Un inverno “normale” mette in crisi il global warming.

Un altro mese così e addio Global Warming!

Se ne sono già accorti in Illinois: i ghiacciai dell’Artico, di cui solo un anno fa avevano predetto lo scioglimento, sono rapidamente tornati ai lontani fasti degli anni 70. In Italia le città sono sommerse dalla neve e fa un freddo pazzesco ad ogni latitudine.

Ma state tranquilli! I cultori del catastrofismo ambientale troveranno il modo di prendersi la ragione comunque dicendovi che:

  1. tutto questo freddo è proprio colpa del surriscaldamento globale.
  2. contrordine: si tratta di global cooling.
  3. invece che nel 2050 moriremo tutti nel 2051.
  4. è solo una parentesi, vedrete: in estate farà caldo!

Insomma, non preoccupatevi: a lavorare questa gente non ci andrà lo stesso…

PS: dispiace un po’ per quel geniaccio che s’era inventato addirittura la coperta termica per i ghiacciai. Ora che se ne farà?

UPDATE:

simpatico inciso….leggete cosa scriveva nel 1816 il presidente della Royal Society dell’ammiragliato inglese:

“Sarà giunto senza dubbio a conoscenza dell’Eccellenza vostra che nelle Regioni circumpolari deve essere avvenuto un considerevole cambiamento del clima, attualmente per noi inspiegabile, grazie al quale la severità del freddo, che ha per i secoli passati chiuso i mari nelle alte latitudini nordiche in una barriera impenetrabile di ghiaccio, è stata negli ultimi due anni notevolmente ridotta.
Questo ci dà un’ampia prova che sono state aperte nuove fonti di calore, e ci consente di sperare che i mari artici possano ora essere più accessibili di quanto non lo siano stati per secoli, e che ora vi possano essere fatte scoperte non solo interessanti l’avanzamento della scienza ma anche le richieste future dell’umanità ed il commercio di nazioni distanti”.

Questo nel 1816: il chè significa che l’Artico ha già visto sciogliere i suoi ghiacci eppure cause antropiche erano difficilmente ravvisabili…

Annunci
Comments
70 Responses to “Un inverno “normale” mette in crisi il global warming.”
  1. Aminos ha detto:

    I read this paragraph fully about the resemblance of newest
    and earlier technologies, it’s amazing article.

  2. tanah merah condo ha detto:

    Hey I am so excited I found your web site, I really found you by accident, while I was
    looking on Digg for something else, Regardless I am here now and would just like
    to say thanks for a tremendous post and a all round entertaining blog (I also love the theme/design), I don’t have time to read through it all at the moment but I have
    bookmarked it and also added your RSS feeds,
    so when I have time I will be back to read a lot more, Please do keep up the awesome b.

  3. Anonimo ha detto:

    Ma cosa cazzo dici? Sei l`emblema della stupidita` piu` totale. Non sai nemmeno quello che dici sul cambiamento climatico. Cita delle fonti da cui prendi le stupidaggini che dici altrimenti sembrano farina del tuo sacco e in tal caso dovresti essere internato

  4. pippo io ha detto:

    eeeeeeeh pensattore, odi ancora avere sempre ragione? La tua superficialità e la tua supponenza in un settore appena appena scientifico si trasformano in merda secca praticamente all’istante. Ti meriti tutti gli insulti che ricevi.

  5. PiccoloKin ha detto:

    Il ricercatore dell’Illinois ha smentito.
    Ti sei fatto prendere la mano da una bufala. I ghiacciai non sono tornati al ’79.
    http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/ambiente/polo-nord-ghiacci/presunto-recupero/presunto-recupero.html
    (^o^)

  6. G. ha detto:

    Non confondere la climatologia con la meteorologia, che sono due cose diverse! La climatologia studia la condizione atmosferica su lunghi periodi (soprattutto a livello globale), misura le differenze climantiche delle varie ere geologiche (le condizioni medie del clima). La meteorologia studia il tempo atmosferico su brevi periodi, misurato attraverso i vari fenomeni atmosferici (vento, nubi, ecc).
    Non ti stupire se in inverno, a Gennaio, nevichi e faccia freddo! Qual è la novità? Da noi, ha sempre fatto freddo in inverno! Quest’anno l’inverno è più rigido, e allora? Abbiamo avuto già inverni così. L’intensificazione dei fenomeni atmosferici è un chiaro segno dei cambiamenti climatici.
    Il riscaldamento globale non è un’invenzione degli ambientalisti o di Al Gore! Il riscaldamento globale è un dato di fatto! Il pianeta terra attraversa naturalmente fasi di riscaldamento e di raffreddamento (vedi ere geologiche), a causa di fattori come la composizione dell’atmosfera (es. presenza CO2), attività solare, variazione orbita terrestre, altri fattori cosmici, ecc. La temperatura è aumentata di 0,74 ± 0,18 °C durante gli ultimi 100 anni. E’ del tutto naturale quindi. Gli scienziati hanno solo riscontrato che questo fenomeno naturale sta però giungendo al suo apice più velocemente di quanto non sia stato riscontrato nelle altre ere geologiche. Il fenomeno che influenza maggiormente il susseguirsi di queste fasi, è la composizione atmosferica. Gli scienziati hanno riscontrato una maggiore concentrazione di CO2 e altri gas serra nell’atmosfera del normale, dovute probabilmente alle emissioni delle attività umane. Il riscadamento globale quindi è inevitabile, si sta cercando solo di far ritornare questa fase ai ritmi naturali e minori emissioni di CO2 è una buona strada da seguire…che poi, in primis ne guadagneremmo noi in salute!
    Un’ultima cosa. Ad aver raggiunto i livelli del 79 non sono i ghiacciai della calotta glaciale artica, ma bensì, la banchisa (superficie marina). Sono due cose completamente diverse. Gli scienziati non studiano gli effetti del riscaldamento terrestre sulla banchisa, perchè non possono dare dati attendibili sui cambiamenti climatici!
    G.

Trackbacks
Check out what others are saying...
  1. […] letto questo (clicca) articolo e tutti i relativi commenti e sono decisamente perplesso… A parte quelli che […]



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: