(H)anno zero…cervello.

Da Santoro va in onda non solo il miglior esempio di sfacciata ignoranza spacciata per cultura, ma anche la dimostrazione di come la “Kultura” di cui si vantano i progressisti sedicenti intellettuali, ma più onestamente definibili come intellettualOIDI, sta davvero a sinistra…ed è bene che lì rimanga!

Dietro la presunzione del “tira-linee” Fuksas, però, non si nasconde soltanto la voglia di apparire superiori pur senza esserlo, ma tutta la stupidità di un odio verso la persona di Silvio Berlusconi che acceca e ottenebra la mente ed offusca la ragione.
E’ un livore del tutto irrazionale, illogico, che altro non produce se non di questi siparietti di vergognosa autoesaltazione di personaggi dalla discutibile intelligenza!

Striscia smonta il “fenomeno” Fuksas…con mia grande soddisfazione!

Silvio ha sempre ragione…

Annunci
Comments
11 Responses to “(H)anno zero…cervello.”
  1. ilpensatore ha detto:

    no, no, Stefano…tranquillo…non mi abbasso a simili luoghi comuni!
    ma non me la sento nemmeno di dire che questa è l’Italia di Berlusconi!
    è l’Italia che gli italiani hanno finora costruito, coi suoi pregi e suoi difetti.
    Cdx e Csx negli scorsi decenni si sono dimostrati incapaci di dar forza al cambiamento…
    oggi viviamo più che altro di speranze…speranze nel senso che speriamo abbiano capito dove hanno sbagliato.

    su berlusconi, beh…staremo a vedere.

    sui link che vedi a sinistra…che dire…mi piace segnalare quei siti perchè possono essere uno spunto di riflessione e perchè comunque parlano dell’Italia per come è; parlano anche dell’Italia di Berlusconi, per dirla con te…ma sono un punto di vista alternativo. Per questo tengo quelli piuttosto che altri: dell’Italia di Berlusconi, come piace a te, parlano già tutti…solo che io credo lo facciano in maniera poco oggettiva, perciò…per riequilibrare le cose…

  2. stefanoq ha detto:

    Ma tutti i link che hai sulla sinistra (l’occidentale, potere sinistro, liberal, etc) sono così liberali ed occidentali da comunicarti quello che pensa l’occidente sull’Italia di Berlusconi?

    ps.Ti avverto. Se provi a dire “questa non è l’Italia di Berlusconi ma è l’Italia distrutta da 60 anni di sinistra” ti stupro il pesce rosso!

  3. ilpensatore ha detto:

    sarebbe meglio lasciare da parte le contese sulle presunte superiorità…linguistiche…

  4. manfredi ha detto:

    appunto… era proprio questo il senso del mio intervento…

    Tanto Fuksas quanto Berlusconi (colui che dice che Di Pietro non bisogna votarlo perché non sa i congiuntivi e che Veltroni non è neanche laureato) farebbero bene a non parlare troppo, proprio perché lo svarione capita a tutti…

  5. ilpensatore ha detto:

    azz, Manfredi…che lista di svarioni!

    eh dai…la mia era una battuta, per chiudere sull’argomento!

    so bene anch’io che…nessuno può vantarsi di una cultura senza errori!!!

    ma fa specie l’atteggiamento di Fuksas, che come architetto, come tutti gli architetti, è discutibile, come uno scrittore o un musicista…ognuno potrà pensarla come vuole, o no?
    Il fatto è che vederlo distribuire sapienza, senza averne titolo mi ha scoraggiato parecchio e mi ha fatto pensare a quanto a volte l’odio per una persona possa accecare le menti!

    e poi…suvvia…chi è che non sbaglia mai?????!!!!

  6. manfredi ha detto:

    tutti maestrini qui, eh?
    A parte che definire Fuksas un tira linee non mi pare, diciamo così, un’operazione di verità culturale…

    A parte che la menata di Fuksas me la sarei comunque risparmiata, se fossi stato in lui…

    A parte tutto, sghignazzare sugli svarioni altrui è un esercizio pericoloso, soprattutto se poi si scrive a tal proposito che “Silvio ha sempre ragione”.

    Ma se dobbiamo dirla tutta, allora vediamo se “Silvio” è questo pozzo di scienza infusa.

    “In Cambogia, Ho Chi Minh faceva uccidere tutti quelli che avevano un minimo di cultura…” (Silvio Berlusconi, 21 gennaio 2007. Ma forse voleva dire Pol Pot: Ho Chi Minh stava in Vietnam).

    “A proposito dei Pacs e della sinistra, ho raccontato l’epigono della rana e dello scorpione” (Silvio Berlusconi, Tg5, 29 gennaio 2007. Ma forse voleva dire “apologo”).

    “L’intendenza seguirà, come disse De Gaulle” (Silvio Berlusconi durante l’interrogatorio davanti al pool di Milano, 13 dicembre 1994. Peccato che il motto fosse di Napoleone Bonaparte).

    “Sarò lieto di venire e di incontrare papà Cervi” (Silvio Berlusconi a “Porta a Porta”, 7 ottobre 2000. Peccato che il padre dei fratelli Cervi fosse morto da trent’anni).

    “In questo luogo, il caso ha voluto che passasse Enea in fuga con il padre Anchise, fondasse la città di Lavinia e desse il via a una dinastia dalla quale poi nacquero Romolo e Remolo” (Silvio Berlusconi al vertice Nato di Pratica di Mare, 29 maggio 2002).

    “Questa è una mia prorogativa” (Silvio Berlusconi, 16 maggio 1994).

    “L’Italia deve organizzare una tax force” (Silvio Berlusconi, 9 giugno 1994)

    “Una mia condanna sarebbe un atto teso a sovvèrtere l’ordinamento dello Stato” (Silvio Berlusconi, 1° dicembre 1994).

    “… una legge elettorale che in qualche modo soddisfasse le esigenze…” (Silvio Berlusconi, 23 gennaio 1996).

    “Credo che debbo guardare solo all’interesse del Paese” (Silvio Berlusconi a La Stampa, 29 gennaio 1996).

    “Se io fossi libero e non avressi queste responsabilità di governo…” (Silvio Berlusconi, 3 dicembre 2002).

    “Paolo di Tarso era un grande filosofo greco” (Silvio Berlusconi a “Porta a Porta”, 11 gennaio 2006. In realtà San Paolo era un ebreo nato in Cilicia).

    “Veltroni è stato folgorato come San Pietro sulla via di Damasco” (Silvio Berlusconi, 4 aprile 2008. Per la cronaca, sulla via di Damasco fu folgorato San Paolo).

    “Il partito o gruppi di partiti apparentati che ottiene anche un solo voto in più… La tragedia di Napoli e della Campania, sommerse dai rifiuti, hanno gravemente compromesso…” (dalla lettera inviata agli elettori da Silvio Berlusconi, 6 aprile 2008).

    “Simul stabunt, simul cadunt” (Silvio Berlusconi, 21 novembre 1997. Ma il futuro del latino “cadere” è “cadent”).

    “La storia ci insegna che ‘senatores probi viri’… e non dico il resto” (Silvio Berlusconi, Ansa, 19 marzo 2003. Purtroppo il detto latino è “senatores boni viri, Senatus mala bestia”).

  7. ilpensatore ha detto:

    ciao Elly…

    hai fatto bene a riportare la precisazione per intero!

    e non preoccuparti per gli errori di battitura…c’è chi ne commette di peggiori, e di concetto…eheh!

  8. Elly ha detto:

    Ops, errore di battitura. Ho scritto Cicecerone. C’è una ce di troppo -_-

  9. Elly ha detto:

    La facciamo la precisazione? Ma si, facciamola vah… a dimostrazione che Berlusconi è ignorante.

    Precisazione: Fuksas afferma che la frase “Meglio primo in un villaggio che secondo a Roma” sia stata pronunciata da Cicecerone, accusando Berlusconi di ignoranza ad “Anno zero”. In realtà è stato Cesare a dire ” Io comunque preferirei essere il primo fra costoro che il secondo a Roma ” attraversando un villaggio di barbari abitato da pochissime persone (Plutarco, Vita di Cesare, 11, 4).

  10. ilpensatore ha detto:

    eh, ma gliel’ha detto Togliatti che erano “migliori”…

    …anche a sinistra hanno avuto il loro Berlusconi che gli diceva cosa dire e cosa fare…

  11. Gwath ha detto:

    Questo esempio la dice MOLTO LUNGA sul valore intellettuale della sinistra.

    Letteralmente loro NON SANNO QUELLO CHE DICONO.

    Mi chiedo sinceramente riguardo a questi intellettuali da dove provenga questo loro “complesso di superiorità”: sono ignoranti, sono arroganti, sono faziosi, sono estremisti, sono intolleranti, sono maleducati, E SOPRATTUTTO SONO DEGLI INCOMPETENTI.

    Quindi perchè si sentono tanto superiori?

    La sinistra da qualunque punto la guardi è un fallimento COMPLETO.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: