La migliore delle risposte possibili. #1 (se il governo dei “mafiosi” dichiara guerra alla mafia)

Per il nuovo centrodestra, questa di Napoli, è sicuramente una giornata speciale.
Quella in cui sono state date le migliori risposte possibili a tutti i detrattori del neonato governo.

Mi piace cominciare da un provvedimento che da questo Consiglio dei Ministri è uscito in sordina mentre invece meriterebbe l’onore delle prime pagine. E’ stata infatti approvata, assieme a tutto il pacchetto sicurezza, una norma che renderà più facili le confische dei beni ai mafiosi.
Spiega Maroni che la procedura sarà velocizzata dal momento che la vicenda del bene sarà slegata dall’accertamento della pericolosità sociale del reo e che in questo modo, il prefetto agirà più rapidamente dell’Agenzia del Demanio.
Con questa, poi, garantisce il ministro della Giustizia, Angelino Alfano vi sono altre sette misure (sulle 30 totali) di lotta alla mafia.

Non c’è male per un governo tacciato di essere un covo di collusi e fiancheggiatori della mafia!

Annunci
Comments
27 Responses to “La migliore delle risposte possibili. #1 (se il governo dei “mafiosi” dichiara guerra alla mafia)”
  1. magetrony ha detto:

    >se quindi mi parli di legali dei mafiosi che sarebbero in conflitto di interessi perchè parlamentari mi devi dimostrare che davvero è stato così.>

    quello che sto cercando di dirti da 3-4 commenti è che PER ARCHITETTURA uno stato non dovrebbe prevedere situazioni del genere. AL dila’ del fatto che credo che il “lavoro sporco” sia stato fatto, mentre tu no (ma ragionare su questo richiederebbe tempo e lavoro e, ad essere del tutto sincero, non ho tempo nè voglia di dedicarmi così tanto a riorganizzare i dati per la discussione..non me ne viene molto), credo sia importante sottolineare che in ogni caso non debba esserci LA POSSIBILITA’ di esercitare violazioni e soprusi ad impunità certa.

    Di questo sto cercando di discutere.

    >non credi che potrebbero comunque farsi delle leggi ad hoc da usare una volta tornati a lavoro?
    sai…i processi oggi durano anni ed anni>

    Hai ragione, è un problema…ma lo è davvero, per lo stato di diritto che come giustamente dici tu deve essere mantenuto ma che allo stesso tempo non puo’ violare i principi morali e la sicurezza di una democrazia, che deve garantirsi sull’integrità di chi deve guidarla e sulle contromisure da prendere per evitare e PREVENIRE la possibilità di abusi di potere.

    Tu stesso ammetti errori importanti, scelte in difesa dei propri interessi..ciò che desta scandalo in milioni di persone è che in Italia si abbia la POSSIBILITA’ di fare tutto questo PRATICAMENTE ALLA LUCE DEL SOLE, o quasi.
    Questo è il risultato e la fonte continua di una deriva culturale, di gente che sviluppa una diffusa tolleranza verso una più o meno lieve immoralità, purchè oltre a quelli di chi compie la scorrettezza vengano difesi e/o incrementati anche i propri interessi.

    Questa mi sembra una mentalità primitiva, tutto qui.

  2. ilpensatore ha detto:

    dunque: Berlusconi per te è sceso in campo perchè aveva da farsi gli affaracci suoi. Ma intanto, anche prima aveva ricevuto favori da Craxi e compagni socialisti. Poi quelli furono spazzati via da Tangentopoli (che lasciò illibato il cavaliere) e allora quegli si tuffò in politica per evitare di essere “preso” dalla giustizia.

    giusto? ho riassunto bene il tuo ragionamento?

    ok: da qui, sempre secondo te, è tutto un inseguire leggi ad personam e garantirsi l’indisturbato monopolio mediatico dell’informazione.

    giusto? fin qui ci sono?

    ok.
    scusa, ma condivido poco della tua visione dei fatti.

    ma poichè sono opinioni è anche giusto che ognuno mantenga la propria.
    non saranno certo due righe di un modesto blogger a farti cambiare idea sull’uomo, sul politico o sul personaggio in generale di Berlusconi.

    qeullo che posso chiederti, giusto per continuare questa vivace discussione è di non ritenere ignoranti quelli che come me la pensano diversamente d te!
    non credo di essere un imbecille o uno sprovveduto se penso che Berlusconi sia sceso in campo per i suoi interessi ma anche perchè c’era una forte richiesta da parte della società di avere come leader un uomo diverso dagli altri.
    a me Berlusconi piace per questo! perchè è diverso.

    no, non credo sia un mafioso.
    credo abbia commesso errori importanti e credo anche che a volte si dedichi ai suoi interessi usando le istituzioni per difenderli. E ripeto…per difenderli.
    ci guadagnerà anche, ma credo ci guadagnino tanti altri.

    no, non credo nemmeno sia tutto questo mostro avido di metterlo nel sedere alla gente.
    non credo nemmeno alle tue teorie complottiste.
    tu vedi ombre ovunque specialmente dove proprio non ve ne sono.

    io ho un’altra visione della storia di Berlusconi.
    ognuno la sua.

    ma su certe cose possiamo ancora discutere.

    come ad esempio, se mi citi questioni pratiche e concrete allora io ti affronto con le mie argomentazioni.
    ma siccome sei tu che attribuisci a quello e a quell’altro comportamenti ignobili, ti chiedo solo, se puoi farlo, di mettere da parte le idee politiche e di concretizzare quei fatti il più possibile.

    se quindi mi parli di legali dei mafiosi che sarebbero in conflitto di interessi perchè parlamentari mi devi dimostrare che davvero è stato così.
    e magari dovresti spiegarmi come mai secondo te sarebbe sufficiente che questi smettessero di fare i professionisti: non credi che potrebbero comunque farsi delle leggi ad hoc da usare una volta tornati a lavoro?
    sai…i processi oggi durano anni ed anni…

    insomma…io trovo ci siano alcune contraddizioni nei tuoi ragionamenti.
    o almeno, vi leggo troppo livoro, troppo pessimismo, troppo complottismo…e allora diventa difficile confrontarsi con chi vuole a tutti i costi parlar male di una persona!

  3. magetrony ha detto:

    >la attribuisci al governo berlusconi come fosse una conseguenza di una legge ad personam.>

    non la attribuisco al governo berlusconi, ma all’azione e agli inciuci di berlusconi. inoltre dico nasce nel ’94 perchè nel ’94 salta fuori la sentenza. in realtà il PROBLEMA nasce prima con l’amicizia berlusconi-craxi.

    >scusa, ma…nel 1990 Berlusconi nemmeno esisteva politicamente e ciò che fu fatto per lui da Craxi non lo può riguardare direttamente come politico, soprattutto se è diventato pres del cons solo 4 anni dopo!!!>

    lo sai che il tuo è solo uno scadente esercizio retorico ve’? LA SOSTANZA è invariata. Ossia che berlusconi inizialmente, per PERSEGUIRE I SUOI SCOPI MONOPOLISTICI E ILLEGALI, si SERVE prima di craxi e poi, dopo TANGENTOPOLI, scende DIRETTAMENTE in campo per FARE I SUOI INTERESSI.

    Ora la tua precisazione riguardo i tempi spiegami cosa cambia della sostanza di QUESTO discorso (la politica di berlusconi altro non è che difesa di privilegi di casta e personali) ,che è quello che sto sostenendo dall’inizio.

    >non solo: Mediaset è sempre stata una risorsa per il paese e per il sistema industriale del paese. Non capisco perchè tutto questo accanimento>

    Mediaset e gruppi collegati (o riconducibili alla figura del cavaliere) è una realtà imprenditoriale che detiene DI FATTO il monopolio della comunicazione e dell’informazione televisiva, e non solo. Questo non è garanzia di democraticità, mi sembra chiaro no?

    >nel 95 comunque tutto viene sanato dal referendum, ergo…non capisco il tuo isterismo!>

    Io non sono isterico, sto argomentando con calma e ordine. Tu mi sembri altresì piuttosto agitato. Hai il fiatone? Ribadisco che il fatto che sia stata sanata da un referendum, peraltro oggettivamente confuso, non rende la situazione esente da critiche.

    >no no…scendi pure nel dettaglio. Forse tu non sei preparato ma io la materia la studio e non credo di essere così sprovveduto come credi.>

    non mi interessa. ribadisco che è valido il ragionamento pregiudzievole in una situazione come quella che ti ho descritto. Una persona che PER LAVORO ha interessi in un certo ambito NON DOVREBBE essere messo in condizione di legiferare riguardo quell’ambito. Credo sia una questione di ELEMENTARE giutizia e correttezza tra uomini.

    >soprattutto, dovresti sapere che tra magistrati e avvocati in parlamento ve ne sono un centinaio.
    che facciamo, li cacciamo tutti?>

    O esercitano la loro professione o fanno i parlamentari.

    Credo che sia ragionevole.

    >e perchè non cacciare anche tutti gli altri, meno quelli che vivono solo di politica?>

    Esiste la possibilità di sospendere la propria attività, o di mettersi in aspettativa in circostanze di elezione,. inoltre non è sbagliato campare solo di politica, poichè è proprio un gran lavoraccio in realtà se fatto onestamente.

    >DIMOSTRAMI COME CONCRETAMENTE SI E’ REALIZZATO IL CONFLITTO D’INTERESSI DEGLI AVVOCATI DEI MAFIOSI>

    ancora. sei di coccio proprio. cioè tu dici “A”, io rispondo “B”, tu riaffermi “A”. Alla “C” non ci arrivi?
    manco mi ci spreco, faccio copiaincolla.

    Io non ti devo dimostrare nulla. Ti ho solo offerto delle informazioni che non prendi in considerazione, ma dalle quali scivoli per evadere le considerazioni che ne scaturirebbero normalmente.

    >io non credo, perchè comunque sarebbero tutti presunti conflitti indipendenti uno dall’altro.>

    Ma tu studi giurisprudenza a Paperopoli?

    Esistono le ASSOCIAZIONI A DELINQUERE, esistono gli INTERESSI CONVERGENTI. O esiste solo il diritto per i mafiosi di vederei propri avvocati IN CARICA dentro al parlamento?

    >ma tu forse non credi nelle istituzioni tout court?>

    Io credo negli uomini onesti e negli uomini in malafede. L’istituzione è composta dagli uomini che la incarnano, e da loro trae pregi e difetti. Per questo berlusconi al governo è preoccupante più di un veltroni (che detesto).

    >sei forse un “grillino”?>

    Assolutamente no. Condivido alcune crtiche di grillo così come ne trovo altre decisamente fuori luogo. Il fatto di potermi mettere un’etichetta ti aiuta? Se vuoi ti dico che sono grillino ma io a grillo ho pure scritto di recente una lettera estremamente critica…

  4. ilpensatore ha detto:

    ok, mi sa che qui non ci intendiamo troppo bene.

    dunque: il virgolettato di prima è tuo; e dici che la questione Rete 4 è datata 1994 e la attribuisci al governo berlusconi come fosse una conseguenza di una legge ad personam. Ma sbagli, perchè nel 94 non c’è stata nessuna legge in merito, ma una sentenza della corte costituzionale che fa riferimento ad una legge del 1990 (la mammì). Ci siamo?
    ora, come fai a dire che “Nel ‘90 la legge mammì fu salutata da tutti come un favore a berlusconi, che seguiva d’altronde il famoso “decreto berlusconi” (questi sono due dei tanti favori di craxi al cavaliere) che impediva ai giudici di interrompere le trasmissioni ILLEGALI del biscione.”

    scusa, ma…nel 1990 Berlusconi nemmeno esisteva politicamente e ciò che fu fatto per lui da Craxi non lo può riguardare direttamente come politico, soprattutto se è diventato pres del cons solo 4 anni dopo!!!

    non solo: Mediaset è sempre stata una risorsa per il paese e per il sistema industriale del paese. Non capisco perchè tutto questo accanimento.

    nel 95 comunque tutto viene sanato dal referendum, ergo…non capisco il tuo isterismo!

    ma non ti limiti a questo: tu vivi galleggiando sull’onda del sospetto.
    per te ogni cosa è discutibile, perfino i risultati delle elezioni: li trovi discutibili, quindi…non validi, non efficaci, che cosa? sol perchè contrari alle tue aspettative…mah!

    poi scrivi:
    “SCRIVENDO LE LEGGI SULLA GIUSTIZIA. Non è interessante (o meglio lo sarebbe ma sarebbe chilometrico e nessuno dei due è preparato) entrare nel merito. basta sapere che IN LINEA DI PRINCIPIO un avvocato penalista ESERCITANTE professione, specie se difende grossi mafiosi in grossi casi, non dovrebbe LEGIFERARE.

    Mi sembra un conflitto concreto, visto che hanno legiferato e legiferano”

    no no…scendi pure nel dettaglio. Forse tu non sei preparato ma io la materia la studio e non credo di essere così sprovveduto come credi.
    soprattutto, dovresti sapere che tra magistrati e avvocati in parlamento ve ne sono un centinaio.
    che facciamo, li cacciamo tutti?
    e perchè non cacciare anche tutti gli altri, meno quelli che vivono solo di politica?

    detto questo: DIMOSTRAMI COME CONCRETAMENTE SI E’ REALIZZATO IL CONFLITTO D’INTERESSI DEGLI AVVOCATI DEI MAFIOSI. QUALI LEGGI SONO STATE FATTE AD HOC PER SCARCERARE O ASSOLVERE MAFIOSI?

    dici:
    “TI E’ MAI PASSATO PER LA TESTA CHE SE IL CONFLITTO DI INTERESSI INVESTE UN AMPIO E CONSENSUALE AMBITO DI PARLAMENTO NON ESISTE MODO PER, COME DICI TU, NEUTRALIZZARLO?”

    io non credo, perchè comunque sarebbero tutti presunti conflitti indipendenti uno dall’altro.

    ma tu forse non credi nelle istituzioni tout court?
    sei forse un “grillino”?

  5. magetrony ha detto:

    E’ lo stesso meccanismo in base al quale spesso chi deve controllare o fare ispezioni su un’azienda è allo stesso tempo “consulente” dell’azienda stessa (o ci diventa in breve tempo..chissà come). Questa cosa dovrebbe essere espressamente vietata per legge.
    Come si puo’ pensare che svolga un’azione di controllo efficace?

  6. magetrony ha detto:

    >prima hai detto che la questione rete4 nasce nel 94. e hai aggiunto, allusivo: chi c’era al governo?

    confermi? beh, stavi sbagliando.>

    Se lo dici tu. Mi risulta nel ’94 ci fosse berlusconi, con i radicali di pannella alleati( ah chi è che propose i referendum del ’95? maddai, proprio i radicali!). Nel ’90 la legge mammì fu salutata da tutti come un favore a berlusconi, che seguiva d’altronde il famoso “decreto berlusconi” (questi sono due dei tanti favori di craxi al cavaliere) che impediva ai giudici di interrompere le trasmissioni ILLEGALI del biscione.

    Qual’è il mio errore? e…posto che trovi una minima imperfezione… cambia la sostanza?

    >certo, sarebbe brutto se mi confermassi che secondo te un voto che ti trova in disaccorto sia discutibile…>

    perchè? tanto per fare un esempio non posso trovare discutibile che la gente voti per berlusconi? guarda che “discutibile” non significa “Galera”…mah…

    >ma non te ne voglio fare una colpa nè voglio fissarmi su questo.>

    eh meno male va’…

    >se parli di parlamentari che entrani in conflitto di interessi perchè legiferano nei loro campi professionali e mi citi in proposito gli avvocati dei mafiosi, allora mi devi spiegare in che modo si è concretizzato questo conflitto.>

    SCRIVENDO LE LEGGI SULLA GIUSTIZIA. Non è interessante (o meglio lo sarebbe ma sarebbe chilometrico e nessuno dei due è preparato) entrare nel merito. basta sapere che IN LINEA DI PRINCIPIO un avvocato penalista ESERCITANTE professione, specie se difende grossi mafiosi in grossi casi, non dovrebbe LEGIFERARE.

    Mi sembra un conflitto concreto, visto che hanno legiferato e legiferano.

    >detto questo, comunque, mi viene da sorridere al pensiero che un parlamentare si trovi in conflitto di interesse a legiferare nelle materie che disciplinano il lavoro che fa fuori dal parlamento…lo dico perchè allora tutti dovrebbero lasciare il posto.>

    tu sorridi a me invece mi viene da piangere. Esattamente come hai detto tu, molti parlamentari non dovrebbero essere in parlamento. Almeno nella maggior parte dei paesi civili questo concetto di conflitto di interessi esiste e viene applicando secondo questo criterio. Visto quello che succede in italia è un crtierio molto sensato, viene da aggiungere.

    >ti è mai passato per la testa che il conflitto di interessi di un parlamentare è neutralizzato dal voto degli altri mille (circa)?
    no?>

    No.

    TI E’ MAI PASSATO PER LA TESTA CHE SE IL CONFLITTO DI INTERESSI INVESTE UN AMPIO E CONSENSUALE AMBITO DI PARLAMENTO NON ESISTE MODO PER, COME DICI TU, NEUTRALIZZARLO?

  7. ilpensatore ha detto:

    magetrony, scusa, ma continuo a non capire cosa c’entri Berlusconi e il suo governo del 94 con una legge del 1990!

  8. ilpensatore ha detto:

    lo sapevo, alla fine quello “nervoso” sarei io.

    intanto però…

    prima hai detto che la questione rete4 nasce nel 94. e hai aggiunto, allusivo: chi c’era al governo?

    confermi? beh, stavi sbagliando.

    ora ribalti le cose, parlando del referendum.
    Nel mentre ti ricordo che il governo berlusconi rimase in carica giusto pochi mesi…difficile gli si possano attribuire responsabilità che non ha.

    comunque: non capisco cos’è che fu discutibile: il referendum o il voto popolare?
    fammi capire, perchè è importante anche questa come posizione.
    certo, sarebbe brutto se mi confermassi che secondo te un voto che ti trova in disaccorto sia discutibile…

    ma non te ne voglio fare una colpa nè voglio fissarmi su questo.

    però una cosa me la devi: se parli di parlamentari che entrani in conflitto di interessi perchè legiferano nei loro campi professionali e mi citi in proposito gli avvocati dei mafiosi, allora mi devi spiegare in che modo si è concretizzato questo conflitto.

    detto questo, comunque, mi viene da sorridere al pensiero che un parlamentare si trovi in conflitto di interesse a legiferare nelle materie che disciplinano il lavoro che fa fuori dal parlamento…lo dico perchè allora tutti dovrebbero lasciare il posto.

    ti è mai passato per la testa che il conflitto di interessi di un parlamentare è neutralizzato dal voto degli altri mille (circa)?
    no?

    vabbè…

  9. magetrony ha detto:

    se poi vuoi approfondire il discorso sulla legge del 1990 (la cosddetta legge mammì, o “legge polaroid”) accomodati pure…

  10. magetrony ha detto:

    >quindi, hai capito male tu; ho letto bene io; hai detto una bugia>

    guarda che non è una gara. Quanti anni hai?

    >la sentenza del 94 si riferisce alla legge sulla concentrazione del 1990.

    tu la critichi, ma un referendum, quello del 95 l’ha sostanzialmente confermata.>

    E allora? I referendum del ’95 sono stati un gran casino più di dieci quesiti su temi che non c’entravano nulla tra loro e su cui la gente ha votato in maniera, secondo me, discutibile.

    Dove avrei detto “una bugia”? Mi sembri nervoso pensatore…

    Tu mi poni una domanda per evaderne altre.

    Io non ti devo dimostrare nulla. Ti ho solo offerto delle informazioni che smentiscono il quadretto idilliaco del fondoschiena che vai accarezzando con la lingua da diverso tempo.

    Tu, queste informazioni, non le prendi in considerazione ed evadi le considerazioni che ne scaturiscono normalmente.

    Evochi garantismo e giustizialismo quando qui si sta parlando solo di moralità. Ma mi sembra che da queste parti ne giri poca.

  11. ilpensatore ha detto:

    “no fino a prova contraria il pasticcio nacque nel ‘94…chi c’era al governo all’epoca?”

    ecco, ora ti smentisci da solo!

    la sentenza del 94 si riferisce alla legge sulla concentrazione del 1990.

    tu la critichi, ma un referendum, quello del 95 l’ha sostanzialmente confermata.

    quindi, hai capito male tu; ho letto bene io; hai detto una bugia.

    Ma andiamo avanti!

    il diritto è qualcosa che si stratifica nel tempo. Farti i nomi di tutti i giuristi che fino ad oggi si sono spesi per darci un sistema il più garantista possibile sarebbe lungo, oltre che inutile, perchè al di là di tutto ti basterebbe sfogliare un qualsiasi testo di diritto per capire quanto le tue posizioni “giustizialiste” siano distanti mille miglia da ciò che è stato fatto per evitare gli abusi dello Stato.

    ma tu li accetti, accetti i dubbi, accetti che il sospetto si faccia certezza perchè ti conviene, perchè così puoi accusare chi ti è politicamente lontano.

    ma vabbè, andiamo avanti: in fine, anche a te mi tocca fare la stessa domanda fatta e rimasta in sospeso al famigerato “anonimo” che si aggira su queste pagine: mi dici per favore, con dovizia di particolari, in che modo gli avvocati dei mafiosi avrebbero favorito i loro assistiti una volta diventati onorevoli?

    guarda, è importante che tu risponda, perchè non ci sono molti altri argomenti senza i fatti!

  12. magetrony ha detto:

    e in ogni caso un governo che porta la difesa dei mafiosi in parlamento, come fa poi a dichiararsi nemico della mafia?

  13. magetrony ha detto:

    >che c’entra Gasparri? non mi riferivo a lui, ma a tutti quei giuristi che tu metti da parte per pura foga ideologica.>

    Chi sono? come si chiamano? quando e come sono morti per le leggi che hanno scritto? perchè e percome li starei secondo te mettendo da parte?

    >comunque, devi ora chiarirmi una cosa: ho letto il link che mi hai dato ma non vedo riferimenti al 94, se non per una sentenza della corte di cassazione relativa ad una legge del 1990. Dopo di che, nel 95 il referendum eccetera eccetera.>

    no non l’hai letto. Se l’avessi letto avresti rilevato che la sentenza del ’94 e’ una senternza DELLA CORTE COSTITUZIONALE che dichiara in buona sostanza INCOSTITUZIONALE la concentrazione televisiva.

    >che c’entra Berlusconi nel 94?>

    Era il proprietario (tra le altre cose) dell’emittente incriminata. Era il capo del governo, un ex (forse ex forse no)membro di logge massoniche e un conoscente di diversi mafiosi.. Che c’entrava? bo dimmelo te!

    >ho saltato qualcosa?>

    eh mi sa di sì….

    >POI: perchè mai gli avvocati dei mafiosi non dovrebbero scrivere leggi? ti rendi conto che è una discriminante pericolosissima? i mafiosi non hanno diritto alla difesa?>

    I mafiosi hanno diritto alla difesa IN TRIBUNALE non IN PARLAMENTO.

    Legiferare su qualcosa che riguarda il proprio lavoro altrove è un chiaro esempio di CONFLITTO DI INTERESSI.

    Capisco che in questo paese si sia indotti a sentirne poco il bisogno, tuttavia credo che alcuni casi siano troppo lampanti per non riconoscerne i GRAVI tratti.

    No?

  14. ilpensatore ha detto:

    che c’entra Gasparri? non mi riferivo a lui, ma a tutti quei giuristi che tu metti da parte per pura foga ideologica.

    comunque, devi ora chiarirmi una cosa: ho letto il link che mi hai dato ma non vedo riferimenti al 94, se non per una sentenza della corte di cassazione relativa ad una legge del 1990. Dopo di che, nel 95 il referendum eccetera eccetera…

    che c’entra Berlusconi nel 94?

    ho saltato qualcosa?

    POI: perchè mai gli avvocati dei mafiosi non dovrebbero scrivere leggi? ti rendi conto che è una discriminante pericolosissima? i mafiosi non hanno diritto alla difesa?

  15. magetrony ha detto:

    QUELLA DI RETE4 NEL ’94

    http://it.wikipedia.org/wiki/Lodo_Retequattro

    >parla chiaro: le avessero fatte da sinistra quelle proposte (tra l’altro sempre poste da Libera) che avresti detto?>

    l’avrei considerato alla stessa stregua. La critica non ha colore politico.

    >e su tutto il resto, stai pisciando fuori dal vaso.>

    ah si? cioè?

    >capisco l’invasamento ideologico, ma come mi dici che sono morte persone per l’Italia ti dico che sono morte persone anche per darci il sistema giuridico che abbiamo, quindi…rispettalo!>

    Ti sembra una cosa intelligente quella che hai detto? Ti risulta che Gasparri (o chi ha scritto quella legge monopolista per lui) sia morto? MA di che vai cianciando?

    >ma poi, guarda te…io parlo di mafia e te mi citi il caso europa 7!>

    Una delle decine di immortalità dell’imprenditore/politico berlusconi. Non credo che un uomo immorale abbia i crismi per combattere la mafia, senza contare le probabilità che sia mafioso egli stesso.

    >riguardo i provvedimenti contro la mafia ha mai fatto qualcosa il centrosinistra negli anni passati? NO!>

    avrà sicuramente nell’archivio del suo ufficio stampa un mazzetto di coumnicati circa provvedimenti insostanziali ed inutili come quelli presentati da berlusconi. inoltre salvo una parentesi di pochi mesi chi ha governato negli ultimi anni è stato silvio. Mi sembri TU ideologicamente invasato, tanto da non discernere.

    >e oggi il centrodestra? SI!>

    appunto.

    >ti sta bene? anche fossero solo proposte (e non lo sono comunque) non saresti d’accordo con quelle?>

    tanto da perdere (ammesso che la tua natura ne contempli uno) il gusto della sintassi e della semantica.

    Siamo tutti d’accordo con la lotta alla mafia. Dovrebbe cominciare dall’escludere da qualunque carica politica personaggi indagati o condannati in qualunque grado di giudizio per mafia. Inoltre GLI AVVOCATI DEI MAFIOSI non dovrebbero scriver ele leggi?

    O no?

  16. magetrony ha detto:

    >a me risulta dal 1999>

    la vicenda europa 7 inizia nel 1999,

  17. ilpensatore ha detto:

    a me risulta dal 1999

    http://www.europa7.it/

    comunque: anche tu, ti spacci per onesto intellettualmente ma poi ti rifugi dietro un dito.
    parla chiaro: le avessero fatte da sinistra quelle proposte (tra l’altro sempre poste da Libera) che avresti detto?

    e su tutto il resto, stai pisciando fuori dal vaso.

    capisco l’invasamento ideologico, ma come mi dici che sono morte persone per l’Italia ti dico che sono morte persone anche per darci il sistema giuridico che abbiamo, quindi…rispettalo!

    ma poi, guarda te…io parlo di mafia e te mi citi il caso europa 7!

    riguardo i provvedimenti contro la mafia ha mai fatto qualcosa il centrosinistra negli anni passati? NO!

    e oggi il centrodestra? SI!

    ti sta bene? anche fossero solo proposte (e non lo sono comunque) non saresti d’accordo con quelle?

    perchè invece non lo sei?

  18. magetrony ha detto:

    per quanto riguarda il “non fuorilegge”…tralasciando di ripetere la cronologia degli eventi, che spero conoscerai…

    E’ come se tu prima rubi una mela, poi visto che la giustizia è lenta fai in tempo ad imtrallazzare per far sparire dal codice il reato di “furto di mele”…

    per me resti un ladro di mele..

  19. magetrony ha detto:

    >ma poi, a me che me frega? io sono per il pluralismo, non per far parlare uno a scapito di un altro. Insieme non possono? Perchè Rete4 e Rai3 devono venire cancellate? Europa 7 ha la forza di trasmettere coprendo tutto il territorio?>

    si da’ il caso che purtroppo le frequenze nazionali siano poche. quindi puo’ parlare solo chi vince regolarmente il concorso per l’assegnazione. da 15 anni europa 7 dovrebbe trasmettere, perchè regolarmente vincitrice ed in grado di trasmettere (aveva pronti quelli che all’epoca erano tra gli studi televisivi più grandi d’europa), mentre però grazie all’azione criminale congiunta a quella legislativa sono di fatto impossibilitati dalkl’occupazione abusiva delle frequenze da parte di RETE4.

  20. magetrony ha detto:

    >vabbè, torniamo alla domanda di prima: quelle proposte entrate nel decreto (e quindi da subito in vigore) le ritiene buone o maldestre?>

    ritengo che, anche senza entrare nel merito (come d’altronde hai fatto tu), si possano definire operazioni di immagine. Una risposta televisiva ad un’esigenza creata televisivamente.

  21. magetrony ha detto:

    >che dal 99 Rete4 ha perso la concessione perchè d’Alema si guardò bene di mandare sul satellite anche Rai3? e gli chiederesti anche conto del fatto che negli scorsi due anni anche Gentiloni ha allungato la vita di Rete4?>

    Certo, sono intellettualmente onesto, io. Veltroni è d’alema sono due sporchi professionisti della politica, mentre berlusconi è un professionista del banditismo e della comunicazione.

    >fu quel governo a creare il pasticcio.>

    no fino a prova contraria il pasticcio nacque nel ’94…chi c’era al governo all’epoca? il governo successivo, con le sue operazioni di dialogo, la bicamerale di d’alema eccetera, si è in un certo senso reso complice del reato di favoreggiamento.

    Ma chi è peggio: il criminale, o chi per perseguire altri interessi gli da’ asilo?

  22. ilpensatore ha detto:

    ahahahah…io ti ho riportato solo le parole del decreto, ma è ovvio che non posso dire di più: quando questo sarà tradotto in legge allora…magari ti esporrò le cose in dettaglio.
    resta il fatto che già da oggi è operativo.

    tu però non mi hai dato una tua impressione.

    facciamo così: l’avesse fatta Veltroni una proposta del genere che avresti avuto da obiettargli?
    che dal 99 Rete4 ha perso la concessione perchè d’Alema si guardò bene di mandare sul satellite anche Rai3? e gli chiederesti anche conto del fatto che negli scorsi due anni anche Gentiloni ha allungato la vita di Rete4?

    ma qualcosa mi dice che non lo faresti.
    anche perchè, lo stesso qualcosa continua a dirmi che non sapresti come argomentare la sciocchezza che hai detto.
    Rete4, basta leggerlo su Wikipedia alla voce “europa 7”, non è fuorilegge, perchè si avvale della concessione datagli dal governo d’Alema nel 99.
    fu quel governo a creare il pasticcio.

    oggi si cerca di trovare una soluzione per aprire le frequenze anche a Di Stefano senza dover lasciare per strada migliaia di lavoratori (sempre contando anche quelli di Rai3)!

    ma poi, a me che me frega? io sono per il pluralismo, non per far parlare uno a scapito di un altro. Insieme non possono? Perchè Rete4 e Rai3 devono venire cancellate? Europa 7 ha la forza di trasmettere coprendo tutto il territorio?

    vabbè, torniamo alla domanda di prima: quelle proposte entrate nel decreto (e quindi da subito in vigore) le ritiene buone o maldestre?

  23. magetrony ha detto:

    mi sembra che neanche tu le descrivi nel dettaglio, tali norme…di 30 provvedimenti ne descrivi sommariamente uno, con toni da ufficio stampa di partito peraltro.

    piuttosto parla di come rete4 sia fuorilegge dal 1994 (prima sentenza corte costituzionale), do come la legge gasparri sia stata bocciata in 14 punti dall’unione europea, tanto da richiedere ulteriorir interventi legislativi per evitare multe salte. o di come questi interventi stiano per essere utilizzati dal nuovo governo per riassegnare le frequenze e salvare ancoira una volta la tv di famiglia e del militante emilio fede

  24. ilpensatore ha detto:

    non hai però risposto: sono efficaci o no quelle norme?
    ti stanno bene o no?
    altrimenti, si parla di fuffa…

  25. magetrony ha detto:

    le parole populismo, misure di facciata, diversivo, copertura…le parole convegenza d’indizi, monopolio dell’informazione, costruzione del consenso… sembra siano ormai sparite dal lessico cognitivo di molte persone tra cui tu, incauto sedicente pensatore…

  26. ilpensatore ha detto:

    @ magetrony: a te la parola “concretezza” o “realtà” suggeriscono nulla invece?

    mi riporti questa conversazione che non significa niente e ometti di commentare o giudicare questo tipo di provvedimento fatto dallo stesso Berlusconi che un giorno si e l’altro pure da sinistra considerano un mafioso.

    come si spiega?

    e: se anche fosse “finzione”? mi spieghi cos’è che starebbe fingendo di fare? e in cosa consisterebbe invece la sua azione dissimulata?

    sai cosa? mi pare proprio che siate rimasti tutti senza argomenti…

  27. magetrony ha detto:

    da partedi colui che ha inventato la televisione commerciale in italia, la prola “finzione” ti suggerisce nulla?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: