“Il cane? lo prendo misto come me”. Anche Obama è un razzista?

Siccome conosco parecchi meridionali che vivono al nord e al centro Italia e votano Lega e si comportano da veri Borghezio, mi son chiesto se non possa essere che anche un nero possa esser razzista nei confronti di altri neri.

Perciò, quando ho letto di Obama che dice: “il cane? lo prendo misto come me”…mi son detto: stai a vedere che ora qualcuno se ne risente.

Insomma, ha detto proprio così: “il cane? lo prendo misto come me”.

Chissà se ora gli italiani che hanno invaso il blog politico del NYT scenderanno in piazza coi cartelli “siamo tutti cani misti“, oltre che a quelli “siamo tutti abbronzati”.

PS: precisazione necessaria per tutti gli “Sharino” (il quale mi dà dell’idiota, sostanzialmente, per aver creduto che questa frase di Obama fosse razzista) che passano dal mio blog: NO, non penso che Obama sia stato razzista, ma provocatoriamente dico: il fatto che un nero faccia una battuta sui neri rende la battuta tollerabile a prescindere? E se qualcuno se la prendesse?
Poichè io non sono un sostenitore del politicamente corretto, anzi, dell’ipocritamente corretto, sono convinto che qualche strano soggetto cultori di detta “disciplina” dello spirito moderno potrebbe benissimo alzare un sopracciglio.

Altra cosa: non pensate che sia stupido voler forzare una battuta fino a renderla un’offesa quando ormai alle battute sono aperti già gli stessi destinatari?
Ecco…se volete discutiamo di questo, altrimenti tra poco si va oltre e non se ne parla più: nel frattempo, però, potreste pure scendere davvero in piazza colorati come bastardini… Scusate, anche i meticci hanno un cuore…anche loro possono offendersi, eh!
O forse l’Italia è rimasta subalterna agli USA anche ora che è cambiato il timoniere?

Annunci
Comments
30 Responses to ““Il cane? lo prendo misto come me”. Anche Obama è un razzista?”
  1. Marco Breveglieri ha detto:

    Anche questa storia del “cane misto” è un’emerita minchiata, che si liquida con davvero poco.

    Non è possibile giudicare l’affermazione di una persona, razzista verso un’altra, comparandola con un’affermazione dell’altra.

    Esemplificando, se io dimentico di fare qualcosa di importante, posso tranquillamente esclamare “che stupido! me ne sono dimenticato”… questo ovviamente non autorizza nessuno a darmi deliberatamente dello stupido, né si può ritenere che qualcuno, dandomi dello stupido, non sia tacciabile di offesa nei miei confronti.

    E’ un concetto talmente banale da essere disarmante.

    ~/|/|arco

  2. Sharino ha detto:

    Credo di sapere a quale mio commento ti riferisci: quello della “carta Riciclata”

    Bene, il mio commento mostrava la vicinanza tra il concetto di “cane-misto” e quello di “carta riciclata”.

    Intendevo dire, estremizzando per semplificare, che pur di fare la solita cosa (e mi auguro di cuore che ti paghino) saresti in grado di evocare lo scandalo davanti a un concetto assolutamente non razzista (vedi l’esempio estremo “carta riciclata”-> misto di carte)

  3. Sharino ha detto:

    Insisti?

    devo fare i disegnini?

    HAI-APERTO-TU-IL-POST (immaginati mentre clicchi su “nuovo post”)

    Poi hai usato la parola “RAZZISMO” nel titolo (immagina il rumore dei tasti.. R ..tic.. A ..doppiotic. ..ZZ…)

    Poi hai fatto notare *TU* che in una dichiarazione di obama c’era un nonsocché di lontanamente riconducibile a un qualcosa di razzista.
    (immagina la scena di te che lo fai notare, e se non ci riesci rileggi il post per evocare quei momenti) e che sarebbe stato simpatico vedere uno scandalo globale per quella dichiarazione. (per immaginare questa parte aiutati con la vignetta del post)

    Lo scandalo non c’è stato (immagina una persona intellettualmente onesta che legge il giornale, sforzati.)

    Non è quindi assolutamente paragonabile la dichiarazione di B e di O, lo hai voluto fare TU, nel solito tentativo, ma toppando. (immagina Te che TOPPI e me altrove)

  4. ilpensatore ha detto:

    Sharino, il fatto è che tu hai pensato davvero (perchè lo hai scritto) che io avessi ritenuto razzista la battuta di Obama sulla razza del cane.
    Dicamo che hai toppato di brutto!

    Per me era solo una provocazione: autorazzismo?
    sarebbe stato simpatico se qualcuno si fosse scandalizzato…

  5. Sharino ha detto:

    Noto adesso l’Update di precisazione…

    Sei irrecuperabile, non c’è niente da fare.

    Hai aperto TU questo post, mica io! Chi ha parlato di razzismo (anche se pseudo-tale, e nessuno dice il contrario) SEI TU già a partire dal titolo, NON IO.

    Ti dai dell’idiota da solo (sempre nell’update) perché non ricordo di averlo mai fatto di persona. (e ancora una volta SEI TU a compiere un gesto, NON IO)

    quello che invece HO FATTO IO è semplicemente farti notare che le tue osservazioni sono sempre a difesa del premier.

    1) usando il non-razzismo delle sue affermazioni, glissando che la critica mossa (esausto di dirlo) NON è di NATURA RAZZISTA.
    2) facendo le pulci al mondo in cerca di battutine e osservazioni pseudo-razziste (quindi NON RAZZISTE, esattamente come quella del premier) con le quali dire “vedi? lo fanno anche loro… perché a loro non dicono niente??”

    Inoltre, da quando a furia di sentirtelo ripetere, stai iniziando a capire che la battutina era fuori luogo, eccoti affannato a sminuire anche quella ipotesi.

    Quando B si è fatto lo scudo spaziale eri lì a dire che il suo ruolo istituzionale lo rende diverso dagli altri.
    Ora fa le battutine ed eccoti evocare l’uguaglianza e a paragonarlo coi giornalisti, chiedendo lo stesso trattamento.

    Come se questo non bastasse già a darti dell’ipocrita, rimarchi sul fatto che ASSOLUTAMENTE NON DIFENDI IL PREMIER, eppure basta leggere il tuo post “improvvido” per capire che dietro il titolo con “aggettivo”(ci sarebbe da discutere persino sulla scelta lessicale) c’è un intero articolo atto a ripulirlo, a sminuire, e a dare la colpa alla solita sinistra ipocrita, secondo il classico cliché.

    Aggettivi dispregiativi da usare come bollino di correttezza e onestà intellettuale… fai fesso qualcun’altro, con me devi inventarti qualcosa di meglio 😉

    “improvvido” LO HAI SCRITTO TU, perché non te lo vai a rileggere?

    Chi è quello ipocrita, pensatore? IO?

    dai.. su… un minimo di serietà intellettuale, veramente un minimo.

  6. anna ha detto:

    ..mi sento un pò scema a continuare da sola, ma x qualche motivo il Superficiale quassù mi ha mandato il sangue alla testa… evidentemente ora veleggia verso altri lidi per dispensare le sue perle ad altri poveri ignari, illuminandone in tal modo la grigia esistenza, ma casomai ripassasse di qui avrei piacere che leggesse una cosa, e siccome (data la veneranda età) magari non sa come si usano i link gliela riporto x intero….

    Le 10 migliori gaffe di Silvio Berlusconi
    Pubblicato Venerdì 7 Novembre 2008 in Inghilterra
    [Telegraph]

    Silvio Berlusconi è noto per le sue gaffe, i commenti sessisti, e le battute inappropriate

    Il Presidente del Consiglio italiano, Silvio Berlusconi, è famoso per la sua sconsiderata giocosità.

    Quando l’inevitabile polemica esplode in Italia o all’estero, Berlusconi spesso accusa la “stampa di sinistra” di averlo citato fuori dal contesto o accusa i giornalisti di ribaltare le sue parole.

    Ecco alcune delle sue dichiarazioni peggiori:

    • Su Mussolini: “Mussolini non ha mai ucciso nessuno. Mussolini mandava la gente in vacanza in esilio.”

    • Sugli affari: “Un’altra ragione per investire in Italia è che abbiamo delle bellissime segretarie – ragazze splendide.”

    • A un membro tedesco del Parlamento Europeo: “In Italia c’è un produttore che sta girando un film sui campi di concentramento nazisti – La proporrò per il ruolo di Kapò (una guardia scelta tra i prigionieri).”

    • Sui votanti di sinistra: “Credo troppo nell’intelligenza del popolo italiano per pensare che ci siano così tanti coglioni in giro che votano contro il proprio interesse.”

    • Dopo gli attacchi dell’11 Settembre: “Dobbiamo essere consapevoli della superiorità della nostra civiltà, un sistema che ha garantito benessere, rispetto dei diritti umani e – al contrario dei paesi islamici – rispetto dei diritti politici e religiosi.”

    • Sui progetti per basare l’agenzia per la sicurezza alimentare in Finlandia invece che a Parma: “Parma è sinonimo di buona cucina. I Finlandesi non sanno nemmeno cosa sia il prosciutto.”

    • Sulla sua carriera: “Non ho bisogno di essere eletto per ottenere il potere. Ho case in tutto il mondo, stupende barche, bellissimi aerei, una bellissima moglie e una meravigliosa famiglia. Sto facendo un sacrificio.”

    • Durante una foto di gruppo dei leader dell’UE nel 2002 ha fatto il gesto delle corna alle spalle di un ministro spagnolo.

    • Prima delle elezioni del 2006, che ha perso, ha detto che ogni italiano che non avesse votato per lui sarebbe stato un “coglione”.

    • Sul suo ministro delle pari opportunità ed ex modella Mara Carfagna: “Andrei dappertutto con te, anche su un’isola deserta. Se non fossi già sposato, ti sposerei subito.”

    l’articolo, come vedete, non esprime giudizi, li lascia al lettore. Chissà cosa penserà l’inglese medio di questo fulgido esempio di statista italiano… e di quelli che lo hanno scelto per farsi rappresentare

  7. anna ha detto:

    http://www.infonegocio.com/xeron/bruno/italy.html

    questo è vecchino, ma se non lo conoscete ne vale la pena…

  8. anna ha detto:

    …pensatore, guarda rispondimi tu visto che ti dichiari d’accordo con Maury (che visto che non aveva bisogno di risposte, probabilmente non risponderà), tu almeno dimostri di ragionare, anche se spesso arriviamo a conclusioni opposte 😛
    Diamo per assunto che qualche problemino in Italia c’è. Spero di poter anche assumere che qualcuno di questi problemini sono abbastanza caratteristici della nostra bella penisoletta (leggi mafia, camorra, ‘ndrangheta, corruzione a più o meno tutti i livelli, processi infiniti, inquisiti e condannati che siedono in parlamento etc.)
    Assunto questo, che dobbiamo fare? Se ne può parlare, ci si può anche arrabbiare perchè certe cose non dovrebbero succedere, possiamo almeno protestare? O dobbiamo tacere, perchè non si può “parlar male” del nostro paese? Saviano è un eroe o un citrullo?
    Per come la vedo io, se vogliamo provare a risolvere un problema dobbiamo innanzitutto riconoscere che il problema c’è, su come si risolva si può essere discordi, ma il problema va identificato. E senza parlarne mi pare un pò difficile.

  9. anna ha detto:

    fra vergognarsi di essere italiani e vergognarsi di essere rappresentati da certi figuri ce ne passa.. “parlar male del proprio paese” non vuol dire niente, se ci sono cose che vanno male e si fa finta di niente o si è ipocriti o si è stupidi.
    Poi è bellissimo che a pontificare sull’amore per il proprio paese siano proprio coloro che detto Paese meraviglioso l’hanno lasciato. Cos’è? rimpianto? e chi gliel’ha fatto fare di andarsene se stavano tanto bene qui, nel paese dei balocchi, di cui non si può parlar male perchè ci siamo nati? Ma per favore…
    a me questa sembra, con tutto il rispetto, la dimostrazione che per dire idiozie non bisogna aspettare i 72 ma basta un generico “ultracinquanta”.
    La perla poi è quel “p.s. non mi servono risposte, grazie”.
    Infatti, come vede, non sto argomentando, perchè c’è poco da dire a uno che le risposte ce le ha già tutte…non ci si discute. Gli si fa notare che appartiene alla giusta generazione che sta allegramente&amorevolmente lasciando un CASINO (per dirla con un eufemismo) nelle mani dei loro figli (parole di un suo coetaneo), e si ringrazia per tutte le certezze con cui ci avete illuminati.
    Tanto non c’è niente da fare.

  10. $$$ ha detto:

    è vero! noi italiani siamo un popolo orgoglioso ed unito..

    basta guardare in occasione dei mondiali di calcio e di..

    1)….
    2)….
    3)….

  11. ilpensatore ha detto:

    E’ quello che penso anch’io Maury…

  12. Maury ha detto:

    CARO pensatore,quando sento commentare delle persone come la signorina Anna,la quale afferma, sotto sotto,di vergognarsi di essere italiana,mi prendono le convulsioni!I miei genitori erano emigrati in Belgio prima e in Svizzera poi, negli anni ’50,allora si’ che era difficile vivere da italiano in un paese straniero,altro che Inghilterra o Spagna.Anna mi faccia una cortesia,glielo dice un uomo ultracinquantenne,non spari idiozie!Mio suocero,buonanima,emigrato anche lui, diceva sempre, che si vergognava degli italiani che parlavano male del proprio paese,esattamente come fa lei.Ho girato,e giro tuttora in lungo ed in largo l’Europa,e poche volte,ripeto poche volte ho sentito parlare male dell’Italia e degli italiani.Io non so chi lei frequenti,probabimente i “radical chic” del luogo,altrimenti non ci sono altre spiegazioni.Saluti a tutti.
    p.s. non mi servono risposte,Grazie

  13. anna ha detto:

    “conosco” pochi, e non ridono. Neanche io rido, semmai a volte viene da piangere.. ma cmq.
    Mi è capitato la prima volta a 16 anni, ero a Londra da sola e tentavo di acquistare una tessera x telefonare ai miei in Italia (sai che lì a seconda di dove devi chiamare cambia la scheda più conveniente).. Avevo grossi deficit linguistici e il tabaccaio so stava innervosendo (gli inglesi in generale sono poco pazienti con chi non si fa capire). Alla fine sono riuscita a spiegare che ero italiana, e lui “aaaaaaaaaaaaahhh Italian…. hahahahaha”, sembrava più o meno la pubblicità “no alpitur?…” ci rimasi malissimo.
    Col tempo, è migliorato il mio inglese, quindi ora si capisce meno la mia provenienza, ma l’atteggiamento (germania, spagna, austria inghilterra e irlanda) generico è quello: italiano = pasta, pizza, ferrari e berlusconi… haha.
    mentre i primi tre in genere piacciono, la percezione che hanno del quarto.. mah… fatti un giro su http://italiadallestero.info 🙂
    continuo a credere ci sia poco da ridere…

  14. ilpensatore ha detto:

    Anna, ma che gente conosci?

    A me non è mai capitato di sentirmi ridere in faccia…perchè sono sicuro che ognuno di noi potrebbe ridere dell’altro per mille motivi…quindi è meglio non farlo…giusto per non passare da coglioni…

  15. anna ha detto:

    p.s. invoco il diritto alla privacy del cane di Obama, non se ne può più, ci si è messa in mezzo pure la LAV… già il labrador di Clinton ha fatto abbastanza danni 🙂

  16. anna ha detto:

    ma secondo me il problema dell’uscita di berlusconi non è che ha offeso qualcuno: ormai lo conoscono tutti, non si scandalizza più nessuno.. ne ha dette pure di molto peggio. Il problema è che, siccome (ahimè) lo abbiamo votato noi (popolo italiano, io personalmente mi dissocio 😛 ) quando apre bocca e spara cappellate la gente, oltre a pensare che è cretino lui, si convince che siamo così anche tutti noi, da lui rappresentati.
    Non è in grado di creare una crisi diplomatica (spero), perchè alla fine si comporta da macchietta e come tale lo considereranno all’estero. Ma quando esco dall’italia e dico in giro di dove sono mi ridono in faccia. Ci sarà un perchè.

  17. ilsenatore ha detto:

    ahah…leggendo certi commenti a volte sembra proprio di vivere nell’irrealtà…è tutto così paradossale…sembra un film di Fantozzi … 🙂

  18. Pensato’ stammi bene.
    Quando ti metti a pensare davvero fammi un fischio 😉

  19. ilpensatore ha detto:

    Luigi, a me cadono veramente le braccia…

    Intanto perchè non c’è nessuna intenzione di paragonare le due vicende.
    Secondo perchè dovresti riuscire a capire che il MISTO non è riferito al cane, ma è riferito alla sua RAZZA…

    Eddai, non fare il pirla…sai bene anche tu che si tratta solo di una provocazione e niente più…ma tu sei corrotto intellettualmente e giri per come te lo spiega il tuo caro Travaglio e basta.

    PS: giornalista senza potere? ahahahahah….

  20. Meglio esser pagati da un giornalista senza poteri che da un p2ista amico dei mafiosi con l’Italia in mano 😉
    Diciamo che ne esco moralmente molto più pulito di te… ma che sto facendo… parlare di morale ad un berlusconiano… sono impazzito…

  21. ilpensatore ha detto:

    a occhio e croce anche tu potresti esser pagato da Travaglio per pubblicizzare le sue cazzate…

    che ne dici, Luigi, ci mettiamo sullo stesso piano?

  22. Pensato’… il paragone non regge “abbronzato” “misto” non regge.
    E lo sai… perchè non sei stupido… ma sei corrotto.
    Forza Italia ti paga profumatamente.

    PS: Se c’è qualcuno Travaglio dipendente qua sei tu.. basta vedere il numero di post contro di lui.. non è che è amore il tuo? non ti sarai mica innamorato del Travaglio eh? Che poi zio B ti toglie il salario 😉

  23. ilpensatore ha detto:

    Luigi, ma che ci parlo a fare con te, che sei Travaglio-dipendente…!?

  24. ilpensatore ha detto:

    Sharino, il mio post non serve a ripulire il premier…ma a mettere in luce le contraddizioni di un pensiero (quello politicamente corretto) che va a corrente alternata e che spesso viene usato a sproposito.

    La mia non era un’affermazione di plausibilità, ma solo una provocazione…
    Chiamala satira, se vuoi…anche se, come quella di Travaglio, capisco possa anche non far nemmeno sorridere…

  25. Shairo non ti applicare… Marco è corrotto intellettualmente. Si vede subito che il paragone non regge… ma lui è pagato per questo 😉

  26. Ecco il Buffone che ci rappresenta nel mondo:

    VOMITO.

  27. “In America – dice Obama – nulla è impossibile”. Ma anche l’Italia non scherza, visto il benvenuto che gli han dato Gasparri (“ha vinto Al Qaeda”) e Al Tappone (“Obama è abbronzato”). La boiata razzista del Cainano s’inserisce in una tradizione che l’ha reso celebre nel mondo, perché è fuori dai patrii confini che dà il meglio. Le corna a Caceres, in Spagna. L’atterraggio in Estonia (“Bella, l’Estuania”). Le molestie a un’operaia della Merloni in Russia (“voglio baciare la lavoratrice più bella”, con Putin che osservava gelido l’amico Silvio intento ad arrampicarsi sulla giunonica ragazza in fuga). Il ricordo dell’11 settembre (“voglio ricordare l’attacco del comunismo alle due torri”). Gl’insulti al mondo islamico (“Dobbiamo esser consapevoli della superiorità della nostra civiltà su quella islamica, ferma a 1400 anni fa)”. Le ganassate da latrin lover col danese Rasmussen (“E’ più bello di Cacciari, lo presenterò a Veronica”) e col tedesco Schroeder (“Parliamo di donne: tu te ne intendi, ne hai cambiate tante, eh eh”). Il “kapò nazista” al socialista tedesco Schulz. La mania di regalare orologi a chiunque, anche durante il G8 mentre parlava Chirac. E poi i tentativi di rimediare alle gaffes, raddoppiandole. Come quando rivelò di aver “dovuto riesumare le mie doti di play boy e fare la corte alla presidente Tarija Halonen per portare da Helsinki a Parma l’agenzia alimentare europea”. La Finlandia protestò, e lui esibì una foto della Halonen: “Ma vi pare che io mi metta a far la corte a una così?”. Pezo el tacon del buso. Infatti l’altroieri ha dato degli “imbecilli” e poi dei “coglioni” a quelli che non hanno gradito il suo umorismo da Ku Klux Klan, mandandolo alla fine “affanculo”. Ora si spera che non incontri mai Mandela: “Ohè, Nelson, troppe lampade eh?”

  28. Sharino ha detto:

    No pensatore io sono stato più che preciso ,e tutt’altro che scemo.

    Hai scritto un post partendo da un presupposto che adesso siccome si parla di risentimento per “abbronzato” dovrebbe/potrebbe (la tua è una supposizione) esserci la stessa reazione per il “razza mista” di Obama.

    Io ti ho fatto notare (e devo ripetermi, ahimé) che nella sua dichiarazione non c’era nulla di discriminatorio (esempio della carta riciclata) e nemmeno si trattava di una battutina fuori luogo.

    ERGO: un altro post inutile senza fondamenta valide scritto comunque pur di ripulire il premier (motivo n°1 dell’esistenza tuo blog) oppure semplicemente accusare la sinistra (motivo n°2)

  29. ilpensatore ha detto:

    Sharino, ma sei scemo?
    Secondo te davvero sostengo che Obama sia stato razzista pronunciando quella frase?

    Ti prego…non farmi capire che è tutto perso anche con te…

  30. Sharino ha detto:

    no comment… anzi si..

    Ma ci credi davvero in quello che scrivi?

    Obama è di razza mista e prenderà un cane di razza mista piuttosto che un levriero o un cocker… embè?
    Chi dovrebbe sentirsi offeso? quale dichiarazione istituzionale fuori luogo ha fatto? quale battutina da buffone di corte ha pronunciato?

    mi sembra nessuna.

    Per ripulire il premier dalla figurella ti stai inventando proprio di tutto….

    Domani dirai che la carta riciclata è razzista in quanto misto di carte diverse…

    In ogni caso ti dico riposati, perché quando avrai finito di lucidarlo ne farà un’altra, e ti toccherà ricominciare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: