Silvio, non fare come Romano.

Se c’era una cosa che proprio Berlusconi non doveva fare era impantanarsi nelle beghe dello smistamento delle poltrone.
Romano Prodi e l’Unione furono puniti immediatamente dagli elettori, che già dopo il voto espressero la più drastica sfiducia verso quell’esecutivo pletorico.
Scegliere i ministri non è come il calciomercato, non entusiasma nessuno. Tutt’altro. Quando si protrae per troppo tempo ed è contornata da polemiche e ridde verbali, l’assegnazione dei dicasteri procura disgusto nell’opinione pubblica, perchè ha più l’aspetto di una redistribuzione dei favori che di una reale seleazione meritocratica degli uomini giusti da mettere al posto giusto.

Il rischio, a quasi un mese dalle trionfali vittorie elettorali, sta tutto nel far perdere (di nuovo) alla gente non solo la fiducia, ma perfino la speranza verso il cambiamento tanto atteso.
Non ci volle molto perchè venisse bocciato senz’appello il Professore.
E Berlusconi, con tutto il PdL, si stanno lanciando nel vuoto…

In tutta onestà, mi rendo conto che si respira già ora profonda insoddisfazione.
A questo punto, mi auguro che qualcuno tiri la cordicella del paracadute e salvi il “concepito” prima ancora che possa morire nella culla subito dopo il parto.

Eppure, la Storia dovrebbe insegnare pur qualcosa…e invece, siamo punto e a capo.
Per ora. Ovvio!

Il tempo, di fatto, ha una sua rilevanza non trascurabile.

Al di là di queste prime considerazioni, perciò, va detto che è innegabile che stare tanto tempo a galleggiare sugli iter burocratici costituzionalmente così concepiti, aggravi anche le situazioni più banali e acuisca rogne e fratture in altri contesti più facilmente ricomponibili.
I giornali martellano giorno giorno, quando va bene, perchè online l’affastellamento di retroscena, scoop e veline scandisce praticamente le ore del quadrante di un orologio.
Le polemiche montano velocemente.
Ma trattasi pur sempre di ipotesi.

Ogni valutazione, in questo momento, ha una sua specifica valenza, ma non può dirsi valida anche per il prossimo futuro.
Ecco…spero tanto di poter cambiare idea già nelle prossime 24 ore.

Dopo di che, aspetterò con ansia che il nuovo governo, da chiunque esso sia composto, dia prova di responsabilità e riconquisti i suoi elettori (e non) concretizzando le prime promesse sbandierate in campagna elettorale.

Wait and see…

Annunci
Comments
4 Responses to “Silvio, non fare come Romano.”
  1. ilsenatore ha detto:

    Credo che per fare il Ministro della Giustizia serva qualcosina in più rispetto all’essere un semplice avvocato. E infatti il Colle (e Letta) mugugnano.

  2. ally ha detto:

    scusate, ma i ministri non dovrebbero essere 12? (tra l’altro pure per legge oltre che per promessa fatta agli elettori)
    mi pare che girino nomi di almeno 18 ministri o sbaglio?

  3. ilpensatore ha detto:

    si beh…tutte le preoccupazioni che hai tu ce le ho tutte anch’io!
    a leggere i giornali sembra quasi che stiamo messi peggio che due anni fa.

    comunque, mi spieghi una cosa che proprio non capisco da dove nasca?
    la pregiudiziale nei confronti di Alfano alla Giustizia.
    Non capisco, davvero…eppure è un avvocato molto quotato (come tutti quelli che ronzano attorno a Berlusconi) e in più è un uomo del Sud…
    dov’è il problema?

  4. ilsenatore ha detto:

    vediamo come si mettono le cose. Certo è che non è uno spettacolo edificante questo teatrino sulle poltrone. Leggo su La Stampa (quindi da prendere con le pinze) che qualche berlusconiano disperato avrebbe proposto di aumentare il numero dei sottosegretari in virtù di un’ipotetica riduzione degli stipendi. Poi già si parla di spacchettamenti vari. E Alfano rimane alla Giustizia…miserere!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: