se uno è giovane, non è politico di professione, se forma una lista e si candida, per cosa lo fa, per andare a vendere panini?

    Per il resto, hai dato risposte idiote, anche perchè le centrali bloccate sono 67 (SESSANTASETTE), quindi altro che pesciolini.

    p.s. : l’eternit non lo puoi bruciare, è ignifugo, spero tu sappia che il suo nome comune è AMIANTO/ASBESTO e spero tu sappia anche per cosa veniva usato, oltre che per il fatto che provoca tumori.

  6. Sharino scrive:

    Marco davvero è una tesi tua quella del “Grillononcimettelafaccia”?
    Davvero davvero?

    Dai non dirmi questo…

    Lo sai che poi parto con gli argomenti veri e coi link che ti ritrovi costretto ad aprire un nuovo post…😉

  7. Sharino scrive:

    —-
    Abbiamo una classe politica mostruosa come numero di persone e che si fa per contrastarla o cambiarla? Si rinfoltiscono le fila della stessa con altri “politici” che vorrebbero cambiare l’andazzo.
    —[Rey]

    1) sono giovani e non sono iscritti a partiti, quindi non sono “politici”
    2) quali altri strumenti democratici abbiamo, visto che i referendum vengono ignorati?
    3) si, vorrebbero proprio cambiare l’andazzo e i presupposti ci sono tutti, poi la riuscita non è garantita, ma di sicuro preferisco loro a chi fa la VERA politica del “no”.

    ——-
    Ebbene, gli ambientalisti vogliono queste energie rinnovabili, ma poi loro stessi tramite associazioni o comuni cittadini bloccano di fatto la possibilità di costruire ciò che ce le darebbe. Qualcuno si ricorda dei casini nel nord per le pale in mezzo al mare?
    —-[Rey]

    Ma lo hai letto su Panorama.
    Di chi è panorama?
    E’ ovvio che di tutta la questione sono andati a pescare un gruppo di verdissimi “il mare non si tocca, ci sono i pesciolini…” da mettere in contraddizione agli ambientalisti razionali, in modo da disegnarli tutti come una massa di idioti.

    Panorama???
    Aspetta… senti questa.. ci sono un italiano, un francese e un tedesco.. che…

    ———
    Il riciclare poi parte della spazzatura, altro tema caro ai grillini (e a me) è un altro tema strano, questo perchè scopri che molte delle cose che si vorrebe riciclare hanno un costo antieconimico per farlo, ossia o Pantalone paga sottoforma di finanziamenti le società per farlo oppure conviene piuttosto bruciare tutto
    ——[Rey]

    Perché bruciare costa poco…. giusto?
    Pantalone in quel caso non paga… nemmeno nel costruire le centrali nucleari…
    E poi dicono che brciare i rifiuti faccia anche bene alla salute, soprattutto bruciare l’eternit.
    Poi, grazie all’ordinanza che spunterà sotto banco buttiamo scorie e ceneri a chiaiano…
    e se quello che emette l’ordinanza viene indagato e allora gli facciamo un lodino, giusto per evitare che si impicchi anche lui…

  8. Marco Caruso scrive:

    @ Sharino: mi risulta che Grillo non si presenti mai personalmente ad alcuna elezione nè che si proponga come leader di un partito sottoposto a democratiche elezioni interne (e non tirare fuori che neanche in FI c’è democrazia perchè questo peggiorerebbe la posizione di Grillo rendendolo terribilmente simile ad un altro populista, Berlusconi) nè che si prenda la briga di proporre un programma elettorale agli italiani che possano così determinarne il peso specifico all’interno della società.

    niente, nisba, nada de nada…

  9. ReyTS scrive:

    Per me la cosa delle liste sembra una pagliacciata, e non parlo solo di quelle con il bollino GrilloD.O.C..
    Abbiamo una classe politica mostruosa come numero di persone e che si fa per contrastarla o cambiarla? Si rinfoltiscono le fila della stessa con altri “politici” che vorrebbero cambiare l’andazzo.
    Io capisco che piatto ricco mi ci ficco … ma a tutto c’è un limite.

    A me sembra che la gente stia impazzendo con sta storia dell’anti tutto.
    Un esempio?
    Venerdì mi son preso Panorama per il dvd, lo sfoglio e mi capita sott’occhio un articolo sulle energie rinnovabili. Bene, io sono favorevole a queste e al tempo stesso sono consapevole che solo quelle non bastano al nostro fabbisogno. Ebbene, gli ambientalisti vogliono queste energie rinnovabili, ma poi loro stessi tramite associazioni o comuni cittadini bloccano di fatto la possibilità di costruire ciò che ce le darebbe. Qualcuno si ricorda dei casini nel nord per le pale in mezzo al mare?
    Mi sembra la classica gente che vorrebbe la moglie ubriaca e la botte piena.
    Il riciclare poi parte della spazzatura, altro tema caro ai grillini (e a me) è un altro tema strano, questo perchè scopri che molte delle cose che si vorrebe riciclare hanno un costo antieconimico per farlo, ossia o Pantalone paga sottoforma di finanziamenti le società per farlo oppure conviene piuttosto bruciare tutto.

  10. Sharino scrive:

    ——–
    resta il fatto che Grillo non si grava dell’onere di nessunissima responsabiltà personale.
    —-[MC]

    e questo chi lo dice?
    dove lo hai letto?

    Potrei rispondere tranquillamente smentendo oggettivamente l’affermazione, ma mi incuriosisce la provenienza della critica, perché è troppo stupida per essere tua.

  11. Sharino scrive:

    Abbiamo detto: “questa politica non va bene”
    l’hanno chiamata antipolitica senza proposte

    Abbiamo proposto cose semplici.
    l’hanno chiamato populismo.

    Hanno mosso la critica: “si ma se questa non va bene e avete gli strumenti democratici perché non vi fate avanti? siete vigliacchi e sapete dire solo no..”

    La parte onesta di alcune persone informate si sentiva inespressa e chiedeva un elemento catalizzatore, ora ce l’abbiamo, e grazie a lui ci siamo fatti avanti.

    Di cosa stiamo parlando Marco, di cosa?
    C’è davvero bisogno di aggiungere altro?

  12. Marco Caruso scrive:

    Sharino, però a me interessava mettere in luce un altro aspetto: qualunque siano stati i contenuti dibattuti, resta il fatto che Grillo non si grava dell’onere di nessunissima responsabiltà personale.

    lascia che siano gli altri a giocare la partita: è come fosse l’allenatore-presidente di una squadra che se anche perde sempre non si dimette.

    sulle questioni pratiche, aggiungo, si può benissimo fare una valutazione più razionale e non pongo limiti alla possibilità che qualcosa mi incuriosisca…

    ma ciò di cui parlavo nel post era altro!

  13. Sharino scrive:

    E’ un po’ diverso, Marco.

    Ieri c’è stata una giornata di confronti, sul palco c’era bella gente, non c’ero neanch’io ma l’ho seguito in diretta.

    Tu sei appena tornato e la tua documentazione su ciò che stai giudicando mi è sembrata frettolosa e scadente.

    ah.. e riguardo la domanda specifica: Si, sbagli e di grosso, non so quello che hanno detto, quindi non emetto giudizi finché non ho dedicato un tempo sufficiente ad informarmi in merito.

    ma a te basta sapere che grillo è sceso in piazza per criticarne la presenza, esattamente come sapere che è a casa per criticarne l’assenza.

    Sei tu il paradosso vivente.

    Sharino.

  14. Marco Caruso scrive:

    @ Sharino: ti ripeto…non m’invento niente.

    In piazza non c’ero, è vero, ma su internet si trova di tutto di più, quindi è un po’ come esserci stati…
    anche tu non sei nella stanza del consiglio dei ministri o della camera, eppure le cose le sai lo stesso!

    sbaglio?

  15. Marco Caruso scrive:

    Cougar: i rivoluzionari francesi erano gli stessi che dopo aver cacciato il re imposero il terrore e finirono ghigliottinati dagli stessi francesi liberati dall’ancient regime e che a loro volta affidarono il paese in mano ad un imperatore del calibro di Napoleone…

    onestamente, non vorrei una rivoluzione francese oggi…

  16. Marco Caruso scrive:

    @ Asdrubale: che i partiti siano morti non lo dico certo io, ma lo proclama lui e con una certa convinzione anche.
    di fatti Grillo non si presenta come alternativa politica, bensì come un “virus”.

    altra particolarità, non ha sfogato il suo credo civico in un partito di cui potesse essere il leader, ma ha lasciato che gruppi di cittadini che pendono dalle sue labbra si aggregassero tra loro dando vita a liste civiche apparentemente apartitiche, ma che magari non disdegneranno un apparentamento con l’amico di sempre: Di Pietro.

    della serie: armiamoci e partite. Contro la politica, ma anche insieme alla politica. L’antipolitica politicante…
    è un paradosso vivente.

  17. Sharino scrive:

    Marco tu sai cos’hanno detto in piazza ieri?
    no, e neanche ti interessa.

    Quindi mi spieghi di che cosa stiamo parlando?
    A che serve questo post? Vuoi per forza dire che Grillo è vigliacco perché non ci rimette la faccia?
    Eppure c’era la sua di faccia sul palco, le liste civiche portano il suo nome.
    Inoltre cosa credi che accadrà quando uno dei ragazzi (che lui nemmeno conosce, ma che al momento sono INCENSURATI) dei meet-up sarà indagato per qualcosa?
    Vespa gli dedicherà tutta la settimana, ma la tua idea è che grilo dice “armiamoci e andate”….

    Risposta offensiva e sbagliata.

    Quindi chiedi scusa, guardati i video che sono tutti a disposizione e poi ripresentati con qualche idea possibilmente non preconfezionata, grazie.

  18. cougar84 scrive:

    Dai non scherziamo … sappiamo tutti che razza di casta si è venuta a creare in parlamento.
    E’ necessario un cambiamento totale della classe politica.
    Rivoluzione … come fecero i francesi …

  19. Asdrubale88 scrive:

    Infatti Grillo non sta rinnegando la Politica, la sta facendo in modo non convenzionale, che potrebbe anche essere una soluzione, dato che le precedenti hanno fallito, almeno dalle nostre parti.

  20. Marco Caruso scrive:

    ma questo non significa che la Politica sia da rinnegare del tutto; l’importanza stessa dei partiti non può essere ridicolizzata nè è corretto spronare la gente a mandare a quel paese questo o quell’altro tizio senza poi, oltretutto, prendersi responsabilità in prima persona per rappresentare una sorta di alternativa…

  21. cougar84 scrive:

    “come i “grillini” individuano nella politica fatta dai politici il Male del nostro Paese.”
    E di chi sarebbe la colpa? Degli italiani?

    Certo che è dei politici la colpa! Da 20 anni fanno scelte sbagliate e si continua a farle … e loro da 20 anni sono ancora li … quasi nessuno si è assunto la responsabilità delle scelte effettuate e sono ancora li a godersi lo stipendio da parlamentare …

  22. Marco Caruso scrive:

    delle idee di Grillo però si sa tutto e basta andare sul suo blog per avere un bel resoconto della giornata.

    non penso di partire da un pregiudizio del tutto infondato. Soprattutto se lo accompagno ad una certa conoscenza dei fatti…

    è tutto sul suo blog, o sbaglio?!

  23. Sharino scrive:

    ———
    non c’ero…no….avevo cose più interessanti da fare.
    ——[MC]

    ecco, appunto.

    E’ criticare a priori, senza neanche sapere di cosa si sta parlando, che spinge a commettere svariati errori di valutazione.
    Credo che siano le tue di scuse a mancare qui.

    Sharino.

  24. Marco Caruso scrive:

    Asdrubale, parlo di “antipolitica” perchè è il modo più semplice e chiaro per spiegare l’atteggiamento di chi, come i “grillini” individuano nella politica fatta dai politici il Male del nostro Paese.

  25. Asdrubale88 scrive:

    Posso essere d’accordo con alcuni punti, però ho un dubbio: se Grillo ha paura di perderci la faccia, perchè nel mezzo di riunioni, congressi, lezioni, si alza in piedi sbraitando? (a volte un po’ a vanvera ammetto eheh).

    E secondo, perchè chiami Antipolitica una concezione diversa di gestione e amministrazione della società?
    Mi pare che abbiano posto molte questioni importanti, dalla raccolta ai rifiuti, alle strategie energetiche, ai piani regolatori comunali.

    Ciao!

  26. Marco Caruso scrive:

    non c’ero…no….avevo cose più interessanti da fare.

    dubito comunque che ieri a Firenze vi fosse “il meglio dell’Italia”: forse è proprio questo il problema….l’autoconvincersi di ciò fa commettere parecchi errori senza essere poi in grado di ripararvi o per lo meno di chiedere scusa…

  27. Sharino scrive:

    Il meglio dell’Italia si è riunito ieri proprio nella tua città, e guarda caso tu non c’eri.

    Vuoi “giudicare”?
    Dedica una giornata a guardare la registrazione di tutto quello che è successo.

    Altrimenti usa un altro argomento, perché il riassunto sterile di Facci ce l’abbiamo già.
    Sharino.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: