Eluana non voleva morire. Ma papà Englaro ha deciso il contrario.

La notizia è sconvolgente, comunque la pensiate.
Non la tiro troppo per le lunghe: si tratta di una lettera che Pietro Crisafulli ha inviato a TGCOM in cui racconta i motivi (veri o presunti tali) per cui Beppino Englaro si sarebbe deciso a battersi affinchè alla figlia sia staccato il sondino che la mantiene in vita.
Se ciò che sta scritto nelle righe che potrete leggere poco più sotto fosse tutto vero, molte considerazioni sul “caso” cambieranno, anzi, dovranno cambiare!

“Le bugie del padre Beppino”

In questi giorni di passione e sofferenza, nei quali stiamo seguendo con trepidazione il “viaggio della morte” di Eluana Englaro, non posso restare in silenzio di fronte a un evento così drammatico.

Era il maggio del 2005 quando per la prima volta ho conosciuto Beppino Englaro. Eravamo entrambi invitati alla trasmissione “Porta a Porta”. Da quel giorno siamo rimasti in contatto ed amici, ci siamo scambiati anche i numeri di telefono, per sentirci, parlare, condividere opinioni. Nel marzo del 2006 andai in Lombardia, a casa di Englaro, in compagnia di un conoscente.

Dopo l’appello a Welby da parte di Salvatore, Beppino capì che noi eravamo per la vita. Da quel momento le strade si divisero.

All’epoca anch’io ero favorevole all’eutanasia. Facemmo anche diverse foto insieme, e visitai la città di Lecco. Nella circostanza Beppino Englaro mi fece diverse confidenze, tra le quali che i rappresentanti nazionali del Partito Radicali erano suoi amici. Ma soprattutto, mentre eravamo a cena in un ristorante, in una piazza di Lecco, ammise una triste e drammatica verità.

Beppino Englaro si confidò a tal punto da confessarmi, in presenza di altre persone, che ‘non era vero niente che sua figlia avrebbe detto che, nel caso si fosse ridotta un vegetale, avrebbe voluto morire’. In effetti, Beppino, nella sua lunga confessione mi disse che alla fine, si era inventato tutto perché non ce la faceva più a vederla ridotta in quelle condizioni. Che non era più in grado di sopportare la sofferenza e che in tutti questi anni non aveva mai visto miglioramenti. Entro’ anche nel dettaglio spiegandomi che i danni celebrali erano gravissimi e che l’unica soluzione ERA FARLA MORIRE e che proprio per il suo caso, voleva combattere fino in fondo in modo che fosse fatta una legge, proprio inerente al testamento biologico.

In quella circostanza anch’io ero favorevole all’eutanasia e gli risposi che l’unica soluzione poteva essere quella di portarla all’estero per farla morire, in Italia era impossibile in quanto avevamo il Vaticano che si opponeva fermamente.

Ma lui sembrava deciso, ostinato e insisteva per arrivare alla soluzione del testamento biologico, perché era convinto che con l’aiuto del partito dei Radicali ce l’avrebbe fatta. (…)

Questa è pura verita’. Tutta la verita’. Sono fatti reali che ho tenuto nascosto tutti questi anni nei quali comunque io e i miei familiari, vivendo giorno dopo giorno accanto a Salvatore, abbiamo fatto un percorso interiore e spirituale. Anni in cui abbiamo perso la voce a combattere, insieme a Salvatore, a cercare di dare una speranza a chi invece vuol vivere, vuol sperare e ha diritto a un’assistenza e cure adeguate. E non ci siamo mai fermati nonostante le immense difficoltà e momenti nei quali si perde tutto, anche le speranze.

E non ho mai reso pubbliche queste confidenze, anche perché dopo aver scritto personalmente a Beppino Englaro, a nome di tutta la mia famiglia, per chiedere in ginocchio di non far morire Eluana, di concedere a lei la grazia, fermare questa sua battaglia per la morte, pensavo che si fermasse, pensavo che la sua coscienza gli facesse cambiare idea. Ma invece no. Lui era troppo interessato a quella legge, a quell’epilogo drammatico. La conferma arriva, quando invece di rispondermi Beppino Englaro, rispose il Radicale Marco Cappato, offendendo il Cardinale Barragan, ma in particolare tutta la mia famiglia. Troverete tutto nel sito internet www.salvatorecrisafulli.it

Noi tutti siamo senza parole e crediamo che il caso di Eluana Englaro sia l’inizio di un periodo disastroso per chi come noi, ogni giorno, combatte per la vita, per la speranza.
Per poter smuovere lo stato positivamente in modo che si attivi concretamente per far vivere l’individuo, non per ucciderlo.

Vorrei anche precisare che dopo quegli incontri e totalmente dal Giugno del 2006, fino a oggi, io e Beppino Englaro non ci siamo più sentiti nemmeno per telefono, nonostante ci siamo incontrati varie volte in altri programmi televisivi”

Pietro Crisafulli

Preciso che sono in possesso anche di fotografie che attestano i nostri vari incontri.

Catania, 04 Febbraio 2009

Annunci
Comments
67 Responses to “Eluana non voleva morire. Ma papà Englaro ha deciso il contrario.”
  1. Antonio ha detto:

    @ Francesca

    ho notato che nomini il nome di dio diverse volte e nessuno ti ha mai citato la Torah…….
    In ogni caso, vai a rileggerti anche il catechismo
    http://www.vatican.va/archive/ITA0014/_P7Y.HTM
    articolo 2278

    Antonio

  2. manu ha detto:

    se il nome ti cambia qualcosa eccotelo. io giudico te che senza sapere quello che hanno passato i suoi cari li giudichi come se fossero degli assassini. c’è gente che non ritiene quella vita. sei tu che non accetti la scelta di suo padre e famiglia ma capisco che tu abbia più voce in capitolo.

  3. luca ha detto:

    no hai ragione e mi scuso. tu sai cosa ha passato il padre e tutta la tua famiglia. così le hanno impedito di vivere in quelle condizioni per altri innumerevoli anni, che vigliacchi che sono stati. tu quella la consideri vita ma c’è gente che non la pensa affatto come te. sei tu che non accetti che ci sia gente che possa dissentire dal tuo pensiero.

  4. luca ha detto:

    no hai ragione e mi scuso. tu sai cosa ha passato il padre e tutta la tua famiglia. così le hanno impedito di vivere in quelle condizioni per altri innumerevoli anni, che vigliacchi che sono stati. tu quella la consideri vita ma c’è gente che non la pensa affatto come te. sei tu che non accetti che ci sia gente che possa dissentire dal tuo pensiero.

  5. Francesca ha detto:

    Meno male che tu da ” ANONIMO ” sei portatore di verita’!!!! , Fra l’altro con un” linguaggio” niente male . e tu che non “(GIUDICHI”)invece ? QUELLI CHE NON LA PENSANO COME tE E’ GENTE FONDAMENTALISTA ED IPOCRITA?Certo e’ meglio essere fatalisti e nascondere la testa nella sabbia e dire-doveva andare cosi’ !-

  6. Anonimo ha detto:

    la risposta te la sei data tu da sola: gira scortato perchè c’è in giro gente fondamentalista ed ipocrita che, senza sapere un cazzo della sofferenza cha ha passato il padre, si permette di giudicare.

  7. Francesca ha detto:

    Beppino vuole rimanere solo ADESSO!!!!!! E le vetture dei carabinieri devono scortarLo oggi che finalmente si e’ deciso ad andare a vedere per l’ultima volta quella figlia tanto amata dalle suore misericordine PERCHE’ ”’????Perche’ HA PAURA ””’??????HA GIRATO FINORA CON IL SUO BMW. Si e’ reso conto della grande immoralita’ che e’ riuscito a fare ? TROPPO COMODO IL SILENZIO ADESSO Ha dato in pasto al mondo sua figlia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: