Grillo sta male. Aiutatelo.

Ennesimo delirio senza contenuti.

Stavolta ce l’ha con Berlusconi perchè ha parlato di ottimismo, consigliando alle famiglie di non farsi prendere dall’angoscia di una crisi imminente e che in realtà si sta già facendo sentire, ma di continuare a spendere proprio sostenere quell’economia che sta rischiando grosso.

Ha ragione, Grillo: doveva intimare tutti i cittadini a tenersi stretti quei quattro spiccioli che hanno e a nasconderseli sotto il materasso. Non uscite di casa figliuli…non fate spese…rimanete immobili, galleggiate sul livello più superficiale della Storia.

Questa è la ricetta che Grillo avrebbe voluto sentir proferire da un vero uomo di stato.
Per lui è motivo di scherno se il capo del governo invita all’ottimismo.
Ma lo sa che non ci sono soldi? Ma lo sa che entro dicembre 400mila precari verranno licenziati?

Ora, bisognerebbe chiedere a Grillo se invece lui sa più o meno come funzione un ciclo economico. E soprattutto se è a conoscienza della differenza tra licenziamento e mancato rinnovo di un contratto di cui si sa già la scadenza eventuale e probabile.
Evidentemente no.

In questo momento, premessi i necessari interventi che lo Stato può e deve fare per abbattere le tasse e lasciare quindi maggiore liquidità a famiglie ed imprese, è più necessario esorcizzare il clima di sfiducia, perchè è proprio quello che impedisce il “riavvio del sistema“.
Se non spendi vuol dire che non compri; se non compri vuol dire che non c’è richiesta; se non c’è richiesta vuol dire che le aziende non producono; e se le aziende non producono…beh…lasciano a casa i lavoratori; e se i lavoratori restano a casa non prendono lo stipendio su cui solitamente contano, che se già è poco, diventa infimo e la vita diventa ancora più difficile.

Putroppo è un circolo: sta a noi che ci siamo dentro decidere se trasformarlo in “vizioso” o “virtuoso“.
Questa crisi internazionale è un dramma. Da una parte. Perchè dall’altra contribuisce a sanare ingiustizie clamorose. Pensate al costo della benzina. In un mese è passata dallo sfiorare l’euro e 40 centesimi agli attuali euro e 10 centesimi. Il che si riverbererà sulla bolletta energetica non solo del paese ma anche delle famiglie. E non è poco! Mutui e tassi di prestito stanno scendendo. I governi si stanno organizzando per sostenere banche e imprese e famiglie, perchè le une non possono fare a meno delle altre e viceversa.

Eppure c’è sempre il solito coglione che si diverte a giocare e ridere sulle rovine altrui.
Parla lui, infatti…il Grillo milionario. Prende per il culo Berlusconi, ma comunque invita a spendere 10 euro per i suoi prodotti…roba che poi potete benissimo trovare gratuita anche su internet, sul suo blog e dove cavolo vi pare sulla rete.
E non mi pare dia poi il buon esempio, sconsigliando ai suoi fan e accaniti lettori del blog di evitare si sperperar denaro per andarlo a vedere nei suoi spettacoli.
Anzi, come minimo ingrasserà ancora di più il suo conto in banca in questo modo: la gente spenderà per sentirlo prender per il sedere Berlusconi che diceva che spender soldi era la cosa migliore da fare mentre lui gli fa le pernacchie dicendo a quelli che hanno appena sganciato 10 o 20 euro per sedersi sotto al palco che è una Testa d’Asfalto perchè li ha invitati a spendere…ahah… Un genio!
Lui però non si può dire sia ottimista.

E infatti…lui è un demagogo professionista del pessimismo. Così lui guadagna, mentre gli altri restano nella merda!

UPDATE:

Facciamo qualche esempio di spesa che certamente Grillo non sconsiglia.
Per vedere i suoi spettacoli ci vogliono:

per la prossima data di Frosinone, spero ci sia un errore, ma chiedono online qualcosa come 250 euro!
per la data di Latina invece, bastano 50 euro!
per la data di Napoli 20, 25 0 30 euro!
Idem per la data di Caserta!
per le date di Eboli e Barletta tornano i 250 euro online (ma dubito siano veritieri pur se sul sito ci sono!)
per lo spettacolo a San Severo, Foggia, i canonici 20, 25 e 30 euro
da 30 a 40 euro a Taranto.
a Catania, 35 euro!

e poi mi sono anche un po’ rotto di stare a cercar tutte ste informazioni.
Chiaro il concetto?
In tempo di vacche magre Berlusconi è uno sciocco a dire alla gente di continuare a spendere, mentre Grillo è furbo a dire che il Cav è un pirla e intanto fa prezzi altini per andare a vedere i suoi spettacoli.

Complimenti…

Annunci
Comments
32 Responses to “Grillo sta male. Aiutatelo.”
  1. Joker ha detto:

    ma tu scrivi di spalle!? hahah hhuu scusami ma non riesco a non commentare quello che dici! huuhhuhu Ti lascio sulla tua giostra delle banalità.

    Addioooo huhuhuhuh

Trackbacks
Check out what others are saying...
  1. […] 26 Novembre, 2008 in Grillo | Tags: cassa integrazione, crisi economica, Grillo, vaffanculo Giusto per tornare al discorso di ieri. […]



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: