A Napoli si stringe il cappio al collo di Veltroni. E del PD.

A vederli così abbarbicati sui loro sedili di governo, qualcuno potrebbe perfino pensare che vi sia stata un’eruzione del Vesuvio che li ha fossilizzati in quelle posizioni e che nessuno se ne sia accorto.
Tant’è…per smuovere il ticket Bassolino-Iervolino ci vuole ben più di un terremoto politico-giudiziario. Ci vuole ben più di un terremoto…e basta, a questo punto.
Si sono proclamati intoccabili e succeda quel che succeda loro restano al loro posto. Solidi come la roccia. Granitici. Inscalfibili nè dalle inchieste, nè dalle richieste politiche dei loro superiori o colleghi di partito.
Veltroni è stato umiliato a tal punto che sul “caso Napoli” ci si sta addirittura impiccando.
Ma che aspetta il PD a liberarsi di un timoniere così impedito?
Dopo aver regalato Roma ad An e l’Abruzzo a Forza Italia, a sinistra sono talmente generosi che sono pronti a perdere la Sardegna, la Campania, Napoli e a mettere perfino a rischio lo stradominio di Firenze e Toscana. Aggiungiamoci che Calabria e Puglia scricchiolano. E che le Europee non sono poi così lontane.
Insomma: se il 2008 è stato un annus orribilis, il 2009 potrebbe trasformarsi in tragedia.
Il partito è allo sbando: si sono rotti tutti gli accordi di pace interni (tra DS e Margherita) ed esterni (Di Pietro li sta massacrando – politicamente parlando, s’intende – e la magistratura “amica” ora è diventata la spina nel fianco che ha fatto saltare il coperchio e squarciato il velo dell’ipocrita questione morale dietro cui si celavano fino a ieri) e non v’è traccia di una guida forte che rimetta a posto le cose. Perchè quella che si supponeva essere una leadership incontrastata è stata invece bersaglio delle correnti, in particolar modo di quella dalemiana (lasciando da parte Rutelli…).
Il tutto, mentre dall’altra parte della barricata il PdL può permettersi di navigare a vista e seguire le ondate di consenso che guidano l’azione di governo e tengono alto sulla cresta dell’onda un Berlusconi mai così popolare.
Tra meriti concreti e demeriti mascherati dal populismo con cui la maggioranza sta guidando il Paese, il centrodestra s’è messo dietro le spalle un 2008 che migliore non si poteva: in più, una volta tanto, perfino una situazione sfortunata come la crisi economica internazionale in atto si è paradossalmente trasformata in un motivo di coesione tra il popolo ed il suo leader.
E il nuovo anno si è aperto con la messa a fuoco degli obiettivi primari: federalismo e riforma della giustizia. Passando ovviamente dal completamento di quella riforma della scuola a tutti i suoi livelli che tanto è stata osteggiata ma che ha finito per trovare l’appoggio della maggioranza degli italiani.
In questo clima in cui sembra di poter osare di tutto sicuri che l’opposizione è pressochè inesistente, c’è chi come il ministro Brunetta ha azzardato l’impossibile: una riforma delle pensioni con l’innalzamento dell’età pensionabile per le donne.
Se il PD vuol recuperare consenso, fiducia nel suo popolo e soprattutto le energie necessarie per contrarstare lo strapotere di Berlusconi e della sua maggioranza (verso cui si comporta come una sorta di Cesare, ma d’altra parte questo si era già intuito nel momento in cui sceglieva i nomi dei ministri) deve assolutamente correre ai ripari e cominciare a cacciare senza troppi ringraziamenti quelli che l’hanno ridotto in queste condizioni.
Veltroni in primis. E a seguire tutti gli altri alti dirigenti, compresi quel Bassolino e quella Iervolino stanno dando il colpo di grazia ad un partito mai nato davvero ma già pressochè defunto.

votami-su-oknotizie3

Annunci
Comments
12 Responses to “A Napoli si stringe il cappio al collo di Veltroni. E del PD.”
  1. cougar84 ha detto:

    Allora eliminiamola del tutto …

  2. Caposkaw ha detto:

    non si screma la poltiglia… sempre poltiglia rimane.

  3. cougar84 ha detto:

    “e se invece per una volta trovassimo gente onesta e capace?”
    Le persone oneste e capaci si sono sempre ritirate dopo il loro mandato.

    Prima però dobbiamo scremare la poltiglia … poi dopo si vedrà.

  4. Caposkaw ha detto:

    ufffa!
    mai letto “deliri degli italiani in diretta a radio radicale”?
    era chiaramente ironico!

    non capite mai le battute!

  5. Marco Caruso ha detto:

    @ Gianlodi: beh, ognuno si assume la responsabilità delle proprie opinioni e delle parole che dice.

    Caposkaw è sempre molto diretto…….ovviamente non vorrei mai che a sinistra qualcuno morisse di tumore o colera, ma credo nemmeno Caposkaw lo voglia…

  6. Marco Caruso ha detto:

    @ Cougar: e se invece per una volta trovassimo gente onesta e capace? che facciamo? dopo due legislature le mandiamo a casa comunque? magari per sostituirle con gente di cacca come quella che c’è ora?

    non sono troppo convinto della bontà delle idee di Grillo…..puzzano di populismo e demagogia. Son buone per lui, per fargli vendere più libri o dvd, ma non sono affatto buone per l’Italia. C’è bisogno d’altro.
    meglio ingegnarci per cercare una soluzione a monte…intendo una miglior selezione dei candidati. E non parlo solo di fedina penale…

    ma credo sia impossibile trovarla…

  7. gianlodi ha detto:

    “ovviamente, io sono uno di quelli che augura ogni tipo di sofferenza ai comunisti & co. e una lunga e atroce agonia con mix de tumore e colera,”

    Caro Caruso io leggo il tuo blog, non condivido quasi nulla delle tue elucubrazioni, ma seguo le discussioni abbastanza piacevolmente

    ma commenti come come quello citato sopra mi disturbano parecchio e + in generale anche i commenti dell’autore..
    richiarmarlo ad un linguaggio + civile… no eh?

  8. cougar84 ha detto:

    E’ molto semplice, il PD non ha idee, è corrotto fino all’osso ed è un’accozzaglia di persone supponenti che credono di avere sempre ragione.
    Un po’ come caposkaw.

    Un altro punto a favore per grillo, le 2 legislature e poi a casa permetterebbe agli elettori di sinistra di cacciare a calci in culo queste “capocchie” ( come dice caposkaw ) che non sono in grado di fare una O con un bicchiere.

    Bye!

  9. Caposkaw ha detto:

    giusta analisi mio caro…
    ovviamente, io sono uno di quelli che augura ogni tipo di sofferenza ai comunisti & co. e una lunga e atroce agonia con mix de tumore e colera, ma effettivamente c’è bisogno di un’opposizione costruttiva…
    ma con queste capocchie, c’è poco da sperare.

  10. Marco Caruso ha detto:

    beh….io ho votato PdL e può anche starmi bene così, ma in realtà so che dove manca l’opposizione anche il miglior governo di questo mondo (e questo non lo è) può degenerare e forzare su questioni su cui ci sarebbe bisogno invece di un minimo di moderazione.
    un PD così debole è un danno per tutti……..perchè oltretutto non produce idee e non rappresenta l’alternativa.
    gli elettori, così, rimangono spiazzati e spaesati…ed è un male…

  11. incompiutezza ha detto:

    Ora non è il momento del PD.
    Il PD non appare rappresentativo ed è ininfluente per la politica nazionale, stante la maggioranza assoluta nelle mani del PDL.
    Il PD esiste se ne parli, diversamente non esiste, almeno per ora.
    Perchè sprecarci tempo?
    Ora il paese Italia nel suo concreto ha dato la fiducia a Berlusconi.
    Ora è lui e il suo governo che devono guidare questo paese, non il PD.
    Che ci cale del PD?

Trackbacks
Check out what others are saying...
  1. […] Dopo aver regalato Roma ad An e l’Abruzzo a Forza Italia, a sinistra sono talmente generosi che sono pronti a perdere la Sardegna, la Campania, Napoli e a mettere perfino a rischio lo stradominio di Firenze e Toscana. … Leggi la notizia alla fonte » […]



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: