Travaglio, il principe del for(ellin)o.

Com’era prevedibile, il presidente Schifani ha querelato Travaglio, per il siparietto che il giornalista torinese gli riservò davanti a milioni di telespettatori dal palco di Fabio Fazio, Che tempo che fa.

Com’era altrettanto prevedibile, il presidente Schifani ha optato per un’azione di tutela meramente civile del proprio onore, citando Travaglio davanti al Tribunale Civile di Torino.
La richiesta del danno patrimoniale e non è fissata in 1,3 milioni di euro. Pazzesco.
Ma fu pazzesco anche ciò che disse il Travaglio durante la trasmissione di Rai 3 in cui definì Schifani il punto di arrivo di una parabola “a precipizio” dell’onorabilità di coloro che nel tempo hanno ricoperto la carica di presidente del Senato: “cioè, dopo c’è solo la muffa probabilmente…il lombrico come forme di vita…(incomprensibile)” e ancora: “…si curava con la penicillina (riferito alla muffa, evidentemente, ndr) quindi ho fatto un esempio sbagliato”; da lì, poi il racconto di alcuni fatti che hanno visto protagonista il presidente Schifani ai tempi delle sue consulenze col comune di Villabate.

QUI il video dell’intervista.

Ma siccome non c’è più martire di chi martire vuol essere a tutti i costi, eccotelo lì, il Nostro (Travaglio) che con quel suo ditino indice puntato rimprovera a Schifani la “sproporzione delle forze in campo”; uno “squilibrio che diventa abissale in conseguenza della Sua sopraggiunta invulnerabilità”.

Insomma: caro Schifani, perchè non pensa agli affari di tutti gli italiani e non si lascia insultare come ognuno meglio crede di poter fare?
E poi, si vergogni: se Travaglio volesse querelarLa per le infamanti accuse che Lei muove nel Suo atto di citazione, non avrebbe alcuna speranza di ottenere giustizia in tempi ragionevoli, perché il Lodo Alfano La mette al riparo da qualunque conseguenza penale delle Sue parole e azioni, imponendo la sospensione degli eventuali processi a Suo carico.

Ora, è evidente il delirio di onnipotenza da cui è stato da tempo colto il Travaglio.
Vorrebbe, in pratica, poter offendere chiunque senza patirne le conseguenze, supponendo che quelli che lui giudica “da evitare” non abbiano diritto ad alcuna onorabilità. Li ha già giudicati lui dei gran pezzi di merda: come si permettono di volersi tutelare nell’immagine?

E per finire…il lodo Alfano.
Come dire, lo zucchero sulla pizza.
Che c’azzecca, direte voi?!
Appunto…niente, non c’azzecca niente.

Il lodo Alfano, infatti, tutela le quattro più alte cariche dello stato dalle cause PENALI, imponendo una sospensione di quelle per non compromettere il regolare svolgimento delle attività istituzionali.
Non tutela invece (e affatto) dalle eventuali cause civili.

E siccome (come dimostrato dallo stesso Schifani) le cause circa le diffamazioni o le ingiurie possono essere perseguite anche attraverso tutela civilistica, se Travaglio non vorrà ricorrervi pur sentendosi offeso dalle infamanti accuse (quali????) ad egli rivolte dal presidente del senato, beh…sarà solo e soltanto una scelta sua.
A meno che, Travaglio non volesse sperare in una condanna PENALE, con conseguente incarcerazione (comunque improbabile) della seconda carica dello Stato.

Ripeto: non c’è martire peggiore di chi vuol per forza passare per tale.
Anche se poi finisce per fare la figura del fesso…

Annunci
Comments
131 Responses to “Travaglio, il principe del for(ellin)o.”
  1. Domenico Malara ha detto:

    Ciao Marco, sull’argomento volevo segnalarti un mio recente post (http://malarablog.wordpress.com/2008/09/28/non-e-tutto-travaglio-quello-che-luccica). Mi piacerebbe avere un tuo commento. Ti aspetto, contattami. Ciao. Domenico M.

  2. signoranonima ha detto:

    Scusa… mancava un pezzo. Ora ho integrato.
    Ciao

  3. signoranonima ha detto:

    Ciao Pensatore,
    ci sono aggiornamenti sul tema.

    Poi vorrei chiederti una cosa in privato… ma non trovo la tua mail…
    Se non hai problemi, puoi contattarmi tu all’indirizzo che trovi nel mio blog, nella pagina “???Chi sono”
    Ti sarei molto grata.

    S.A.

  4. Il discorso della muffa a me fa ridere…

  5. IoTomy ha detto:

    E se dicessi che “l’operazione P2” è stata la più formidabile operazione di intelligence con lo scopo di demolire l’intelligence italiana?

    Essere massoni è un reato?

  6. pippo ha detto:

    scopo della p2?
    accumulare più ricchezze possibili, indipendentemente dalla liceità od illiceità dei mezzi utilizzati per farlo e adattando le regole del gioco a tal scopo.

    scopo di accumulare più ricchezze possibili? questo lo ignoro, qualcuno me lo spieghi.

    mezzi per raggiungere tale scopo? un affiliato a presidente del consiglio.
    beneficiari: tutti gli affiliati che investono affinchè venga raggiunto lo scopo.

  7. Maury ha detto:

    @Io Tomy
    Piacerebbe saperlo anche a me!
    Maury

  8. IoTomy ha detto:

    Ciao Pensatore!

    Dibattito molto interessante.
    Qualcuno mi spiega per bene quali fossero gli scopi della P2?

  9. Maury ha detto:

    …Eh gran brutto vizio Maury, dovresti proprio smettere ….
    GRANDE GIACOMO!!!Ci ho provato, caro Giacomo,ma con scarsi risultati.Scherzi a parte,almeno ho qualcuno con cui dialogare come voi che avete la pazienza di sopportarmi…
    Maury

  10. Giacomo ha detto:

    Eh gran brutto vizio Maury, dovresti proprio smettere 🙂

  11. Maury ha detto:

    …E la domanda che mi nasce spontanea nel cuore, Maury…..
    E CHI SE NE FREGA?…
    Giacomo,ribadisco il concetto: non voglio far cambiare idea a nessuno!Tu continui a pensare che Berlusca sia un delinquente,io ,invece,penso che non sia il male assoluto,punto.Ribadisco,siamo in un paese democratico ed ognuno e’ padrone di esprimere le proprie idee.Travaglio ti convince?Benissimo,a me no!E allora come la mettiamo?Sono un idiota perche’ non credo al cotonato.Ripeto,se hai occasione di poterlo avvicinare,fagli,cosi’ per curiosita’,una domanda che non gli garba e poi mi sai a dire.
    Per quello che riguarda i signori giudici,ti auguro vivamente di non trovarti mai,dico mai faccia a faccia con loro(vedi Enzo Tortora).E con questo mi fermo qui,ho il brutto vizio di lavorare!Salutoni Maury

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: