Lo smemorato di Montenero di Bisaccia.

Di Pietro smemorato

Di Pietro smemorato

Capisco che ultimamente il signor Di Pietro sia un po’ in crisi di nervi, ma non immaginavo che l’esaurimento fosse così grave.
Dopo aver mentito sapendo di mentire sulle presunte conseguenze della nuova disciplina sulle intercettazioni per come è stata elaborata dal governo, oggi, in mancanza di argomenti un po’ più validi, prova a buttarla sulla rissa verbale degna del miglior saloon del populismo nostrano. Il ritornello è sempre lo stesso: Berlusconi è ricco.
La cosa buffa è che Tonino si lamenta (forse per invidia, chissà) delle fortune del cavaliere perchè secondo lui frutto di una legge del 1999 sulle concessioni delle frequenze televisive (che obbligherebbero Mediaset a versare solo l’1% dei ricavi e gli garantirebbero di trattenere il restante 99%) che…sentite qua…non sarebbe stata “mai messa in discussione dagli altri Governi che lo hanno seguito, tra cui ovviamente i suoi.

Ecco: qualcuno vorrebbe (di grazia) ricordare al signor Di Pietro che dal 1999 ad oggi ha avuto ben più di un’occasione per far notare la cosa e magari apportarvi dei correttivi?

Mi domando che bisogno ci sia di dire stupidaggini del genere per criticare Berlusconi!?
Basta molto meno…
Eppure, sembra che proprio non resistano alla tentazione di evitare qualsivoglia confronto e che prediligano perciò la strada meno impervia della demonizzazione dell’avversario. Che diventa nemico.
Evidentemente, col partito un po’ allo sbando e un po’ sconvolto, l’unico modo per arginare la falla di consensi che si è aperta dopo che son venute alla luce alcune magagne del padre padrone dell’Italia dei Valori(?) e molte delle incoerenze di cui già in molti sospettavano fosse capace, beh…ha pensato bene di riattizzare gli animi comunistoidi dell’elettorato italiano, sempre così avidi di storie del genere…
Sono sicuro che Di Pietro abbia inteso d’andare a pesca in un bacino pieno di pesci e dove non c’è più manco un pescatore…
Astuto…

Annunci
Comments
36 Responses to “Lo smemorato di Montenero di Bisaccia.”
  1. Marco Caruso ha detto:

    dammela tu la risposta, perchè la domanda vale anche per te.

    personalmente credo che l’informazione sia corrotta e servile, ma che vi sia comunque la possibilità di scremarla e valutarla.

    quindi, direi che la mia risposta potrebbe essere la sintesi delle tue tesi.

    ovvero, Di Pietro è un ciarlatano, ma sicuramente non è peggio di altri.

    e, per inciso: non mi sento affato un servo inconsapevole, perchè consapevolmente scrivo ciò che penso e penso ciò che scrivo.
    può darsi mi stia sbagliando, ma tutte le volte cerco di ragionarci su in maniera indipendente.

    su Di Pietro, però, vorrei aggiungere una cosa molto semplice: per me potrebbe benissimo risultare indifferente che abbia fatto o meno ciò che gli viene imputato dai media. Una cosa mi interessa: che stia subendo questi attacchi e che magicamente abbia sposato le idee di chi si è sempre lamentato di quegli stessi metodi di denigrazione. Solo che tutte le altre volte lui era il capo-banda ed era il primo a partire lancia in resta usando come ariete quegli strali mediatici.
    E’ quello che ho sempre criticato…e che ora merita di patire, perchè è stato lui a ingrassare il toro da cui si sta facendo incornare.

    nel merito dei fatti, poi, si può discutere…

  2. Sharino ha detto:

    Le persone si difendono da ciò che gli viene passato come realtà, soprattutto se questa non è piacevole.

    Realtà potrebbe essere che il sistema di informazioni ci sta finalmente rivelando che Di Pietro è un ciarlatano, ed ecco spiegata la rabbia di chi ha sempre creduto fosse uno dei meno sporchi dell’emiciclo.

    Realtà potrebbe essere che il sistema informativo è corrotto e servile, che TU sei un ciarlatano (o un servo inconsapevole), ed ecco spiegata la rabbia di chi cerca di fartelo capire e non cava ragni dal buco.

    qual’è la realtà? dimmelo tu.

  3. Marco Caruso ha detto:

    …..sarò anche scemo, ma certi commenti (come quello di sopra) non li capisco proprio…….

    mah….

  4. Anonimo ha detto:

    Il Pensatore mette tutte le sue energie contro DP perché teme… è giovane ed è arrivato tardi nel porcile del servilismo… internet non gli darà futuro… poveretto… poteva evitare di mettersi a 90°… ma evidentemente gli piace 😀

  5. Marco Caruso ha detto:

    e questa deduzione da quale cilindro l’hai tirata fuori?

  6. Paolo Marani ha detto:

    Ti sei superato.
    Stai dicendo che un ladro non è più ladro se un poliziotto, pur avendone avuta l’occasione, non è riuscito ad acciuffarlo.
    Ma complimenti, grande indice di moralità!

    Ecco la sub cultura l’ignoranza e il qualunquismo che contraddistingue la destra italiana
    http://www.pieroricca.org/2009/01/21/480512/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: