Grillo vuol fare il Masaniello dalla Svizzera.

Si dirà: ma perchè non vi fatte i fattacci vostri e lasciate perdere comici e giornalisti che nessuna responsabilità hanno verso l’opinione pubblica? Non sono mica politici che dovrebbero rispondere delle loro azioni al proprio elettorato!
E’ evidente che questo ragionamento fila fino a un certo punto. Poi si arresta e finisce con lo sbattere dolorosamente contro una inevitabile realtà: anche i comici, i giornalisti, perfino attori e registi, cantanti e sportivi possono fare politica spendendosi per determinati politici e appoggiandone le cause. Talvolta, addirittura, sono gli stessi leaders di partito a cavalcare le battaglie lanciate da soggetti che stanno fuori dal Parlamento.
E’ il caso, per esempio, di Giuseppe Grillo, detto Beppe. Da comico si trasforma in nuova icona della sinistra moralista e moralizzatrice. Da teatrante a Masaniello.
Impossibile pensare che Masaniello non avesse responsabilità politiche durante la Storia che lo vide protagonista capopopolo a Napoli contro i vice-rè spagnoli.
Così Grillo: puoi lasciarlo perdere finchè lo vedi fare l’istrione in uno dei suoi spettacoli; ma non puoi evitarlo quando te lo ritrovi accanto al politico di turno cui ha praticamente preparato il bacino elettorale da cui attingere ad ogni elezione e su cui far leva per ogni piazzata.
Quel politico si chiama Di Pietro e il partito di riferimento per i grillini, infatti, è l’Italia dei Valori.
Dal suo blog, il comico genovese non si limita a lanciare battute o a fare satira, ma esprime opinioni politiche che vengono talvolta inserite in messaggi che lui stesso chiama “comunicati politici”.
Come si può, allora, lasciar perdere un personaggio con un tal seguito e che si esprime imponendosi all’attenzione degli italiani (e non solo) quale nuovo reazionario vendicatore del popolo?
E’ giusto o no attribuirgli un ruolo politico in questo preciso momento storico?
Si.
E allora diventa inevitabile tener conto delle cazzate che dice e di come, con i suoi comportamenti, si dimostri un ipocrita di prima scelta.

Nei giorni scorsi, per esempio, abbiamo parlato della bufala della Biowashball. 30 euro + spese di spedizione praticamente buttate via. Una truffa galattica di cui nemmeno si vergogna. E di responsabilità verso l’opinione pubblica ne ha, eccome…ed è giusto rimproverargliele.
Ieri, poi, la perla delle perle: quando hanno scoperto che si era comprato una casetta a Lugano, si è giustificato dicendo che non era proprio una casa per sè quanto piuttosto un ufficio per il suo blog, nel caso in cui in Italia questo venisse censurato.

Domanda: ci prende in giro? O meglio: perchè vuol prendere in giro le persone che lo seguono sempre e comunque confindando in lui come guida per la propria indignazione verso i mal costumi della nostra Repubblica?
Domanda che per alcuni ha una risposta secca: si, ci prende per i fondelli. Ma che per altri non ne ha perchè in realtà non si sentono “fregati” ma sono pronti a giustificarlo (proprio come si fa con i politici) a tutti i costi.

Ebbene, queste persone devono sapere che la scusa di comprar casa in Svizzera (riconosciuto paradiso fiscale) per tutelare il suo blog, proprio non regge.
Intanto perchè il dominio “beppegrillo.it” non è registrato a nome suo, ma ad un certo dottor Emanuele Bottaro (e dovrebbe esser lui ad “emigrare”, non Grillo!); poi perchè quando un sito viene oscurato, ciò avviene indipendentemente dal suffisso che gli viene applicato (.it, .eu, .ch eccetera); non solo: per cambiare da “.it” a “.eu” eccetera non è certo necessario trasferirsi nel canton Ticino, si può fare comodamente dall’Italia. E, infine: perchè proprio in Svizzera?

Più che un eroe, allora…a me sembra un nuovo mostro partorito dal rigurgito moralista della sinistra, che finirà per pentirsene quando sarà troppo tardi.
Intanto, per seguir lui e il suo sodale Di Pietro, la sinistra comunista è scomparsa dal parlamento. E’ stata la prima vittima. Di se stessa.

Viva Grillo.

Annunci
Comments
33 Responses to “Grillo vuol fare il Masaniello dalla Svizzera.”
  1. giuschet ha detto:

    Marco,
    non sai quante risate mi sono fatto leggendo qui (http://www.meetup.com/Gli-amici-di-Beppe-Grillo-di-Napoli/boards/thread/5855854/10/)

    E i commenti dei soddisfatti dicono, in genere, che, tutto sommato, funziona, quando i test hanno dimostrato differenze trascurabili con la semplice acqua calda.

    Dalle mie poche conoscenze di chimica e fisica,so che le ceramiche sono utilizzate soprattutto per la loro stabilità e la loro inerzia. E’ un paradosso usare sfere ceramiche dicendo che ionizzano l’acqua o fanno cose strane con gli infrarossi. Tutte le persone (credo di una certa esperienza) chiamate a dare un parere sule argomentazioni chimico-fisiche alla base del funzionamento della palla, sono rimaste molto scettiche.

    Poi non so, magari qualcuno vincerà il Nobel per qualche scoperta sensazionale…

  2. Matteo Maratea ha detto:

    Marco Caruso è un membro dei Circhi della Libertà!!
    ripeto:
    Marco Caruso è un membro dei Circhi della Libertà!!

    P.S. La profondità con cui argomento è direttamente proporzionale alla profondità dei tuoi post.
    grazie x il ragazzo.

  3. Nessuno ha detto:

    lo dicevo io che grillo e’ solo un gran paraculo!!!!…..e pure vigliacco perche’ si nasconde dietro il paravento della comicita’ !!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: