Alla fine vincerà…

La sfida tra Obama e McCain assomiglia drammaticamente a quella che abbiamo vissuto solo un anno fa tra Berlusconi e Veltroni.
I primi favoritissimi da sondaggi e congiunture politche; i secondi all’inseguimento.
I primi che non dovevano far altro che eccitare il sentimento di cambiamento covato nei cuori di chi era rimasto deluso dalle scelte precedenti; i secondi che dovevano in pratica ribaltare il corso della Storia recente, scrollarsi di dosso il passato e provare a mostrare una faccia nuova per convincere i propri elettori che nulla era ancora perduto.
I primi sicuri della vittoria; i secondi consapevoli che per vincere non si poteva che sperare in un miracolo, ma per non far trapelare la paura per la sconfitta si travestivano facendo buon viso a cattivo gioco.

Obama, come Berlusconi, è sceso in campo con tutte le forze di cui disponeva; si è battuto e si presenta al traguardo come il vincitore di questa lunghissima, ma sempre entusiasmante, campagna elettorale.
McCain, come Veltroni, ha lottato contro un’armata apparentemente invincibile e si presenta al traguardo con lo sguardo di chi di più proprio non poteva fare e si rimette nelle mani del Popolo.

Ed è forse qui che possono starci la sorpresa e lo stupore.

Sebbene fuori dal coro (come sempre!!!!), sebbene fuori da ogni logica (come sempre pure quello!!!!), io dico McCain.

A differenza che in Italia, negli Stati Uniti hanno sempre dato prova di grande coraggio, smentendo nelle scorse elezioni presidenziali, chi riteneva che la mossa migliore per il Paese fosse affidarsi ad un altro timoniere. Bush ottene una sorta di plebiscito quando tutti i numeri davano per vincente Kerry (quello che si definiva il cambiamento…pure lui) ed entrò nella Storia come il presidente americano più votato di sempre.
Fino a stanotte.

Ci si aspetta una mega affluenza alle urne, ma è difficile pronosticare con certezza chi alla fine ne beneficerà.
Sappiamo che il merito di questa corsa al voto è sicuramente in gran parte di Obama, che ha saputo svegliare una fetta di America dormiente; ma anche di McCain, che ha voluto strenuamente tenergli testa.

Perchè, infine, dico ancora McCain?
Perchè gli americani potrebbero non credere al populismo obamiano…e perchè, a differenza di Veltroni, McCain ha saputo da subito smarcarsi da Bush e dalla sua amministrazione e dimostrato di voler percorrere, pur sempre sui binari del conservatorismo made in USA, la via del cambiamento…

Domani ne riparleremo…

Intanto, stanotte liveblogging QUI!

Annunci
Comments
14 Responses to “Alla fine vincerà…”
  1. Ci hai beccato eh 😀

  2. anna ha detto:

    Vista da QUI anche la cambogia ha un suo perchè… x non parlare del Kaza’ndostà!!!! (scusate ma è stata una luuuuuunga giornata e sono 1 pò fusa :D)……

    EVVAI OBAMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

    @frank non so se ce l’hai con me, quindi non ti rispondo ;P del resto erano le 2 passate, eri legittimato….

  3. ilpensatore ha detto:

    un altro universo…

  4. Marco ha detto:

    Confermo! Visto da QUI è un altro pianeta!

  5. ilpensatore ha detto:

    Marco, non si può avere sempre ragione…eheh… 😉

    e comunque, era facile dire Obama…a me invece piace azzardare, anche se la scelta è stata a dir poco improbabile.

    detto questo, che importa? l’america in ogni caso ha dato prova di sapersi rinnovare; molti di più: ha dimostrato di essere l’unica società veramente multirazziale e multiculturale che non deve inseguire i dogmi del politicamente corretto. Là ormai non ci sono (quasi) più afroamericani o italoamericani, ma solo Americani…

    se permetti, per chi è affascinato dagli States questa è una vittoria comunque!

  6. Marco ha detto:

    La conferma che le tue opinioni sono completamente inaffidabili! E che ti ostini a negare l’evidenza!
    Complimenti, hai dato un’ottima prova del tuo intuito!

  7. pippo ha detto:

    Obama, come Berlusconi, è sceso in campo con tutte le forze di cui disponeva; si è battuto e si presenta al traguardo come il vincitore di questa lunghissima, ma sempre entusiasmante, campagna elettorale.

    Obama a differenza di berlusconi s’è finanziato (penso anche e non solo) con corpose sottoscrizioni popolari.
    Bravo pensatore, come il senatore un altro sedicente opinion maker miope che vede senza occhiali, che per straripante boria rimmarrà sempre e soltanto sedicente, almeno fino a quando non prenderà coscienza di essere al centro del proprio universo, non di tutto l’universo!
    ma d’altronde visti i risultati proprio risicatissimi, era difficile prevedere chi avrebbe vinto, vero?
    Leggo le tue opinioni le ribalto di 180° e ho di fronte la realtà.
    e fai bene a stare fuori dal coro, ti stanno cantando canzoncine un po’ pesantucce!

  8. mazapegul ha detto:

    Sebbene fuori dal coro (come sempre!!!!)

    LOL! tu sei il coro fatto a persona! 🙂

  9. Frank77 ha detto:

    Certo è un po’ ridicolo vedere che chi sfotteva i sostenitori di Veltroni,dica le stesse cose 😀

  10. anna ha detto:

    vabbè, te lo concedo… tenendo presente che da una parte abbiamo due politici, dall’altra due caricature, il resto ci può stare!
    Forza Obama!!!

  11. ilpensatore ha detto:

    @ ilSenatore: mitico…ci vediamo dopo su vote2008…

  12. ilpensatore ha detto:

    Anna, io invece ne vedo alcune di somiglianze…esattamente quelle che ho descritto… 😉

  13. ilsenatore ha detto:

    ci sarebbero notizie contrastanti su Ohio e Pennsylvania.

    Secondo indiscrezioni, McCain starebbe sfondando in zone tradizionalmente democratiche, compresa Pittsburgh in Pennsylvania. Altre voci parlano invece di un vantaggio nettissimo di Obama sempre nei medesimi territori.

    Secondo il cronista radio Hugh Hewitt, contro ogni pronostico andremo verso un testa a testa in Pennsylvania, Colorado, Ohio e addirittura Minnesota.

    p.s. grazie per la menzione del live 😉

  14. anna ha detto:

    La sfida tra Obama e McCain assomiglia drammaticamente a quella che abbiamo vissuto solo un anno fa tra Berlusconi e Veltroni.

    lol.. per favore, non diciamo eresie! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: