Così è deciso, la Vita è tolta.

eluana englaro

riposa in pace

La Cassazione ha appena respinto il ricorso della procura di Milano contro la sentenza d’Appello sul caso Englaro.

Da stasera, il padre di Eluana potrà staccarle il sondino nasogastrico che la nutre e la idrata mantenendola così in Vita.

Da stasera, anche l’Italia avrà la sua Terry Schiavo.
Perchè dico questo? Beh, perchè la sentenza dice che si può staccarla dai macchinari, ma in Italia l’eutanasia è pur sempre vietata, quindi, dovremo aspettare che Eluana si spenga naturalmente, senza aiuti (che costituirebbero invece omicidio volontario!!!). Per Terry occorse ben più d’una settimana (13 giorni)…

E’ questa la morte dignitosa per cui ci sono persone che lottano così accanitamente?

Così i giudici hanno deciso che avvenga:

“(…) in accordo con il personale medico e paramedico che attualmente assiste o verrà chiamato ad assistere Eluana, occorrerà fare in modo che l’interruzione del trattamento di alimentazione e idratazione artificiale con sondino naso-gastrico, la sospensione dell’erogazione di presidi medici collaterali (antibiotici o antinfiammatori ecc.) o di altre procedure di assistenza strumentale avvengano in hospice o altro luogo di ricovero confacente. (…) Durante il periodo in cui la sua vita si prolungherà dopo la sospensione del trattamento e in modo da rendere sempre possibili le visite, la presenza e l’assistenza, almeno dei suoi più stretti familiari”.

Annunci
Comments
63 Responses to “Così è deciso, la Vita è tolta.”
  1. evil witch ha detto:

    Lory, però continua a leggere. Se leggi tutto scoprirai che eluana NON E’ in coma, è uscita dal coma ma non si sveglia. Si chiama stato vegetativo permanente e persistente. Persistente vuol dire che non si sveglierà (al 99%, poi è ovvio che la medicina non ha la sfera di cristallo). Nessuno, ripeto, nessuno nella sua situazione si è mai svegliato. Terri schiavo è la più famosa, e l’autopsia ha rivelato che il suo cervello era talmente degenerato da non farle sentire più niente. Quindi lasciamo perdere le testimonianze dei sopravvissuti al coma, che è un’altra cosa.
    Quanto al “non sapere le sue volontà”. Ma porca miseria, (ora mi arrabbio, ma non ce l’ho con te), leggetevi gli atti, a me sembra chiaro quello che voleva, e NON ERA essere rianimata. Questo include la terapia d’urgenza, il coma che ne è seguito, e il PVS di adesso.
    Se qualcosa sappiamo che ha detto, è “non voglio stare così”. R quindi voi pensate di “lasciarla vivere” per compassione? Perchè non può decidere nessuno? Ma che deve fare, apparirvi in sogno per dirvi che lei non voleva?

  2. ilpensatore ha detto:

    sono pienamente d’accordo con te, Lory…….

    questo NON è il caso Welby……trattarlo allo stesso modo è più che scorretto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: