Se il magistrato è un vanitoso con manie di protagonismo.

E poi ci vengono a dire che i magistrati lavorano non per la gloria ma per la giustizia.
Intanto, però, come ha potuto, il fino ad oggi ignoto procuratore di Tivoli ha pensato bene di dar sfogo alla sua vanità e appena presa la parola ha sparato a zero contro il governo e la futura riforma delle intercettazioni.
Purtroppo per lui (il procuratore), forse accecato dalla troppa eccitazione dovuta alla presenza insolita di microfoni e telecamere, si è lasciato andare in castronerie che dovrebbero quantomeno aprire una riflessione sul livello di preparazione dei nostri magistrati.
Ecco ciò che ha detto e che prontamente Repubblica ha riportato:

Senza gli strumenti tecnici che decreti legge vorrebbero abolire, non saremmo arrivati a identificare gli stupratori“.

Ora, vediamo di spiegarci.
Innanzitutto quello al vaglio non è assolutissimamente un decreto, bensì un disegno di legge. Per chi non conoscesse le differenze, clikki sui links e le troverà.
Il che indica una scarsa conoscenza della cronaca politica da parte di tal Luigi de Ficchy.
In secondo luogo, la bufala, ancor più grave perchè declamata da un (presunto) tecnico, sta nel voler indurre il timore che in futuro non sarà più possibile braccare certi criminali e perseguire simili reati.
E’ una bugia pazzesca.
Pur senza considerare le ultimissime novità che dovrebbero rimodellare di parecchio il vecchio testo presentato in materia dal Ministro Alfano nel giugno scorso, basti pensare che nel ddl si faceva riferimento alla possibilità di richiedere e ottenere le intercettazioni per i reati con pena superiore (nel massimo) a 10 anni: se non lo sapesse (ma dubito non lo sapesse sul serio), la violenza sessuale di gruppo è punita da 6 a 12 anni!

Perchè dunque un magistrato s’è messo davanti ai taccuini dei cronisti e ha cominciato a dire castronerie così sonore?
Non c’è altra spiegazione: o incompetenza, o protagonismo. Ma molto più semplicemente: entrambi nello stesso momento!

Diffidate di certa gente!
Il tutto, diciamolo, considerando che la riforma della disciplina delle intercettazioni, a quanto ne sappiamo oggi (proprio oggi), non modificherà di molto la precedente. Cambieranno solo i tempi e i meccanismi di autorizzazione.

Annunci
Comments
27 Responses to “Se il magistrato è un vanitoso con manie di protagonismo.”
  1. Caposkaw ha detto:

    come credo è un po’ misero…

  2. A ha detto:

    mentre quelli come te ne hanno fatto un credo, di essere coglioni.
    indi per cui lo sei.

    uh uh suscettibile la nostra caposquaw?

    il mio unico credo attuale è che sei un PIRLA!

  3. Marco Caruso ha detto:

    @ Pippo: resisterò alla tentazione, stai tranquillo. Certo è che se uno prima parla di Naplitano come di garante non sempre garante e non sempre garante per via dei suoi silenzi e poi parla dei silenzi che uccidono come la mafia e poi tenta di giustificarsi dicendo che si riferiva ai silenzi (?) in cui cadrebbero i magistrati con la nuova legge sulle intercettazioni, beh……o ci piglia per il culo o davvero non sa l’italiano.
    una cosa però è sicura: avesse detto una cosa del genere Berlusconi a quest’ora Di Pietro sarebbe sceso in piazza a chiedere la testa di un presidente del consiglio incapace del dovuto rispetto delle istituzioni democratiche del paese…

    guarda te……più scrivo e più mi vien voglia di cedere alla tentazione…

    PS: e non ho nemmeno letto il Giornale, ma sto guardando il tutto su Corriere, Repubblica e Stampa…

  4. Caposkaw ha detto:

    spiacente caro.
    non puoi dire che uno è coglione perchè la pensa in modo diverso da te.
    non è demmogratico.
    mentre quelli come te ne hanno fatto un credo, di essere coglioni.
    indi per cui lo sei.

  5. A ha detto:

    “insomma dovete decidervi.
    coglione è solo una precisazione di una realtà (e quindi non è un insulto) o è l’orgogliosa affermazione di una precisa parte politica?
    sono stati quelli della vostra categoria a andare in giro con maglietta e cartelli con su scritto orgoglioso di essere un coglione, o no?
    e il fatto che il magistrato dica le vostre stesse bestialità, non è per caso una indicazione di una precisa parte politica?”

    Ma quale arguzia nel ragionamento, quasi quasi mi ricredo! anzi no …

    Caposquaw sei un pirla!

  6. Marco Caruso ha detto:

    @ Neruda: anche tu vaneggi.

    leggiti il testo del ddl e poi ne riparliamo!
    in particolare la parte in cui si citano i casi d’urgenza….e vedrai, ti si spalancheranno gli occhi…

    i tempi che cambieranno sono relativi non all’autorizzazione, bensì alla durata…
    chi ha orecchie per intendere intenda, altrimenti……..ascolti Travaglio!

  7. Anonimo ha detto:

    dipende dai punti di vista capo caz. anche tu da molti vieni reputato come coglione e l’appartenenza politica non entra nel merito. tu lo sei e basta in quanto dato di fatto

  8. Marco Caruso ha detto:

    @ Sharino: purtroppo sono di corsa e non posso soffermarmi su tutte le cose che avete scritto, ma su una non posso proprio glissare.

    il procuratore in questione è stato molto chiaro sul punto: ha detto che con la nuova legge non sarebbero mai riusciti ad acciuffare il branco.
    beh…che ti piaccia o no ha detto una bugia; una bugia che poteva risparmiarsi, ma non ha saputo resistere alla tentazione di sparare anche lui contro il governo su una questione così attuale. Vedi mai che poi lo invitano al prossimo raduno in piazza Navona o Farnese…

    detto questo: anche sulla tua convinzione che lo stupro “semplice” sarebbe stato escluso ho qualche perplessità.
    Il testo della norma (vecchia, a quanto si sa) riformata dal ddl Alfano (che quindi non è più tale) è uno di quei classici casi che aprono la porta ad una discrezionalità interpretativa del giudice mai del tutto omogenea.
    Al contrario: ci sarà un giudice che interpreterà come intercettabili i reati con pena da 10 e 1 giorno in sù, ma ci sarà anche il giudice che invece dirà che è da far rientrare anche il reato punito fino a 10 anni o da 10 anni in sù (senza dover aspettare il giorno in più, per chiarirsi).
    Poi andrà tutto alla Cassazione, la quale emetterà una volta una sentenza per omogenizzare le interpretazioni sul primo caso; e poi, a sezioni unite, la ribalterà protendendo per il secondo.
    e come al solito….i giudici potranno fare e disfare a piacimento.

    quindi: il procuratore di Tivoli ha detto un’inutile fregnaccia. E sull’interpretazione della legge si possono benissimo aprire discussioni infinite.
    ti ricordo però che sei dai per buona la tua interpretazione sul punto, allora devi cominciare a preoccuparti dei molti reati che già oggi andrebbero esclusi dall’elenco delle possibilità attuali, con legge in vigore…

    saluti…

  9. neruda ha detto:

    Diffidate di certa gente!
    Il tutto, diciamolo, considerando che la riforma della disciplina delle intercettazioni, a quanto ne sappiamo oggi (proprio oggi), non modificherà di molto la precedente. Cambieranno solo i tempi e i meccanismi di autorizzazione.

    rileggete queste, tre fasi rileggete l’articolo postato dallo stesso pensatore sopratutto quando spiega tutto iter burocratico che dovrà far d’ora in avanti un giudice per incettare e capirete che, come è stato possibile in meno di 24 ore intercettare gli stupratori non sarà più possibile tale celerità.

    e da li a rileggere le parole del giudice le vedo con occhio differente.

    ennesimo post nozionista pensatore.

  10. Caposkaw ha detto:

    insomma dovete decidervi.
    coglione è solo una precisazione di una realtà (e quindi non è un insulto) o è l’orgogliosa affermazione di una precisa parte politica?
    sono stati quelli della vostra categoria a andare in giro con maglietta e cartelli con su scritto orgoglioso di essere un coglione, o no?
    e il fatto che il magistrato dica le vostre stesse bestialità, non è per caso una indicazione di una precisa parte politica?

  11. Anonimo ha detto:

    Parola di dio

    amen Capo caz

  12. Anonimo ha detto:

    Caposquaw ha finito il rosario e incomincia a smanacciare la tastiera!

  13. vinz ha detto:

    Alvin
    “Il problema non e’ quello che sembra a te, il problema e’ quello che decide la maggioranza dei cittadini. E a me le intercettazioni sembrano…”
    tu sei la maggioranza dei cittadini alvin? è stato indetto un referendum?
    capos…sembra avere seri problemi ad articolare un ragionamento

  14. A ha detto:

    invece il caposquaw è un emerito pirla!

  15. Alvin ha detto:

    “Volevo solo dire che le intercettazioni non mi sembrano la morte della privacy”.

    Il problema non e’ quello che sembra a te, il problema e’ quello che decide la maggioranza dei cittadini. E a me le intercettazioni sembrano la morte della privacy, quindi vorrei fossero usate solo per reati gravi, SALVO IL FATTO che se mi intercettano e poi non procedono perche’ non c’entro nulla e si son sbagliati, mi devono NOTIFICARE l’avvenuta intercettazione fatto salvo il mio diritto di chiedere i danni morali.

  16. Caposkaw ha detto:

    quel coglione di magistrato pensa come i coglioni che abbiamo qua…
    sempre di coglioni si tratta…

  17. Sharino ha detto:

    Vinz hai solo posto il commento in maniera fraintendibile…
    ..e infatti ho frainteso.
    Credevo che la tua fosse una protesta contro la perdita della privacy, e ti ho risposto.
    Tutto quì 😉

  18. vincenzo ha detto:

    sei in malafede, brainwashed e poco intelligente

  19. vinz ha detto:

    …che sono reati puniti con meno di 10 anni di carcere

  20. vinz ha detto:

    Sharino
    certo che le telecamere a volte aiutano, come le intercettazioni del resto, ed è altrettanto vero che chi intercetta senza motivo è un guardone (ascoltone?) ed un delinquente.
    Volevo solo dire che le intercettazioni non mi sembrano la morte della privacy. solo per fare un esempio: lo scandalo della clinica degli orrori a Milano è venuto fuori per caso, mentre venivano intercettati alcuni personaggi sospettati di illeciti amministrativi

  21. Sharino ha detto:

    P.s. quando poi sarà travaglio a far notare questo insignificante dettaglio giornalistico, ci chiederai di annotare una nuova data sull’agenda… giusto caruso?

  22. Sharino ha detto:

    Si pippo ho notato anch’io il taglia cuci..

    Hanno incrociato uno striscione “napolitano dorme” (che non ha messo di pietro, ma era dei manifestanti)
    con il “Il silenzio è mafioso e per questo non voglio rimanere in silenzio”
    di Tonino…

    trasformando il tutto in:
    “Napolitano, silenzi mafiosi”

    Si, virgolettato e in prima pagina…

    E nasce così una nuova divisione tra chi ci vede un vilipendio al presidente da parte dell ex PM e chi ci vede una nuova calunnia dei confronti di Tonino..

    E tutti quì da Caruso ad azzuffarci… viva l’Italia!! 🙂

  23. pippo io ha detto:

    dai pensatore un bel post su di pietro che da del mafioso come titola il Giornale, non ancora sazio di bufale.
    Ti prego non cedere alla tentazione, salvati finchè sei in tempo.

  24. Sharino ha detto:

    Vinz la tua è un’esagerazione.

    Non possono intercettarmi “senza motivo”
    e quelli che lo fanno sono delinquenti, esattamente com’è vietato rubare: c’è lo stesso chi ruba, malgrado lo vieti la legge.

    Le telecamere a volte aiutano, e si potrebbe fare come google street view che elimina automaticamente le facce e le targhe per la visualizzazione di routine, e solo in caso di reato il PM autorizzerebbe lo “sblocco” delle immagini originali.

    Certe cose basterebbe volerle semplicemente per quello che sono,
    invece di sfruttare pretesti per arrivare a ben altri obiettivi.

  25. vinz ha detto:

    scusate, ma perchè tutta questa paura delle intercettazioni? io non ho niente da nascondere, che mi intercettino pure, che mme frega? tutela della privacy? con i nostri dati a disposizione di chiunque (L 675/96) e telecamere ad ogni angolo di strada? ma và là

  26. Sharino ha detto:


    la violenza sessuale di gruppo è punita da 6 a 12 anni!
    —[pensatore]

    Appunto.. quella di gruppo…

    Ma se becco una ragazza per strada e me la faccio da solo?

    la pena è da 5 a 10, e se non ho capito male non rientra
    Quindi posso telefonare il suo bel fidanzato dirglielo… con a seguito una bella pernacchia?

    Pensa l’ironia.. lui magari sapendo che nonc’è l’intercettazione per reati “minori” (bel reato minore se ti violentano la fidanzata..) pensa di farsi giustizia da solo e registra la conversazione, la porta dai carabinieri e io gli chiedo pure i danni per violazione della privacy, dopodiché le gentili forze dell’ordine devono distruggergli la cassetta…

    wow…

  27. pippo io ha detto:

    allora va bene così, non c’è bisogno di cambiare nulla sulle intercettazioni. Chi vuole farlo è in mala fede, deve aiutare qualcuno o nascondere qualcosa. E’ l’unica cosa sicura in Italia in questo momento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: