Ciao Walter, non ti rimpiangeremo. Ma Berlusconi…

Veltroni conferma le dimissioni.
Berlusconi sta con una sentenza di condanna sulla testa.
Rinnovamento!
E’ la prima parola che mi viene in mente alla luce delle cronache politiche delle ultime ore.
Un’occasione unica per centrodestra e centrosinistra.
Il PD traballa, ma dovrebbe saper cogliere l’occasione che s’è d’un tratto fatta d’oro: l’ex sindaco di Roma lascia il passo nel momento stesso in cui anche il Cavaliere viene colpito giudiziariamente, proprio quando aveva dimostrato di essere più forte di tutti.
Chi per un verso, chi per un altro, in entrambi gli schieramenti si potrebbero aprire le porte del cambiamento.
Nel PdL qualcuno potrebbe avanzare una richiesta importante: caro Silvio, grazie di tutto, ma adesso basta, fatti processare!
E se con Berlusconi lontano dal timone, probabilmente ci sarebbe una dispersione dell’elettoratto fortemente attratto dal carisma del Cavaliere, questo non sarebbe del tutto perduto se al suo posto si prospettasse una nuova classe dirigente in grado di riconquistarlo con toni e autorevolezza ben diversi.
Per il PD vale lo stesso principio: rifondazione. Ma non in senso comunista, con una nuova deriva massimalista, bensì anche in questo caso un ripensamento della propria leadership e di tutto il gruppo direttivo.
Non escluderei anche un riposizionamento del partito, arrivando anche a mettere in discussione l’alleanza con la Margherita che fino ad oggi non ha portato niente di buono.

Dimenticavo Di Pietro: beh, per lui non credo vi sarebbero più speranze.

Quanti sogni…ma quanto è dura la realtà.
Se volessimo azzardare, avremo: il PD che tirerà fuori uno dei nomi stantii del suo passato post-comunista e Berlusconi che col cavolo che mollerà il suo posto…e col cavolo che qualcuno, soprattutto ora, gli andrà a dire qualcosa.
Certo, questa è una sentenza di primo grado e per di più potrebbe essere ribaltata per Berlusconi semmai la Consulta bocciasse il Lodo Alfano, ma la sostanza non cambia: non si può vivere sempre all’inseguimento dell’ombra del Cavaliere che scappa dai magistrati, pur se politicizzati quanto si vuole.

Domani, insomma, sarà esattamente come oggi.
Non ci sarà più solo Veltroni.
E già ne saremo contenti…

Comments
25 Responses to “Ciao Walter, non ti rimpiangeremo. Ma Berlusconi…”
  1. S'è corrotto da solo scrive:

    Di Pietro ne è uscito in 15 giorni.. forse perchè non c’era nessun reato??
    No, casomai così non fosse, informami eh, cucù..!!
    Dai, linkami l’articolo de Il Giornale che hai letto, voglio essere informato anch’io!!!!!!!!!!!1!!

    “A me risulta che uno è innocente fino a sentenza definitiva”
    E di grazia, qual’è la sentenza definitiva?
    Quella che fa comodo a te??
    E’ accertato o no che Mills è stato corrotto??
    Si.
    Da chi, ovviamente però, non si sa..
    Approposito, ma perchè corrompere un testimone se si è innocenti..??
    Questa me la spieghi un giorno, ok..??

    ..Ma sai che sono curioso di sapere cosa intendi con prescrizione??
    Che se la doveva cavare un’altra volta??

  2. Sharino scrive:

    NESSUNO, ripeto NESSUNO
    può essere credibile adesso.

    Perché?

    Perche saranno sempre e comunque i media a parlarci di lui.
    Appena inizierebbe a riscuotere un minimo di credibilità e di consensi lo farebbero crollare screditandolo alla solita maniera.

    Ergo

    PRIMA si dovrebbe ripulire l’informazione dalla politica
    PRIMA andrebbero risolti i conflitti di interessi.

    e POI… DOPO… EVENTUALMENTE… si potrebbe sperare nella politica.

  3. Giuseppe M. scrive:

    Berlusconi, non è il più forte, è semplicemente il più potente. Certo, potente lo è diventato ma sappiamo tutti come. Con la potenza di fuoco delle sue televisioni persino Biscardi avrebbe avuto un luminoso futuro da statista.

    Da meridionale e da moderato che vive a Milano (e che ti invidia molto perché vivi a Firenze, città dove ho studiato e mi sono trovato benissimo), ti dico che il sacco dell’Italia che sta facendo il centro destra non è per niente rassicurante e positivo. Se il PD non riesce a essere credibile, dietro il centro destra stanno ormai tutti i poteri forti e occulti di questo paese, poteri che non permetteranno mai la crescita di questo paese in un senso moderno del termine, altro che liberismo e Partito delle Libertà!

    Milano è un esempio eclatante, le logiche affaristiche nella capitale morale d’Italia (che ridere!) non sono ormai diverse da quelle di una Palermo dei Ciancimino o dei Salvo Lima.

    Capisco che si possa gioire dell’uscita di scena di Veltroni (indifendibile), ma senza opposizione non c’è alternanza e senza alternanza la CASTA, l’Italia delle generazioni che ci hanno preceduto difenderanno sempre di più i propri privilegi continuando a distruggere indisturbate il futuro di questo paese e della generazioni più giovani.

  4. Marco Caruso scrive:

    @ Neruda: non credo d’aver gioito della crisi dell’opposizione, così come più volte ho espresso il mio pensiero sul punto, ovvero: una cattiva opposizione è un guaio per tutti! Per questo era necessaria questa svolta; e che sia arrivata mi rende relativamente felice. Relativamente, perchè in fin dei conti, la cosa mi tocca giusto di riflesso…

    ma non è che sia contento a prescindere dei casini che hanno a sinistra…

  5. Marco Caruso scrive:

    immaginavo la tua puntualizzazione…. 🙂

  6. Marco scrive:

    Dimenticavo, il pensiero precedente lo potresti collocare in qualsiasi punto temporale dei passati 15 anni.

  7. Marco scrive:

    Caro pensatore, se in Italia l’informazione funzionasse come dovrebbe, non sarebbe nemmeno necessario che funcionasse la sinistra, Berlusconi se ne andrebbe da solo a gambe levate o alle prossime elezioni gli italiani lo caccierebbero a “pedate”.

    Dimenticavo una cosa, un piccolissimo problema, che se in Italia l’informazione non funzione non è un caso.

    Ciao Marco

  8. ghost85 scrive:

    gia che berlusconi non si fa tanti scrupoli a farsi i cazzi suoi.. poi con un opposizione così chissa che combina.

    siamo finiti.

  9. neruda scrive:

    tristezza, sono arrivati gli ultras della politica. onestamente Caruso anche se sei di destra per quanto sia possibile parlare di destra, l’esultare per vedere un opposizione allo sfascio è un gesto indice di forte ignoranza.

    ti spiego:

    una vera democrazia prevede una vera opposizione. dal momento che il PD non ha mai rappresentato nessun tipo di opposizione la destra attuale se lasciata andare ad una politica di interesse personale più che rispetto al suo stato o ai suoi cittadini.
    in un periodo di crisi come questo dove le persone fanno fatica serve una maggioranza che pensi al popolo e non di trovar fuori casi mediatici per gettar nell’ ombra e poi risolvere i propri loschi affari. Ed un opposizione che faccia reale opposizione nel bene mio e nel bene tuo.

    Innovazione ?

    questa innovazione che tanto acclami certamente ci farebbe comodo a NOI ma a loro e con loro intendo i furbetti del quartierino fa comodo l’innovazione? Fa comodo andare in carcere? Pagare le tasse ? Rispettate la legge. No non gli fà comodo e come ultimamente abbiamo tutti assistito non fa neanche tanto per nascondere il fatto.

    Continua a fargli pubblicità caro Marco Caruso perchè è questo che fai tu perchè nel parlar bene e nel parlar male stai sempre li a parlare di loro a pubblicizzarli cosi te appena sgarri paghi loro continueranno a scamparla.

    Vuoi innovazione?

    Incomincia a candidarti e invece di far l’ipocrita con a dx il banner della galera certa e a sinistra il discorsino filo pdl.. demenza? no quando ti ci metti ragioni e anche bene svista ? non credo .. forse un po di ipocrisia, ma tranquillo ci son abituato ovunque guardo vedo ipocrisia.

    Non so riflettici. ma rifletti prima di scrivere.

  10. frick scrive:

    caro Silvio, grazie di tutto, ma adesso basta, fatti processare!

    AHAHHAHAHAAAAAAHAAAAAAAAAAAAAAAHHHHAHAHA

  11. cucù scrive:

    x S’è corrotto da solo
    Ricambio stammi bene.

    La realtà è che la sentenza è uscita martedì. Mi consenta(ridè) di immaginare quello che sarebbe successo se avesse perso Berlusconi con sentenza Mills incorporata. Secondo sarebbe successo un finimondo.

    A me risulta che uno è innocente fino a sentenza definitiva, se poi è stata cambiata la Costituzione scusatemi per l’ignoranza.

    Prescrizione: mi sai dire da quanti anni stanno portando avanti l’accusa contro Berlusconi? Certo che non è fortunato come Di Pietro che se ne uscito in quindici giorni?

    “Io continuerò a guardare in faccia la Realtà”, così per curiosità, Di Pietro si chiama Realtà? Così pe’ farti ridè. Io continuerò a guardare e a credere le favole di Caruso per lo meno mi fanno dormire tranquillo. Non so se ti ho fatto ridè ma faccio del mio meglio per accontentare le persone gentili e per bene come te.
    Buonanotte.

  12. S'è corrotto da solo scrive:

    cucù, lo sapevi che l’udienza era fissata da quattro mesi??
    Ah, sti giudici.. Mattacchioni!!
    Potevano fissarla prima e dare una mano al collega Soru, ma l’hanno tenuta dopo.. Ah, fuori tempo massimo!!
    Peccato, sarà per la prossima volta, ci conto!!

    “Non è Mr. B che è un corruttore accertato ” fine a sentenza definitiva.”
    Accidenti, quindi le condanne in primo grado non valgono?

    Speriamo che non lo venga a sapere Donato Bilancia..

  13. S'è corrotto da solo scrive:

    Ok, credi alle favole cucù. Io continuerò a guardare in faccia la Realtà.

    ..Descrivimi com’è caduto il Berlusconi I, faccè ridè!!

    ..Ok, ne riparleremo quando sarà prescritto, cucù..
    Continua a credere alle favole che ti racconta “topogonzianamente” il Caruso.
    Stammi bene.

  14. Marco Caruso scrive:

    @ Luigi: sei scemo o cosa? non sai leggere?

    eppure mi pareva fosse abbastanza chiaro: l’ho pure messo in grassetto e neretto nel post precedente cosa penso dovrebbe fare…

    ormai è evidente che tra i due il servitore di non si sa chi sei proprio tu, Luigi…cieco anche in una giornata di sole!

  15. Antonio scrive:

    Ciao a tutti,
    credo che quello che sentirà di più la mancanza di veltroni sarà mr. b. Dopotutto è il uolter che lo ha resuscitato durante il governo prodi, quando era stato abbandonato da tutti gli alleati e ripiegava sulla brambilla. Poi la “grande” opposizione (?) veltroniana ha spazzato via qualsiasi ostacolo per l’attuale governo, rivelandosi più che un avversario, un forte alleato.

    Antonio

  16. cucù scrive:

    Memento Napoli, Cucù Berlusconi : cade Berlusconi I ; cucù Mastella: cade Prode. cucù Turco, cucù Soru ecc. Che ci posso fa, a me l’orologio a cucù rosso o giallo che sia non mi piace. “Non è Mr. B che è un corruttore accertato ” fine a sentenza definitiva. Di accertato c’è sola la sorella morte. Certo che uno deve essere proprio un idiota se non gli piace l’orologio a cucù, su questo convengo con te.

  17. S'è corrotto da solo scrive:

    cucù, che bello avere prova di quanto sia idiota l’elettorato berluscones..

    Non è Mr. B che è un corruttore accertato ma si è salvato grazie a un lodo incostituzionale, è la magistratura che è politicizzata, tranne quando fa cadere esponenti del PD..

    Ecco, allora ho il berluscones medio è un demente ritardato oppure la magistratura è un organo politico dell’URSS.
    Io non ho dubbi.

    ..Maledette toghe rosse!!

  18. S'è corrotto da solo scrive:

    Per il Tribunale di Milano l’avvocato David Mills, ex consulente della Fininvest di Berlusconi, è stato corrotto con 600 mila dollari provenienti dalla Fininvest di Berlusconi per testimoniare il falso in due processi a carico di Berlusconi. Notizia davvero sorprendente, visto che Mills aveva confessato tutto in una lettera al suo commercialista (“ho tenuto Mr B. fuori da un mare di guai nei quali l’avrei gettato se solo avessi detto tutto quello che sapevo”) e poi alla Procura di Milano. Mistero fitto sul nome di Mr.B, cioè del corruttore. Il sito del Corriere, attanagliato da dubbi atroci, titola: “I giudici di Milano: Mills fu corrotto”. Da chi, non è dato sapere. Labili indizi, secondo voci di corridoio, condurrebbero a un nano bitumato, che poi era l’altro imputato nel processo, ma è riuscito a svignarsela appena in tempo con una legge incostituzionale, dunque firmata in meno di 24 ore dal Quirinale nell’indifferenza della cosiddetta opposizione. Ora Mills dichiara: “Mi è stato raccomandato di non fare commenti”. Da chi, è un mistero. Purtroppo l’ignoto raccomandatore s’è scordato di tappare la bocca anche ai suoi innumerevoli portavoce, che han commentato la sentenza come se avessero condannato lui: “Condanna politica e a orologeria”. Anche la Rai s’è regolata come se la condanna riguardasse il padrone, cioè il premier: infatti non ha inviato nemmeno una videocamera amatoriale a riprendere la lettura della sentenza. Uomini di poca fede: non han capito che Berlusconi non c’entra, che Mills s’è corrotto da solo. Infatti, subito dopo la sentenza, non s’è dimesso il presidente del Consiglio. S’è dimesso il capo dell’opposizione.

  19. cucù scrive:

    Facciamo l’ipotesi che Berlusconi avesse perso in Sardegna. Allora la sentenza Mills sarebbe stata il colpo di grazia per il Cavaliere. Ma guarda che coincidenza. Si vota domenica e lunedì. Martedì esce la sentenza Mills. Non so se Berlusconi sia innocente o colpevole però l’orologio a cucù della giustizia, specie quando c’è di mezzo la politica, mi irrita molto molto.

  20. Asdrubale88 scrive:

    Non è ancora condannato in via definitiva…
    Comunque Paolo Marani, Di Pietro è in fondo di destra: liberale e non del tutto contrario alla guerra, mi pare.

  21. Luigi scrive:

    Una volta scrivesti che se Mills fosse stato condannato anche tu avresti preteso le dimissioni del CORRUTTORE Silvio Berlusconi.

    Mantieni la promessa? o ti comporterai come il solito servitore?

  22. raser scrive:

    “Nel PdL qualcuno potrebbe avanzare una richiesta importante: caro Silvio, grazie di tutto, ma adesso basta, fatti processare!”

    Uha uah uha

  23. Paolo Marani scrive:

    Quanto hai scritto stavolta mi sconvolge, e positivamente.

    Io conosco bene certi ambienti del PD, e ti assicuro che sono vecchi, una cricca comitato di affare tanto quanto il PdL, nessun tipo di rinnovamento.

    Però, occorre ricordare, semmai ce ne fosse bisogno, che il PdL ** E’ ** Berlusconi. Senza la sua totale personalizzazione della politica il PdL si sfascierebbe, non gli conviene proprio mettersi da parte, pur se sommerso da provvedimenti giudiziari.

    Per il PD, io prevedo che si giocheranno la carta della disperazione, che è l’ascesa nel gotha degli alti dirigenti della figura di BERSANI. Calcio in culo a Veltroni, avanti Bersani, con Soru come vice, che ora libero dal governo della Sardegna potrà dare un contributo significativo nel cercare di rinnovare un po questo centrosinistra stantio che non fa opposizione nemmeno a pagarlo oro.

    DiPietro, fino a che non avrà il coraggio di presentarsi da solo, è inutile che si rivendichi come unico capace di fare opposizione, ma sa benissimo che senza il PD i voti si dividono e alla fine vinceranno sempre le destre.

    Siamo davvero in buone mani … poveri noi.

  24. pippo io scrive:

    penso che al PDL, anche a giudicare dai commenti dei primi pretoriani, non gliene freghi nulla delle rogne del berlusca, anzi, continueranno ad abbaiare del pericolo comunista.
    Il problema grosso è il csx che ha come unica via di rinnovamento secondo me, come ho già detto mesi fa, quella del PD del Nord. Venuta meno la resistenza romana con le dimissioni di veltroni, ci vorrebbe un atto di forza del duo Chiamparino-Cacciari, che tiri dentro per i capelli anche Cofferati. Si parte da alleanze amministrative al Nord tra Moderati (l’ala che già s’è staccata dal PD) e UDC e Lega, cercando di consolidare le posizioni. Da Roma compresa in giù, mi dispiace, ma non c’è nulla dafare, troppa corruzione dilagante e nessuna possibilità di recupero politico oltre che economico.
    Un partito del “salviamo il salvabile” che farà parecchi morti politici.
    Analisi fredda cruda e assoluitamente perfettibilissima, ma la vedo così.

  25. Orlando scrive:

    Non sono per nulla d’accordo quando affermi che Berlusconi ha dimostrato di essere “più forte di tutti”, ha solo dimostrato che con la “gang” giusta può mettersi al sicuro della legge e che lui può delinquere tranquillamente. Al contrario della gente comune come te e me.
    Il Cavaliere non ha solo un gran carisma, ma ha mezzi economici e mediatici atti a plagiare l’elettorato pecorone.
    Mills è un corrotto… il corruttore però è in salvo grazie ad una legge che “guarda caso” lo ha messo al sicuro in tempo.
    Se a te sta bene così…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: