Travaglio ad AnnoZero ribalta la realtà pur di difendere il suo amico Di Pietro e sul Corriere perfino Dell’Utri smonta il metodo Travaglio.

Ieri sera, ad AnnoZero, il buon Travaglio è riuscito nell’impossibile. Scarrellando i fatti delle vicende calabresi che ruotano attorno a Saladino e a De Magistris, pur di difendere il suo amico Di Pietro è riuscito nell’improbabile gioco di prestigio di cui è veramente un portento: il ribaltamento della realtà.
Pochi giorni fa, dalle stesse pagine del suo blog, lo stesso Di Pietro aveva ammesso di aver avuto contatti col Saladino per questioni elettorali. L’aveva cercato lui, insomma.
In tv, però, miracolosamente, Travaglio dice (riferendosi a Saladino): “…[…]…che tentò addirittura di arrivare a coinvolgere Di Pietro…[…]…”!

vedere per credere…

scorrete al minuto 2 e 36 secondi, circa…

E’ evidente che qualcosa non torna: chi contattò chi?
Di Pietro dice d’aver incontrato Saladino in tre occasioni per parlare di questioni elettorali. Ma che comunque non se ne fece niente.

Riporto dal blog di Di Pietro: ““…Il nome di Di Pietro compare sull’agenda di Saladino, le cui copie circolano nella redazione di un grande settimanale della sinistra italiana. In esse sono annotati tre incontri: un primo avvenuto durante la prima campagna elettorale (2001) del leader del neonato partito dell’Italia dei Valori. Di Pietro e Saladino si incontrarono all’aeroporto di Lamezia Terme e viaggiarono insieme fino all’hotel Capo Suvero di Gizzeria (Catanzaro). Si discuteva di politica e Di Pietro propose a Saladino un accordo di tipo elettorale. La cosa, però, non andò a buon fine e non se ne fece nulla. Un secondo contatto avvenne invece in occasione della campagna per le politiche del 2006, e i due si ritrovarono a Roma. Era presente all’incontro anche un aspirante candidato nelle liste di Di Pietro e il leader dell’Italia dei Valori chiese di nuovo a Saladino se fosse interessato ad accordi di tipo politico. Ma, anche questa volta, la proposta non sortì effetti. Un terzo abboccamento avrebbe dovuto svolgersi invece nel marzo dell’anno scorso, quando già era scoppiato il caso Why not. Un intermediario, che lavorava nella segreteria di Nicola Mancino, si fece avanti con Saladino per chiedere un incontro. Ma fu lo stesso imprenditore a suggerire di rimandare a tempi migliori, anche per evitare imbarazzi all’onorevole Di Pietro…”

Travaglio invece dice che fu Saladino a voler parlare con Di Pietro, che si rifiutò.

Come la mettiamo?

Altra chicca.

Travaglio al Corriere della Sera (rubrica delle lettere a Sergio Romano): “……[…]…..non ha che da appellarsi ai colleghi del Pdl affinché diano l’ok a quelle tra Latorre e Consorte e a quelle tra Dell’Utri e il mafioso latitante Palazzolo. […]”.

Dell’Utri al Corriere della Sera, il giorno dopo (cioè oggi): “…[…]…come Travaglio ben sa non esiste alcuna intercettazione tra il sottoscritto e il “mafioso latitante” Palazzolo. […].”

Infatti.
L’intercettazione di cui si parla è tra Dell’Utri e la sorella del Palazzolo.
Cambierà anche poco, ma per chi si vanta di raccontare i fatti con la dovuta dovizia di particolari, questo è un errore macroscopico.
Dire che una persona ha contatti diretti con un latitante è una cosa; dire che invece è stata contattata è altra; dire, ancora, che i contatti sono con altre persone, magari vicine al latitante, ma non con quello in prima persona è tutt’altra ancora.

Ma vabbè…Travaglio ci ha abituati a questo metodo e ora ne paga le conseguenze: sputtanato anche da un certo Dell’Utri.

Questo post è stato segnalato anche sul blog di Gabriele Mastellarini!!!!

votami-su-oknotizie15

Annunci
Comments
113 Responses to “Travaglio ad AnnoZero ribalta la realtà pur di difendere il suo amico Di Pietro e sul Corriere perfino Dell’Utri smonta il metodo Travaglio.”
  1. Marco Caruso ha detto:

    @ Giovanni: ti rispondo con franchezza! Mi guarderei bene da un personaggio del genere. Ma quella persona è comunque ancora in grado di farsi dare fiducia. Come? Parlando e agendo.
    c’è chi vede in ciò che dice e ciò che fa la quintessenza della dittatura e chi invece non vi ha avvertito alcun pericolo.
    Per me è stato così: non vedo alcun pericolo.
    Ha frodato lo stato e ha detto una bugia ad un magistrato, ma non per questo deve esser considerato socialmente morto.
    Dirai: che almeno non faccia il presidente del consiglio.
    E perchè no? Se trova chi lo vota….
    E bada che il consenso politico va al di là delle faccende del privato cittadino o dell’imprenditore.
    Molta gente giustifica e pensa: beh, per arrivare a quei livelli è normale che abbia dovuto ungere gli ingranaggi, ma è stato un grande nell’arrivare dov’è arrivato e ispira fiducia.
    E lo vota. Nonostante tutto.
    Primo perchè ha idee politicamente attraenti; secondo, perchè è carismatico; terzo, perchè un falso in bilancio non è un crimine efferato e può facilmente esser ripagato; quarto, beh…perchè dall’altra parte non c’è niente.

    io lo voto per questo.
    perchè non credo sia un delinquente. perchè credo che nonostante tutto si possa ben controllare ciò che fa mentre sta al governo. e perchè, ti ripeto, riesce comunque a trasmettere un qualche senso di fiducia.

    certo, è un personaggio ambiguo…è un’anomalia nel panorama politico italiano e non solo, ma se dovessimo applicare i giudizi che addossiamo a lui anche a tutti gli altri protagonisti della politica allora non ne leveremmo le gambe.
    perfino di pietro ha le sue ombre…

  2. Marco Caruso ha detto:

    @ Che ridere: immagino sia normale parlare di chi sta al governo, ma in italia il diritto di cronaca/critica è ormai scivolato in un continuum diffamatorio.
    capisco che Berlusconi sia un personaggio ambiguo, ma le rappresentazioni che si fanno di lui sono eccessive ed eccessivamente scorrette.
    ovviamente ognuno è libero di fare e dire quel che meglio crede, però non si stupisca se a un certo punto qualcuno si prende la briga di verificare non solo se i puntini sulle i ci sono tutti, ma anche e soprattutto se le teorie tornano.
    travaglio da giornalista s’è trasformato in magistrato…solo che il PM ha per lo meno l’obbligo di ricercare le prove anche a favore dell’imputato.
    per lui è un’indagine continua e a senso unico: non è giornalismo.

    a me Travaglio, per certi aspetti piace…e gli va comunque reso merito d’aver stimolato discussioni che altrimenti non si sarebbero mai fatte, epperò ogni cosa ha e deve avere il suo limite.
    oltretutto…se diciamo che Berlusconi ha un controllo generalizzato sulle televisioni (poi qualcuno mi spieghi come casa vianello può spostar voti) anche Di Pietro ha il suo megafono: travaglio monologa in televisione e santoro lo protegge da ogni possibile controdifesa; spara da Unità, Repubblica (anche se meno, da un po’ di tempo a questa parte…) e l’Espresso…
    insomma…il discorso può valere benissimo anche per un piccolo partitino come quello di Di Pietro.
    con l’aggravante che le cose di cui parla Travaglio sono infamanti, è merda addosso…e quella è più difficile da mandar via rispetto ad una cosa non detta o detta in una certa maniera al pubblico per fargli credere qualcosa che poi la realtà può smentire in ogni momento.

    PS: fidati che molti la pensano come Travaglio perchè è Travaglio a imbeccarli………

  3. che ridere! ha detto:

    Si però Berlusconi è il premier ed è normale che si parli di lui,come è normale che in America si parli di Obama, in Germania della Merkel ecc …ma Travaglio? è forse un politico? Poi se mi trovi un blog in cui continuamente si stia a mettere i puntini sulle i a quello che dice Letterman (o come si scrive) forse potrei pure capire.

    P.s Travaglio esprime quello che molti pensano è diverso dal ripetere a pappagallo.

  4. Giovanni ha detto:

    Comunque se non mi sbaglio avevo fatto un commento in cui ti chiedevo qual’era la tua posizione sul caso De Magistris, mi sembrava di averlo lasciato come commento a questo post però non lo trovo più. Comunque te lo ri chiedo. Qual’è la tua posizione sul caso De Magistris?

  5. Giovanni ha detto:

    Scusa Caruso mi rispondi ad una semplice domanda, però lo devi fare senza giri di parole o altro. Se incontri una persona e scopri che è stata condannata per falsa testimonianza sulla P2 (reato poi cancellato con amnistia), che ha fatto falso in bilancio, che ha fatto frode fiscali, che si è tenuto un mafioso in casa per anni e mi fermo qui alle cose che penso tu possa confermare siano accadute senza contro-argomentazioni.

    Se dovessi esprimere un giudizio su una persona che ha fatto queste cose, come persona diresti che è una persona onesta?

  6. Marco Caruso ha detto:

    @ Che ridere!:

    ma a lungo andare annoia e perdi credibilità. Si crea la senzazione che tu ce l’abbia con Travaglio per partito preso

    un po’ come Travaglio sembra ce l’abbia sempre con Berlusconi per partito preso qualunque cosa faccia…

    ma vabbè…ci son periodi in cui m’incazzo di più con Travaglio piuttosto che col resto del mondo, ma cerca di capire: anche lui non sta mai zitto…stimola la discussione, non solo in rete, ma anche fuori.
    non immagini che rabbia che mi monta quando sento la gente che mi ripete a pappagallo le tiritere di Travaglio.
    A quel punto gli faccio notare che alcune di quelle informazioni sono sbagliate e quindi reggere un castello di carte su quelle è un po’ pochino e mi becco del servo del padrone.

    fantastico…

    mi ritiro a casa e esprimo tutta la mia incazzatura con chi è l’artefice di quelle mostruosità del pensiero.

    comunque: sai perchè me la prendo tanto con un giornalista come lui? perchè in realtà non è più solo tale, ma è stato elevato a punto di riferimento politico.
    tant’è che condivide le medesime battaglie con Di Pietro e il suo partito. Di cui pure si è detto elettore.
    ecco perchè prendermela con le incoerenze di Travaglio vale tanto quanto prendermela con qualunque altro politico…perchè sono la stessa cosa.
    Travaglio orienta politicamente i suoi fans! questo penso sia innegabile…

    spero d’esser stato chiaro…

  7. che ridere! ha detto:

    Mio caro dove vivo (calabria) mi sento insultare perchè non voto Berlusconi e da che famiglie (in tutti i sensi)! Quindi lungi da me zittirti però molti tuoi attacchi sono basati su questione di lana caprina.
    inoltre penso che un blog che ha la pretesa di parlare di politica si dovrebbe parlare di politici non diffamare giornalisti sistematicamente. un articolo ogni tanto ci può anche stare, ma a lungo andare annoia e perdi credibilità. Si crea la senzazione che tu ce l’abbia con Travaglio per partito preso. Ora se io nel mio blog scrivessi di Vespa ogni tanto bene, se scrivessi tutti i giorni o quasi forse attirerei tanta gente ma la mia credibilità andrebbe a farsi benedire. E perchè? Perchè non si può parlare di un personaggio tutti i giorni? Si si può a patto che rivesta una carica istituzionale per cui sia interesse dei cittadini parlare molto di quel dato personaggio.
    Travaglio e Vespa sono giornalisti, non sono loro che garantiscono per i soldi delle tasse che io verso, per la mia sicurezza ecc…dunque a che pro scriverne sempre?

  8. Marco Caruso ha detto:

    PS: scusa se sono stato prolisso…

  9. Marco Caruso ha detto:

    intanto, se non vuoi battute sul tuo nick puoi cambiarlo e presentarti un po’ più seriamente o in maniera meno strafottente…

    ma a parte questo…

    lo dici anche tu: Travaglio ha dei difetti ed è umano sbagliare. Ma allora perchè non ammetterlo? perchè pensare sempre e comunque di avere ragione? perchè presentarsi come quello-che-sa-tutto-gli-altri-farebbero-bene-ad-informarsi-prima-di-parlare-con-me quando poi è tra i primi a commettere errori…e non di poco conto.

    poi, guarda, io non osanno nessuno (in Terra)…perchè nessuno di quelli che stanno quaggiù è eterno. Non ci si può affidare ai mortali…prima o poi, sai com’è…schiattano e ti abbandonano.

    A me Berlusconi piace politicamente, ma come persona ha parecchi difetti.
    Onestamente (ma questa è una cosa che dico spesso) vorrei tanto che passassero alla svelta questi prossimi 4 anni…così potremmo liberarci di un simile fardello.

    Non sono affatto convinto che tutto ciò che viene fatto dal governo di centrodestra sia oro e diamanti…ma questo blog è una sorta di valvola di sfogo.
    vivo a Firenze e ne ho piene le palle di sentirmi offendere per il sol fatto d’aver votato a destra.
    sono una persona perbene, guardo il minimo indispensabile la televisione, leggo molto, mi piace informarmi andando a ritroso fino alle fonti (quando è possibile, ovvio), sono solitamente pacato e moooooolto democratico, mi piace il confronto e ci tengo a che si possa discutere di tutto con tutti.
    ma nonostante tutto, è impossibile farlo.
    perchè?
    perchè ho votato Berlusconi, o meglio: il PdL.
    e di conseguenza perdo ogni diritto di parola e mi devo sorbire le solite lezioncine. Di cui molte costruite su luoghi comuni che fanno incazzare come bestie.
    e allora scrivo: quando sento qualcosa del genere, ne scrivo, perchè vorrei che certe cazzate scomparissero, per permettere a due persone che la pensano diversamente, di parlare delle cose concrete e non sempre di berlusconi e del suo passato…

    ecco perchè Travaglio è un ottimo bersaglio: perchè ha usato molti di quei luoghi comuni il suo mestiere.
    e io non ci sto!

    mi spiace che non si riesca a fare un discorso che sia uno perchè nel mezzo dev’esser sempre tirato in ballo Berlusconi o quel cazzo di conflitto d’interessi.
    Berlusconi non è eterno…dopo di lui noi saremo ancora qui…ma ci ritroveremo con un passato inutile in mano e un futuro incatenato a quel diavolo di passato.

    che cosa stupida…

  10. che ridere! ha detto:

    Se ti fermi a un nick name il problema è tuo non mio. E quanto a sparare cazzate non puoi dirlo a me io ricorro ad altri metodi. Tu invece non disdegni bassezze simili.
    Travaglio avrà anche dei difetti errare umanum est ma ti assicuro che è assai meglio dei personaggi da te osannati. Senza contare che tu e molti di quelli che attaccano Travaglio molte volte siete costretti a rifugiarvi in giochi di parole.
    Come il tuo amato Mastellarini quando scrive quegli insulsi titoloni da dilettante su Travaglio e Montanelli. Sensazionale Travaglio ecc…poi vai a leggere e scopri che mantato un finto scoop su una virgola.

  11. Marco Caruso ha detto:

    non è vero…non ho detto questo.

    non ho detto che per me non è grave.

    cavolo, ma perchè sei così duro?!

    posso pensare che Berlusconi possa comunque esercitare le sue mansioni politiche perchè nonostante tutto scelto ed apprezzato da milioni di elettori?
    posso pensare che tutto ciò sia possibile perchè a molta gente, magari, interessa poco che sia stato un evasore fiscale?
    posso pensare che non sia un santo ma che almeno non è un mafioso?
    posso pensare che aver commesso un falso in bilancio non può pregiudicare la carriera politica di una qualsiasi persona, purchè abbia pagato il suo debito?

    posso pensare tutto questo senza sentirmi dire che allora per me “fa niente” che berlusconi non sia una persona limpida?

    chiedo solo questo.

    e te lo chiedo perchè la tua deduzione è erratissima…e solo così puoi arrivare a capirlo…

  12. madai ha detto:

    no scusa, mi pare di capire che almeno sai leggere no ?

    e allora , io stesso ho detto che non sei tu ad aver detto fa niente ma che era un mio riassunto per una frase che voleva dire quello

    … la stessa cosa la fai tu con travaglio quando riassumi la sua posizione

    infatti poi correttamente ho riportato le TUE parole (te lo ripeto).

    le parole per spiegare le ho spiegate , ho usato le TUE , più di così

    si vede che ho toccato un tasto dolente

    continui con la stessa tecnica che con me non attacca giri la frittata negando l’evidenza.

    RIMANE UN FATTO

    per te se il presidente del consiglio è stato “condannato per un reato fiscale” non è una cosa così grave per me lo è.

    punto

    ti ripeto che le persona come me e te sanno leggere e potranno farsi un idea.

    la differenza è che tu usi mille parole per girarci intorno io ho citato direttamente le tue.

    saluti

  13. Marco Caruso ha detto:

    @ Che ridere: e che c’era da argomentare ad un “fai ridere”…?!?!?!?

    certo che sei assurdo.

    ti presrenti e spari “fai ridere” e pretendi che uno argomenti? su cosa?

    bah….

    comunque, a me questa storia proprio non va giù: le cazzate le dite voi, ve ne riempite la bocca, godete a sentirle ripetere da Travaglio…….poi qualcuno vi segnala che Travaglio non dice sempre le cose come stanno, che a volte le spara proprio grosse (vedi il caso specifico di questo post) e voi ve ne uscite con un sonoro: “fai ridere”; oppure “dici cazzate”….però non spendete una sola parola per spiegare perchè.

    forse forse è per questo che Travaglio lo seguite solo voi e intanto Berlusconi è lassù al governo…

  14. Marco Caruso ha detto:

    @ Madai: ahahah….sei terribile sei…….non c’è scritto da nessuna parte “fa niente”……quella è una tua deduzione ed è anche un po’ meschina perchè è un’interpretazione di comodo.

  15. che ridere! ha detto:

    E tu caro Carusio fai piangere. Fai l’avvocaticchio del diavolo difendendo l’indifendibile. Il che in aula di tribunale può anche andar bene in un blog è disonestà. Saresti molto più onesto a dire Berlusconi è così e cosà ma lo voto perchè ho degli interessi. Invece no se ti tornasse comodo saresti capace di fare di una prostituta una santa.

    P.s con la risposta che mi hai dato precedentemente hai messo in pratica uno dei tuoi mezzucci che utilizzi in alternativa alla censura: battutina ironica senza nulla argomentare volta solo a screditare chi non ti prende per vangelo.

  16. madai ha detto:

    non ho mai sostenuto che un falso in bilancio trasformi chiunque in un boss.

    non capisco perchè continui a ripeterlo.

  17. madai ha detto:

    non gioco con le tue parole (non ho mai citato tra virgolette il tuo “fa niente “) ho riassunto la tua posizione che per altro non è cambiata…
    ammettendo che ricordavo la cosa …

    siccome mi piace essere corretto appena ho trovato le TUE parole le ho citate e ho citato il post originale (proprio perchè si potessero vedere nel contesto)

    adesso dici —
    “molto più prosaicamente, non credo che una persona condannata per un reato fiscale, pagato, debba vedersi preclusa una carriera politica…soprattutto quando ha il consenso dalla sua parte ”

    che secondo me è come dire : se lo ha fatto fa niente.

    rispetto la tua posizione ma trovo che sia assolutamente inaccettabile.

    nei post sopra ho detto questo …

    ancora una volta ti attacchi ai piccoli dettagli quando se in difficoltà

    e ti agiti anche più del solito perchè sai che hai perso credibilità (se mai ne hai avuta … )

    ti ripeto le persone possono leggere e farsi un idea ( e questo ti da fastidio perchè sei in malafede)

    saluti

  18. Marco Caruso ha detto:

    @ Che ridere: ecco appunto…fai ridere!

  19. Marco Caruso ha detto:

    le persone che leggono questo blog sanno perfettamente che sono tutt’altra persona rispetto a quella che tenti meschinamente di descrivere.

    non troverai una sola mia affermazione in cui si dica che approvo la vita e la storia tutta di Silvio Berlusconi.

    sono spesso il primo a dire che è un’anomalia e che non è un santerello.

    ma mi oppongo ferocemente a che lo si dipinga come non è: un mafioso criminale.

    al che aggiungo: un falso in bilancio non fa di una persona un boss di Cosa Nostra.

    per giunta, è già facile incappare in simili “errori” quando si gestisce una piccola impresa, figuriamoci quando l’azienda assume proporzioni mastodontiche e parte della gestione nemmeno ti tocca…

    il tuo volerti accanire contro di me dimostra solo quanto sei superficiale e poco furbo, perchè a manipolare le idee altrui ci si perde soltanto…

  20. che ridere! ha detto:

    Non censuri no. ma hai un arma molto più potente e più volte vedo che la usi, screditi e minimizzi. Spesso dici cose senza argomentare.

  21. Marco Caruso ha detto:

    Quello che ometti, per esempio:

    sicuramente Berlusconi non sarà un agnellino (lo dico sempre), ma da qui a costruirgli addosso una carriera criminale che non c’è ce ne passa.
    ci sarà pure un motivo se stringi stringi, al massimo, si è macchiato di reati fiscali e per tutti gli altri è scattata l’assoluzione con formula piena.
    eddai…un evasore non è certo un mafioso.
    puoi dire che non fosse opportuno scendesse in politica, è vero, ma la gente lo ha apprezzato comunque. Il che non lo rende immune dalle critiche giudiziarie, ma bisogna accettare che c’è gente che non si preoccupa se, gestendo una mega azienda, ha fatto qualche soldo non pagando qualche tassa…

    per inciso: non sono tra quelli a cui non frega niente.

    molto più prosaicamente, non credo che una persona condannata per un reato fiscale, pagato, debba vedersi preclusa una carriera politica…soprattutto quando ha il consenso dalla sua parte.

    puoi dire quello che vuoi, caro cazzaro di un Madai, ma non riuscirai a giocare con le MIE parole.

    i miei pensieri sono chiari.

  22. madai ha detto:

    le persone possono leggere sopra e farsi un idea …

    a me basta questo

    ho dimostrato quanto vale la tua parola e il tuo metodo e quale sia la tua morale …

  23. Marco Caruso ha detto:

    ma che cazzo dici?

    non ho mai detto che “fa niente”.

    ho detto: mi dispiace che Berlusconi sia ANCHE quello! Ma mi consola il fatto che almeno non è un mafioso.
    un reato come il falso in bilancio, una volta pagato, può anche essere riposto nell’armadio…

    non mettermi in bocca parole che non ho mai detto, prego…

  24. madai ha detto:

    il manipolatore sei tu,

    io ti ho accusato di aver detto che se berlusconi ha evaso le tasse fa niente.

    tu mi hai risposto che non l’hai mai detto.

    ti ho trovato il post dove lo dicevi.

    e tu tiri in ballo la mafia per evitare di dover dire :” è vero l’ho detto”
    e ora mi accusi come se avessi detto che un evasore è uguale ad un mafioso quando io non l’ho mai detto

    forse però sei stato frainteso …

    il metodo berlusconi direi

  25. madai ha detto:

    il tuo problema è che dici cazzate .

    adesso lo sanno tutti.

    i fatti: (documentati)
    tu dici che se berlusconi è un evasore fa niente

    la tua versione:
    non l’ho mai detto (prima)
    l’ho detto ma lui non è un mafioso (dopo)

    se il mio è il metodo travaglio va benissimo ed è per questo che mi fido di lui e non di te …

  26. Marco Caruso ha detto:

    @ Madai: il tuo problema è lo stesso identico di Travaglio.

    ti piace manipolare.

    se qualcuno ti dice che sei un mafioso, forse forse preferisci esser definito un corruttore, piuttosto che un sanguinario boss della malavita.

    ed infatti, Berlusconi non ha mai avuto condanne su mafia o simili.

    altro discorso son tutte le vicende giudiziarie per quel che riguarda reati come falso in bilancio o corruzione.

    ma siccome la corruzione non è mai stata accertata, mi pare rimangano solo i reati fiscali delle sue imprese.
    cose che ci stanno, per un imprenditore…ma che comunque, per quanto il giudizio possa esser negativo, non lo appaiano ad un mafioso.

    tirando le fila del discorso: Berlusconi non sarà pulito, ma non è un mafioso.
    non sarà il migliore, ma nemmeno il peggiore.

    e che ti piaccia o no, un reato fiscale non è un delitto di sangue.
    mi spiace che Berlusconi sia ANCHE questo, ma non lo biasimo…quello lo riservo ad altri!

    comunque, bravo Madai…sei sulla giusta strada per diventare un perfetto sosia di Travaglio!

  27. Marco Caruso ha detto:

    vuole limitarle, non toglierli…e comunque quelle intercettazioni, se permetti, sono assolutamente equivocabili, tant’è che anche i giudici le hanno ritenute inconcludenti…

    e perchè mai avrebbero dovuto cacciarlo dal partito in USA?

  28. madai ha detto:

    TROVATO !
    mi è costato qualche minuto ma almeno posso dimostrare che non dicevo falsità al tuo contrario (adesso sapete qual è l’onestà del pensatore)

    i punti salienti

    …. (parlando di berlusconi Marco Caruso ha scritto)
    —”al massimo, si è macchiato di reati fiscali e per tutti gli altri è scattata l’assoluzione con formula piena.
    eddai…un evasore non è certo un mafioso.”—

    —”ma bisogna accettare che c’è gente che non si preoccupa se, gestendo una mega azienda, ha fatto qualche soldo non pagando qualche tassa…”—

    —”le tv le ha avute da Craxi?
    cazzo…era meglio il monopolio Rai.
    scorretto, ma…tutto sommato penso ci si sia guadagnato tutti.”—

    —”ah, si…i soliti reati finanziari: falso in bilancio.
    ci sta…ma non è come aver fatto saltare in aria Falcone o Borsellino.”
    ——————-

    ….. purtroppo per te ho una buona memoria

    qui il post originale:
    https://ilpensatore.wordpress.com/2008/07/25/se-anche-i-giudici-si-confessano-di-parte-qualcosa-non-va/

    bravo pensatore
    saluti

  29. Rox ha detto:

    A livello penale sì, anche se in modo discutibile.
    Rimangono le intecettazioni e quelle non sono equivocabili.
    In America se ci fosse stato un caso analogo lo avrebbero cacciato dal partito il giorno dopo.
    Ed inoltre quello vuole togliere le intercettazioni telefoniche. E ti credo !!

  30. Marco Caruso ha detto:

    Rox, la compravendita di parlamentari è tutta un’invenzione…e lo sai…ed è stato pure chiuso dalla magistratura il caso…perchè ti ci intestardisci?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: