Costolette della Sinistra.

La Carta non si cambia.
Parola di Umberto Bossi.
Si, avete capito bene: Umberto Bossi…leader della Lega Nord Padania, da ieri di nuovo costola della sinistra (così la definì Massimo d’Alema il 12 febbraio nel lontano 1995).
Cosa non si farebbe per portare a casa la modifica costituzionale tanto desiderata, eh Senatur?!
Chissà comunque che la sinistra non compia l’ennesimo miracolo dialettico: contro l’Umberto, ma anche con Bossi.
Ironie…

Comments
12 Responses to “Costolette della Sinistra.”
  1. enrix scrive:

    Sagra:

    “Ti consiglio una dose doppia di Viagra.

    La vita ti sorriderà.”

    Te lo dice uno che se ne intende e che con una sola capsula vedeva scarsi risultati.

  2. Tex scrive:

    Ehi, ma ora che mi ci fate pensare non ho certo bisogno di Travaglio per fare un CartaCanta..
    Aspettate, forse ci riesco da solo, mi sembra di ricordare un “fraintendimento” recente..

    «Se non ci fosse la possibilità di ricorrere ai decreti legge tornerei dal popolo e chiederei il cambiamento della Costituzione, che può essere scritta in modo più chiaro»

    «Costituzione filosovietica, va cambiata»

    «Ho giurato sulla Costituzione, la rispetto. È la prima legge dello Stato. Non ho mai pensato di attaccarla.»

    Chiagni e Fotti
    Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.

    La dissonanza cognitiva è un concetto introdotto da Leon Festinger nel 1957 in psicologia sociale, e ripreso successivamente in ambito clinico da Milton Erickson, per descrivere la situazione di complessa elaborazione cognitiva in cui credenze, nozioni, opinioni elicitate contemporaneamente nel soggetto in relazione ad un tema si trovano a contrastare funzionalmente tra loro; esempi ne sono la “dissonanza per incoerenza logica”, la dissonanza con le tendenze del comportamento passato, la dissonanza relativa all’ambiente con cui l’individuo si trova ad interagire (dissonanza per costumi culturali).

    Un’applicazione esemplificativa di tali processi si può avere, ad esempio, quando un soggetto disprezza esplicitamente i ladri, ma compra un oggetto a un prezzo troppo basso per non intuire che sia di provenienza illecita. Secondo Festinger, per ridurre questa contraddizione lo stesso individuo potrà o smettere di disprezzare i ladri (modificando quindi l’atteggiamento), o non acquistare l’oggetto proposto (modificando quindi il comportamento).

    “Chissà comunque che la sinistra non compia l’ennesimo miracolo dialettico: contro l’Umberto, ma anche con Bossi.
    Ironie…[di chi ha fatto la fallacia ad hominem la sua filosofia di vita..]”

  3. Tex scrive:

    Senti chi parlava

    “I laici, i liberali, gli antifondamentalisti hanno il dovere di denunciare che la Chiesa cattolica si è data l’obiettivo politico di proibire terapie e di imporre sofferenze a centinaia di milioni di malati di cancro, diabete, Parkinson, Alzheimer, sclerosi laterale amiotrofica, e altre terribili malattie. In attesa del paradiso prossimo venturo, si prepara da subito un inferno di dolore, senza pietà e senza dignità. Senza carità, soprattutto. Contro questa offensiva oscurantista e antiumana, così come contro la pretesa vaticana di ‘governarè la bomba demografica e la bomba Aids attraverso la promozione della castità, non mancherà l’impegno dei radicali” (Daniele Capezzone, all’epoca segretario dei Radicali Italiani, oggi portavoce di Forza Italia, 23 luglio 2001).

  4. Tex scrive:

    Defensor Vitae

    “Io mi metto nei panni di un padre. Se uno dei miei figli fosse vivo e anche con un bell’aspetto, mi dicono, con delle funzioni come il ciclo mestruale attivo, con la capacita’ di potersi svegliare e passare dal sonno ad un’altra fase, con un cervello che trasmette ancora segnali elettrici, io non me la sentirei proprio di staccare la spina…(…). A me sembra che non ci sia altro che la volontà di togliersi da mezzo una scomodità. Tutto qui. Credo che la vita però sia più importante….”
    (Silvio Berlusconi, Agi, 7 gebbraio 2009)

    “Se si chiede a un cittadino di esprimersi su questi argomenti, credo che la prima, istintiva, reazione, sia di guardare alle proprie personali esperienze o di immedesimarsi in quelle degli altri. Per quanto mi riguarda, c’è un’esperienza personale che mi fa riflettere. Ho avuto un aborto terapeutico, molti anni fa. Al quinto mese di gravidanza ho saputo che il bambino che aspettavo era malformato e per i due mesi successivi ho cercato di capire, con l’aiuto dei medici, che cosa potevo fare, che cosa fosse più giusto fare. Al settimo mese di gravidanza sono dolorosamente arrivata alla conclusione di dover abortire”
    (Veronica Berlusconi, Corriere della Sera, 8 aprile
    2005)

  5. raser scrive:

    Bossi sa benissimo che per poratre a casa il federalismo non può permettersi di commettere l’errore dell’ultima volta: o riesce a creare consenso e a ottenere dal centrosinistra i voti per raggiungere i 2/3 dei parlamentari, o riducendosi ancora al muro contro muro finirà per perdere ancora al Referendum.

    Ma del resto, il cercare consenso anche dagli avversari dovrebbe essere la regola di ogni buon politico, non una cosa di cui scandalizzarsi

  6. sagra scrive:

    per Ale

    “Da quando interviene Viagra,il tuo blog e’ scaduto di molto caro Marco…..”

    Ti vedo molto depresso.

    Ti consiglio una dose doppia di Viagra.

    La vita ti sorriderà.

    Saluti da Sagra

  7. Cougar scrive:

    “Personalmente non ho nulla a che spartire con i compagni.”
    Perché li chiamate compagni?
    I Ds/PD ecc non sanno nemmeno cosa sia il comunismo … ( ideologicamente parlando … poi che siano vecchi comunisti col pallino per lo stalinismo (ben diverso dal comunismo), beh, lo si sa …
    Ma stiamo parlando di volta faccia, gente che pur di prendere dei voti ed essere eletti fanno carte false …

    E poi vi prego, evitate di affibbiare al nemico l’etichetta “comunista”, altrimenti fate la figura di Berlusconi, che ormai da della comunista pure a sua moglie …

    Come se il comunismo fosse il male, vera e propria manifestazione di Satana che può portare solo alla fine del mondo!

    Ca**o è solo un’ideologia! Una filosofia!
    Condivisibile o meno è quello che è!

    Ad un comunista che invece usa questa sua idea ( distorta ) per giustificare tutto dategli il suo vero nome: Ignorante.

    Ciao

  8. Ale scrive:

    Da quando interviene Viagra,il tuo blog e’ scaduto di molto caro Marco…..

  9. sagra scrive:

    per achille42

    “@Sagra
    può darsi che, tramite il tuo attuale (e suo ex) compagno D’Alema, Bossi riesca ad ottenere lo scopo che si è prefisso.”

    D’alema tuttalpiù sarà l’attuale compagno (o ex) di tua sorella!
    Personalmente non ho nulla a che spartire con i compagni.

    A questo punto vorremmo invece sapere che fine hanno fatto i tuoi camerati, gente pessima che si ritrova a dare man forte al Berlusca: La Mussolini, nipote del simpaticone finito giustamente a testa all’ingiù, Storace e qualche altro vecchio rudere esaltato.

    Per ora il mellone ve lo tenete voi, con annessi razzisti alla Borghezio.

    Ricordati come qualche anno addietro Bossi trattò da vero signore qual’è il tuo amato Berlusca: autentici pesci in faccia! Come poche volte si sono visti nella storia parlamentare.
    Ora l’impedimento fisico gli impedirebbe di ripetersi, ma la sostanza resterebbe la stessa non appena la situazione si rivenisse a creare.

    E la vedo sempre più vicina.

    Sagra

  10. aXx scrive:

    è sicuramente così, costola della sinistra nel senso che moltissimi degli elettori della lega sono ex elettori di partiti di sinistra, ma nemmeno ds/pd… sinistra estrema, anche le ultime elezioni lo hanno ampiamente dimostrato.

  11. achille42 scrive:

    @Sagra
    può darsi che, tramite il tuo attuale (e suo ex) compagno D’Alema, Bossi riesca ad ottenere lo scopo che si è prefisso.
    Resta il fatto, tuttavia, che il melone bianco dovrà rimanere sullo stomaco tuo, visto che sei tu che dovrai ingoiartelo.
    Se l’inaffidabile Bossi è amico di Marco, continua ad essere parte dell’organismo tuo, visto che – come appunto disse D’Alema ai tempi del ribaltone – la Lega resta pur sempre una costola della sinistra.
    Senza considerare che Baffino sta tramando contro il Partito della Libertà, ma il primo a prenderlo…sotto la coda sarà proprio il tuo attuale capo-popolo Veltroni !

  12. sagra scrive:

    Bossi sa benissimo che Berlusconi molto probabilmente lo prenderà per il culo per l’ennesima volta.

    Ed ha capito che se vuole ottenere seriamente qualcosa nella direzione da lui auspicata, deve farlo nel rispetto della Costituzione.

    Pertanto preferisce far dimenticare la secessione, i 200mila fucili, la Bandiera Italiana per pulirsi il culo, ed i rivoluzionari della Serenissima con finta autoblindo.

    Ricordati che Bossi è amico tuo e non certo della sinistra.

    Adesso che il “mellone è uscito bianco, mo con chi t’à vuò piglià?”

    Rilassati e saluti da Sagra

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: