Informazione afona.

Evidentemente, ognuno ha il suo santo in paradiso. E ovviamente, ognuno sceglie il paradiso cui anelare.
C’è chi va dietro a Berlusconi e c’è chi va dietro a Di Pietro.
AnnzoZero, ieri sera, ha di nuovo mostrato il paradosso del bue che da di cornuto all’asino.
Per intenderci: tra Santoro e Travaglio non saprei dire chi è che più si è sgolato, in questi anni, a tacciare di servilismo l’informazione, soprattutto per il fatto che sarebbero troppo poche le notizie importanti che il Paese dovrebbe poter conoscere per formarsi un’opinione realmente corretta sui propri governanti (uno in particolare e poi giù tutti gli altri…); eppure, quando lor signori hanno l’occasione (ghiottissima) per dimostrarsi indipendenti e innamorati della verità come vorrebbero farci intendere di essere, eccoteli lì che perdono la voce; eppure, sebbene in quello studio ci fosse perfino la possibilità di instaurare un bel contraddittorio (che magari avrebbe anche fatto bene ad entrambe le parti), caso più unico che raro, sia Travaglio che Santoro non hanno avuto il coraggio di parlare…..dei presenti.
Eh già: molto più facile attaccare chi non c’è. Meglio giudicare solo alcuni (assenti) su fatti che riguardano anche chi invece era seduto lì a due passi da loro.
Non me lo aspettavo (mica sono così scemo), ma un po’ forse ci speravo.
Già che si parlava di Napoli, per un attimo, quando ho riconosciuto il faccione di Tonino (che ormai sverna ad AnnoZero) ho pensato che Travaglio gliene avrebbe cantate quattro…o che almeno lo avrebbe messo in imbarazzo. Pensavo (malignamente) addirittura che avrebbero combinato le versioni per facilitare la difesa di Di Pietro e offrirgli così una via più semplice verso la santificazione. Per aspera ad astra…
E invece niente. Silenzio tombale.
Mai nominato Mautone (che pure è indagato nel caso Romeo), di conseguenza mai nominato Cristiano…Di Pietro. Nemmeno una domandina amichevole su come era andata la rimpatriata dell’ex magistrato coi suoi colleghi di Napoli.
Silezio totale…

Un sussulto vocale però, Travaglio l’ha avuto: dopo aver sciorinato tutti i nomi coinvolti nella vicenda di MagnaNapoli (meno uno…l’unico che poteva davvero imbarazzare il suo amichetto Di Pietro), il diffamatore dell’Unità si mette d’impegno per dar ragione ai giudici che l’hanno poco tempo fa condannato, e architetta, per l’ennesima volta, uno schema narrativo che inchiodi in maniera mendace il centrodestra.
Perde infatti un sacco di tempo a parlare di un tale, Alfredo Vito (condannato a 2 anni con patteggiamento per 22 casi di corruzione e costretto a restituire ben 5 miliardi di vecchie lire) che incastona come fosse il diamante più brillante nel nuovo gioiello di fabbricatura berlusconiana, il PdL: dice che questo Vito sarebbe uno dei tanti che invece d’esser cacciato per quello che ha fatto, è stato ricompensato con un posto in parlamento e che attualmente sarebbe in carica nel partito di Berlusconi.
E’ un falso.
Che passerebbe pure, se non ci fosse Alfreto Mantovani (PdL) a correggerlo sul momento.
Quel Vito non c’è più. Stava prima con Forza Italia, ma oggi non è più in carica. E’ stato scelto di non ricandidarlo. Punto.
Perchè far vedere per forza quello che non è?

Insomma: che strano.
Anche l’IdV può vantare diversi indagati, rinviati a giudizio o condannati. Solo che, se Tonino accetta le dimissioni di un tizio, allora è il segno che c’è qualcuno che vuol fare una politica diversa; se invece è Berlusconi a dire basta a un pregiudicato (che comunque ha pagato e restituito il maltolto), allora si fa finta di niente. Anzi, non basta lo stesso!

Capisco che a parità di condizioni Berlusconi risulti ancora quello meno credibile, ma sta di fatto che le condizioni rimangono paritarie. Eppure vengono trattate in modo nettamente differente…

Rettifico: poichè non ho guardato tutta la puntata (non ce l’ho fatta a sorbirmela per intero), mi sono sbagliato. Non è vero che i nomi di Mautone e di Cristiano Di Pietro non siano mai stati fatti. Sul finire della serata Travaglio li ha citati per dire che sia lui che Gomez (finalmente) si sono messi a studiare le carte (e quindi anche le intercettazioni) e Cristiano ne uscirebbe addirittura come “un’eroe”.
Fantastico…
Anche se la procura non la pensa proprio così: falso, abuso d’ufficio, turbativa d’appalto…insomma…tanto eroico non sembra. Oltretutto, anche le dimissioni del dipietrino puzzano molto di aria fritta: si è fatto da parte dal partito, ma non dall’incarico statale per cui percepisce uno stipendio.

Annunci
Comments
16 Responses to “Informazione afona.”
  1. Marco Caruso ha detto:

    @ Luca: ecco…grazie per aver spiegato a Francio di che tipo di “reazione” parlavo…

  2. Luca Siri ha detto:

    Hai mosso le acque semplicemente perché scrivi baggianate.

  3. Luca Siri ha detto:

    Trovati un lavoro invece di scrivere baggianate su un blog.guardati il tg4 e Vespa ,li si che si fa vera informazione come piace a voi berlusconiani.che vergogna che siete.

  4. Marco Caruso ha detto:

    il giudizio è vostro, ma a giudicare da certe reazioni parrebbe d’intendere che un po’ d’acqua l’ho smossa.

    comunque: forse hai ragione…forse sbaglio a pensare che Travaglio e Santoro siano giudicati come “migliori” di altri. Per me non lo sono, ma posso garantirti che mi son sentito dire tante volte che Vespa e Facci o Fede e Giordano e Feltri erano i “peggiori”.
    mi pareva giusto far sapere a costoro (critici) che in realtà fanno schifo anche i vari Santoro e Travaglio.

    stessa pasta. Cambia solo il sapore…

  5. Francio ha detto:

    Diciamo che forse il giudizio dovrebbero darlo i lettori….Comunque, attaccando sempre le stesse persone parti già da un presupposto sbagliato, e cioè che Travaglio e Santoro siano i ‘migliori’. Questo non lo dice nessuno. Anche Vespa e Facci si atteggiano a migliore della classe ma non ti ho mai visto attaccarli.

  6. Marco Caruso ha detto:

    no: il mio blog vuol solo dimostrare che non esistono “migliori”.
    e penso di riuscirci benissimo.

  7. Francio ha detto:

    come il tuo blog vorrebbe far credere…

  8. Caposkaw ha detto:

    da notare una cosa :
    una settimana fa, santoro dice all’annunziata: verso chi vuoi acquisire referenze?
    ieri san toro fa una trasmissione che è un risucchio idraulico muscolare verso di pietro…

    come sempre, quando un sinistro insulta lo fa rovesciando I SUOI vizi sull’avversario…

    san toro sta acquistando referenze verso di pietro…

  9. Marco Caruso ha detto:

    son d’accordo con te Francio.

    ma così si avvalora la mia tesi: l’informazione è TUTTA servile.
    e non solo una parte, come si vorrebbe far credere…

  10. Francio ha detto:

    Nessuno di noi ha visto tutta la trasmissione quindi non possiamo dire se sono state fatte le domande o meno.

    un contraddittorio senza domande vale pochissimo…

    sono d’accordo, e vale per tante trasmissioni in cui Berlusconi ha partecipato con giornalisti che gli facevano domande del tipo ‘quante donne porterà al governo?’ ‘il suo amico Bush l’ha chiamata’?…Ma va!

  11. Marco Caruso ha detto:

    un contraddittorio senza domande vale pochissimo…

    non mi pare che Di Pietro sia stato granchè incalzato…e poi il conduttore non era nè Mantovano nè il bolso del PD.

  12. Francio ha detto:

    Anche tu e il tuo amico pensatore però sembrate due dischi rotti. Chissà se i vostri eroi, cioè Giordano, Vespa, Facci, Fede, e via degradando, avrebbero invitato in trasmissione o intervistato sui giornali Berlusconi a parlare dei suoi processi o delle intercettazioni tra lui e Saccà…Non mi pare sia accaduto. Ieri c’era pure il contraddittorio mi pare, no? Mantovani e quell’altro bolso del PD non sono certo amici di Di Pietro.

  13. Caposkaw ha detto:

    dato che tu non sai cosa dire…

  14. Francio ha detto:

    Ormai vi commentate gli articoli da soli. Fate tenerezza.

  15. Caposkaw ha detto:

    travaglio/santoro/dipietro non si dovrebbe nemmeno nominarli separati…
    sono parte della stessa malattia

Trackbacks
Check out what others are saying...
  1. […] Continua la lettura con la fonte di questo articolo: Informazione afona. […]



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: