Il Cavaliere NON tentenna. Finalmente!

Ha le idee chiare il Cavaliere.
Non tentenna su niente.
La prima conferenza stampa, da vincitore, da presidente del consiglio in pectore, scivola via senza incertezze.
Sa ciò che va bene e ciò che non va bene. Sa cosa deve fare subito e cosa può invece attendere.
Per esempio: Berlusconi non traccheggia sull’assegnazione delle presidenze di Camera e Senato, che non verranno “regalate” agli sconfitti, che già possono sentirsi rappresentati dalla più alta carica dello Stato, l’ultimo dei comunisti rimasti nelle istituzioni, il presidente Napolitano.
Anche su Veltroni esprime due giudizi che non sembrano concedere appelli: ha iniziato male piangendo lacrime di coccodrillo per le poltrone che vorrebbe ma non potrà occupare; ma ha fatto bene a ritirar fuori dal cilindro il cosiddetto “governo ombra”, utile per snellire ulteriormente i rapporti tra maggioranza e opposizione all’interno del Parlamento.

E’ l’uomo del Fare!
Ha già pronta la squadra di governo, che vuole snella e soprattutto immediatamente operativa.
Non vuol perdere tempo il Cavaliere.
Al primo punto ci sono Napoli e il problema rifiuti; il taglio dell’ICI e la detassazione degli straordinari; il bonus bebè; e solo alla fine, la questione Alitalia.
Le riforme arriveranno, ma solo dopo aver consegnato all’opinione pubblica un’immagine di sè decisamente diversa dal passato: quella dello statista che tranquillizza il Paese con la sua capacità di risolvere i problemi concretizzando le promesse elettorali.
E’ l’unico modo che Berlusconi ha per passare veramente alla Storia!

Priorità e gerarchizzazione dei problemi.
Uno splendido inizio per il Cavaliere, grintoso e volenteroso.
Sembra sia appena sceso in campo. Appare fresco, ma anche credibile.

Chissà che oggi non ci sia qualcuno che non si sia già pentito di non averlo votato!

LA CONFERENZA STAMPA DI BERLUSCONI IN BREVE:

da Libero (il blog)

Alitalia. “Non ci saranno difficoltà nell’avere una cordata di imprenditori per salvare Alitalia. Sarebbe il colmo se, dopo che Milano si èaggiudicata l’Expo 2015, non avessimo un hub vicino all’Expo e una compagnia di bandiera”.

Le tasse: “Aboliremo le tasse sulla proprietà, aboliremo via via la tassa sulle successioni, sulle donazioni e il bollo auto e moto, man mano che i conti emergenti dello Stato lo permetteranno”.

Evasione fiscale: “Continueremo nel forte contrasto all’elusione e all’evasione fiscale. E’ sommamente ingiusto, nonostante le favole che raccontano su di noi, che ci siano cittadini che possano non pagare le tasse”

Il Pdl: “Abbiamo già messo a punto insieme agli alleati le tappe accelerate grazie alle quali entro la fine dell’anno una alleanza elettorale fondata da principi comuni diventerà un’unica forza politica”.

Il Fisco: “Il governo pensa all’eliminazione dell’Irap e all’introduzione del quoziente famigliare che “è una cosa sommamente giusta”

Veltroni: “Fatemi domande sulla realtà italiana e basta con i teatrini della politica di cui ho le scatole piene. Spero che l’opposizione mantenga la coerenza nei confronti del proprio programma. La sinistra c’è in Parlamento, si chiama Pd”

Bertinotti: “Inviterò presto a cena Bertinotti per esprimergli la mia personale solidarietà e la mia più cordiale vicinanza dal mio posto di presidente del Consiglio”.

Prodi: “Penso che un governo non deve capovolgere l’attività del precedente governo. Penso che dobbiamo guardare avanti”

La giustizia: “La separazione delle carriere è un obiettivo imprescindibile: essendo stato inquisito tantissime volte e sempre assolto non posso che dare un giudizio positivo dei giudici, non la stessa cosa dei Pm”.

Al Corriere della Sera: “Spero che dopo 15 anni che tentate di farmi fuori, abbiate capito che è impossibile”

La Russia: “Credo che ci sia bisogno di un rapporto tra l’Unione europea e la Federazione russa più caldo e più ravvicinato e credo di avere un ruolo in questo”

Governo Ombra: “Spero in una chiarezza dei ruoli e che i nostri ministri si possano confrontare con un governo ombra”.

La Lega: “Ho sentito dire qualcuno che la Lega comanderà, la Lega non ha mai comandato in 5 anni di governo. Bossi è sempre stato molto ragionevole al tavolo delle decisioni, c’è un rapporto fraterno tra noi”

Il referendum: “penso che il referendum sulla legge elettorale possa essere tranquillamente bocciato dalla maggioranza dei cittadini”.

Grandi Enti: “Il prossimo governo Berlusconi confermerà i dirigenti di Eni, Enel e Finmeccanica. Hanno fatto bene, non bisogna avere la volontà di cambiare per cambiare”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Tieniti aggiornato: ISCRIVITI!


  • SOSTIENI IL BLOG!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: